Emoglobina Bassa | Cause, Sintomi, Come Aumentarla

In questo articolo parliamo di Emoglobina Bassa, spiegando quali sono le Cause e con Quali sintomi si Manifesta. Valori Normali, Consigli alimentari e Integratori Utili per Aumentare i livelli di Emoglobina nel sangue

Emoglobina Bassa
Supervisione Scientifica a Cura del

Che Cos'è

L'emoglobina è una proteina presente all'interno dei globuli rossi, principalmente deputata al trasporto di ossigeno nel sangue.

L'emoglobina bassa è un problema comune, spesso dovuto a carenze di ferro nella dieta.

Quando i valori di emoglobina scendono al di sotto di un certo limite si parla di anemia; nello specifico di anemia sideropenica quando la condizione è dovuta a una carenza di ferro.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) 1, l'anemia è definita da un valore di emoglobina:

  • inferiore a 12,0 g/dL nelle donne
  • inferiore a < 13,0 g/dL negli uomini.

Tuttavia, per giungere a una diagnosi di anemia è normalmente necessario valutare diversi fattori, come la storia clinica della persona e i risultati di altri test, come RBC (conta dei globuli rossi), ematocrito, ferritina e indici dei globuli rossi (indici corpuscolari - MCH, MCHC e MCV).

La funzione principale dell'emoglobina è il trasporto di ossigeno dai polmoni ai tessuti e di anidride carbonica (CO2) dai tessuti ai polmoni 2, 3.

Valori Normali

I valori normali di emoglobina variano in base all'età e al sesso. Possono anche variare leggermente tra i laboratori e nelle diverse popolazioni:

Età Intervallo di Normalità dell'Emoglobina
Neonati 14 - 24 g/dL
Bambini 9,5 - 13 g / dL
Uomini adulti 13,5 - 17,5 g/dL
Donne adulte 12 - 15,5 g/dL

Curiosità

Il corpo umano contiene circa 750 grammi di emoglobina, per lo più contenuta nei globuli rossi. Un globulo rosso maturo contiene 70.270 milioni di molecole di emoglobina 4.

Sintomi

Un'emoglobina più bassa della media di solito non causa particolari sintomi o disturbi.

L'emoglobina è una parte essenziale dei globuli rossi, che forniscono ossigeno a tutte le parti del corpo. Di conseguenza, se c'è poca emoglobina la quantità di ossigeno a disposizione delle cellule diminuisce.

Durante l'attività fisica, la carenza di emoglobina, quindi di ossigeno, provoca una capacità di esercizio inferiore e un affaticamento precoce 5.

I segni e i sintomi dell'emoglobina bassa includono:

  • Fiato corto
  • Fatica e debolezza generale
  • Pelle pallida
  • Irritabilità
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Difficoltà di concentrazione
  • Palpitazioni (battito cardiaco accelerato o irregolare)
  • Intolleranza all'esercizio fisico
  • Mani e piedi freddi (ridotta capacità di mantenere la temperatura corporea interna).

Ad ogni modo, basandosi esclusivamente sui sintomi, potrebbe non essere facile rendersi conto che una persona è anemica. Questo perché le persone con emoglobina bassa tendono a mostrare sintomi lievi, a cui spesso si abituano considerandoli normali 6.

Cos'è l'Emoglobina Glicata?

L'emoglobina glicata (o emoglobina glicosilata) è un esame del sangue che permette di stimare i valori medi di glicemia negli ultimi 2-3 mesi. Se la percentuale di emoglobina glicata è più alta del normale, lo sono stati anche i livelli medi di glucosio nel sangue negli ultimi 2-3 mesi.
Conoscere i valori di emoglobina glicata è quindi molto importante per le persone affette da diabete, poiché all'aumentare dei suoi valori aumenta anche il rischio di complicanze della malattia.

Cause

Tra le più comuni cause di emoglobina bassa ricordiamo:

  • carenza di ferro: diffusa soprattutto nelle donne in età fertile, in gravidanza e nei bambini;
  • carenza di vitamina B12: colpisce soprattutto gli anziani, a causa di particolari malattie dello stomaco, e i vegani che non la integrano;
  • carenza di folati: diffusa soprattutto tra gli alcolisti e in chi segue una dieta povera di vegetali freschi; può essere indotta anche da alterazione dell'assorbimento in seguito a malattie gastrointestinali, gravidanza e assunzione di certi farmaci (come fentoina e contraccettivi orali);
  • carenza di vitamina A: rara nei paesi industrializzati;
  • carenza di rame: rara nei Paesi industrializzati;
  • esercizio di resistenza: gli atleti impegnati in discipline di endurance sviluppano spesso un'anemia sportiva; a volte si tratta di una pseudoanemia (la riduzione relativa dell'emoglobina è causata da un semplice aumento del volume plasmatico), altre volte di una vera anemia causata dalla distruzione dei globuli rossi indotta dalla contrazione muscolare ripetuta e dalla compressione del piede a terra durante la corsa;
  • perdite di sangue: incluse le perdite di sangue mestruali, le donazioni di sangue e le emorragie gastrointestinali occulte;
  • celiachia e altre malattie o disturbi che compromettono l'assorbimento dei nutrienti;
  • chirurgia bariatrica o altri interventi chirurgici di resezione dello stomaco o dell'intestino;
  • disturbi infiammatori cronici o malattie infettive;
  • aumentata distruzione dei globuli rossi: anemia emolitica;
  • disturbi genetici nella produzione di emoglobina: anemia falciforme, talassemia;
  • disturbi del midollo osseo: come leucemia, linfoma, mieloma;
  • malattie renali croniche;
  • avvelenamento da piombo o cadmio;
  • avvelenamento da aflatossine;
  • avvelenamento da monossido di carbonio.

Di seguito analizziamo nel dettaglio le cause più comuni che conducono a bassi valori di emoglobina.

Carenza di ferro

L'emoglobina contiene circa il 70% del ferro corporeo, inglobato nel cosiddetto gruppo EME, che rappresenta la parte funzionale della proteina (quella che lega l'ossigeno) 7.

La carenza di ferro abbassa i livelli di emoglobina e, una volta esaurite le riserve corporee, conduce all'anemia.

La carenza di ferro è la carenza nutrizionale più comune al mondo. Colpisce principalmente i bambini, le donne in età fertile, le donne incinte, i donatori di sangue frequenti e le persone con determinate condizioni mediche.

Nei paesi sviluppati, il 4-20% della popolazione è affetto da anemia sideropenica, mentre nei paesi in via di sviluppo queste cifre vanno dal 30 al 48% 8.

In assenza di emorragie gravi, l'anemia sideropenica si sviluppa in genere lentamente nel corso di mesi o anni.

Carenza di vitamina B12 e Folati

La carenza di vitamina B12 può portare ad anemia e disturbi neurologici.

Nella maggior parte dei casi, questo deficit vitaminico si può spiegare sulla base di:

  • assunzione dietetica insufficiente (carenze alimentari, ad esempio nella popolazione vegana);
  • malassorbimento intestinale (incapacità di assorbire la vitamina B12 assunta con gli alimenti); la causa principale è la gastrite atrofica.

La carenza di vitamina B12 interessa fino al 6% delle persone di età pari o superiore a 60 anni, mentre la carenza marginale (lieve) si verifica in circa il 20% delle persone in età avanzata 9. D'altronde, si stima che la gastrite atrofica colpisca il 10-30% delle persone di età superiore a 60 anni 10.

Una carenza di vitamina B12 può essere confusa con una carenza di folati.

Bassi livelli di vitamina B12 causano infatti una riduzione dei livelli di acido folico e i conseguenti sintomi da carenza di folati, in particolare anemia macrocitica o megaloblastica.

La carenza primaria di folati (vitamina B9) è un'altra delle principali cause di anemia 11. Può verificarsi a causa di una cattiva alimentazione, di un ridotto assorbimento intestinale, di un aumento della domanda di questa vitamina (ad esempio in gravidanza), dell'esaurimento da parte di alcuni farmaci o di disturbi ereditari 12, 13.

Perdita di Sangue

La perdita di sangue può verificarsi a seguito di ferite e ulcere, forti sanguinamenti mestruali o frequenti donazioni di sangue.

Ad esempio, uno studio pilota su 44 donne ha mostrato che le donne con ipermenorrea (sanguinamento mestruale pesante) avevano un valore di emoglobina più basso e una maggiore tendenza all'anemia 14.

Le terapie a lungo termine con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, come aspirina e ibuprofene) possono associarsi a piccole lesioni gastro-intestinali, con aumento delle perdite di sangue e aumentato rischio di anemia 15.

Anche i donatori frequenti di sangue possono soffrire di emoglobina bassa fino all'anemia 16.

La perdita di sangue occulto nelle feci, causata dalla sottostante presenza di un polipo o di un tumore al colon, può essere un'altra causa di emoglobina bassa e anemia.

Come Aumentare l'Emoglobina

Dieta

Dato che il ferro svolge un ruolo importante nella produzione di emoglobina, il primo consiglio che in genere dà il medico in caso di emoglobina bassa è iniziare a mangiare più ferro 8.

Il ferro viene assunto attraverso l'alimentazione, in particolare con alimenti come carne, pesce, fagioli, spinaci, cereali e altri alimenti. La carne e il pesce rappresentano la principale fonte di approvvigionamento alimentare, mentre il ferro contenuto nei cereali e nelle verdure viene assorbito in misura nettamente inferiore.

Nelle diete vegetariane e vegane, l'assorbimento del ferro può essere ottimizzato includendo vegetali ricchi di vitamina C durante i pasti 17.

Scopri di più sugli alimenti ricchi di ferro »

14,90Spedizione PRIMETotale 14,90€

Ferro Plus - 180 capsule integratori di ferro con vitamina b12, vitamina c e magnesio da Get in Shape

Gli alimenti carnei sono anche una ricca fonte di vitamina B12, che dev'essere opportunamente integrata nelle diete vegane.

L'assunzione di integratori di Vitamina B12 (o di alimenti fortificati) può essere consigliata agli anziani con stati carenziali e a chi segue una dieta vegetariana che esclude tutti gli alimenti di origine animale.

La cianocobalamina è disponibile su prescrizione anche in forma iniettabile e come gel nasale per il trattamento dell'anemia perniciosa. Tuttavia, grazie all'assorbimento passivo, dosi molto elevate (da 1 a 2 mg al giorno) somministrate per bocca possono comunque garantire un assorbimento quantitativamente sufficiente 18.

Scopri di più sugli alimenti ricchi di vitamina B12 »

Per quanto riguarda i folati, questi sono contenuti in un'ampia varietà di alimenti (frutta, legumi, vegetali a foglia, lievito e nel fegato). Le fonti più ricche sono rappresentate dal fegato, dalle verdure a foglia larga verde scuro, dai fagioli, dal germe di grano e dal lievito. Altre fonti sono il tuorlo d'uovo, le barbabietole, il succo d'arancia e il pane integrale.

Scopri di più sugli alimenti ricchi di acido folico »

Anche le vitamine A, D ed E possono essere utili per aumentare l'emoglobina in coloro che be sono carenti 19, 20, 21.

Integratore di Ferro e Lattoferrina

La supplementazione di ferro aumenta significativamente i livelli di emoglobina nelle persone carenti di ferro 22.

Assumere troppo ferro con gli integratori può causare disturbi allo stomaco e danni ai tessuti in casi estremi 23.

In condizioni normali, soltanto il 15-20% del ferro somministrato viene assorbito. Di conseguenza, c'è molto interesse da parte delle industrie farmaceutiche per migliorare la biodisponibilità degli integratori di ferro.

Nonostante gli sforzi, il "classico" ferro solfato (solfato ferroso) sembra meglio assorbibile sia rispetto ai sali organici sia, ancor di più, rispetto alle associazioni di ferro e vitamina C e/o acido folico e/o vitamina B12, incluse quelle a lento rilascio 24.

Queste ultime (formule a lento rilascio di solfato ferroso) risultano tuttavia meglio tollerate a livello gastrointestinale e possono essere considerate il trattamento di scelta grazie all'alta efficacia, alla tollerabilità accettabile e al basso costo 25.

Scopri di più sugli integratori di ferro »

La lattoferrina aiuta ad aumentare l'assorbimento del ferro nell'intestino.

Secondo una meta-analisi di quattro studi clinici su un totale di 600 donne, la lattoferrina bovina orale è efficace quanto il solfato ferroso (un comune integratore di ferro) nel migliorare i parametri ematologici (aumento dei livelli di emoglobina) nelle donne gravide con anemia sideropenica, ma è meglio tollerata e dà minori effetti collaterali a livello gastrointestinale 26

In uno studio su runner donne di lunga distanza, la supplementazione di lattoferrina è risultata più efficace del ferro nell'aumentare la conta dei globuli rossi e nel ridurre i livelli di acido lattico dopo una corsa di 3.000 metri 27.

Scopri di più sulla lattoferrina »

Dimagrimento

Essere in sovrappeso è stato associato a livelli più bassi di emoglobina, probabilmente a causa dell'infiammazione cronica 28.

In uno studio su 707 adolescenti, le ragazze in sovrappeso presentavano livelli più bassi di emoglobina 29.

Una maggiore espressione dell'epcidina nelle persone obese può compromettere l'assorbimento del ferro nonostante un'adeguata assunzione dietetica del minerale. La perdita di peso potrebbe però ridurre la concentrazione sierica di epcidina e migliorare in questo modo lo stato del ferro e i valori di emoglobina 30.

Prezzo e Offerte

Prezzo Integratori di Ferro - Scopri le Migliori Offerte Online selezionate per Te

14,90Spedizione PRIMETotale 14,90€

Ferro Plus - 180 capsule integratori di ferro con vitamina b12, vitamina c e magnesio da Get in Shape

19,90Spedizione PRIMETotale 19,90€

Integratore FERRO Vegavero® | 120 capsule | L’UNICO SENZA MAGNESIO STEARATO | Anemia, Mestruazioni e Stanchezza | Vegan

13,52Spedizione PRIMETotale 13,52€

Jamieson, Ferro a rilascio prolungato (1 Confezione da 100 Compresse)
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Emoglobina Bassa

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 7.
×