Preservativi e Sesso Sicuro - Guida 2018 Sui Preservativi

Preservativi e Sesso Sicuro - Guida 2018 Sui Preservativi

Sesso Sicuro

Preservativo: un Metodo Contraccettivo Efficace

Ci sono infiniti modi per fare l'amore, ma solo uno ci permette di vivere il sesso in modo sicuro: utilizzare correttamente il preservativo.

Il preservativo è l'unico metodo contraccettivo che protegge efficacemente entrambi i partner da malattie sessualmente trasmissibili e da gravidanze non attese.

Il protagonista degli articoli che seguono è proprio il preservativo: attraverso questa giuda, potrai scoprire tutti i segreti riguardanti il sesso sicuro, capire cos'è il preservativo e come si indossa in modo corretto, quali sono i suoi vantaggi e perché (e quando) è importante utilizzarlo.

Cosa sono?

Metodo Contraccettivo barriera

I preservativi sono speciali guaine impermeabili in lattice (o in poliuretano), capaci di adattarsi perfettamente alle dimensioni e alla forma del pene in erezione.

Più precisamente, i preservativi sono considerati metodi anticoncezionali “barriera” perché, durante il rapporto, raccolgono lo sperma eiaculato impedendo che questo entri in vagina, comportandosi proprio come una barriera fisica, tale da prevenire un'eventuale gravidanza.

Preservativi, Profilattici e Condom

I preservativi sono metodi contraccettivi conosciuti anche con il nome di profilattici o condom; sono gli unici dispositivi medici che, usati correttamente durante un rapporto sessuale, permettono contemporaneamente di:

  • Proteggere entrambi gli amanti da malattie trasmissibili sessualmente, come clamidia, gonorrea, epatite B, AIDS, Trichomoniasi vaginale, candidosi, herpes genitale, papilloma virus HPV e sifilide
  • Prevenire gravidanze indesiderate.

Curiosità: perché il preservativo si chiama anche condom?

Spesso, siamo abituati a parlare comunemente anche di condom, senza chiederci il motivo per cui il preservativo sia conosciuto anche con questo nome.
Ebbene, l'origine del termine condom è incerta e su questo si sono sviluppate alcune ipotesi:

  • In latino, condom significa letteralmente “ricettacolo”, il che farebbe pensare alla funzione originale del preservativo, ovvero quella di raccogliere lo sperma.
  • In Francia, nella città di Condom, i macellai erano gli addetti alla realizzazione di speciali preservativi realizzati a partire dall'intestino degli agnelli.
  • Secondo gli inglesi, il nome condom deriva dal nome del dottore che, intorno al 1600, lo inventò. A quel tempo, il re Carlo d'Inghilterra chiese al dottor Condom un metodo contraccettivo che tutelasse la propria salute dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Storia del Preservativo

Quando sono nati i primi preservativi?

La storia del preservativo affonda le proprie radici nel passato.
Facciamo un breve excursus e scopriamo insieme a quanto tempo fa risale la sua origine, e perché e come, in passato, veniva utilizzato:

  • Sembra che l'utilizzo del preservativo fosse in voga fin dai tempi degli Egizi. Secondo la ricostruzione dei fatti, pare che gli egiziani di rango, prima del sesso, avessero l'abitudine di coprire il glande con una guaina ricavata dagli intestini di animali.
  • Anche i Greci utilizzavano una sorta di protezione per il pene, sfruttando le vesciche dei pesci.
  • Per allontanare “figli e spiriti maligni”, gli uomini Romani preferivano realizzare delle protezioni intrecciando dei peli ricavati dalla criniera delle mule.
  • I legionari, fieri delle loro vittorie contro i nemici, producevano una sorta di preservativi a partire dalle viscere dei nemici!
  • Gli antichi popoli orientali optavano per speciali fogli di carta oleata o, altre volte, dei cilindri di cuoio per ricoprire il loro glande.
  • Intorno al 1550, l'anatomista Gabriele Falloppio ricavò una guaina per il pene a partire dal budello di animale: all'epoca, l'obiettivo era semplicemente la prevenzione dalla sifilide.

Nonostante quanto scritto, abbiamo dovuto attendere fino al 1564 per intendere il preservativo come reale metodo contraccettivo efficace per prevenire malattie sessualmente trasmissibili, e al 1855 per utilizzare i primi preservativi in gomma. I condom in lattice furono messi sul mercato intorno agli anni '20 del 1900.

Altri Tipi di Contraccettivi

Chiaramente, i preservativi non sono gli unici metodi contraccettivi che si possono utilizzare durante un rapporto, ma sono gli unici che permettono anche di proteggere entrambi gli amanti da malattie sessualmente trasmissibili.

Di seguito, una veloce carrellata dei vari metodi contraccettivi utilizzati per prevenire una gravidanza:

  • Contraccettivi barriera:
    • Preservativo maschile
    • Preservativo femminile
    • Cappuccio cervicale
    • Diaframma
  • Contraccettivi ormonali:
    • Pillola estro-progestinica
    • Minipillola
    • Cerotto contraccettivo
    • Anello vaginale
    • Spirale IUD ormonale
    • Bastoncini ormonali impiantabili
    • Contraccettivi iniettabili
  • Contraccettivi chimici (spermicidi)
  • Contraccettivi impiantabili
    • Spirale IUD al rame
    • Spirale IUD ormonale
    • Bastoncini impiantabili sottopelle

Oltre a questi metodi contraccettivi, esiste la categoria dei cosiddetti contraccettivi naturali, come il coito interrotto, il metodo della temperatura basale, il metodo Billings e il metodo Ogino Knaus.

La lista dei contraccettivi è piuttosto fornita, ma chiaramente ognuno di essi ha un certo rischio di fallimento del metodo. È importante ricordare che gli unici in grado di proteggere efficacemente i partner non solo da gravidanze inattese ma anche da malattie trasmissibili sessualmente sono i contraccettivi barriera e, tra questi, il più sicuro e diffuso è senza dubbio il preservativo.

Consigliati per Te