Colbiocin Collirio ® 2020 | Foglio Illustrativo Spiegato

Recensione del Farmaco Colbiocin Collirio: Quando Fa bene? Quando Fa Male? Per Cosa si Usa? Dosi e Uso Corretto come Antibiotico contro le Infezioni Oculari. Foglio Illustrativo Spiegato, Controindicazioni ed Effetti Collaterali

Colbiocin Collirio
Supervisione Scientifica a Cura del Dottor Gilles Ferraresi - Ultima revisione dell'articolo:

Cos'è

Colbiocin Collirio è un farmaco con obbligo di prescrizione medica che contiene i principi attivi Cloramfenicolo, Colistimetato di sodio e Tetraciclina.

Questi tre principi attivi appartengono a tre diverse categorie di antibiotici.

Colbiocin è indicato negli adulti per il trattamento delle infezioni oculari esterne, quali congiuntiviti batteriche, tracoma, blefariti, cheratiti batteriche, ulcere corneali, dacriocistiti.

Principio Attivo Colbiocin Collirio

Colbiocin Collirio contiene i principi attivi Cloramfenicolo, Colistimetato di sodio e Tetraciclina

Formati Disponibili

Colbiocin Collirio è disponibile nelle confezioni:

  • COLBIOCIN 4 mg/ml / 180.000 UI/ml / 4,2 mg/ml collirio, polvere e solvente per soluzione

È possibile che non tutte le confezioni o altri tipi di confezioni siano commercializzate.

A Cosa Serve

Indicazioni: Per Quali Malattie si Usa Colbiocin Collirio?

Colbiocin contiene le sostanze attive cloramfenicolo, colistimetato di sodio e tetraciclina. Colbiocin è un'associazione di farmaci antimicrobici da utilizzare negli adulti per il trattamento delle infezioni oculari esterne quali congiuntiviti batteriche, tracoma, blefariti, cheratiti batteriche, ulcere corneali, dacriocistiti.

Si rivolga al medico se al termine della terapia che le è stata prescritta non nota un miglioramento o se nota un peggioramento.

Serve la Ricetta? Dove Acquistare Colbiocin Collirio

Colbiocin Collirio è un medicinale con obbligo di ricetta medica.

Il farmaco Colbiocin Collirio può essere aquistato in farmacia previa presentazione di regolare ricetta medica (con la ricetta elettronica, il paziente presenta al farmacista un promemoria e sarà poi compito di quest'ultimo risalire alla ricetta tramite il portale).

Il farmaco Colbiocin Collirio NON può essere acquistato online.

Dosaggio e Posologia

Informazioni sulla Posologia - Prenda Colbiocin Collirio seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

Dosaggio: Quanto Colbiocin Collirio Prendere al Giorno?

  • La dose raccomandata è una o due gocce 3 - 4 volte al giorno. Il medico potrà modificare questa dose.

Bambini e adolescenti

La sicurezza e l'efficacia di Colbiocin nei bambini (età inferiore a 12 anni) e negli adolescenti (età compresa tra 12 e 18 anni) non sono state ancora stabilite. Non ci sono dati disponibili. L'uso di Colbiocin in questa fascia di età non è raccomandato.

Avvertenze

  • Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Come si Prende Colbiocin Collirio?

Istruzioni per l'uso

  • Lavarsi le mani.
  • Rimuovere la capsula di alluminio e il tappo di gomma dal flacone B, avendo cura di toccare ed appoggiare il tappo solo sulla parte esterna.
  • Aprire il flacone A e versare lentamente la soluzione acquosa nel flacone B.
  • Rimettere il tappo di gomma sul flacone B ed agitare bene.
  • Togliere il tappo al flacone B ed avvitare il contagocce sterile (incluso nella confezione).
  • Per la somministrazione del medicinale, dopo aver tolto il tappino di protezione del contagocce, capovolgere il flacone ed instillare premendo, facendo attenzione a non toccare l'occhio o la palpebra con la punta del contagocce.

Sovradosaggio

Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Colbiocin Collirio

Non sono stati segnalati casi di sovradosaggio con l'uso di Colbiocin.

Se Dimentica di Assumere Colbiocin Collirio

Non usi una dose doppia per compensare la mancata somministrazione. Applichi la dose successiva normalmente.

Se interrompe il trattamento con Colbiocin

Non interrompa il trattamento senza che glielo dica il medico.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di Colbiocin Collirio, si rivolga al medico o al farmacista.

Come Funziona

Come Agisce Colbiocin Collirio? Quali Effetti Produce?

Le seguenti informazioni su Colbiocin Collirio sono informazioni tecniche rivolte agli operatori sanitari. Se ha dubbi o domande in merito, chieda un parere al suo medico o al farmacista.

Categoria farmacoterapeutica: antinfettivi, in associazione.

Il cloramfenicolo è un antibiotico batteriostatico ad ampio spettro attivo su batteri Gram+ e Gram-, micoplasmi, rickettsie e clamidie. Il farmaco penetra all'interno della cellula batterica attraverso un meccanismo di diffusione facilitata; agisce legandosi reversibilmente con le subunità 50S del ribosoma batterico, impedendo il legame dell'estremità dell'mRNA contenente l'aminoacido alla subunità ribosomiale.

L'interazione tra la peptidil-transferasi e l'aminoacido non avviene e la formazione del legame peptidico viene inibita e così anche la sintesi proteica. Alcune specie batteriche possono sviluppare una resistenza mediata da plasmidi.

La tetraciclina è un antibiotico batteriostatico attivo su batteri Gram+ e Gram-, clamidie, micoplasmi, rickettsie ed amebe. Le tetracicline inibiscono la sintesi proteica dei batteri. La loro sede d'azione è il ribosoma batterico. Nei germi Gram- l'antibiotico diffonde passivamente attraverso i canali idrofili della membrana cellulare esterna formati da proteine; successivamente esso viene trasportato (secondo un meccanismo energia-dipendente) attraverso la membrana citoplasmatica interna.

Il meccanismo d'azione che sta alla base della penetrazione all'interno dei batteri Gram+ è meno chiaro; certo è il coinvolgimento di un meccanismo di trasporto energia-dipendente.

All'interno della cellula batterica, le tetracicline si legano alla subunità 30S dei ribosomi a livello dei quali impediscono il contatto tra l'aminoacil-tRNA ed il complesso mRNA-ribosoma bloccando l'allungamento della catena polipeptidica in formazione.

La resistenza alle tetracicline si sviluppa lentamente ed è mediata da plasmidi. La colistina (colistimetato di sodio) è un antibiotico battericida isolato dal Bacillus Colistinus. L'attività antimicrobica della colistina è limitata ai batteri Gram-, ivi compresi Pseudomonas e Haemophilus.

Tale antibiotico è un agente tensioattivo anfotero pertanto interagisce con i fosfolipidi delle membrane cellulari compromettendone l'integrità strutturale e quindi la permeabilità. Le associazioni colistina-tetraciclina o colistina-cloramfenicolo presentano sinergismo d'azione.

Proprietà farmacocinetiche

Il cloramfenicolo è disponibile per uso orale sotto forma di farmaco attivo e profarmaco inattivo (cloramfenicolo palmitato). In condizioni normali, il legame esterico del cloramfenicolo palmitato viene idrolizzato nel duodeno ad opera delle lipasi pancreatiche. Il cloramfenicolo viene assorbito dal tratto gastrointestinale e con la somministrazione di 1g si raggiungono concentrazioni plasmatiche massime di 10 - 13 µg/ml entro 2-3 ore. Il cloramfenicolo diffonde bene nei liquidi dell'organismo (liquido cefalorachidiano, bile), nel latte e attraversa la placenta. In seguito ad iniezione sottocongiuntivale penetra nell'umore acqueo. La principale via metabolica è quella epatica; l'escrezione è urinaria.

Per la spiccata solubilità, il cloramfenicolo, applicato localmente nel sacco congiuntivale sotto forma di collirio o di unguento oftalmico, penetra nei tessuti oculari molto più rapidamente ed a concentrazioni più elevate rispetto ad altri antibiotici e pertanto rappresenta un farmaco di elezione anche nel trattamento delle infezioni intraoculari.

Anche la somministrazione per via endovenosa assicura elevate concentrazioni di farmaco a livello oculare.

La maggior parte delle tetracicline viene assorbita anche se non completamente dal tratto gastrointestinale. L'assorbimento è maggiore a stomaco vuoto; è minore nei segmenti più distali del tratto gastrointestinale. Viene comunque alterato dall'ingestione concomitante di latte, gel di idrossido di alluminio, sali di calcio, magnesio, ferro e subsalicilato di bismuto. Dopo somministrazione orale, l'ossitetraciclina e la tetraciclina raggiungono concentrazioni plasmatiche massime entro 2-4 ore. Questi farmaci presentano tempi di dimezzamento pari a 6-12 ore. Con somministrazioni di 250 mg ogni 6 ore si ottengono concentrazioni plasmatiche massime di 2-2.5 µg/ml. Le tetracicline si concentrano nel fegato e sono escrete per via biliare nell'intestino da dove vengono parzialmente riassorbite. Le tetracicline attraversano la placenta ed entrano nella circolazione fetale e nel liquido amniotico. Le concentrazioni di tetracicline nel plasma del cordone ombelicale raggiungono il 60% e nel liquido amniotico il 20% di quelle presenti nella circolazione materna. Concentrazioni relativamente elevate vengono rinvenute nel latte materno. La principale via di escrezione è quella renale ma tali antibiotici vengono eliminati anche con le feci.

La tetraciclina in seguito ad applicazione locale è scarsamente assorbita a livello sistemico. La colistina (colistimetato di sodio) non viene assorbita se somministrata per via orale. L'assorbimento è scarso in seguito ad applicazione sulle mucose; questo aumenta se la mucosa è infiammata. La somministrazione per via sottocongiuntivale determina concentrazioni intraoculari terapeuticamente efficaci.

Controindicazioni

Quando è meglio NON Usare Colbiocin Collirio

Non usi Colbiocin Collirio:

  • Se è allergico ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6).

Avvertenze e Precauzioni

Avvertenze

Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Colbiocin.

Sospenda il trattamento e si rivolga al medico per intraprendere una terapia adeguata nel caso in cui si verifichino manifestazioni di sensibilizzazione ai componenti del medicinale. L'uso prolungato di antibiotici anche per uso locale può condurre alla crescita di microrganismi non sensibili.

Sono stati descritti rari casi di insufficienza midollare (cattivo funzionamento del midollo osseo che ha come conseguenza una ridotta quantità di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) in seguito all'impiego protratto di cloramfenicolo per uso locale. Per tali motivi Colbiocin va usato per brevi periodi, salvo esplicita indicazione del medico.

Conservi il foglio illustrativo di Colbiocin Collirio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo anche dopo il primo utilizzo.

Colbiocin Collirio è un farmaco con obbligo di prescrizione medica. Se è stato prescritto soltanto per lei (o per suo figlio) non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

Bambini e Adolescenti

Colbiocin Collirio può essere somministrato a Bambini e Adolescenti?

La sicurezza e l'efficacia di Colbiocin nei bambini (età inferiore a 12 anni) e negli adolescenti (età compresa tra 12 e 18 anni) non sono state ancora stabilite. Non ci sono dati disponibili. L'uso di Colbiocin in questa fascia di età non è raccomandato.

Informazioni sugli Eccipienti

  • Colbiocin collirio contiene sodio solfito: tale sostanza raramente può causare gravi reazioni di ipersensibilità e broncospasmo.
  • Colbiocin collirio contiene benzalconio cloruro che è utilizzato come conservante: questa sostanza può causare irritazione agli occhi e alterazioni a livello della cornea.
    Eviti il contatto del collirio con lenti a contatto morbide: tolga le lenti a contatto prima dell'applicazione e aspetti almeno 15 minuti prima di riapplicarle.
    E' nota l'azione decolorante di benzalconio cloruro nei confronti delle lenti a contatto morbide.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Colbiocin non influisce sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

Gravidanza e Allattamento

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere Colbiocin Collirio.

Gravidanza

Non sono disponibili dati sulla sicurezza d'impiego di Colbiocin in donne in gravidanza. L'uso di Colbiocin durante la gravidanza non è raccomandato.

Allattamento

Non ci sono informazioni sufficienti sull'escrezione dei principi attivi di Colbiocin o dei loro metaboliti nel latte materno. Potenziali rischi per i neonati/lattanti non possono essere esclusi. L'uso di Colbiocin durante l'allattamento non è raccomandato.

Interazioni

Altri medicinali e Colbiocin Collirio

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

Non sono stati condotti studi di interazione tra Colbiocin e altri medicinali.

Se sta usando altri colliri o unguenti oftalmici, lasci passare almeno 5 minuti tra l'uso di un medicinale e quello successivo. Gli unguenti devono essere usati per ultimi.

Effetti Collaterali

Quali sono gli Effetti Collaterali di Colbiocin Collirio?

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Con l'uso di questo medicinale possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati:

Effetti Collaterali Molto rari

Possono interessare fino a 1 persona su 10.000

  • irritazione oculare, sensibilizzazione cutanea caratterizzata da bruciore, gonfiore, prurito e comparsa di vescicole

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione

Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Ingredienti

Cosa Contiene Colbiocin Collirio?

  • I principi attivi sono: Cloramfenicolo, Colistimetato di sodio e Tetraciclina. 1 ml di soluzione ricostituita contiene:
    • Cloramfenicolo 4 mg
    • Colistimetato di sodio 180.000 U.I.
    • Tetraciclina 4,2 mg (come Tetraciclina cloridrato 4,56 mg).
  • Gli altri componenti sono: Borace - Acido borico - Disodio edetato - Polisorbato 80 - Sodio solfito - Benzalconio cloruro - Acqua depurata.

Scadenza e Conservazione

Come Conservare Colbiocin Collirio

  • Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.
  • Scadenza: vedere la data di scadenza riportata sulla confezione. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sull'etichetta, dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno di quel mese e al medicinale in confezionamento integro, correttamente conservato.
  • Colbiocin collirio deve essere conservato in frigorifero (2-8 °C).
  • Colbiocin collirio deve essere usato entro 15 giorni dalla prima apertura dei flaconi. Trascorso questo periodo il medicinale residuo deve essere eliminato.
  • Non getti alcun medicinale nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Prezzo e Offerte

Quanto Costa Colbiocin Collirio?

Il farmaco Colbiocin Collirio non è vendibile online

Scrivi la Tua Recensione

Se hai utilizzato Colbiocin Collirio, puoi esprimere la tua opinione votando il prodotto e scrivendo una recensione. Recensioni di carattere pubblicitario, contenenti link o linguaggio inadeguato, saranno eliminate. Non inserire Domande (verranno eliminate); il servizio serve a condividere le esperienze con l'uso di Colbiocin Collirio.

Valutazione Globale - Soddisfazione complessiva

Efficacia

Rapporto Qualità/Prezzo

Quantità Effetti Collaterali

Gravità Effetti Collaterali

×