Colite Ulcerosa 2019 | Cause e Sintomi | È Grave? Dieta e Cure

In questo articolo parliamo della Colite Ulcerosa, delle sue Cause e dei Sintomi Associati. E' un Disturbo Grave? Quando Consultare il medico? Esami per la Diagnosi, Informazioni sulle Cure e i Rimedi Efficaci per la Cura della Colite Ulcerosa

Colite Ulcerosa 2019 | Cause e Sintomi | È Grave? Dieta e Cure
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Introduzione

La Colite Ulcerosa è una malattia infiammatoria intestinale che colpisce l'ultima porzione del tratto digerente.

In particolare, la Colite Ulcerosa intacca gli strati superficiali delle pareti interne di colon e retto, caratterizzandosi per la presenza di:

  • infiammazione cronica;
  • ulcere, ovvero erosioni che si formano nella mucosa.

Attenzione

La Colite Ulcerosa non va confusa per il Morbo di Crohn, un'altra malattia infiammatoria cronica intestinale.

Sintomi

I sintomi che accompagnano la Colite Ulcerosa possono includere:

  • dolori addominali;
  • crampi addominali;
  • presenza di sangue e/o pus nelle feci;
  • diarrea;
  • febbre;
  • tenesmo rettale (incapacità di svuotare l'intestino);
  • perdita di peso inaspettata o involontaria;
  • dolore a un fianco;
  • afte in bocca;
  • gonfiore addominale.

Lo sapevi che...

Nei bambini, la Colite Ulcerosa può provocare un rallentamento della crescita.

La gravità dei sintomi può cambiare da persona a persona; inoltre, i sintomi possono esordire all'improvviso o più lentamente.

Scopri di più sui Sintomi della Colite Ulcerosa, Continua a leggere »

Cause e Fattori di Rischio

Non è possibile identificare con esattezza la causa scatenante della Colite Ulcerosa.

Tuttavia, secondo alcune ipotesi attendibili, sembra che le cause della Colite Ulcerosa possano essere ricercate in:

  • ereditarietà;
  • disturbi del sistema immunitario;
  • infezioni batteriche o virali.

Inoltre, sono stati individuati alcuni potenziali fattori di rischio. Alcuni di questi possono includere:

  • età inferiore ai 30 anni o superiore ai 60 anni;
  • etnia caucasica;
  • alimentazione ricca di grassi e povera di fibre;
  • sesso femminile.

È una Malattia Grave?

La Colite Ulcerosa richiede un trattamento specifico per prevenire eventuali complicanze: quando non adeguatamente curata, la colite ulcerosa può provocare anche la morte di chi ne soffre.

Quando non curata, la colite ulcerosa può degenerare nel megacolon tossico*.

*Il megacolon tossico rappresenta una condizione di grave entità, in cui il colon si paralizza, andando incontro a un'esagerata distensione gassosa; di conseguenza, viene impedito il transito di materiale fecale e gas.

Da non dimenticare, inoltre, che le persone colpite da questa condizione tendono a sviluppare un maggior rischio per il cancro al colon: a tale scopo, è importante iniziare la terapia fin dai primi sintomi.

Cure

I sintomi della Colite Ulcerosa possono essere gestiti mediante la somministrazione di alcuni farmaci, quali ad esempio:

  • immunosoppressori;
  • cortisonici;
  • aminosalicilati;
  • antibiotici;
  • antidiarroici;
  • farmaci per il dolore (FANS).

Nei casi più gravi, i pazienti che non rispondono adeguatamente alle cure farmacologiche, dovranno essere sottoposti alla resezione (rimozione) chirurgica del colon.

In presenza di Colite Ulcerosa, i pazienti dovrebbero seguire un regime alimentare ben preciso, volto alla gestione dei sintomi.

Scopri di più sulla Cura della Colite Ulcerosa, Continua a leggere »

La Colite Ulcerosa in Pillole

Di seguito riportiamo i concetti base sulla Colite Ulcerosa:

  • La Colite Ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica che interessa gli strati superficiali delle pareti interne del colon e del retto.
  • Non sono chiare le cause responsabili della Colite Ulcerosa; tuttavia, sembra che un difetto del sistema immunitario e la familiarità incidano notevolmente nella comparsa dei sintomi.
  • La colite ulcerosa è sempre caratterizzata da un'infiammazione del tratto digerente e dalla comparsa di lesioni ulcerose. Ulteriori sintomi possono includere: sangue nelle feci, stitichezza, tenesmo rettale, febbre, crampi addominali.
  • La cura della Colite Ulcerosa dovrebbe essere tempestiva per prevenire gravi complicanze (es. megacolon tossico), e può prevedere la somministrazione di antibiotici, aminosalicilati, FANS, immunosoppressori e cortisonici.
  • Nei casi più gravi, la Colite Ulcerosa può richiedere la resezione chirurgica di una parte del colon.

Maggiori dettagli e informazioni sulla Colite Ulcerosa saranno illustrati nei prossimi capitoli.

Cos'è la Colite Ulcerosa

Descrizione

La Colite Ulcerosa è una condizione infiammatoria cronica che interessa la parte centrale e terminale dell'intestino crasso.

In particolare, la Colite Ulcerosa colpisce il colon e il retto, ed è sempre associata alla presenza di ulcere.

Intestino Crasso

L'intestino crasso è chiamato anche grosso intestino, e rappresenta la parte finale del tubo digerente.

Dell'intestino crasso si possono individuare più sezioni:

  • cieco;
  • colon ascendente;
  • colon trasverso;
  • colon discendente;
  • sigma o colon sigmoideo;
  • retto.

Tipi di Colite Ulcerosa

In base alla zona dell'intestino interessata dall'infiammazione, la colite ulcerosa si può classificare in più forme:

  • proctite ulcerosa: la condizione coinvolge la parte terminale del colon e il retto;
  • proctosigmoidite: la condizione coinvolge il retto e l'estremità inferiore del colon (colon sigmoideo);
  • colite del lato sinistro: la condizione interessa il retto, il lato sinistro del sigma e del colon discendente;
  • pancolite: l'infiammazione coinvolge l'intero colon;
  • colite fulminante: anche in questo caso, la colite ulcerosa interessa l'intero colon, ma si tratta di una forma grave - e fortunatamente rara - che può essere letale per il paziente.

Epidemiologia: Chi Colpisce? Quante Persone Soffrono di Colite Ulcerosa?

L'incidenza della Colite Ulcerosa e del Morbo di Crohn è simile in ogni parte del mondo.

Tuttavia, sembra che il più elevato numero di pazienti colpiti da Colite Ulcerosa di riscontri in 1:

  • Canada: tra il 1998 e il 2000, sono stati riscontrati 12,9 casi di Colite Ulcerosa ogni 100.000 abitanti;
  • USA: si stima che ogni anno, negli USA, le persone colpite da Colite ulcerosa siano 37-46 ogni 100.000 abitanti;
  • Nuova Zelanda;
  • Scozia;
  • Regno Unito: si stima che ogni 100.000 persone, 243 soffrano di Colite Ulcerosa.

In generale, il tasso di incidenza della Colite Ulcerosa può variare da 0,5 a 24,5 - 31,5persone ogni 100.000 abitanti/anno, a seconda della popolazione studiata 1, 3 .

Nei Paesi in Via di Sviluppo 3, la Colite Ulcerosa sembra essere in aumento, in particolare in 2:

  • Asia;
  • Europa Orientale;
  • America Latina.

In generale, si può affermare che le persone maggiormente coinvolte dalla Colite Ulcerosa popolino i paesi Settentrionali d'Europa e gli USA 1,2.

Inoltre, sembra che la Colite Ulcerosa compaia più facilmente tra le persone che abitano nelle zone urbane e nei Paesi Sviluppati, rispetto a quelle che popolano le zone rurali: la spiegazione è sconosciuta 3.

Etnia

Dalle ricerche eseguite, si è osservato che la Colite Ulcerosa tende a manifestarsi più frequentemente in determinate etnie 1:

  • ebrei ashkenaziti 1,3;
  • etnia caucasica;
  • persone che hanno vissuto per generazioni nell'Europa Orientale e in Russia 3.

La colite ulcerosa è più rara tra gli individui di origine asiatica 3.

Età

Si è osservato che la Colite Ulcerosa tende a manifestarsi più frequentemente durante determinate fasce d'età 1:

  • ragazzi di età compresa tra 15 e 30-35 anni 1, 4 ;
  • adulti di età superiore a 50-60 anni 4.

Curiosità

Sembra che l'intervento di appendicectomia 1 (eseguito per il trattamento dell'appendicite) possa rappresentare un fattore protettivo contro la manifestazione della Colite Ulcerosa.

Sintomi

Segni e Sintomi della Colite Ulcerosa

I principali sintomi legati alla Colite Ulcerosa possono essere riassunti in:

  • infiammazione del colon;
  • diarrea ricorrente, con possibile pus e/o tracce di sangue;
  • dolore e crampi addominali;
  • urgente necessità di svuotare l'intestino (tenesmo rettale);
  • stanchezza estrema;
  • inappetenza (perdita di appetito);
  • perdita di peso involontaria.

Segni e Sintomi Specifici

In base alla sede dell'infiammazione del colon, la sintomatologia è più caratterizzante: lo studio dei sintomi può favorire la diagnosi differenziale, ovvero la comprensione del tratto del colon interessato.

In tabella, sono riassunti i sintomi caratteristici delle varie forme di Colite Ulcerosa.

Tipo di Colite Ulcerosa

Sintomi caratteristici

Proctite ulcerosa

Rappresenta la forma più lieve della Colite Ulcerosa, che si può manifestare con:

  • Sangue nelle feci;
  • Dolore rettale;
  • Incapacità di svuotare l'intestino.

Proctosigmoidite

  • Sangue nelle feci;
  • Dolore addominale;
  • Crampi addominali;
  • Tenesmo rettale.

Colite del lato sinistro

  • Sangue nelle feci;
  • Crampi addominali sul lato sinistro;
  • Perdita di peso involontaria.

Pancolite

  • Sangue nelle feci;
  • Crampi addominali;
  • Affaticamento;
  • Perdita di peso involontaria.

Colite fulminante

  • Forte dolore;
  • Diarrea;
  • Disidratazione;
  • Shock;
  • Rottura del colon;
  • Megacolon tossico;
  • Morte.

Sintomi di Riacutizzazione

I sintomi possono riacutizzarsi improvvisamente, oppure esordire lentamente. La gravità dei sintomi può variare in base alla zona coinvolta dall'infiammazione.

Durante le fasi di riacutizzazione, i pazienti possono sviluppare altri sintomi, come ad esempio:

  • afte in bocca;
  • battito cardiaco accelerato;
  • febbre;
  • sangue nelle feci.

Quando Non è Colite Ulcerosa

Alcuni disturbi o patologie possono essere confusi per Colite Ulcerosa, poiché manifestano segni e sintomi simili.

A tale scopo, la Colite Ulcerosa va distinta da:

La sindrome di Zollinger-Ellison è una grave condizione patologica caratterizzata dalla presenza di tumori maligni (chiamati gastrinomi), che producono quantità esagerate di gastrina, un ormone che stimola la secrezione acida dello stomaco.

Colite Ulcerosa o Morbo di Crohn?

La Colite Ulcerosa tende spesso ad essere confusa con il Morbo di Crohn, un'altra malattia infiammatoria cronica.

La diagnosi differenziale tra le due condizioni dev'essere eseguita correttamente: in tabella sono riportate le differenze sostanziali tra le due malattie.

Colite Ulcerosa

Morbo di Crohn

Interessa solo gli strati superficiali del lume intestinale.

La condizione interessa anche gli strati più profondi del lume intestinale.

È sempre associata alla presenza di ulcere.

Non sempre sono presenti lesioni ulcerose.

I sintomi tendono a rimanere localizzati all'interno dell'intestino crasso.

I sintomi possono diffondersi anche a livello gastrico.

Quando Consultare il Medico

La Colite Ulcerosa non dev'essere sottovalutata. Per questo, in caso di sospetto, è importante contattare il medico, soprattutto quando:

  • si avverte spesso una sensazione di dolore addominale;
  • si nota la presenza di sangue nelle feci;
  • si ha una febbre inspiegabile da qualche giorno;
  • si soffre di diarrea, che non risponde alla terapia farmacologica;
  • la diarrea causa risvegli notturni.

Complicazioni

Quando curata adeguatamente, la Colite Ulcerosa non è una condizione mortale.

Tuttavia, quando trascurata, può provocare serie conseguenze, che possono anche mettere in serio pericolo la vita di chi ne soffre.

Le possibili complicanze derivate da una Colite Ulcerosa non curata possono includere:

  • perforazione del colon;
  • osteoporosi;
  • grave disidratazione;
  • aumento del rischio di tumore del colon;
  • grave emorragia;
  • megacolon tossico;
  • anemia sideropenica (anemia causata da un deficit di ferro nell'organismo);
  • ritardo nella crescita (complicanza tipica del bambino affetto da Colite Ulcerosa, e non curato);
  • lesioni oculari;
  • patologie a carico di fegato e vie biliari;
  • aumento del rischio di coaguli di sangue nelle vene e nelle arterie.

Cause

Colite Ulcerosa Cause

Non è ancora chiaro quale causa inneschi la colite ulcerosa.

Tuttavia, molti ricercatori concordano su un possibile difetto del sistema immunitario: sembra che la Colite Ulcerosa si possa manifestare quando il sistema immunitario si attiva contro le stesse cellule/tessuti del colon, aggredendoli e arrecando danno.

La spiegazione di quest'anomalia immunitaria è ancora da risolvere.

Fattori di Rischio

Sono stati individuati svariati fattori di rischio per la comparsa della Colite Ulcerosa:

  • familiarità: un figlio può ereditare un particolare gene dal genitore malato, dunque sviluppare la condizione di Colite Ulcerosa;
  • altri disturbi del sistema immunitario: sembra che i pazienti affetti da altre anomalie del sistema immunitario siano più a rischio di sviluppare Colite Ulcerosa;
  • fattori ambientali: ad esempio, alcune infezioni sostenute da virus o da batteri, e alcune allergie possono attivare una risposta anomala del sistema immunitario, favorendo l'infiammazione del colon;
  • età inferiore ai 30 anni o superiore ai 60 anni;
  • razza caucasica ed ebrei ashkenazita;
  • dieta povera di fibre e ricca di grassi;
  • sesso femminile;
  • colangite sclerosante*.

*La colangite sclerosante è una malattia strettamente correlata alla Colite Ulcerosa. Si tratta di una condizione infiammatoria dei dotti biliari, responsabile di lesioni cicatriziali, aderenze e restringimenti delle vie biliari; quando trascurata, la colangite sclerosante può provocare un'occlusione delle vie biliari.

Diagnosi

Visita Medica

Una diagnosi corretta deve sempre iniziare con una serie di domande, che il medico può porre al paziente per avere un'idea più precisa del disturbo e della gravità dei sintomi:

  • Quando sono iniziati i sintomi?
  • Qual è la gravità dei sintomi che percepite?
  • Avvertite dolori addominali?
  • Soffrite di diarrea? La diarrea vi fa svegliare di notte?
  • Avete viaggiato, recentemente?
  • Notate del sangue nelle feci?
  • Soffrite di dolori articolari?
  • Soffrite di eruzioni cutanee, dermatite atopica o afte in bocca?
  • Qualcuno dei vostri parenti soffre di Colite Ulcerosa?
  • Avete assunto antibiotici?
  • Assumete regolarmente FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei)?
  • Avete notato una perdita di peso inaspettata?

Per una corretta diagnosi di Colite Ulcerosa, il medico può prescrivere una serie di ulteriori test diagnostici.

Emocromo Completo

Gli esami del sangue sono indicati per:

  • ricercare la presenza di batteri nel sangue;
  • verificare un'eventuale condizione di anemia.
In presenza di Colite Ulcerosa, il valore dei globuli bianchi nel sangue e la PCR (ovvero la proteina C-reattiva, indice di infiammazione) risultano alterati, di conseguenza un esame del sangue può fare chiarezza in caso di dubbio di Colite Ulcerosa.

Esame delle Feci

La presenza di globuli bianchi nelle feci può essere indice di Colite Ulcerosa.

Inoltre, l'esame delle feci può essere utile per escludere altri disturbi, come ad esempio le infezioni causate da batteri, parassiti o virus.

Colonscopia con Biopsia

La colonscopia è utile per visualizzare l'intero colon, utilizzando un semplice tubicino, flessibile e illuminato, dotato di fotocamera.

In questa sede, può essere eseguito anche un prelievo di un tessuto (biopsia): il campione sarà poi inviato in laboratorio per ulteriori accertamenti.

Sigmoidoscopia flessibile

Similmente alla colonscopia, la sigmoidoscopia è utile per esaminare il retto e il colon sigmoide del paziente.

Clisma Opaco

I clisma opaco è un esame diagnostico utilizzato per valutare varie condizioni patologiche a carico dell'intestino crasso.

Un mezzo di contrasto al solfato di bario viene introdotto nel colon del paziente attraverso il retto. Durante questa fase, il paziente viene sottoposto a raggi X: le zone infiammate vengono messe in risalto dal mezzo di contrasto.

Altri Test di Imaging

I test di Imaging per la Colite Ulcerosa possono includere:

  • TAC: eseguibile in caso di sospetta complicazione da Colite Ulcerosa, la TAC è utile anche per rivelare la gravità dell'infiammazione;
  • Enterografia tomografica computerizzata (TC) associata a risonanza magnetica (RM): sono utili per escludere o accertare infiammazioni generiche dell'intestino.

I test di imaging possono essere utili per la diagnosi differenziale tra Colite Ulcerosa e Morbo di Crohn.

Cura e Trattamenti

Gli obiettivi principali nella cura per la Colite Ulcerosa sono:

  • alleviare i sintomi;
  • gestire le riacutizzazioni;
  • prevenire le ricadute.

È possibile raggiungere questi obiettivi seguendo una cura farmacologica specifica, che può includere:

  • antibiotici (es. amoxicillina, claritromicina, tetraciclina ecc.);
  • aminosalicilati;
  • immunosoppressori;
  • cortisonici;
  • FANS, per la gestione del dolore.

Le recidive di Colite Ulcerosa, di gravità lieve e moderata, possono essere gestite da casa.

Quando i sintomi diventano ingestibili e molto gravi, il paziente sarà costretto al ricovero ospedaliero, per prevenire le complicanze.

Chirurgia

La chirurgia può essere considerata per risolvere i casi particolarmente gravi di Colite Ulcerosa: talvolta, l'ultima opzione possibile è la colectomia, ovvero la resezione (rimozione) del colon.

La colectomia può essere totale o parziale, in base alla gravità. Durante l'intervento, è prevista anche la ricanalizzazione* del colon, ovvero il ricollegamento dei due tratti dell'intestino rimanente, per favorire la raccolta e l'esplulsione del materiale fecale.

*La ricanalizzazione dell'intestino può essere eseguita in vari modi:

  • tra due parti del colon rimanenti (tramite semplici punti di sutura);
  • tra intestino tenue e ano, nel caso in cui il colon sia stato completamente asportato;
  • tra il tratto del colon rimosso e un'apertura direttamente sull'addome (ileostomia): in questo caso, il foro va collegato a una speciale sacca di raccolta del materiale fecale, chiamata sacca ileo-anale.

Dieta e Stile di Vita

Dieta

Una dieta adeguata può rappresentare un valido aiuto per alleviare il dolore correlato alla Colite Ulcerosa, oltre che per prevenire le ricadute.

Tuttavia, va ricordato che non esistono prove certe su come l'alimentazione possa causare la Colite Ulcerosa; nonostante ciò, è evidente come in alcuni pazienti certi cibi possano peggiorare o migliorare i sintomi.

Attenzione

Prima di intraprendere qualsiasi modifica della propria alimentazione, è importante rivolgersi a un esperto della nutrizione (es. dietologo, nutrizionista), discutendo del proprio disturbo.

Di seguito, alcune misure dietetiche che potrebbero aiutare chi soffre di Colite Ulcerosa:

  • mangiare poco e spesso (5-6 pasti al giorno, piccoli e leggeri);
  • evitare le abbuffate;
  • bere molti liquidi per prevenire la disidratazione;
  • evitare le bibite gassate;
  • limitare il consumo di caffè e alcol;
  • limitare i latticini, che potrebbero esacerbare i fenomeni di diarrea;
  • non esagerare con gli alimenti ricchi di fibre;
  • preferire le verdure cotte alle verdure crude;
  • preferire alimenti ricchi di vitamina C (es. prezzemolo, peperoni, spinaci, mirtilli, frutti di bosco ecc.);
  • ridurre il consumo di legumi e di alimenti che potrebbero favorire il meteorismo;
  • mangiare pesce almeno un paio di volte la settimana;
  • limitare il consumo di alimenti piccanti.
Potrebbe essere utile tenere un diario alimentare su cui riportare gli alimenti che possono peggiorare o migliorare i sintomi.

In base ai sintomi e alla localizzazione della Colite Ulcerosa, il medico può consigliare al paziente una dieta specifica e personalizzata.

Di seguito, qualche esempio (da considerare sempre con il medico curante):

  • seguire una dieta priva di alimenti contenenti lattosio;
  • seguire una dieta a basso contenuto di fibre;
  • seguire una dieta povera di grassi;
  • seguire una dieta a basso apporto di sale.

Stile di Vita

Anche la messa in atto di alcune modifiche comportamentali potrebbe apportare beneficio a chi soffre di Colite Ulcerosa.

Tra tutti, la gestione dello stress sembra apportare notevoli benefici psico-fisici a chi soffre di Colite Ulcerosa.

A tale scopo, per ridurre lo stress e prevenire la depressione, può essere utile:

  • praticare esercizio fisico costante;
  • dormire almeno 7-8 ore a notte, per garantire il riposo e il benessere all'organismo;
  • praticare esercizi di respirazione e rilassamento;
  • iscriversi a qualche corso di yoga, pilates e meditazione;
  • cercare di rilassarsi leggendo libri, ascoltando musica o dedicandosi alle attività preferite.

Integratori e Altri Rimedi

Integrare l'alimentazione con alcuni prodotti specifici potrebbe essere utile per controllare i sintomi della Colite Ulcerosa, anche se ogni paziente rappresenta un caso a sé stante.

Prima di assumere integratori o altri prodotti, è importante rivolgersi al medico.

Alcuni di questi integratori possono includere:

  • probiotici;
  • aloe vera gel e altea: possono essere efficaci per le proprietà antinfiammatorie;
  • acidi grassi essenziali omega 3 (es. olio di pesce): possono apportare beneficio e sollievo a disturbi infiammatori cronici;
  • estratti di Boswellia: questa pianta viene utilizzata in medicina naturale e sembra efficace nel ridurre i sintomi generati dall'infiammazione;
  • estratti di bromelina: si tratta di un mix enzimatico ricavato dal gambo dell'ananas;
  • psillio: fonte di fibra, da assumere in caso di stitichezza;
  • curcuma: la curcumina presente nella curcuma può agire positivamente a livello dell'infiammazione. La teoria non è stata ancora dimostrata, ma alcuni pazienti trovano sollievo dall'assunzione della curcuma per alleviare i sintomi della Colite Ulcerosa.

Altri Rimedi

Alcune persone che soffrono di Colite Ulcerosa trovano sollievo con medicine alternative, come l'agopuntura.

Prevenzione

Non potendo risalire alla causa scatenante, non è possibile identificare un'efficace strategia per prevenire la Colite Ulcerosa.

Tuttavia, le persone che ne soffrono, possono cercare di prevenire le riacutizzazioni seguendo una dieta consona, e adottando tutte le misure comportamentali descritte nel paragrafo "Dieta e Stile di Vita".

La correzione di alcune abitudini alimentari e comportamentali può migliorare la qualità di vita dei pazienti che soffrono di Colite Ulcerosa, prevenendo così le ricadute.

Bibliografia e Letture Consigliate

Dai un voto a Colite Ulcerosa

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 10.
×