Rayon - Abbigliamento - Proprietà e Vantaggi del Tessuto

Il rayon è una fibra artificiale con origini naturali; dalla fine del XIX secolo, viene infatti prodotto a partire dalla cellulosa naturale. In generale, vanta caratteristiche simili alla seta, ma può essere prodotto in diverse tipologie

Rayon - Abbigliamento - Proprietà e Vantaggi del Tessuto

Cos'è il Rayon?

Rayon è il termine generico con cui si indicano le fibre cellulosiche artificiali, utilizzate prevalentemente nell'industria tessile.

I rayon si ottengono trasformando in filamenti la cellulosa ricavata da un materiale grezzo (legno, paglia, carta, bambù, cascami del cotone ecc.) e lavorata con processi chimici e meccanici.

A seconda dei processi produttivi adottati, si distinguono diversi tipi di Rayon: Rayon viscosa, Rayon modal (e micromodal), Rayon cupro (cuproammoniacale), Rayon acetato e Lyocell. Un ulteriore tipo, il Rayon alla nitrocellulosa (o Rayon Chardonnet, in onore al suo scopritore), è stato il capostipite di queste fibre; tuttavia - dopo la sua scoperta nel 1891 e la successiva produzione industriale - venne presto abbandonato per l'elevata infiammabilità e gli alti costi di produzione. Al suo posto si preferì adottare il procedimento di filatura alla viscosa (Rayon Viscoso), ancor oggi molto diffuso.

Il settore tessile assorbe la maggior parte della produzione di Rayon, che tuttavia trova (o ha trovato) anche altre applicazioni, come nell'industria degli pneumatici, delle cinture e delle pellicole cinematografiche.

Il rayon fu inizialmente chiamato "seta artificiale" o "seta del legno", mentre la parola rayon fu introdotta per la prima volta nel 1924.

Il termine rayon - raggio in francese - deriverebbe dall'allusione all'estrema luminosità della fibra, comparabile a quella dei raggi solari.