Lattulosio 2019 | Cos'è? A Cosa Serve? Dosi, Uso ed Effetti Collaterali

In questo articolo parliamo del Lattulosio e delle sue Attività Lassative e Detpssoficanti, analizzandone Meccanismo d'Azione, Efficacia Clinica, Prezzo, Uso, Effetti Collaterali e Controindicazioni

Lattulosio 2019 | Cos'è? A Cosa Serve? Dosi, Uso ed Effetti Collaterali
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Cos'è

Il lattulosio è uno zucchero artificiale, che assunto per bocca produce un forte effetto lassativo.

L'effetto purgante del lattulosio viene sfruttato da numerosi farmaci e integratori, indicati per facilitare l'evacuazione intestinale nei casi di stitichezza occasionale.

Poiché l'organismo non è in grado né di digerire né di assorbire il lattulosio, questo prodotto avanza nel tubo digerente fino a raggiungere il colon.

Metabolizzato dalla flora batterica del grosso intestino, il lattulosio provoca un aumento dell'acidità nel colon, stimolandone l'attività. In questo modo, si ha una maggior ritenzione idrica a livello del colon, con conseguente ammorbidimento delle feci e maggiore facilità di evacuazione.

Agendo come sostanza prebiotica, il lattulosio favorisce la crescita di batteri benefici (quali i bifidobatteri e lactobacilli), mentre contrasta la proliferazione di batteri potenzialmente patogeni (quali il clostridio e l'escherichia coli). In questo modo, grazie al lattulosio, si può ottenere un più favorevole equilibrio della flora intestinale

Sempre a questo livello, il lattulosio è anche in grado di impedire il passaggio in circolo di determinate sostanze tossiche contenute nelle feci, che sono quindi eliminate con l'evacuazione.

In particolare, il lattulosio facilita l'eliminazione di ammoniaca, una sostanza tossica se si accumula tropo nell'organismo.

A Cosa Serve

Indicazioni: Per Quali Malattie si Usa il Lattulosio?

Il lattulosio si usa:

  • come lassativo, indicato per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale;
  • come dettossificante, indicato per il trattamento di gravi malattie del fegato:
    • cirrosi epatica;
    • encefalopatia portosistemica (EPS), una malattia causata da un'alterazione delle funzionalità del fegato e caratterizzata da confusione mentale, sonnolenza e disorientamento.

Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento.

14,00Spedizione PRIMETotale 14,00€

FORSTIP BioTherapic® | Integratore Alimentare a Base di Prugne, Lamponi e Lattulosio | Flacone da 150 ml con Misurino da 10 ml | Gusto Lampone

Come si Usa

Informazioni sulla Posologia - Prenda il Lattulosio seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

Dosaggio: Quanto Lattulosio Prendere al Giorno?

Per l'effetto lassativo, la dose di lattulosio corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione. Prenda inizialmente la dose minima prevista, che potrà aumentare a seconda delle necessità ma senza mai superare la dose massima indicata.

ATTENZIONE: Per l'effetto detossificante, il lattulosio viene venduto come farmaco con obbligo di prescrizione medica e dev'essere usato secondo quanto prescritto dal medico, nel rispetto delle informazioni contenute nel foglio illustrativo.

ADULTI

Per l'effetto lassativo, la dose iniziale è di 12 grammi di lattulosio al giorno, seguiti da 6 g al giorno come terapia di mantenimento.

In alcuni casi, può essere richiesta una dose iniziale più alta (12-24 g) che deve essere quindi progressivamente ridotta fino all'ordinaria dose di mantenimento.

BAMBINI

Per l'effetto lassativo:

  • Il lattulosio deve essere usato nei bambini soltanto nei casi di assoluta necessità e dietro prescrizione del medico.
  • Nei bambini da 6 a 14 anni la dose raccomandata è di 12 g al giorno come dose iniziale, seguiti da 6 g al giorno come terapia di mantenimento.
  • Nei bambini da 1 a 5 anni la dose raccomandata è di 3 - 6 g al giorno.
  • Nei lattanti la dose raccomandata è di 3 g al giorno, secondo prescrizione medica.

Avvertenze

  • Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto lassativo del lattulosio.
  • Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Per Quanto Tempo Prendere Lattulosio?

  • Per l'azione lassativa, prenda il lattulosio il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni consecutivi. Se non nota miglioramenti, si rivolga al medico, che valuterà la situazione e l'eventualità di un trattamento prolungato.
  • Per l'azione detossificante, assumere il medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista

Come si Prende Lattulosio?

  • Per l'azione lassativa, assuma il lattulosio preferibilmente la mattina a digiuno o la sera prima del pasto. La dose giornaliera può essere assunta anche in un'unica somministrazione.
  • Per l'azione detossificante, assumere il medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista.

Dopo Quanto Tempo fa Effetto?

  • In generale, l'effetto lassativo avviene di regola dopo 1-2 giorni
  • Ci possono volere alcuni giorni (2-3) prima che il trattamento inizi a fare effetto.

Sovradosaggio

Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Lattulosio

Un sovradosaggio può causare diarrea e forti dolori alla pancia (crampi addominali), che si risolvono con la sospensione del trattamento.

Se lei (o qualcun altro) ha assunto una dose eccessiva di Lattulosio o se pensa che un bambino possa avere preso questo medicinale, avverta immediatamente il medico o si rivolga al Pronto Soccorso dell'ospedale più vicino.

Se Dimentica di Assumere Lattulosio

Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di Lattulosio, si rivolga al medico o al farmacista.

Come Funziona

Coma Agisce Lattulosio? Quali Effetti Produce?

Il lattulosio (β-galattosio-fruttosio) è un dissacaride sintetico.

Il lattulosio non viene assorbito dal corpo umano perché non viene digerito nell'intestino tenue, a causa della mancanza di un enzima specifico.

Azione Lassativa

Nell'intestino crasso si verifica una digestione del lattulosio da parte della flora batterica locale, da cui si originano acidi organici (acido lattico, acido acetico); queste sostanze stimolano l'attività dell'intestino insieme con l'aumento di volume delle feci e con questo si rende possibile l'evacuazione di feci molli.

Azione Prebiotica

Il lattulosio viene degradato dai batteri saccarolitici (soprattutto Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum) di cui favorisce lo sviluppo, specialmente a detrimento della flora batterica proteolitica.

Azione Detossificante

Gli acidi organici a basso peso molecolare che originano dalla metabolizzazione del lattulosio, in particolare l'acido lattico, determinano una diminuzione del pH fecale che provoca la conversione dell'ammoniaca in ione NH4+, non assorbibile.

Il lattulosio determina inoltre una diminuzione della produzione di sostanze tossiche, che nelle gravi insufficienze epatiche il fegato non è più in grado di metabolizzare.

In questo modo, il lattulosio è in grado di indurre un notevole miglioramento sintomatico in condizioni di gravi malattie epatiche, prevenendo lo sviluppo di coma epatico ed encefalopatia epatica.

14,00Spedizione PRIMETotale 14,00€

FORSTIP BioTherapic® | Integratore Alimentare a Base di Prugne, Lamponi e Lattulosio | Flacone da 150 ml con Misurino da 10 ml | Gusto Lampone

Controindicazioni

Quando è meglio NON Usare Lattulosio

L'assunzione di lattulosio è controindicata:

  • se è allergico al lattulosio o ad uno qualsiasi degli altri componenti del medicinale o dell'integratore che lo contiene;
  • se soffre di dolori addominali di origine sconosciuta;
  • se soffre di nausea e vomito;
  • se ha un' ostruzione o un restringimento (stenosi) dell'intestino;
  • se nota la presenza di sangue di origine sconosciuta nelle feci (sanguinamento rettale);
  • se soffre di un' eccessiva perdita di liquidi dall'organismo (disidratazione);
  • se soffre di galattosemia, una malattia genetica che impedisce la digestione di alcuni zuccheri (galattosio).

Avvertenze e Precauzioni

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere prodotti a base di lattulosio.

Se, dopo alcuni giorni, le feci sono troppo liquide, basta ridurre le dosi consigliate.

L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o a dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali e altri fattori nutrizionali essenziali.

Prenda questo medicinale con cautela ed informi il medico nei seguenti casi:

  • se la dose iniziale Le ha causato diarrea, in quanto è necessario ridurre immediatamente il dosaggio e interrompere l'assunzione nel caso la diarrea dovesse persistere;
  • se ha episodi frequenti di diarrea con conseguente perdita di acqua, in quanto il lattulosio potrebbe aggravare questa situazione;
  • se sta assumendo dei medicinali per facilitare l'evacuazione intestinale (lassativi), in quanto l'uso di altri lassativi soprattutto durante la fase iniziale del trattamento andrebbe evitata;
  • se soffre di diabete, perché il prodotto - oltre al lattulosio - potrebbe contenere altri zuccheri quali lattosio, galattosio e tagatosio;
  • se deve sottoporsi ad esami dell'intestino come la rettoscopia o la colonscopia ed è necessaria una procedura chirurgica (elettrocauterizzazione), in quanto potrebbero verificarsi possibili complicanze dovute all'assunzione di lattulosio;
  • se sta assumendo altri medicinali.

Approfondimento - Cos'è la stitichezza?

La stitichezza (detta anche stipsi o costipazione) è un disturbo che coinvolge il meccanismo della defecazione.

Si manifesta come un'incapacità o in una difficoltà nell'evacuare i residui della digestione degli alimenti attraverso lo svuotamento dell'ampolla rettale.

Tali difficoltà si possono manifestare in due modi:

  • con la mancata evacuazione
  • e/o sotto forma di feci dure e di volume ridotto.

Spesso, la stitichezza trascina con sé una serie di disturbi secondari, quali: irascibilità, astenia, difficoltà digestive, sensazione di pancia gonfia, malessere generale.

Quando si parla di Stitichezza?

In presenza di stitichezza diventano comuni sintomi come il gonfiore addominale, la digestione lenta e difficoltosa, la ridotta evacuazione di feci e le malattie colonproctologiche (emorroidi, ragadi anali).

A livello medico, per porre diagnosi di stitichezza è necessario che siano riscontrabili almeno 2 dei sintomi seguenti, negli ultimi 12 mesi e per almeno 12 settimane (anche non consecutive): 

  • Sforzo eccessivo per almeno il 25% delle evacuazioni;
  • Feci caprine o dure per più almeno il 25% delle evacuazioni;
  • Sensazione di evacuazione incompleta per almeno il 25% delle evacuazioni;
  • Sensazione di occlusione rettale per almeno il 25% delle evacuazioni;
  • Ricorso ad operazioni manuali per svuotare il retto per almeno il 25% delle evacuazioni;
  • Numero di evacuazioni settimanali inferiore a 3.

Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di persone. Si consideri, invece, che la stitichezza si ha quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle abitudini personali e sono associate all'emissione di feci dure. Se gli episodi di stitichezza si presentano ripetutamente deve essere consultato il medico.

Norme Comportamentali per Combattere la stitichezza

Occorre tenere presente che, nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere il problema della stitichezza.

I consigli che seguono, da discutere insieme al suo medico curante, la aiuteranno a modificare o correggere le cattive abitudini che spesso sono all'origine della stitichezza:

  • Faccia regolarmente dell'esercizio fisico.
  • Beva a sufficienza, vale a dire almeno 1,5 litri d'acqua al giorno.
  • Non salti mai i pasti e non incominci una dieta prima che il suo intestino abbia ripreso a funzionare regolarmente.
  • Incominci la giornata con una buona colazione: pane integrale, frutta, caffè (non forte), yogurt.
  • Non ignori lo stimolo ad evacuare.
  • Non assuma lassativi per periodi prolungati senza consultare il medico.
  • Mangi di preferenza frutta non sbucciata, verdura cruda, noci, fichi, prugne secche, pane integrale, pane di segale, siero di latte, yogurt.
  • Mangi lentamente e mastichi a fondo ogni boccone.
  • Eviti di mangiare grandi quantità di toast, pane bianco, biscotti, tè forte, banane, riso brillato, uova sode.

Bambini e Adolescenti

Lattulosio può essere somministrato a Bambini e Adolescenti?

A titolo precauzionale, nei bambini sotto i 12 anni i lassativi possono essere usati solo dopo aver consultato il medico. L'uso di lassativi nei bambini deve essere limitato solo a casi eccezionali e sotto stretto controllo medico.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Il lattulosio non altera la capacità di guidare veicoli o di altri macchinari.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di lattulosio, si rivolga al medico o al farmacista.

Gravidanza e Allattamento

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere il lattulosio.

Durante la gravidanza e l'allattamento, il lattulosio dev'essere usato solo in caso di necessità e sotto il diretto controllo del medico.

Interazioni

Altri medicinali e Lattulosio

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

Non assuma altri medicinali per facilitare l'evacuazione intestinale (lassativi) durante il trattamento con lattulosio, specialmente nella fase iniziale del trattamento.

Prenda questo medicinale con cautela e informi il medico se sta assumendo:

  • medicinali per regolare la coagulazione del sangue (derivati cumarinici, acenocumarolo o fenprocumone), in quanto il lattulosio potrebbe aumentare l'effetto con il rischio di sanguinamento;
  • medicinali usati contro le infezioni batteriche (agenti antibatterici a largo spettro) o antiacidi (farmaci utilizzati per diminuire l'acidità di stomaco), assunti per via orale, in quanto questi farmaci potrebbero ridurre l'effetto del lattulosio;
  • medicinali che contengono l'antibiotico neomicina, a causa di un possibile effetto sinergico con il lattulosio (maggiore attività per entrambi i farmaci);
  • medicinali usati per aumentare la funzionalità del cuore (digitalici), in quanto il lattulosio potrebbe aumentare il rischio di effetti indesiderati;
  • medicinali usati per alleviare le infiammazioni e il dolore a base di mesalazina (5-ASA), in quanto il lattulosio può modificare il pH dell'intestino alterando così l'efficacia di tali farmaci.
  • In generale non assuma i medicinali insieme a lattulosio in quanto la loro efficacia potrebbe essere modificata dal fatto che il lattulosio può alterare il loro tempo di permanenza nell'intestino.

Effetti Collaterali

Quali sono gli Effetti Collaterali di Lattulosio?

Come tutti i medicinali, il lattulosio può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati (non è nota la frequenza con cui si possono verificare tali effetti):

  • diminuzione eccessiva della quantità di calcio nel sangue (ipocalcemia);
  • aumento eccessivo della quantità di sodio nel sangue (ipernatriemia);
  • eccessiva perdita di liquidi dall'organismo (disidratazione);
  • diarrea, nausea e vomito;
  • aria nella pancia (flatulenza e meteorismo);
  • forti dolori alla pancia (crampi addominali).
Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati relativi all'uso di Lattulosio.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati nel foglio illustrativo, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione

Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza del medicinale.

Prezzo e Offerte

Quanto Costa il Lattulosio?

Prezzo Lattulosio - Scopri le Migliori Offerte delle Farmacie e delle Parafarmacie autorizzate alla Vendita Online di Lattulosio

14,00Spedizione PRIMETotale 14,00€

FORSTIP BioTherapic® | Integratore Alimentare a Base di Prugne, Lamponi e Lattulosio | Flacone da 150 ml con Misurino da 10 ml | Gusto Lampone

18,38Totale 18,38€

Sciroppo lattulosio Hexal 1000 ml

11,00Totale 11,00€

RITMOLAX FLUIDO CONCENTRATO 200 ml. Lassativo con aloe vera, inulina, prugna, mannite
+Mostra Altre Offerte

Scrivi la Tua Recensione

Se hai già utilizzato Lattulosio, puoi esprimere la tua opinione votando il prodotto e scrivendo una breve recensione. Recensioni di carattere pubblicitario, contenenti link o linguaggio inadeguato, saranno eliminate

Valutazione Globale - Soddisfazione complessiva

Efficacia

Rapporto Qualità/Prezzo

Facilità d'Impiego

Effetti Collaterali

×