Bronchite Asmatica 2019 | Cause e Sintomi | Cure e Rimedi

In questo articolo parliamo della Bronchite Asmatica, delle sue Cause e dei Sintomi Associati. E' un Disturbo Grave? Quando Consultare il medico? Informazioni sulle Cure, i Farmaci e i Rimedi Efficaci per la Cura della Bronchite Asmatica

Bronchite Asmatica 2019 | Cause e Sintomi | Cure e Rimedi Ultima modifica dell'articolo: 11/10/2019

Introduzione

La bronchite asmatica è una condizione clinica che si manifesta quando la bronchite acuta* si associa alla presenza di asma.

*La bronchite acuta è una patologia caratterizzata dall'improvvisa e violenta infiammazione della mucosa dei bronchi, sostenuta principalmente da infezioni o allergie stagionali.

Le due condizioni sono strettamente correlate tra loro, tanto che la bronchite asmatica può essere considerata una complicanza della bronchite provocata dall'asma.

La bronchite può manifestarsi anche in assenza di asma; tuttavia, i pazienti asmatici sono più a rischio di infiammazioni e infezioni a carico dei bronchi.

Sintomi

Il quadro sintomatologico della bronchite asmatica risulta piuttosto complesso, poiché i sintomi caratteristici della bronchite acuta vengono aggravati da quelli dell'asma.

I pazienti affetti possono manifestare:

  • tosse produttiva con espettorato chiaro/giallo o verde;
  • affaticamento;
  • difficoltà respiratoria;
  • sensazione di oppressione al petto;
  • tachicardia;
  • respiro sibilante.

Scopri di più sui Sintomi della Bronchite Asmatica, Continua a leggere »

Cause e Fattori di Rischio

Cause

Nonostante la causa della bronchite asmatica non sia conosciuta con precisione, un dato certo è che la condizione è riservata ai pazienti che soffrono di asma.

Le probabilità che l'asma venga aggravata da episodi di bronchite possono aumentare a seguito di svariate cause, che possono includere:

  • infezioni virali e batteriche;
  • fumo di sigaretta e fumo passivo;
  • esposizione ad allergeni verso i quali si è sensibili;
  • esposizione ad agenti inquinanti (es. smog, sostanze chimiche/tossiche).

Fattori di Rischio

Sono stati individuati svariati fattori di rischio per la manifestazione della bronchite asmatica:

  • sistema immunitario indebolito;
  • familiarità della condizione;
  • infezioni/patologie delle vie respiratorie.

È una Malattia Grave? È Contagiosa?

È una Malattia Grave?

La bronchite asmatica può essere considerata molto pericolosa quando:

  • i sintomi dell'asma sono particolarmente violenti;
  • in presenza di infezione batterica, non viene rispettata una terapia antibiotica;
  • l'asma non viene adeguatamente curata.

In simili circostanze, la bronchite asmatica può causare un broncospasmo tale da provocare il decesso per asfissia.

È una malattia Contagiosa?

La bronchite asmatica non è contagiosa, poiché riguarda esclusivamente i pazienti che soffrono di asma. Tuttavia, chi soffre di asma ha maggiori probabilità di contrarre la bronchite, in caso di contatto con persone affette da infezioni di qualsiasi natura.

L'asma, invece, non può essere trasmessa da una persona all'altra.

Cure

La cura della bronchite asmatica prevede l'assunzione di:

  • farmaci per la gestione dell'asma, come ad esempio:
    • broncodilatatori;
    • cortisonici;
    • antileucotrieni.
  • farmaci per eliminare la causa responsabile della bronchite acuta e trattamenti casalinghi per gestire i sintomi caratteristici, che possono includere:
    • antibiotici, da assumere in presenza di infezione batterica;
    • antitussivi, per la gestione della tosse;
    • farmaci espettoranti e fluidificanti del muco;
    • mantenimento del corretto grado di umidità ambientale.

Scopri di più sulla Cura della Bronchite Asmatica, Continua a leggere »

Bronchite Asmatica in Pillole

Di seguito riportiamo i concetti base sulla bronchite asmatica:

  • La bronchite asmatica è un processo infiammatorio acuto della mucosa dei bronchi, che si manifesta in presenza di asma.
  • I sintomi più comuni della bronchite asmatica includono: tosse produttiva (con espettorato chiaro/giallo o verde), affaticamento, difficoltà respiratorie, tachicardia, oppressione al petto, respiro sibilante.
  • Una bronchite asmatica particolarmente grave e non curata può complicarsi e causare un broncospasmo tale da provocare il decesso per asfissia.
  • La bronchite asmatica prevede l'assunzione di farmaci per la gestione dell'asma (es. broncodilatatori, cortisonici e antileucotrieni), in associazione a medicinali per curare la causa della bronchite acuta (es. antibiotici, in caso di infezione batterica).
    Il trattamento prevede anche la messa in atto di strategie casalinghe e rimedi naturali, per alleviare i sintomi.

Maggiori dettagli e informazioni sulla bronchite asmatica saranno illustrati nei prossimi capitoli.

Cos'è la Bronchite Asmatica

La bronchite asmatica è una condizione clinica in cui si associano due disturbi differenti:

  • bronchite acuta;
  • asma.

Che cos'è la Bronchite Acuta?

La bronchite acuta è un'infiammazione, improvvisa e violenta, della mucosa che riveste e protegge i bronchi.

Mentre i sintomi della bronchite acuta tendono a regredire nell'arco di 7-10 giorni, l'asma è una condizione che dev'essere opportunamente gestita, poiché non è curabile.

COSA SONO I BRONCHI?

I bronchi sono le due vie aeree che si diramano dalla trachea: la loro funzione è permettere all'aria inspirata di giungere nei polmoni, dopo il passaggio attraverso le vie aeree superiori (faringe, laringe, trachea).

Ognuno dei due bronchi si ripartisce in più diramazioni, note come bronchioli, che a loro volta di diramano fino a terminare con gli alveoli polmonari.

L'albero bronchiale è la struttura costituita da polmoni, bronchi, bronchioli e alveoli polmonari.

L'interno dell'albero bronchiale è rivestito da mucosa, un epitelio (tessuto) riccamente vascolarizzato, deputato a proteggere le cavità bronchiali da microbi e sostanze dannose, assicurando una corretta umidità ai canali respiratori.Bronchite Cause

Che cos'è l'Asma?

L'asma è una condizione infiammatoria cronica delle vie respiratorie, in cui si assiste a un'ostruzione reversibile dei bronchi.

Trattandosi di una condizione cronica e non guaribile, l'asma alterna fasi senza sintomi con esacerbazioni, in cui i sintomi possono essere anche gravi.

L'asma si manifesta a causa di un'iperproduzione di muco: l'infiammazione delle vie aeree inferiori provoca una contrazione dei bronchi; di conseguenza, si assiste a una sovrapproduzione di muco, tale da provocare difficoltà respiratorie, tosse e respiro sibilante.

Asma Bronchioli

Epidemiologia: Chi Colpisce? Quante Persone Soffrono di Bronchite Asmatica?

Non sono disponibili molti dati riguardanti la precisa incidenza della bronchite asmatica nel mondo.

Tuttavia, ciò che è certo è che la bronchite acuta rappresenta la forma più comune di bronchite: si stima che il 5% degli adulti e il 6% dei bambini ne siano colpiti, almeno una volta all'anno 1,2.

Per individuare l'incidenza della bronchite acuta associata all'asma, sono stati eseguiti studi in vari Paesi del mondo.

Di seguito, riportiamo due studi, eseguiti per ricercare l'incidenza dell'asma associata alla bronchite acuta:

  • in Cina (nella provincia di Henan), su un campione di 20.000 residenti selezionati, si è osservata la presenza di asma bronchiale nello 0,73% delle persone. Tra i pazienti asmatici, solo il 33,8% ha ricevuto cure regolari, assumendo glucocorticoidi e teofillina per bocca 3;
  • In Vietnam, è stato selezionato un campione di soggetti di età compresa tra 21 e 70 anni, di cui 3.008 vivevano nel centro di Hanoi, e 4.000 in una zona rurale di Bavi, a nord del Vietnam. Dagli studi si è osservato che molti pazienti affetti da bronchite asmatica erano anche fumatori, sia uomini che donne; inoltre, il sintomo più ricorrente era la tosse cronica produttiva.
    Dalle osservazioni, si è notato che una storia familiare di asma e di bronchite cronica influisce molto sulla manifestazione della bronchite asmatica in generale 4.

Sintomi

Segni e Sintomi della Bronchite Asmatica

In presenza di bronchite asmatica, i sintomi della bronchite acuta aggravano quelli dell'asma.

Il quadro sintomatologico della bronchite asmatica include:

  • tosse persistente, spesso produttiva con muco giallo/verde e denso;
  • respiro sibilante;
  • difficoltà respiratorie e dispnea (fiato corto/affannoso);
  • sensazione di oppressione toracica;
  • sintomi tipici delle infezioni stagionali:
    • faringite (mal di gola);
    • starnuti;
    • naso che cola (rinorrea);
    • febbricola o febbre alta;
    • mal di testa;
    • dolori muscolari;
    • naso chiuso (congestione nasale).
  • tachicardia;
  • affanno.

Quando Non è Bronchite Asmatica?

Per un trattamento farmacologico adeguato alla patologia, è importante individuare correttamente la natura della condizione, poiché alcuni disturbi simili potrebbero essere scambiati per bronchite asmatica.

A tale scopo, è importante la diagnosi differenziale tra bronchite asmatica e condizioni che potrebbero generare sintomi simili, come ad esempio:

  • polmonite;
  • influenza;
  • BPCO*;
  • raffreddore.

La BPCO* è una grave patologia polmonare, complicanza della bronchite cronica, in cui si assiste a un'ostruzione non reversibile a carico delle vie aeree.

Bronchite o Asma?

In tabella, sono evidenziati gli elementi comuni e le differenze principali tra asma e bronchite acuta: i parametri sono importanti per la diagnosi differenziale.

 

Asma

Bronchite acuta

Elementi comuni

Si assiste a una vasocostrizione (restringimento) di bronchi e bronchioli, responsabile di sintomi respiratori.

Definizione

Malattia cronica infiammatoria dei polmoni.

Disturbo polmonare ostruttivo reversibile (temporaneo).

Cause

Si scatena a causa di:

  • Anomalie genetiche;
  • Esposizione ad allergeni;
  • Sforzo fisico;
  • Emozioni forti;
  • Farmaci;
  • Fumo.

Può essere provocata da:

  • Infezioni respiratorie;
  • Disturbi autoimmuni;
  • Fibrosi cistica.

Il restringimento di bronchi e bronchioli...

... è legato a un'anomala contrazione della muscolatura liscia bronchiale.

... è legato a un'infiammazione acuta della mucosa bronchiale, che a sua volta favorisce un'iperproduzione di muco.

Cellule

Vengono colpite le cellule coinvolte nei processi infiammatori.

Vengono colpite le cellule coinvolte nei meccanismi di difesa dalle infezioni.

Quando Consultare il Medico

L'asma è una condizione clinica che non dev'essere sottovalutata; pertanto, anche solo un sospetto di asma necessita il consulto medico.

Il disturbo assume una connotazione più allarmante quando si associa alla bronchite acuta.

Pertanto, la visita medica è vivamente raccomandata in presenza di:

  • difficoltà respiratorie;
  • respiro sibilante frequente;
  • febbre alta;
  • mancato miglioramento dei sintomi, anche dopo l'uso dell'inalatore contro l'asma;
  • tosse produttiva notturna;
  • senso di oppressione toracica;
  • cianosi;
  • sintomi gravi che ostacolano il riposo notturno.

Complicazioni

Solitamente, un adeguato trattamento della bronchite asmatica non degenera in complicazioni.

Tuttavia, quando la condizione è particolarmente grave o non viene curata in modo adeguato, il paziente potrebbe subire un broncospasmo tale da provocare il decesso per asfissia.

Cause

Cause

Sebbene la causa principale della bronchite asmatica non sia del tutto chiara, è noto che la condizione è esclusiva delle persone affette da asma.

Fattori di Rischio

Sono stati individuati dei fattori di rischio, che possono aumentare le probabilità di contrarre una bronchite acuta, nelle persone che soffrono di asma:

  • esposizione al fumo o ad agenti inquinanti/irritanti durante l'attività lavorativa (es. sostanze tossiche, polveri della lavorazione del legno, gas inquinanti ecc.);
  • tabagismo;
  • reflusso gastroesofageo*;
  • scarse difese immunitarie;
  • contatto con persone influenzate o con oggetti toccati da persone malate;
  • vivere in un ambiente inquinato;
  • alcuni farmaci (es. FANS);
  • esercizio fisico estremo;
  • emozioni forti;
  • allergie a pollini, profumi, vapori (es. rinite allergica).
*Attacchi ripetuti di bruciore di stomaco correlato a reflusso gastro-esofageo possono irritare la gola, e rendere l'organismo più suscettibile allo sviluppo di bronchite.

Diagnosi

Visita Medica

Per indagare sul disturbo, il medico può porre al paziente che lamenta bronchite asmatica una serie di domande, che possono includere:

  • Soffrite di asma?
  • Avete una storia familiare di asma?
  • Fumate? Quante sigarette al giorno?
  • Quando sono iniziati i primi sintomi?
  • I sintomi sono occasionali o continui?
  • In passato, avete sofferto di bronchite?
  • I sintomi non vi fanno dormire bene?
  • Avete notato una respirazione sibilante?
  • Avete notato che qualcosa migliora o peggiora i vostri sintomi?
  • Vi siete sottoposti al vaccino antinfluenzale annuale?
  • Avete inalato sostanze inquinanti o droghe?
  • Assumete farmaci?
  • Siete allergici a qualche sostanza?

Per una corretta diagnosi e per indagare sulle cause che scatenano la bronchite asmatica, il medico può prescrivere una serie di ulteriori test diagnostici.

Auscultazione del Torace

Durante l'esame fisico, il medico ausculterà i polmoni mentre il paziente respira, utilizzando uno strumento noto come stetoscopio.

Radiografia del Torace

Per le persone che fumano, una radiografia al torace può essere molto utile in caso di sospetta bronchite, soprattutto per:

  • verificare le condizioni di salute del torace;
  • accertare l'assenza di infezioni in atto (es. polmonite);
  • accertare la diagnosi di bronchite asmatica e scartare altre patologie;
  • ricercare la causa scatenante.

Emocromo

L'analisi del sangue può essere utile per indagare su un'eventuale infezione in atto.

Spirometria

La spirometria è un esame polmonare che permette di individuare eventuali danni a carico della funzionalità respiratoria.

Durante l'esame, il paziente viene invitato a soffiare in un dispositivo chiamato spirometro, in grado di valutare la funzionalità polmonare.

In questa sede, il paziente può essere sottoposto a una misurazione del picco di flusso espiratorio: durante l'esame, viene misurata la forza con cui il paziente è in grado di espirare l'aria dai polmoni.

Valutazione Colturale dell'Espettorato

L'espettorato è il muco che viene emesso durante un colpo di tosse: l'analisi di questo campione può essere utile per valutare la presenza di infezioni oppure per indagare su un'eventuale allergia.

Cura e Trattamenti

Il trattamento per la bronchite asmatica consiste nell'abbinare i farmaci per la gestione dell'asma a quelli per la cura della bronchite acuta.

Pertanto, la terapia farmacologica più adeguata può includere:

  • farmaci broncodilatatori (utili per dilatare i bronchi, e facilitare la respirazione), come ad esempio:
    • farmaci anticolinergici;
    • metilxantine;
    • beta-2-agonisti.
  • spray o compresse a base di corticosteroidi, per assicurare un potente effetto antinfiammatorio: risultano molto utili durante gli attacchi di asma;
  • espettoranti/fluidificanti del muco, per favorire l'espulsione del catarro e la fluidificazione del muco;
  • antileucotrieni: indicati per la gestione dell'asma e degli attacchi asmatici;
  • decongestionanti nasali, per favorire la respirazione e liberare il naso dal muco;
  • farmaci per il dolore (FANS, ovvero farmaci antinfiammatori non steroidei), utili per alleviare dolori di vario genere, come mal di gola, mal di testa, dolore al petto ecc.. Sono utilizzati nei casi di asma associata a bronchite virale;
  • farmaci antitussivi, ovvero medicinali per placare la tosse;
  • farmaci antibiotici, indicati in presenza di infezioni batteriche.

Chirurgia

La chirurgia non rappresenta un trattamento di prima scelta per chi soffre di bronchite asmatica.

Dieta e Stile di Vita

Per la gestione degli attacchi di asma è importante correggere alcune abitudini scorrette, che potrebbero accentuare i sintomi.

Inoltre, in associazione alla bronchite, è importante porre maggiore attenzione per velocizzare la guarigione e allontanare i sintomi.

In tabella vengono riportati alcuni consigli alimentari e comportamentali, da applicare in un contesto di bronchite asmatica per velocizzare la guarigione.

Consigli comportamentali

Consigli alimentari

  • smettere di fumare;
  • evitare di respirare il fumo passivo e l'inquinamento atmosferico;
  • evitare di inalare sostanze irritanti per la mucosa nasale (es. fumo, smog, solventi chimici ecc.);
  • praticare esercizio fisico regolarmente, per migliorare la resistenza e la forza complessive, e rafforzare i muscoli respiratori.
  • rimanere a riposo;
  • umidificare l'aria utilizzando un umidificatore ad aria fredda, e aggiungendo qualche goccia di olio essenziale balsamico (es. olio essenziale di menta, eucalipto, timo) per disinfettare l'ambiente;
  • eseguire suffumigi con oli essenziali balsamici e disinfettanti (es. olio essenziale di menta, rosmarino, eucalipto, limone);
  • versare qualche goccia di olio essenziale balsamico in un batuffolo di cotone e inalare l'essenza per 3-4 volte al giorno, per disinfettare le vie respiratorie e per donare sollievo immediato.
  • assicurare all'organismo una corretta idratazione, bevendo molti liquidi, sia caldi (es. , brodo, minestre) - per favorire il drenaggio delle secrezioni mucose - che freddi per prevenire la disidratazione;
  • mangiare yogurt probiotici o alimenti probiotici (es. kefir, crauti, tempeh) per rinforzare le difese immunitarie;
  • seguire una dieta bilanciata, a base di alimenti leggeri e facili da digerire;
  • mangiare frutta e verdura, ricche di vitamine antiossidanti (es. vitamina C e vitamina A), utili per rafforzare le difese immunitarie;
  • assumere alimenti ricchi di acidi grassi omega 3 e omega 6 (es. pesce come il tonno, il salmone, lo sgombro), che possono contribuire ad attenuare le reazioni infiammatorie;

Integratori e Altri Rimedi

Integratori

I sintomi della bronchite asmatica possono essere gestiti anche con semplici rimedi naturali, mentre alcuni integratori possono essere efficaci per potenziare il sistema immunitario indebolito o per favorire la guarigione.

Per questo, in un contesto di bronchite asmatica, può essere utile l'assunzione di:

  • probiotici: utili per potenziare le difese immunitarie;
  • integratori di vitamine antiossidanti;
  • integratori per rafforzare le difese immunitarie (es. echinacea);
  • integratori erboristici a base di piante dalle proprietà espettoranti:
  • integratori erboristici/tisane per facilitare la respirazione:
    • teofillina;
    • menta;
    • anice;
    • issopo;
    • eucalipto;
    • timo;
    • rosmarino;
    • basilico.

Attenzione

In un contesto di bronchite asmatica, è importante non esagerare con gli oli essenziali: un abuso di essenze, anche naturali, potrebbe generare l'effetto opposto, aggravando i sintomi. Per questo, è importante discuterne sempre con il proprio medico, prima di affidarsi all'aromaterapia per la gestione dell'asma.

Prevenzione

Il consiglio più utile per i pazienti asmatici è controllare gli attacchi d'asma e minimizzare il rischio di infezioni e allergie per prevenire la bronchite asmatica.

In tal senso, è importante avvalersi di tutte le misure necessarie per ridurre l'esposizione a sostanze che potrebbero irritare le vie aeree; pertanto, potrebbe essere utile seguire questi consigli:

  • utilizzare filtri specifici per il sistema di condizionamento e per la cappa del forno;
  • controllare la respirazione: se necessario, iscriversi a corsi specifici per imparare a migliorare la propria tecnica di respirazione;
  • evitare di far circolare gli animali domestici in tutta la casa, o comunque riservare loro solo una stanza;
  • indossare mascherine protettive o altri dispositivi di protezione delle vie respiratorie;
  • utilizzare aspirapolveri con filtro ad aria ad alta efficienza, per rimuovere anche le polveri più sottili, che sfuggirebbero a un aspirapolvere comune.

Inoltre, per prevenire le infezioni stagionali - dunque evitare di infiammare la mucosa dei bronchi - potrebbe essere utile rispettare alcune strategie comportamentali, quali:

  • lavarsi spesso le mani con acqua e sapone neutro, prima dei pasti, dopo aver tossito o starnutito, dopo la toilette e dopo il contatto con altre persone;
  • utilizzare detergenti igienizzanti a base di alcol per le mani (quando l'acqua non è disponibile);
  • evitare il contatto con persone influenzate;
  • sottoporsi al vaccino antinfluenzale e al vaccino contro la polmonite;
  • assumere integratori per rafforzare le difese immunitarie, già durante il periodo di fine estate;
  • mantenere una giusta umidità ambientale utilizzando gli appositi umidificatori.

Bibliografia e Letture Consigliate

Dai un voto a Bronchite Asmatica

Votazione Media 4.5 / 5. Conteggio Voti 2.
×