Migliori Proteine in Polvere

Per capire quali sono i migliori integratori proteici occorre partire dalle esigenze di chi li utilizza. In genere, sono fattori di qualità: l'alto tenore proteico, le basse concentrazioni di sodio, lattosio e lipidi, il gusto gradevole e la solubilità

Migliori Proteine in Polvere
- Specialista in Scienze Motorie e del Benessere Zarrow s.r.l.

Quali sono le migliori proteine in polvere?

Nonostante questa sia una delle domande più diffuse tra i frequentatori delle palestre, e più in generale tra gli utilizzatori di integratori, fornire una risposta univoca è molto difficile.

La qualità di un integratore proteico, infatti, dovrebbe essere sempre valutata:

  • per criteri generali;
  • per criteri specifici in virtù dell'utilità e delle finalità dell'integrazione.

Criteri generali

A tal proposito, le migliori proteine in polvere sono quelle caratterizzate:

  • Dalla buona qualità delle materie prime; marchi famosi, garanzia di qualità, sono ad esempio volactive, carbery e new zealand
  • Dall'uso di metodi di isolamento che non denaturano le proteine (ottime le tecniche di micro- e ultramicro-filtrazione);
  • Dall'elevato tenore proteico;
  • Dal basso tenore lipidico;
  • Dal basso tenore di zuccheri semplici;
  • Dall'assenza di allergeni, contaminanti e antinutrienti (aspetto importante, ad esempio, per le proteine dei legumi);
  • Dalla buona biodisponibilità e dall'elevato valore biologico delle proteine;
  • Dall'eventuale aggiunta di nutrienti, come vitamine del gruppo B, glutammina, creatina ecc;
  • Dalla buona solubilità in soluzione acquosa, conferita dalla lavorazione delle polveri con lecitine;
  • Dalle certificazioni di qualità sulle materie prime utilizzate e sui processi di produzione, anche per quanto riguarda l'impatto ambientale;
  • Dal sapore, che dipende - oltre che dalla qualità della materia prima - anche dalla qualità degli aromi utilizzati;
  • Dalla digeribilità, spesso migliorata dall'aggiunta di enzimi digestivi come lattasi, bromelina, papaina e peptidasi in genere;
  • Dai Test per l'assenza di sostanze anabolizzanti;
  • Prezzo adeguato: come sempre, quando si valuta l'acquisto di un integratore, prima di guardare al prezzo, occorrerebbe considerare le sue caratteristiche nutrizionali e chimiche; tuttavia, anche il prezzo dovrebbe essere adeguato, tanto che in linea generale è bene diffidare dei prodotti troppo economici e valutare bene se agli integratori proteici più cari corrisponde effettivamente una qualità migliore.

Il profilo di assorbimento, così come la fonte, vegetale o animale, dipende invece dalle scelte etiche ed evidentemente nutrizionali dell'atleta; per questo si tratta di parametri solo parzialmente influenti sulla qualità del prodotto finale e che valuteremo meglio nel prossimo capitolo.

Criteri Specifici

Di seguito proponiamo una semplice guida per individuare le migliori proteine adatte per le proprie esigenze, proponendo consigli sia di carattere generale che su prodotti specifici.

Per chi invece desidera semplicemente conoscere le marche di proteine migliori, possiamo sicuramente citare - tra le più apprezzate dagli utenti - le optimum nutrition e le anderson tra le americane, le net integratori, le multipower e le +watt tra le italiane, le myprotein e le bulkpowder tra quelle dai costi contenuti (ideali per chi cerca un buon prodotto a un costo contenuto).

Se Sei Vegano

  • Ti consigliamo di acquistare blend proteici vegani che contengano diverse fonti proteiche di origine vegetale (riso, pisello, soia, canapa ecc.). Si tratta di una scelta preferibile rispetto all'acquisto di una singola fonte proteica, poiché tale associazione permette di ottenere un profilo aminoacidico migliore (più completo).
    Non vi sono particolari certificazioni di qualità proteica in ambito vegano; l'unica eccezione riguarda la teconologia supro per le proteine della soia isolate.

Se Non Sei Vegano

  • Se vuoi aumentare l'apporto di proteine vegetali nella dieta (utili, ad es. se hai il colesterolo alto, o se vuoi aumentare l'apporto di fitosteroli o acido linoleico con la dieta), fai affidamento ai consigli del capitolo precedente.
  • Se invece cerchi una fonte proteica animale, puoi orientarti sulle proteine del latte (whey o caseine), su quelle dell'uovo o su quelle della carne

Migliori Proteine Whey

Sono indicate per chi cerca una proteina di rapida assimilazione e facilmente digeribile. Perfette negli spuntini pre- e post-allenamento, sono la scelta preferita dalla maggior parte degli utilizzatori di supplementi proteici.

Migliori Proteine Caseine

Sono indicate per chi cerca una proteina a lento rilascio, quindi ideale da assumere lontano dagli allenamenti, prima di dormire o a colazione e/o come spuntino spezza-fame.

Migliori Proteine dell'Uovo

Sono indicate per chi non tollera il lattosio; la qualità proteica è ottima, solo di poco inferiore rispetto a quella delle proteine del siero del latte isolate. In genere, gusto e solubilità sono un problema, soprattutto per l'alto potere schiumogeno e il retrogusto "da uovo"; per questo è importante orientarsi verso l'acquisto di un prodotto di qualità

Migliori Proteine della Carne

Trovano indicazioni analoghe a quelle dell'uovo; alcuni le preferiscono per il profilo aminoacidico più simile a quello del muscolo umano. Anche in questo caso gusto e solubilità rappresentano un problema se non si scelgono prodotti dagli alti standard qualitativi.