Tunnel Carpale - Combatterlo con Integratori? Sì, oggi è Possibile!

Principi attivi come l'acido alfa lipoico, la boswellia serrata, la curcumina e il PEA possono essere usati con successo nel trattamento della sindrome del tunnel carpale. Cerchiamo di capirne meglio l'efficacia e il modo d'uso corretto

Tunnel Carpale - Combatterlo con Integratori? Sì, oggi è Possibile!

Sindrome del Tunnel Carpale

La sindrome del tunnel carpale (STC) è un disturbo causato dalla compressione del nervo mediano a livello di una particolare regione del polso, chiamata appunto tunnel carpale.

I sintomi della STC comprendono dolore, intorpidimento e formicolio a carico delle prime tre dita della mano (pollice, indice, medio) e in parte del quarto dito (anulare, sulla faccia radiale). La sintomatologia spesso si accentua nel corso della notte e può esacerbarsi in seguito allo svolgimento di attività lavorative intense oppure in seguito a movimenti di flessione o estensione estremi del polso per un tempo prolungato.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome del tunnel carpale non riconosce cause ben identificabili ed è quindi da considerarsi di origine idiopatica. Ad ogni modo, alcuni fattori di rischio predisponenti sono accertati da tempo, come per esempio:

  • attività lavorativa che espone mani e polsi a sollecitazioni meccaniche ripetute
  • ipotiroidismo 
  • l'artrite reumatoide e la gotta
  • l'obesità
  • alcuni fattori genetici e anatomici
  • traumi pregressi a carico del polso
  • condizioni fisiologiche particolari, come per esempio, la gravidanza.

La cura della sindrome del tunnel può essere conservativa, tramite tutori per il polso e specifici farmaci (FANS e corticosteroidi, anche per iniezione locale), o chirurgica, a seconda della gravità e della durata della sintomatologia.

Esistono Integratori Efficaci?

La scarsa efficacia dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, come ibuprofene, naprossene, aspirina ecc.) e gli effetti collaterali legati all'uso prolungato dei corticosteroidi hanno contribuito alla diffusione di trattamenti di medicina alternativa nella cura della sindrome del tunnel carpale (STC).

Tra questi, uno dei trattamenti più noti, efficaci e studiati si basa sull'impiego di sostanze ad attività antiossidante e neurotrofica, quali, per esempio, l'acido α-lipoico, coadiuvate da altri principi attivi ad attività antalgica/antinfiammatoria, come gli estratti di boswellia serrata, di curcuma (curcumina e altri curcuminoidi) e la palmitoiletanolamide