Termometro al Mercurio 2019 | Uso, Cosa Fare se si Rompe, Alternative

In questa recensione parliamo del Termometro al Mercurio, descrivendone il principio di funzionamento e il modo d'uso corretto. Consigli sulle procedure da adottare in caso di rottura, prezzo, vantaggi e svantaggi, e alternative elettriche e al gallio

Termometro al Mercurio 2019 | Uso, Cosa Fare se si Rompe, Alternative Ultima modifica dell'articolo: 13/05/2019

Che Cos'è

Il termometro a mercurio è uno strumento per misurare la temperatura, che sfrutta la dilatazione termica del mercurio. Questo metallo ha infatti la capacità di dilatarsi in modo lineare all'aumentare della temperatura del sistema con cui viene a contatto.

Il termometro a mercurio appartiene alla categoria dei termometri a liquido ed è costituito da un bulbo di vetro connesso con un capillare, anch'esso di vetro e contenente mercurio.

In vicinanza del bulbo, il tubo capillare è strozzato, in modo che il mercurio liquido possa salire nel capillare ma non ridiscendere anche se la temperatura si abbassa.

Infatti, dopo aver raggiunto la temperatura massima, il mercurio, raffreddandosi, si contrae e si spezza nel punto in cui il tubo si assottiglia: la strozzatura non consente così al mercurio di tornare liberamente nel bulbo.

Per questa stessa ragione, prima di utilizzare il termometro è necessario scuoterlo affinché il mercurio scenda e si raccolga nel bulbo.

Il funzionamento del termometro a liquido è basato sulla differenza del coefficiente di dilatazione termica tra il liquido e il vetro (che rispetto al mercurio presenta un coefficiente circa 100 volte inferiore).

A Cosa Serve

Il termometro a mercurio serve a misurare la temperatura; questa tipologia di termometri non è precisissima, ma assolve comunque al suo compito in vari ambiti di applicazione.

Il termometro a mercurio più conosciuto serve a "misurare la febbre"

Divieto di Commercializzazione

Dal 3 aprile 2009 (con l'entrata in vigore di un Decreto Ministeriale che recepisce la direttiva 51/CE del 25 settembre 2007), è stata vietata la commercializzazione dei termometri a mercurio per la misurazione della temperatura corporea.

Successivamente, dal 10 aprile 2014 (in base al regolamento UE del 19 settembre 2012), è stata bandita anche la commercializzazione dei vari dispositivi di misurazione per uso industriale o professionale contenenti mercurio (come manometri, barometri, sfingomanometri ecc), ad eccezione di alcuni strumenti utilizzati per scopi specifici.

Tutti questi divieti derivano dal fatto che il mercurio è fortemente tossico, poiché provoca danni all'ambiente e, a lungo termine, anche alla salute umana.

Una volta disperso, infatti, il mercurio si può trasformare in metilmercurio, che entra nella catena alimentare concentrandosi a vari livelli fino all'uomo, che tende ad assumerlo attraverso prodotti ittici contaminanti.

Come si Usa

  • Prima di iniziare la misurazione, accertarsi che la colonnina di liquido sia al di sotto della prima tacca numerata.
  • Applicare il termometro a seconda del tipo di misurazione (ascellare, rettale, orale).
  • Dopo circa 4 minuti, il termometro avrà rilevato la temperatura corporea e sarà possibile leggerla.
  • Al termine della misurazione, il liquido termometrico deve essere riportato al di sotto della prima tacca numerata. Dato il ridotto peso del liquido, la colonnina deve essere abbassata scuotendo il termometro più volte (muovendo rapidamente il polso).
  • Il termometro è dotato di un involucro in vetro igienico ed ermetico e può essere disinfettato un numero illimitato di volte.
  • Per evitare errori, il tempo di misurazione non deve essere inferiore a 3-4 minuti.

Esecuzione delle Misurazioni

  • Misurazione rettale (ano) - La misurazione rettale viene utilizzata preferibilmente per i bambini. Introdurre il bulbo del termometro (sonda) nell'ano (circa 2 cm): all'estremità del bulbo è possibile applicare un po'di crema per la pelle od olio per neonati.
  • Misurazione orale (bocca) - La misurazione orale è quella preferita dai medici e fornisce risultati rapidi e precisi. Il bulbo del termometro deve essere posizionato a destra o a sinistra della radice della lingua in corrispondenza di uno dei due molari.
  • Misurazione ascellare (braccio) - La misurazione ascellare viene utilizzata piuttosto spesso. Il bulbo del termometro deve essere posizionato nella cavità ascellare esercitando pressione con il braccio.

Rottura: Cosa Fare?

Sebbene la vendita di nuovi termometri al mercurio sia stata bandita, la permanenza in circolazione degli strumenti acquistati in passato permarrà ancora a lungo. E' quindi importante conoscere le norme di smaltimento adeguato in caso di rottura.

Il mercurio è un metallo liquido, che già a temperatura ambiente è in grado di evaporare.

Pertanto, in caso di rottura di un termometro a mercurio, il rischio più rilevante deriva proprio dall'inalazione dei vapori che si liberano, che possono essere inalati e penetrare così nell'organismo.

In questa forma, il mercurio metallico non risulta invece pericoloso quando entra a contatto con la pelle, poiché l'assorbimento cutaneo è trascurabile; anche l'ingestione accidentale di qualche goccia di mercurio non è pericolosa, in quanto il mercurio metallico non viene assorbito a livello intestinale.

Il pericolo più importante, quindi, deriva dall'inalazione dei vapori di mercurio, con un rischio maggiore per:

  • bambini, che per la bassa statura respirano l'aria più vicina al suolo;
  • donne in gravidanza, poiché il mercurio attraversa la barriera placentare risultando fortemente tossico per il feto.

In caso di rottura accidentale di un termometro a mercurio è quindi importante:

  • allontanare i bambini e le donne incinte dalla stanza;
  • togliere eventuali bracciali o anelli (che a contatto con il mercurio si rovinerebbero in maniera irreparabile)
  • evitare qualsiasi procedura che possa frammentare ulteriormente le particelle fuoriuscite o favorire la contaminazione dell'ambiente;
  • a tal proposito, il mercurio andrebbe recuperato facendolo scivolare su un foglio di carta, oppure trattenendolo con del nastro adesivo o aspirandolo con una siringa senza ago; è consigliabile illuminare con una torcia la zona per controllare di non aver lasciato residui;
  • evitare l'utilizzo di aspirapolvere, aspirabriciole, scope elettriche o manuali ecc. poiché contaminerebbero l'aria;
  • mantenere il locale areato a lungo.

Il mercurio recuperato non dev'essere gettato nel lavandino, perché così facendo si accumulerebbe nel sifone evaporando a contatto con l'acqua calda.

Deve invece essere smaltito come rifiuto tossico; a tal proposito è possibile rivolgersi al farmacista o alle locali aziende di raccolta e smaltimento rifiuti.

Alternative

Diverse altre tipologie di termometri si basano sullo stesso principio di funzionamento del termometro al mercurio.

L'esempio più diffuso è il termometro con galinstano (talvolta definito termometro al gallio).

In questo termometro, il mercurio è stato sostituito con una lega liquida non tossica e sicura per l'ambiente (al punto che in caso di rottura può essere smaltito con i normali rifiuti domestici)

Tale lega, come ricorda il nome, è costituita da gallio, indio e stagno, e risulta completamente atossica.

Come i vecchi termometri a mercurio, anche quelli al gallio sono economici, semplici da usare e non richiedono batterie; per contro, sono abbastanza fragili (essendo costruiti in vetro) e richiedono almeno 3 minuti per la rilevazione della temperatura corporea.

3,79Totale 3,79€

Pic Vedoeco Termometro con Lente - 10 ml

Naturalmente, esistono anche moltissime moderne alternative digitali ai vecchi termometri al mercurio.

Questi prodotti possono ad esempio funzionare:

  • attraverso un sensore di temperatura (che tramuta in segnali elettrici le variazioni di temperatura rilevate);
  • captando l'energia elettromagnetica emessa dal corpo attraverso segnali infrarossi (la quale è strettamente legata alla temperatura del corpo stesso), e trasformandola in un segnale elettrico.

Questi ultimi, detti termometri a infrarossi, sono estremamente sensibili e capaci di offrire una misurazione quasi istantanea della temperatura corporea.

I termometri digitali sono generalmente dotati di un avviso acustico che segnala quando è possibile leggere il valore misurato su un apposito display; questi prodotti sono resistenti, pratici e veloci, ma sono gravati da un costo superiore sia per l'acquisto, sia per il costo delle batterie.

Prezzo e Offerte

Prezzo Termometri - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

3,79Totale 3,79€

Pic Vedoeco Termometro con Lente - 10 ml

19,99Spedizione PRIMETotale 19,99€

SVMUU Termometro Digitale Fronte e Orecchio, Termometro a Infrarossi, Allarme Temperatura Elevata, Multifunzione 4 in 1 per Bambini, Adulti e Oggetti, Approvato CE/ROHS/FDA

21,99Spedizione PRIMETotale 21,99€

SVMUU Termometro per Bambini Orecchie e Fronte, Termometro Digitale con 4 in 1 Multifunzione, Allarme Tricolore per Neonati, Bambini, Adulti e Oggetti, Certificazione CE/RoHS/FDA
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Termometro al Mercurio

Votazione Media 3.6 / 5. Conteggio Voti 27.

Termometro al Mercurio - Migliori Offerte

3,79Pic Vedoeco Termometro con Lente - 10termometro gallio
3,72PIKDARE SpA Pic Termometro Vedotermometro gallio
4,00Angelini SpA LINEA F® Termometro clinico 1termometro gallio
3,60Linea F Linea Salute Termometro Ecologico Vetro etermometro gallio
×