Sospensione Posteriore - Bici

Sospensione Posteriore - Bici
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Anche detta shock, la sospensione posteriore è una componente facoltativa delle mountain bike.
La sospensione posteriore della bici è un sistema di ammortizzamento supplementare a quello anteriore tipico delle così dette “full amortized” o “biammortizzate”, ragion per cui non esistono bici dotate di sospensione posteriore e sprovviste di forcella ammortizzata.
La scelta di una mtb provvista o meno di questo elemento nasce da un'esigenza ben precisa, ovvero la capacità di ammortizzare urti la cui entità è ben al di sopra della norma; questi, oltre a pregiudicarne il comfort, potrebbero incidere negativamente sulla stabilità o addirittura sull'integrità della bici stessa.
Contrariamente alla forcella ammortizzata, la sospensione posteriore non può essere aggiunta. Infatti, la bicicletta con sospensione posteriore deve nascere per alloggiare questo genere di ammortizzatore, ragion per cui il telaio pare abbastanza differente rispetto ad quello normale.

Come Funziona?

La sospensione posteriore è singola, ovvero composta da un unico pistone ed un unico corpo esterno che mettono in comunicazione i foderi del retrotreno col tubo piantone e/o col tubo obliquo e/o col tubo orizzontale; in base al caso, la sospensione posteriore si mostra orizzontale o verticale. Differentemente dalla forcella ammortizzata, che si attacca direttamente sulla ruota anteriore, la sospensione posteriore interessa due porzioni del telaio (una delle quali si unisce poi alla ruota posteriore).
I foderi del carro posteriore che alloggiano la sospensione sono provvisti di giunzioni a snodo che fungono da leveraggi; questo sistema aumenta la corsa del pistone in maniera indiretta, raddoppiandola o triplicandola.

Vantaggi e Svantaggi

La presenza di una sospensione posteriore porta vantaggi e svantaggi.
Com'è facilmente deducibile, i vantaggi principali sono:

  • Aumento della comodità (riduce i traumi alla colonna vertebrale)
  • Riduzione delle sollecitazioni meccaniche sui vari apparati del ciclo (cerchio, raggi, mozzo ecc)
  • Aumento del controllo, soprattutto in discesa.

D'altro canto, la sospensione posteriore presenta non pochi svantaggi sia assoluti, sia potenziali:

  • Aumento del peso totale della bici
  • Aumento del costo del ciclo
  • Aumento della manutenzione
  • Dissipazione dell'energia della pedalata in salita e talvolta anche in pianura

Tipi

La sospensione posteriore può essere di vari tipi.
La principale distinzione riguarda il principio meccanico: ad olio, ad aria o a molla. Anche all'interno dello stesso tipo esistono delle non poche differenze in base al modello.
Una seconda classificazione potrebbe essere fatta a seconda degli innesti sul telaio, talvolta parecchio differenti gli uni dagli altri.

Prezzo

Come anticipato, le mountain bike non possono essere dotate successivamente di ammortizzatore posteriore, ma devono nascere come “full”.
Parlando di prezzi, è dunque necessario riportare il costo dell'intero prodotto. Sono facilmente reperibili delle mtb biammortizzate di bassa gamma a soli 200€, mentre i prodotti di alto livello raggiungono facilmente i 6000€. Nei casi più estremi ci si avvicina parecchio ai 10000€.

123,82Totale 123,82€

ZqiroLt Ammortizzatore Bici, Molla Sospensione Sospensione Posteriore Bici MTB da 190mm-240mm 190MM

15,22Spedizione PRIMETotale 15,22€

Ammortizzatore antiurto per sospensione centrale BTT (diverse misure).

35,95Spedizione PRIMETotale 35,95€

Rockshox 600 Psi Pompa, Nero
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Sospensione Posteriore Bici

Votazione Media 3.9 / 5. Conteggio Voti 29.
×