HDL Basso | Perché fa Male e Come Aumentarlo

In questo articolo parliamo del Colesterolo HDL, spiegando cos'è e quali sono i suoi rapporti con la Salute. Cause di HDL Basso, Conseguenze sulla Salute e Soluzioni Efficaci per Aumentarlo

HDL Basso
Supervisione Scientifica a Cura del Dottor Gilles Ferraresi - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

L'HDL viene spesso definito "colesterolo buono", perché "aiuta a rimuovere il colesterolo cattivo dalle arterie".

In effetti:

  • alti livelli di colesterolo HDL hanno dimostrato di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (come ictus e infarto);
  • al contrario, un HDL basso aumenta il rischio di malattie cardiovascolari; questo è particolarmente vero se si associa ad alti valori di colesterolo LDL e trigliceridi.

Va detto però che questa visione è stata messa in discussione dai risultati di numerosi studi clinici.

Alla luce delle nuove evidenze scientifiche, rimane vero che un HDL basso si associa a un rischio maggiore di morte per cause cardiovascolari; tuttavia, non è il basso colesterolo HDL in sé ad aumentare tale rischio, bensì le cause che lo determinano (fumo, sedentarietà, invecchiamento, obesità, diabete ecc.).

Per la stessa ragione, aumentare il colesterolo HDL con i soli farmaci non porta benefici significativi per la salute; al contrario, ottenere tale aumento attraverso una correzione dello stile di vita comporta enormi benefici.

Cos'è il Colesterolo HDL?

Essendo insolubile in acqua, il colesterolo viene trasportato nel sangue da particelle chiamate lipoproteine.

Queste lipoproteine possono essere paragonate a delle navette, mentre il colesterolo (insieme ad altri lipidi) è il loro passeggero.

Esistono 3 tipi principali di lipoproteine, che differiscono tra loro per il contenuto di colesterolo, trigliceridi, fosfolipidi e proteine ​​specifiche (chiamate apoproteine):

  • Colesterolo HDL (colesterolo lipoproteico ad alta densità), noto come colesterolo "buono"
  • Colesterolo LDL (colesterolo lipoproteico a bassa densità), noto come colesterolo "cattivo"
  • Colesterolo VLDL (colesterolo lipoproteico a bassissima densità), anch'esso considerabile colesterolo "cattivo"

Il colesterolo totale deriva dalla somma di questi tre tipi di colesterolo.

La tabella sottostante indica la composizione dei tre tipi principali di lipoproteine.

Componenti delle particelle Lipoproteiche 1
HDL LDL VLDL
Colesterolo 20% 26% 10%
Trigliceridi 5% 10% 70%
Proteine 50% 25% 10%
Fosfolipidi 25% 15% 10%

A Cosa Serve?

La funzione predominante delle lipoproteine HDL sembra essere il cosiddetto trasporto inverso di colesterolo, dai diversi tessuti periferici al fegato, dove alla fine viene "rimosso".

Perché Viene Definito "Colesterolo Buono"?

L'HDL è noto come "colesterolo buono" proprio perché trasporta il colesterolo nel fegato per essere espulso dal corpo (attraverso la bile nell'intestino).

L'HDL aiuta quindi a liberare il corpo dal colesterolo in eccesso e in questo modo è meno probabile che si depositi nelle arterie.

L'LDL, al contrario, è chiamato "colesterolo cattivo" perché trasporta il colesterolo nelle arterie, dove può infiltrarsi nelle pareti e dare origine ad accumuli di globuli bianchi, lipidi e fibrocellule. Questi accumuli sono notti come placche aterosclerotiche.

Le placche aterosclerotiche aumentano la suscettibilità a lesioni arteriose e facilitano la formazione di quei coaguli che possono provocare l'occlusione delle arterie (trombi ed emboli).

Il colesterolo HDL sembra avere un ruolo positivo anche nel ridurre lo stress ossidativo e l'infiammazione, migliorare la funzione cellulare e immunitaria, migliorare la sensibilità all'insulina e proteggere il cervello dai disturbi neurodegenerativi 2, 3, 4.

Quando si parla di colesterolo HDL Basso?

L'HDL è considerato basso se inferiore a 40 mg/dL.

Quali sono i Rischi per la Salute?

Bassi livelli di colesterolo HDL sono stati associati a un rischio maggiore di malattie cardiovascolari, cancro e mortalità per altre cause, rispetto agli individui con valori di HDL normali.

Tuttavia, alla luce delle recenti evidenze, il colesterolo HDL basso NON sembra causare problemi direttamente; piuttosto che un fattore causale specifico per le malattie cardiovascolari, sarebbe invece una semplice spia di tale rischio.

Per lo stesso motivo, l'assunzione di farmaci che aumentano specificamente il colesterolo HDL non sembra migliorare gli esiti cardiovascolari, mentre ottenere lo stesso risultato intervenendo sullo stile di vita porterebbe benefici significativi.

In un ampio studio su 631.762 persone, gli autori hanno scoperto che bassi livelli di colesterolo HDL erano associati a una serie di fattori che incidono sulla salute, tra cui bassi redditi, stili di vita non sani, livelli più alti di trigliceridi, altri fattori di rischio cardiaco e problemi medici 1. Pertanto, l'associazione tra colesterolo HDL basso e peggiori esiti cardiovascolari potrebbe essere dovuta a questi sottostanti fattori di rischio e non al basso HDL in sé.

L'HDL svolge anche un ruolo importante nella funzione immunitaria. Un ampio studio prospettico su una popolazione di 20.000 adulti ha scoperto che i partecipanti con HDL molto basso avevano un rischio di infezione del 75% più elevato 3, 5.

È interessante notare che anche livelli molto alti di HDL possono essere problematici; secondo uno studio, i pazienti con colesterolo HDL molto elevato avevano un rischio maggiore del 43% di malattie infettive rispetto a quelli con livelli "normali" 6.

Un HDL molto elevato può anche essere correlato a malattie cardiache, sia nei pazienti sani 7 che in quelli con patologie cardiache 8.

10 Cause di HDL Basso

Esistono diverse condizioni patologiche e comportamentali in grado di abbassare i livelli di HDL:

  • fumo: i prodotti chimici presenti nelle sigarette possono ridurre o comunque danneggiare il colesterolo HDL. Per questo motivo, Il fumo di sigaretta si è dimostrato innegabilmente un fattore di rischio prevenibile per le malattie cardiache. Smettere di fumare può aiutare ad aumentare l'HDL, nonché prevenire diverse malattie croniche, tra cui le malattie cardiovascolare 9, 10, 11.
  • Sedentarietà: l'aggiunta di un moderato esercizio fisico alla routine quotidiana può aiutare ad aumentare leggermente i livelli di HDL. Al contrario, la mancanza di attività fisica riduce il colesterolo HDL 12.
  • Diabete non controllato: una glicemia troppo alta può abbassare i livelli di colesterolo HDL e rendere queste lipoproteine più piccole e dense del normale (quindi meno protettive). Può anche aumentare i livelli di trigliceridi e LDL.
    Tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue può aiutare a riportare i livelli di HDL in un intervallo salutare. 12.
  • Sovrappeso e Obesità: il peso corporeo in eccesso può causare una serie di condizioni di salute sfavorevoli, inclusa una riduzione dei livelli di HDL 13, 14.
  • Ipertiroidismo: l'eccesso di ormoni tiroidei può ridurre la produzione di colesterolo HDL a favore del colesterolo VLDL (ricco di trigliceridi e considerato un tipo di colesterolo cattivo) 15.
  • Invecchiamento: gli studi hanno dimostrato che i livelli di colesterolo HDL diminuiscono con l'età 16.
  • Fattori genetici: è possibile ereditare caratteristiche genetiche associate a bassi livelli di colesterolo HDL. Le condizioni mediche che abbassano notevolmente i livelli di HDL includono la malattia di Tangeri e l'ipoalfalipoproteinemia familiare.
  • Farmaci: alcuni farmaci possono abbassare i livelli di HDL, tra cui 17, 18:
    • steroidi anabolizzanti;
    • beta-bloccanti (farmaci che abbassano la pressione sanguigna);
    • antipsicotici
  • Malattie epatiche: le gravi malattie del fegato, come la cirrosi epatica, possono ridurre i livelli di HDL 19.

Valori di HDL Ideali

Valori di colesterolo HDL superiori:

  • a 40 mg/dL nell'uomo
  • a 50 mg/dL nella donna

sono desiderabili, perché associati a una riduzione del rischio di malattie coronariche come l'infarto e l'ictus.

Ancora più importante, rispetto al valore assoluto di HDL, risulta il suo rapporto con il colesterolo totale.

Nello specifico, secondo il Framingham Heart Study, il numero ottenuto dalla divisione del colesterolo totale per il colesterolo HDL è un ottimo indicatore del rischio cardiovascolare, come riportato in tabella.

Colesterolo Totale / Colesterolo HDL
Rischio Cardiovascolare * Uomini Donne
Molto Basso (dimezzato) 3,43 3,27
Medio 4,97 4,44
Rischio Moderato (raddoppiato) 9,55 7,05
Molto Alto (triplicato) 24 > 11,04

Può essere troppo Alto?

Di solito si pensa che più alti sono i livelli di HDL, meglio è. Nella maggior parte delle persone, questo è vero. Ma alcune ricerche dimostrano che un elevato HDL può effettivamente essere dannoso in alcune persone sia nei pazienti sani 7 che in quelli con patologie cardiache 8.

Dal primo dei due studi (condotto su otre 50.000 uomini e 60.000 donne)7, emerge che la concentrazione di colesterolo HDL associata alla più bassa mortalità per tutte le cause sarebbe di:

  • 1,9 mmol/L (73 mg/dL) negli uomini
  • 2,4 mmol/L (93 mg/dL) nelle donne.

Il secondo studio 8 ha invece identificato livelli ottimali di colesterolo HDL tra 41 e 60mg/dL, con un aumento del rischio di mortalità sia al di sotto che al di sopra di questo intervallo di valori.

Come Aumentare il Colesterolo HDL

Tra i fattori che incidono maggiormente sui valori di HDL, facendoli diminuire, si ricordano:

  • obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • diabete di tipo 2;
  • infiammazione;
  • fumo.

Viceversa, sono in grado di aumentare i valori di HDL:

  • l'esercizio fisico;
  • la perdita del peso corporeo in eccesso;
  • il consumo moderato di alcol;
  • la cessazione dell'abitudine tabagica (smettere di fumare).

Dieta

La dieta non è il principale fattore in grado di aumentare il colesterolo HDL; persino gli integratori faticano a ottenere questo risultato.

Infatti con la dieta, ed eventualmente tramite specifici integratori prescritti dal medico, è possibile ottenere soprattutto una riduzione del colesterolo totale e di quello "cattivo" LDL.

Aumentare il colesterolo HDL con la dieta è invece piuttosto difficile.

Mentre non sembrano esistere alimenti particolarmente efficaci allo scopo, l'intera rivisitazione della dieta in chiave salutistica potrebbe essere benefica, soprattutto in presenza di sovrappeso o diabete.

La dieta chetogenica e le diete low carb hanno dimostrato di aumentare i livelli di colesterolo HDL, soprattutto nelle persone obese, sovrappeso o diabetiche 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27.

D'altro canto, anche la dieta mediterranea - ricca di frutta e verdura, cereali integrali, legumi, noci, erbe e spezie, e ricca di grassi monoinsaturi presenti nell'olio di oliva - può migliorare il colesterolo HDL e ridurre il rischio di malattie cardiache 28, 29.

Quindi, più che il tipo di dieta in sé, il fattore più importante per aumentare l'HDL sembra essere la moderazione calorica, soprattutto per quanto riguarda il consumo di zuccheri e carboidrati raffinati (pasta bianca, riso bianco, biscotti ecc.), che andrebbero limitati e sostituiti - conservando sempre una certa moderazione - con alternative integrali (pane integrale, pasta integrale, riso integrale, riso nero, pane di segale, pane con semi ecc.).

Alimenti particolarmente benefici sul piano cardiovascolare sembrano essere la frutta secca oleosa, l'olio extravergine di oliva di qualità, il cioccolato extra-fondente, e gli alimenti vegetali in genere. Anche un consumo moderato di vino rosso può aumentare il colesterolo HDL 30.

Perdere Peso

Numerosi studi hanno dimostrato che la perdita di peso, indipendentemente dal tipo di dieta seguita, può portare a un aumento significativo e prolungato del colesterolo HDL.

Ad esempio, uno studio di coorte su 3.480 adulti giapponesi ha scoperto che la perdita di almeno 3 kg ha comportato un aumento medio di 4 mg/dL del colesterolo HDL 31, 32, 33, 34, 35, 36.

Il dimagrimento aiuta anche a ridurre il colesterolo cattivo. In uno studio su 384 persone, la perdita di peso ha fatto diminuire i livelli di colesterolo totale da 25 a 30 mg/dL 37.

Esercizio Fisico

Una metanalisi di 51 studi su 4.700 adulti ha scoperto che esercizi aerobici come jogging, corsa e ciclismo hanno aumentato l'HDL del 4,6% e diminuito l'LDL del 5% 38.

Qualsiasi tipo di esercizio può comunque essere benefico, incluso l'allenamento con i pesi 39.

Uno studio (prospettico osservazionale) su 200 uomini ha scoperto che l'aumento dell'HDL attraverso un regolare allenamento di resistenza è più consistente in coloro che presentano un HDL basso insieme ad alti livelli di trigliceridi e grasso addominale in eccesso 40.

Smettere di Fumare

Gli studi suggeriscono che i livelli di colesterolo HDL aumentano subito dopo aver smesso di fumare 10, 11, 12.

Smettere di fumare può anche abbassare LDL e trigliceridi, oltre a fornire una serie di altri benefici per la salute.

Per Riassumere - Benefici di Modifiche dello Stile di Vita per Abbassare i Trigliceridi

Intervento Magnitudine dell'effetto
Ridurre l'eccesso di peso corporeo +++
Ridurre l'assunzione di alcool +++
Ridurre l'assunzione di zuccheri semplici +++
Ridurre l'assunzione di carboidrati in generale ++
Aumentare il Consumo di Pesce o assumere un integratore di Omega-3 ++
Praticare attività fisica regolare ++
Rimpiazzare il Grassi saturi con Grassi Mono- e Poli-insaturi +
Aumentare il Consumo di fibre +

19,11Spedizione PRIMETotale 19,11€

Rite-Flex, Olio di Pesce Omega 3, Integratore Alimentare di EPA e DHA (365 Capsule Softgel)

21,95Spedizione PRIMETotale 21,95€

Omega 3 Olio di Pesce da 2000 mg - 660 mg EPA e 440 mg DHA per Porzione - 240 SoftGel Capsule di Olio di Pesce Puro - Fornitura per 4 Mesi - Prodotto nel Regno Unito da Nutravita

18,95Spedizione PRIMETotale 18,95€

Aglio Inodore Capsule 15.000mg – 180 Softgels Alta Dosaggio – Fornitura di 6 Mesi – Estratto di Olio di Aglio Puro di Alta Qualita Deodorizzato Ricavato dall’Allium Sativum – Prodotte da Nutravita

20,90Spedizione PRIMETotale 20,90€

AGLIO NERO Vegavero® | 6000 mg (rapporto 10:1) | INODORE e digeribile | Senza additivi, olio o gelatina | Vegan

Dai un voto a HDL Basso

Votazione Media 4.3 / 5. Conteggio Voti 17.
×