Yovis Regola 2019 - Funziona? Fa Male? Recensioni e Opinioni

In questa recensione parliamo dell'integratore Yovis Regola (a base di fermenti lattici probiotici e FOS, utili per regolarizzare l'intestino), analizzandone ingredienti, composizione, efficacia, modo d'uso, controindicazioni ed effetti collaterali

Yovis Regola 2019 - Funziona? Fa Male? Recensioni e Opinioni

Che Cos'è

Yovis Regola è un integratore alimentare biologico, a base di fermenti lattici vivi e fibre prebiotiche.

Eletto prodotto dell'anno 2012, Yovis Regola espleta una duplice azione:

  • PROBIOTICA - grazie al ceppo probiotico Bifidobacterium BB-12, di cui assicura un apporto di almeno 1 miliardo di cellule vive per dose giornaliera.
  • PREBIOTICA - grazie ai Fruttoligosaccaridi (FOS), di cui assicura un apporto di 4 grammi per dose giornaliera.

Attraverso questa sua azione simbiotica (probiotica + prebiotica) Yovis Regola favorisce la regolarità intestinale e aiuta a ripristinare la salute della flora batterica locale, specialmente quando viene compromessa da squilibri alimentari o da terapie antibiotiche.

A Cosa Serve

Yovis regola svolge una doppia azione benefica sull'intestino:

  • i fermenti lattici probiotici (bifidobatteri) svolgono un'azione di riequilibrio della microflora intestinale;
  • le fibre alimentari prebiotiche (frutto-oligo-saccaridi) stimolano la crescita e l'attività della flora batterica già presente nell'intestino, favorendo ulteriormente l'azione riequilibrante dei fermenti lattici.
    I FOS sono noti per essere completamente fermentabili da parte della flora batterica intestinale, soprattutto sono capaci di aumentare la componente dei bifidobatteri

Yovis Regola è un integratore alimentare utile in tutti i casi di ridotto apporto con la dieta o di aumentato fabbisogno di fermenti lattici e fibre.

Yovis Regola trova particolare indicazione:

  • per stimolare la motilità intestinale ed equilibrare la flora microbica alterata in caso di stipsi funzionale (stitichezza non dipendente da patologie specifiche o da alterazioni anatomiche);
  • nell'alleviare la stipsi, il gonfiore addominale e la flatulenza in presenza di sindrome dell'intestino irritabile (IBS) e coliti.

La presenza di FOS rende invece poco raccomandabile Yovis Regola nel trattamento di diarree acute (in tal caso è maggiormente indicato il farmaco da banco Yovis), sebbene possa essere usato con successo in chiave preventiva:

  • nella profilassi delle recidive sintomatiche della diverticolosi e della malattia diverticolare*
  • nella profilassi della cistite;
  • nella profilassi della diarrea del viaggiatore.

* L'assunzione di Yovis Regola in presenza di condizioni patologiche o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del paziente, saprà dare i migliori consigli.

Perché può aiutare a prevenire la cistite?

L'effetto positivo sulla flora batterica probiotica a livello intestinale, impedisce agli agenti patogeni implicati nelle infezioni urinarie (come l'Escherichia Coli e altri batteri gram-negativi) di proliferare eccessivamente e attecchire alle cellule epiteliali intestinali.

In questo modo, Yovis Regola riduce la formazione del cosiddetto "serbatoio intestinale" di batteri patogeni, che passando all'esterno attraverso le feci e risalendo l'uretra diventano a loro volta una delle più comuni cause delle infezioni urinarie.

21,90Totale 21,90€

3X YOVIS CAPS - Integratore di Fermenti Lattici Vivi da 50 Miliardi - 30 CAPSULE

Caratteristiche

E' noto che l'intestino, per il regolare svolgimento delle sue funzioni, si avvale di miliardi di batteri "amici" che costituiscono la microflora intestinale. La microflora intestinale svolge numerose funzioni necessarie al mantenimento della salute dell'organismo.

Vari fattori quali lo stress, i disordini alimentari, l'età, le infezioni, l'uso di farmaci, possono alterare la microflora intestinale. L'alterazione dell'equilibrio della flora intestinale può causare disturbi quali gonfiore e dolore addominale, aumentata produzione di gas intestinali (flatulenza) e irregolarità intestinale (diarrea e costipazione).

La regolarità intestinale costituisce un'utile barriera all'eccessiva proliferazione delle specie batteriche, mentre una condizione di ipomotilità intestinale può implicare modificazioni nel numero e nella qualità dei batteri.

Yovis regola favorisce la regolarità intestinale e il riequilibrio della flora batterica grazie all'azione complementare di fibre solubili fruttoligosaccarídi (FOS) e fermenti lattici Bifídobacteríum, BB-12

  • Il Bifidobacteríum lactis è un fermento lattico naturalmente presente nell'intestino umano con un'elevata efficacia nello stabilire la regolarità intestinale, documentata da diversi studi clinici. Il ceppo Bifidobacterium, BB-12 presente in YOVIS REGOLA, è sottoposto a severi controlli di qualità per garantire la sicurezza e qualità da standard farmaceutici.
  • I fruttoligosaccaridi (FOS) sono fibre idrosolubili vegetali che favoriscono la regolarità intestinale e aiutano a regolare la flora batterica. In combinazione con probiotici come il Bifidobacterium, BB-12, i FOS, migliorano la digestione e l'assimilazione e aiutano a prevenire i disturbi intestinali come ad esempio costipazione, colite o diarrea.

Di seguito riportiamo gli approfondimenti riportati sul sito web del produttore, yovisregola.it

Microflora Intestinale

ll tratto gastrointestinale è popolato da moltissime specie batteriche che, attraverso complessi meccanismi biologici, sopravvivono in costante equilibrio tra loro. Il mantenimento e la salvaguardia di tale equilibrio incidono in modo determinante sullo stato di benessere dell'intero organismo.

La flora intestinale fisiologica annovera almeno 400 specie batteriche distribuite tra microrganismi Gram-positivi (Bifido-batteri, Lattobacilli, Streptococchi) e microrganismi Gram-negativi (Escherichie, Protei, Bacteroides, Klebsielle, etc.). Sia la struttura che la funzionalità del tratto gastrointestinale, insieme alle attività metaboliche, sono in stretta correlazione con una flora batterica in equilibrio.

In condizioni normali, le varie specie microbiche sono in costante equilibrio tra loro.

Il mantenimento di tale equilibrio è affidato soprattutto al metabolismo di determinate specie batteriche (Lattobacilli, Bifido-Batteri, Streptococchi). Queste sono in grado di inibire l'attecchimento e la proliferazione di germi patogeni attraverso la produzione di acido lattico, acidi grassi volatili, batteriocine, composti ad azione perossidante ed altre sostanze.

Ecco perché alterazioni qualitative e/o quantitative della flora batterica intestinale possono favorire lo sviluppo di specie patogene, andando di conseguenza a compromettere lo stato di benessere dell'individuo.

Fattori che determinano il numero ed i tipi di microrganismi presenti nel canale alimentare

Nella parte superiore dell'intestino sono presenti processi che limitano la proliferazione batterica, evitando uno smisurato ed incontrollato accumulo nelle zone coinvolte nella digestione e nell'assorbimento dei fattori nutritizi.

  • Lo stomaco funge da importante barriera all'eccessiva crescita batterica. L'acidità gastrica nel succo gastrico distrugge la maggior parte dei batteri ingeriti con i cibi.
  • La bile è in grado di inibire la crescita batterica, fattore questo molto importante per limitare la proliferazione batterica nell'intestino tenue.
  • Il canale intestinale, nella sua normale motilità propulsiva, provvede ad una fisiologica e normale detersione: ogni volta che la naturale motilità intestinale viene rallentata od interrotta, rapidamente si produce un eccessivo accrescimento batterico
  • L'ambiente nel quale l'ospite vive influenza indubbiamente la natura della sua flora enterica.
  • Condizioni sanitarie scadenti, specie in aree geografiche tropicali, possono alterare l'ambiente quali-quantitativo intestinale.
  • Diete estremamente ricche di caseina o di proteine della carne riducono il numero dei lattobacilli, aumentando quello dei coliformi, così come il digiuno prolungato.

Funzioni della Microflora Intestinale

  • Barriera difensiva contro l'attacco di eventuali germi nocivi,
  • regolatrice della funzione del sistema immunitario,
  • supporto nei processi digestivi,
  • produttrice di vitamine ed altre sostanze fondamentali per la salute dell'intestino e di tutto l'organismo.

La Microflora Intestinale è:

  • Protettiva - I batteri formano una barriera sulla mucosa intestinale, creando un ostacolo fisico all'adesione dei batteri patogeni. Se la barriera mucosale intestinale viene alterata, i batteri patogeni possono superarla ed insidiarsi in zone extra intestinali. I batteri producono anche sostanze antimicrobiche (batteriocine), che contrastano la colonizzazione dei patogeni.
  • Trofica - I batteri presenti nel nostro intestino fermentano il materiale non digerito, producendo degli acidi grassi a catena corta, importanti perché rappresentano una fonte energetica per le cellule epiteliali dell'intestino.
  • Metabolica - I batteri intervengono nella sintesi delle vitamine, nel metabolismo dei nutrienti, nell'assorbimento degli oligoelementi (Magnesio, Calcio, Ferro) e nel controllo della produzione dei gas intestinali tramite fermentazione dei residui non digeribili.
  • Immunomodulante - La microflora intestinale funge da barriera anatomica, grazie al PH ACIDO che inibisce la crescita dei microorganismi patogeni.
  • Stimolo all'attività di cellule effettrici (Macrofagi, Monociti, Citochine…) capaci di riconoscere e distruggere microorganismi patogeni (Risposta immunitaria Innata).
  • Stimolo della produzione di IgA e conseguente riduzione della produzione di IgE, implicate nelle reazioni allergiche.

21,90Totale 21,90€

3X YOVIS CAPS - Integratore di Fermenti Lattici Vivi da 50 Miliardi - 30 CAPSULE

Ruolo dei Probiotici

Il termine probiotico, letteralmente per la vita, identifica i batteri ai quali sono associati benefici per la salute dell'uomo e degli animali.

Fino dagli inizi del secolo scorso, il premio Nobel Elie Metchnikoff osservò che i batteri assunti con gli alimenti sono capaci di modificare la flora batterica intestinale, sostituendo microrganismi dannosi per l'organismo con altri utili. Successivamente, l'osservazione nelle feci di soggetti sani, di particolari batteri assenti in quelle di soggetti con diarrea, ha suggerito che la somministrazione di batteri “buoni” potesse ripristinare la fisiologica microflora intestinale.

Secondo il Ministero della Sanità (2005), per ALIMENTI PROBIOTICI si intendono quegli ALIMENTI che contengono in numero sufficientemente elevato microorganismi(microorganismi probiotici) vivi ed attivi, in grado di raggiungere l'intestino ed esercitare un'azione di equilibrio sulla microflora intestinale attraverso una COLONIZZAZIONE DIRETTA.

QUALI CARATTERISTICHE DEVONO AVERE?

Per essere definiti tali, i PROBIOTICI assunti per bocca devono superare l'ambiente acido dello stomaco e sopravvivere fino all'intestino, dove possono modificare la microflora batterica (microbiota), un complesso ecosistema composto da circa 300-500 specie batteriche che, in condizioni di salute, si mantiene più o meno costante.

Un CEPPO PROBIOTICO - così viene definito un tipo omogeneo di batteri - deve innanzitutto essere caratterizzato, e quindi ben definito. Ogni specie di batteri (Lactobacillus, Bifidobacterium, Saccharomyces, ecc.) comprende ceppi diversi (es. Lactobacillus bulgaricus, Lactobacillus johnsonii LA1, Lactobacillus rhamnosus GG, ecc.) con benefici differenti, che solo la caratterizzazione consente di attribuire correttamente al probiotico.

Ruolo delle Fibre

Le abitudini alimentari del mondo occidentale non sempre garantiscono un equilibrio adeguato nell'apporto dei diversi fattori nutrizionali, specie nel frequente ridotto carico di FIBRE, che provoca alterazioni della normale fisiologia dell'apparato digerente.

L'INTESTINO ha bisogno delle fibre per la sua normale funzionalità, e un loro basso apporto può diminuire la peristalsi intestinale, favorire l'assorbimento di sostanze pro-energetiche/ossidanti, aumentando la probabilità di comparsa sia di malattie di origine metabolica (diabete, gotta), sia di malattie ad eziopatogenesi multifattoriale (infarto, ictus, tumori, la cui comparsa è correlata anche a fattori di rischio alimentare).

Le fibre esercitano effetti di tipo funzionale e metabolico e sono considerate un'importante componente della dieta umana. Sono significativamente presenti in alimenti quali cereali, legumi, ortaggi e frutta, di largo consumo nella dieta dei Paesi mediterranei. Come integratori, trovano impiego nell'ambito di diete finalizzate al controllo del peso, grazie alle loro capacità sazianti. Alcune fibre alimentari sembrano anche svolgere un ruolo attivo nella competizione tra i batteri commensali (buoni) e quelli patogeni (cattivi), favorendo lo sviluppo dei primi e inibendo la crescita dei batteri patogeni nel colon. In studi scientifici recenti, sono state individuate correlazioni tra assunzione di fibre alimentari e riduzione del rischio per malattie cronico-degenerative quali i tumori al colon-retto, il diabete e le malattie cardiovascolari.

Cosa sono le Fibre Alimentari

Per fibre alimentari, intendiamo una grande e diversificata quantità di composti - generalmente un insieme di composti a base glucidica - che le piante o gli animali sintetizzano. Le raccomandazioni nutrizionali fino ai 50 anni di età consigliano un'assunzione giornaliera di circa 38g di fibre per gli uomini e 25g per le donne. Sopra tale età, le assunzioni dovrebbero ridursi rispettivamente a 30 g e 21g di fibre (IOM, Institute of Medicine).

Funzioni

Le fibre:

  • Influenzano l'assorbimento di alcuni nutrienti energetici, con un conseguente effetto favorevole alla riduzione dell'apporto calorico.
  • Influenzano i movimenti della motilità intestinale (peristalsi), intervenendo attivamente sui tempi di transito dei nutrienti nel lume intestinale.
  • Modulano in maniera attiva la composizione quali-quantitativa della flora intestinale.
  • Limitatamente ad alcuni tipi di fibre, svolgono un ruolo attivo nell'aumento della risposta anticorpale.

Ruolo dei Prebiotici

Il termine PREBIOTICO indica quelle sostanze d'uso alimentare che, non essendo né digeribili né assorbibili dall'intestino, sono tuttavia estremamente importanti nel favorire la crescita di batteri utili.
Il Ministero della Salute definisce prebiotico “una sostanza di origine alimentare non digeribile che, se somministrata in quantità adeguata, porta beneficio al consumatore grazie alla promozione selettiva della crescita e/o dell'attività di uno o più batteri già presenti nel tratto intestinale, o assunti contestualmente al prebiotico”.

I prebiotici sono fondamentalmente fibre alimentari solubili che si trovano nella frutta (ad esempio nella banana) e nella verdura (ad esempio negli asparagi, nella cipolla e nelle carote).

Grazie alle loro proprietà prebiotiche, le fibre alimentari vengono spesso utilizzate nelle formulazioni, unite ai probiotici, per fortificare l'effetto di quest'ultimi sulla flora intestinale e generare benefici all'intestino.

Modo d'uso

  • La dose consigliata è di 1 bustina al giorno.
  • YOVIS REGOLA® granulato da sciogliere in acqua o altro liquido, è al delicato gusto di vaniglia.

Valori Nutrizionali

per 100 g per dose giornaliera
Valore energetico 251 Kcal 15 Kcal
1050 Kj 63 Kj
Proteine 0,19 g 0,0,12 g
Carboidrati 29 g 1,7 g
di cui zuccheri 27 g 1,6 g
Grassi 0,15 g 0,009 g
di cui saturi 0,15 g 0,009 g
Fibra alimentare 68 g 4,1 g
di cui sodio 72 mg 4,3 mg
Acqua 2,4 g 0,14 g
Bifidobacterium, BB-1216 miliardi U.F.C. 1 miliardo U.F.C

Ingredienti

Fruttoligosaccaridi (FOS); Coltura standardizzata di fermenti lattici (Fruttosio; Bifidobacterium, BB-12); Antiagglomerante: Biossido di silicio; Aroma: Aroma vaniglia

Avvertenze

  • L'uso di Yovis Regola è considerato virtualmente innocuo, quindi sotto consiglio medico può essere liberamente impiegato in gravidanza e durante l'allattamento.
  • Enterolactis Yovis Regola non ha controindicazioni e non ha effetti sulla capacità di guidare e sull'uso di macchine.
  • E' ugualmente efficace e ben tollerato sia negli anziani, sia nei giovani e nei bambini.
  • Conservare in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce, evitando che il prodotto subisca sbalzi termici in particolare nei mesi estivi.
  • Non è necessario tenere in frigorifero.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.

Controindicazioni

Il trattamento con probiotici come Yovis Regola è sconsigliabile:

  • in pazienti immunocompromessi, ad esempio HIV-positivi o in terapia con farmaci chemioterapici
  • in presenza di pancreatite
  • in presenza di sindrome da contaminazione batterica del tenue.

Effetti Collaterali

Tra i principali effetti indesiderati ascrivibili a un trattamento probiotico e prebiotico ricordiamo: flatulenza, meteorismo, crampi addominali e diarrea. Se presenti, questi effetti collaterali hanno il più delle volte carattere transitorio e tendono a regredire con la sospensione della terapia.

Prezzo e Offerte

Prezzo Yovis Regola - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

21,90Totale 21,90€

3X YOVIS CAPS - Integratore di Fermenti Lattici Vivi da 50 Miliardi - 30 CAPSULE

4,16+5,59 Sped.Totale 9,75€

YOVIS REGOLA 12 BUSTINE

4,99+4,99 Sped.Totale 9,98€

AVANTGARDE YOVIS REGOLA 12 BUSTINE STICK PACK
+Mostra Altre Offerte

Opinioni e Recensioni

Totale Punteggio

7/10

4 recensioni

Valutazione Globale

Buono - 7/10 - MediaBasata su 4 Recensioni


Eccezionale
1 (25,0%)
Buono
2 (50,0%)
Pessimo
1 (25,0%)
Dettaglio Punteggio

Scrivi la Tua Recensione

Se hai già utilizzato Yovis Regola, puoi esprimere la tua opinione votando il prodotto e scrivendo una breve recensione. Recensioni di carattere pubblicitario, contenenti link o linguaggio inadeguato, saranno eliminate

Valutazione Globale - Soddisfazione complessiva

Efficacia

Rapporto Qualità/Prezzo

Facilità d'Impiego

Effetti Collaterali

Yovis Regola - Migliori Offerte

21,903X YOVIS CAPS - Integratore di Fermenti Latticiyovis regola
4,16YOVIS REGOLA 12yovis regola
4,99AVANTGARDE YOVIS REGOLA 12 BUSTINE STICKyovis regola
9,50AVANTGARDE (GRUPPO SIGMA-TAU) Yovis Regolayovis regola
×