Freno a U

Funzionamento

Il freno a U (o U brake) è un sistema di riduzione della velocità per la bici più semplice del freno a tamburo (ma meno efficace) e del freno a contropedale, ma decisamente più efficace del freno a tampone e della resistenza allo scatto fisso; molto simile al freno cantilever, pare adatto sia alla ruota anteriore che a quella posteriore.
Il freno a U viene azionato da una leva manuale sul manubrio. Il comando viene tramesso a due leve frenanti (una coppia ogni ruota) rispettivamente munite di pattini in gomma. Le due leve frenanti sono articolate fra di loro (differentemente dal freno cantilever nel quale sono del tutto separate) e si fissano al telaio con una lunga vite che si innesta al traversino dei foderi posteriori obliqui del telaio o la forcella (sopra la testa o la saldatura). I pattini esercitano attrito comprimendo la pista frenante del cerchio e rallentano la ruota.
La trasmissione dell'impulso avviene tramite due cavi metallici disposti in serie: un cavo sdoppiato che comanda le due leve frenanti sopra la ruota ed un cavo di comando che, perpendicolare e collegato ad esso, giunge fino alle leve manuali sul manubrio.

Vantaggi e Svantaggi

Il freno a U è molto potente e non presenta il tipico aspetto negativo del freno cantilever. In caso di rottura del cavo di sdoppiato (comunque presente, a differenza del freno a rulli), le leve frenanti rimangono in sede e non cadono tra i raggi rischiando di bloccare la ruota.
Tuttavia, l'escursione dei pattini è sempre piuttosto ridotta e la registrazione rimane piuttosto difficoltosa. Anche in questo caso, per la sporcizia o una regolazione poco accorta, sono abbastanza probabili l'usura eccessiva e/o irregolare dei pattini e del cerchio.
Il freno a U, come il cantilever, può essere monitorato continuamente grazie alla sua ottima visibilità.
Ha meno spazio del cantilever tra la ruota e la pinza frenante (dove si può bloccare il fango), ragion per cui è considerato un freno più adatto alle bici stradali.