Nobivac Ceppi 2019 | Cos'è? A Cosa Serve? Fa Male? Uso, Opinioni

In questa recensione parliamo di Nobivac Ceppi (vaccino veterinario antiparassitario per cani utilizzato per la prevenzione di alcune infezioni, tra cui il cimurro), analizzandone principi attivi, modo d'uso, controindicazioni ed effetti collaterali

Nobivac Ceppi 2019 | Cos'è? A Cosa Serve? Fa Male? Uso, Opinioni Ultima modifica dell'articolo: 12/06/2019

Che Cos'è

Vaccino per Cani

Nobivac Ceppi è un vaccino per cani utilizzato per la prevenzione di alcune infezioni, tra cui il cimurro, una malattia infettiva contagiosa, causata da un virus letale che colpisce cani giovani, volpi, furetti e alcuni felidi.

Nobivac Ceppi si presenta in forma liofilizzata per sospensione iniettabile.

Nobivac Ceppi NON è un farmaco di libera vendita, poiché è soggetto a prescrizione medico veterinaria.

Azienda

Nobivac Ceppi è commercializzato dall'Azienda MSD ANIMAL HEALTH Srl.

Formati Disponibili

Nobivac Ceppi è disponibile in 2 formati:

  • Nobivac Ceppi - Sc 10fl Pet 1d
  • Nobivac Ceppi - Sc 50fl Pet 1d

A Cosa Serve

Per chi è indicato

Nobivac Ceppi trova indicazione in ambito veterinario per:

  • La profilassi del cimurro
  • La profilassi dell'epatite infettiva
  • La profilassi della parvovirosi
  • La profilassi della parainfluenza
  • La profilassi delle infezioni respiratorie del cane sostenute da Adenovirus tipo 2

Caratteristiche

Generalità

Il ceppo di Parvovirus canino (CPV) C154 contenuto in NOBIVAC CEPPi è stato il primo vaccino ad alto titolo/basso numero di passaggi in grado di interferire in modo efficace con gli anticorpi di derivazione materna sviluppati contro il CPV.

Cos'è il Cimurro?

Il cimurro è una malattia infettiva contagiosa, sostenuta dal Morbillivirus, che spesso si rivela letale nei confronti di cani, volpi, furetti e alcuni felidi (ad eccezione del gatto domestico).

Il cimurro provoca danni a carico del sistema nervoso (es. convulsioni paralizzanti), catarro nasale e immunodepressione.

Come Agisce un Vaccino?

I vaccini agiscono “insegnando” al sistema immunitario (il naturale sistema di difesa dell'organismo) a difendersi da una malattia.

Il vaccino è un mezzo efficace attraverso il quale è possibile prevenire una grave patologia attraverso una esposizione all'agente infettivo (previo adeguato trattamento per renderlo innocuo).

Iniettato nell'organismo, il vaccino determina una memoria immunologica: in questo modo, nel caso il soggetto vaccinato venga a contatto con l'agente infettante, le cellule immunitarie riconoscono il patogeno e lo neutralizzano, prevenendo l'infezione.

Forma Farmaceutica

Nobivac Ceppi si presenta come un liofilizzato per sospensione iniettabile.

Gruppo Farmacoterapeutico

Nobivac Ceppi appartiene al gruppo farmacoterapeutico dei vaccini virali vivi.

Modo d'Uso

Come Usare Nobivac Ceppi

Per Via Sottocutanea.

Come si Somministra

Il contenuto di un flacone di vaccino ricostituito va inoculato per via sottocutanea. La ricostituzione del vaccino va effettuata immediatamente prima dell'uso, aggiungendo il contenuto di un flacone (1 ml) di Nobivac Lepto (vaccino contro la Leptospirosi canina), di Nobivac Rabbia (vaccino contro la Rabbia) o di Solvente per vaccini p.a.

Quando si somministra

L'età migliore per la vaccinazione dei cuccioli contro l'Epatite Infettiva e la Parainfluenza è 12 settimane, in quanto questa è l'età più precoce in cui gli anticorpi materni residui contro queste due malattie sono ridotti a livelli tali da non interferire con la risposta immunitaria alla vaccinazione.

L'età migliore per la vaccinazione dei cuccioli contro il Cimurro e la Parvovirosi è l'età più precoce in cui gli anticorpi materni residui contro queste due malattie sono ridotti a livelli tali da non interferire con la risposta immunitaria alla vaccinazione. Nella maggioranza dei casi questa età è fra la 6a e la 9a settimana di vita, ma, per assicurare una protezione ai singoli cuccioli che possiedono livelli di anticorpi materni molto elevati, si consiglia una seconda vaccinazione contro queste due malattie all'età di 12 settimane.

Programmi Vaccinali

Programma per cuccioli con elevati livelli di anticorpi contro il Parvovirus

  • 9 settimane di età Nobivac Parvo-c + Nobivac Lepto
  • 12 settimane di età Nobivac CEPPi + Nobivac Lepto o Nobivac RL

Programma per cuccioli con rischio di esposizione al Cimurro prima di 12 settimane di età:

  • 9 settimane di età: Nobivac CEP + Nobivac Lepto
  • 12 settimane di età: Nobivac CEPPi + Nobivac Lepto o Nobivac RL

Programma per cuccioli nei quali la vaccinazione non è stata praticata fino all'età di 12 settimane:

  • 12 settimane di età: Nobivac CEPPi + Nobivac Lepto o Nobivac RL
  • 14-15 settimane di età: Nobivac Lepto

Quando è necessaria una protezione molto precoce contro il Cimurro e la Parvovirosi, soprattutto nei casi in cui lo stato anticorpale materno del cucciolo è sconosciuto oppure quando si sa che è di un livello basso, si dovrà effettuare una vaccinazione con Nobivac Puppy CP all'età di 6 settimane.

Dopodiché, si potrà far seguire uno dei programmi vaccinali (a, b, o c) menzionati precedentemente a partire dall'età di 9 o 12 settimane di vita.

Richiami Vaccinali

Si raccomanda che i cani siano rivaccinati contro:

  • Cimurro, Epatite Infettiva e Parvovirosi: ogni 3 anni
  • Parainfluenza canina: ogni anno.
  • Rabbia: ogni 3 anni (ciò può però variare a seconda dei regolamenti locali).

È comunque applicabile una rivaccinazione annuale.

Composizione

Principio attivo

Ogni flacone di vaccino contiene:

  • Virus del Cimurro del cane (CDV), ceppo Onderstepoort 104- 106.0TCID50
  • Adenovirus canino tipo 2 (CAV2), ceppo Manhattan LPV3 104- 106.5TCID50
  • Parvovirus canino (CPV), ceppo 154 107.0- 108.3TCID50
  • Virus della Parainfluenza canina (CPi), ceppo Cornell 105.5- 107.0TCID50

Eccipienti

Sorbitolo, gelatina idrolizzata, digerito pancreatico di caseina, disodio idrogeno fosfato, acqua per preparazioni iniettabili.

Avvertenze

Avvertenze Speciali per l'impiego negli animali

  • Vaccinare solo cani sani.

  • Dopo la prima la prima vaccinazione, i cani non devono essere esposti a rischi di infezione per almeno 14 giorni.
  • Alcuni animali potrebbero essere immunologicamente incompetenti e rispondere insufficientemente alla vaccinazione. L'efficacia della vaccinazione deve essere salvaguardata attraverso un'adeguata gestione dei cuccioli.
  • L'esperienza pratica ha dimostrato che il tasso di anticorpi materni contro il Parvovirus posseduto dai cuccioli varia ampiamente all'interno di una stessa cucciolata, perciò il solo esame sierologico della madre non è sufficiente per determinare l'età della prima vaccinazione nei cuccioli.
  • Adottare adeguate misure veterinarie e fitosanitarie per evitare la diffusione ad altre specie sensibili.

Avvertenze speciali per l'uso negli animali

Per l'inoculazione del vaccino bisogna utilizzare un'attrezzatura sterile, evitando la contaminazione del vaccino da tracce di alcool o altro disinfettante.

Avvertenze speciali per chi somministra il farmaco

  • In caso di auto-iniezione accidentale rivolgersi immediatamente ad un medico e mostragli il foglietto illustrativo o l'etichetta del prodotto.

Utilizzo durante Gravidanza e Alattamento

È consentito l'uso in gravidanza.

Non sono disponibili dati sulla sicurezza del prodotto durante l'allattamento.

Conservazione

Conservare al buio e in frigorifero fra +2° e 8° C.

Non congelare.

Prendere adeguate precauzioni per non esporre il vaccino per lungo tempo o ripetutamente a temperature ambientali elevate.

Controindicazioni

Non utilizzare nei furetti e nei visoni. Non vaccinare animali ammalati o con malattia in incubazione.

Non vaccinare animali sottoposti a antisiero-terapia o terapie immunosoppressive se non siano trascorse almeno 4 settimane.

Effetti Collaterali

Reazioni Avverse

Occasionalmente, si può verificare una leggera reazione di ipersensibilità di tipo anafilattico, come è possibile che avvenga dopo somministrazione di qualunque proteina esogena. Questi tipi di reazione sono nella maggior parte dei casi autolimitanti.

Dopo la vaccinazione si può osservare un piccolo e transitorio rigonfiamento al sito d'inoculo.

Quando somministrato con altri vaccini inattivati Intervet, tale rigonfiamento può presentarsi con maggiore frequenza, comunque sempre in linea con quanto si può prevedere utilizzando i vaccini inattivati singolarmente.

In rari casi subito dopo la vaccinazione si può osservare aumento transitorio della temperatura e/o reazioni acute e transitorie di ipersensibilità (anafilassi) - con una sintomatologia che può includere abbattimento, edema del muso, prurito, dispnea, vomito, diarrea o collasso.

Sovradosaggio

Nessun sintomo particolare a 10 volte la dose.

Interazioni con altri farmaci veterinari

Non sono disponibili informazioni sulla sicurezza e l'efficacia dell'uso concomitante di questo vaccino con altri.

Prezzo e Offerte

Il farmaco Nobivac Ceppi, in Italia, non può essere venduto online, poiché vige l'obbligo di prescrizione medico-veterinaria.

Consultare il veterinario.

Scrivi la Tua Recensione

Se hai già utilizzato Nobivac Ceppi, puoi esprimere la tua opinione votando il prodotto e scrivendo una breve recensione. Recensioni di carattere pubblicitario, contenenti link o linguaggio inadeguato, saranno eliminate

Valutazione Globale - Soddisfazione complessiva

Efficacia

Rapporto Qualità/Prezzo

Facilità d'Impiego

Effetti Collaterali

×