Tiamina o Vitamina B1 | Funzioni, Proprietà, Alimenti e Benefici |

In questo articolo parliamo della Vitamina B1 e delle sue Funzioni nell'Organismo. Lista degli Alimenti Ricchi di Tiamina, Dosi Raccomandate, Cause e Sintomi di Carenze ed Eccesso. Efficacia della Benfotiamina contro il Diabete

Tiamina o Vitamina B1 | Funzioni, Proprietà, Alimenti e Benefici | Ultima modifica dell'articolo: 15/09/2019

Che Cos'è

La vitamina B1 (chiamata anche tiamina o aneurina) è una vitamina idrosolubile, essenziale per il corretto funzionamento dell'organismo.

La tiamina è stata la prima delle otto vitamine del gruppo B ad essere stata scoperta; per questo motivo, il suo nome porta il numero 1.

Come altre vitamine del gruppo B, la tiamina aiuta a trasformare il cibo nell'energia di cui l'organismo ha bisogno; è inoltre importante per la crescita, lo sviluppo e la funzione delle cellule del corpo.

Al pari delle altre vitamine, la tiamina dev'essere ottenuta dalla dieta, perché il corpo umano non può sintetizzarla.

Fortunatamente, la vitamina B1 è onnipresente negli alimenti, sia in quelli di origine vegetale che in quelli di origine animale; per questo motivo, la carenza di tiamina è abbastanza rara.

Gli alimenti più ricchi di tiamina includono cereali integrali, legumi (ad es. fagioli e lenticchie), noci (frutta secca a guscio), carne di maiale magra e lievito.

A Cosa Serve

Funzioni Biologiche della Tiamina

Un corpo umano adulto contiene approssimativamente 25-30 mg di tiamina, di cui l'80% circa è presente sotto forma di tiamina pirofosfato (TPP).

La TPP costituisce la principale forma metabolicamente attiva della vitamina B1.

La TPP e le altre forme fosforilate della tiamina fungono da cofattori essenziali (coenzimi) per diversi enzimi, coinvolti:

  • nel metabolismo del glucosio, degli aminoacidi e dei lipidi;
  • nella sintesi del ribosio-5-fosfato necessario per la sintesi di ATP e nucleotidi;
  • nella produzione di energia attraverso il ciclo dell'acido citrico (Krebs);
  • nella produzione di acetilcolina, un neurotrasmettitore,
  • nella sintesi di mielina, che riveste, protegge e migliora la funzionalità di alcune fibre nervose.

Uso della Tiamina Come Farmaco e Integratore

Sottoforma di farmaco o integratore, la vitamina B1 può essere prescritta dal medico per:

  • correggere deficit specifici di tiamina, peraltro abbastanza rari nella popolazione occidentale;
  • prevenire la carenza di tiamina negli individui a rischio di carenza (alcolisti, persone anziane, pazienti con AIDS, diabetici e persone che hanno subìto interventi di chirurgia bariatrica);
  • come trattamento coadiuvante del morbo di Alzheimer e dell'insufficienza cardiaca.

Tra i farmaci a base di tiamina ricordiamo Benerva, che nelle sue indicazioni terapeutiche sottolinea l'utilità della vitamina B1:

  • nella prevenzione e nella terapia della carenza di tiamina causata da un'aumentata richiesta o da un ridotto assorbimento;
  • nei casi di infiammazione o degenerazione dei nervi periferici, causata da abuso di alcol, che si manifesta con disturbi del movimento, dei sensi e del tono muscolare (polineuriti carenziali etiliche);
  • nel trattamento delle malattie del cuore causate da abuso di alcol (miocardiopatie degli etilisti);
  • a dosi elevate, come terapia di supporto nella cura delle infiammazioni dei nervi (nevriti e polinevriti) non causate da carenza di vitamina B1.

Fabbisogno

Nella maggior parte dei casi, gli alimenti di una dieta varia ed equilibrata forniscono abbastanza vitamina B1 per soddisfare i fabbisogni di tiamina dell'organismo.

Secondo i dati diffusi dal Food and Nutrition Board (FNB) dell'Istituto statunitense di medicina, le assunzioni dietetiche raccomandate (RDA) di Vitamina B1 sono riportate nella seguente tabella.

Fase di vita Età Maschi (mg/giorno) Femmine (mg/giorno)
Neonati 0-6 mesi 0,2 (AI)* 0,2 (AI)*
Neonati 7-12 mesi 0,3 (AI)* 0,3 (AI)*
Bambini 1-3 anni 0,5 0,5
Bambini 4-8 anni 0,6 0,6
Bambini 9-13 anni 0,9 0,9
Adolescenti 14-18 anni 1,2 1,0
Adulti 19 anni e più 1,2 1,1
Gravidanza Tutte le età - 1,4
Allattamento Tutte le età - 1,4

Ricordiamo che le RDA rappresentano il livello medio giornaliero di assunzione sufficiente a soddisfare il fabbisogno nutrizionale di quasi tutti (97-98%) gli individui sani.

*AI (Adequate intake) sta per Assunzione adeguata, e rappresenta il livello di assunzione che si presume assicuri l'adeguatezza nutrizionale; viene stabilito quando le prove non sono sufficienti per stabilire una RDA.

15,95Spedizione PRIMETotale 15,95€

Vitamina B1 100mg - 180 compresse - Per 6 mesi - Vegan - Tiamina ad alto dosaggio

Alimenti Ricchi di Tiamina

La tiamina si trova naturalmente in molti alimenti e può essere aggiunta ad alcuni cibi fortificati, come i cereali per la prima colazione.

È possibile ottenere le quantità raccomandate di tiamina mangiando una varietà di alimenti, tra cui:

  • Cereali integrali
  • Carne (soprattutto maiale) e pesce
  • Legumi (come fagioli neri e soia), semi e noci (frutta secca a guscio.

Poiché la maggior parte della tiamina viene persa durante la raffinazione delle farine e del riso, molti prodotti a base di cereali raffinati sono fortificati con tiamina, anche se in Italia rimane una pratica poco diffusa.

Anche i batteri presenti nell'intestino crasso sintetizzano vitamina B1, ma il loro contributo alla stato nutrizionale della tiamina è attualmente sconosciuto e presumibilmente variabile da persona a persona.

Alcuni alimenti contengono fattori anti-tiamina (ATF), che reagiscono con la tiamina per formare un prodotto ossidato e inattivo. Ad esempio, il consumo di grandi quantità di e caffè (compresi i decaffeinati) è stato associato all'esaurimento della tiamina negli esseri umani a causa della presenza di ATF 1, 2.

Di seguito riportiamo i dati raccolti dall'INRAN in merito ai 150 alimenti più ricchi di vitamina B1.

Alimento Tiamina (mg per 100g di parte edibile)
Germe di frumento [composizione media fra germe di frumento duro e tenero] 2,44
Prosciutto crudo di Parma 1,77
Maiale, leggero, coscio 1,35
Salsa tomato ketchup 1
Soia secca 0,99
Crusca di frumento 0,89
Maiale, leggero, bistecca cruda 0,8
Farina di soia 0,75
Lievito di birra, compresso 0,71
Noci pecan 0,71
Macadamia 0,7
Capocollo 0,7
Pistacchi 0,67
Maiale, leggero, bistecca, cotta [saltata in padella senza aggiunta di grassi e di sale] 0,6
Prosciutto crudo, disossato 0,6
Grano saraceno 0,6
Piselli secchi 0,58
Prosciutto crudo, disossato, magro [privato del grasso visibile] 0,58
Cuore di bovino 0,58
Noci 0,58
Fiocchi d'avena 0,55
Pangrattato 0,54
Farina d'avena 0,52
Prosciutto cotto, magro [privato del grasso visibile] 0,52
Cuore di equino 0,51
Nocciole, secche 0,51
Salsiccia di suino, fresca, cotta, saltata in padella senza aggiunta di grassi e di sale 0,5
Fagioli -Borlotti secchi crudi 0,5
Fette biscottate 0,5
Fave secche sgusciate crude 0,5
Muesli 0,5
Cuore di ovino 0,49
Riso integrale crudo 0,48
Lenticchie secche crude 0,47
Pane al malto 0,45
Noci, secche 0,45
Frumento duro 0,43
Frumento tenero 0,42
Fegato di ovino 0,4
Prosciutto cotto 0,4
Fegato di suino, crudo 0,4
Fagioli crudi 0,4
Farina di frumento integrale 0,4
Cuore di suino 0,4
Pinoli 0,39
Uova di gallina, intero, in polvere 0,38
Funghi porcini 0,38
Rene di bovino 0,37
Piselli surgelati 0,36
Mais 0,36
Farina di mais 0,35
Latte di vacca in polvere, scremato 0,35
Salame Felino 0,34
Riso parboiled crudo 0,34
Salsiccia di suino, fresca cruda 0,34
Latte di vacca in polvere, parzialmente scremato 0,32
Salsiccia di suino, secca 0,31
Maiale, pesante, coscio 0,31
Fegato di equino 0,3
Fagioli -Cannellini secchi crudi 0,3
Gallina 0,3
Ceci secchi crudi 0,3
Faraona, coscio, con pelle, crudo 0,29
Pane di segale 0,29
Maiale, pesante, lombo 0,28
Milza di bovino 0,28
Salame cacciatore 0,28
Anguilla, marinata 0,28
Zampone, confezionato precotto [bollito per 20' dentro la confezione e scolato dal liquido prodotto con la cottura] 0,27
Uova di gallina, tuorlo 0,27
Asparagi di serra 0,27
Maiale, leggero, spalla 0,26
Maiale, pesante, spalla 0,26
Zampone, confezionato precotto 0,26
Cioccolato al latte con nocciole 0,26
Fegato di bovino 0,26
Maiale, leggero, lombo 0,25
Farina di frumento tipo 0 0,25
Mais dolce, in scatola, sgocciolato 0,25
Cervello di bovino 0,25
Capretto 0,25
Fagioli -Borlotti freschi crudi 0,24
Latte di vacca in polvere, intero 0,24
Salame Milano 0,24
Salsiccia di fegato 0,24
Patate, cotte, fritte 0,24
Polmone di bovino 0,23
Patate, cotte [arrosto] 0,23
Mandorle dolci, secche 0,23
Farina di castagne 0,23
Germogli di soia 0,23
Panini al latte 0,22
Daino 0,22
Ciccioli 0,22
Minestrone liofilizzato 0,21
Asparagi di campo crudi 0,21
Ceci secchi, cotti [bolliti in acqua distillata senza aggiunta di sale e scolati] 0,2
Piselli freschi crudi 0,2
Anacardi 0,2
Pomodori, conserva 0,2
Salmone fresco 0,2
Faraona, petto, senza pelle, cotto [allo spiedo senza aggiunta di grassi e di sale e scolato dal grasso prodotto con la cottura] 0,2
Pop corn 0,2
Babaco 0,2
Tonno, fresco 0,2
Cotechino, confezionato precotto, [bollito per 20 min, dentro la confezione e scolato dal liquido prodotto con la cottura] 0,2
Pollo, petto, cotto [saltato in padella senza aggiunta di grassi e di sale] 0,2
Anatra domestica 0,19
Tarassaco o dente di leone 0,19
Salame Brianza 0,19
Semola 0,19
Mortadella 0,19
Prugne secche 0,18
Salame nostrano 0,18
Anguilla di mare 0,18
Croissants 0,18
Agnello, costoletta cruda [tessuto muscolare privato del grasso visibile] 0,18
Fagiano 0,17
Salame ungherese 0,17
Pancetta tesa 0,16
Farina d'orzo 0,16
Salmone, affumicato 0,16
Arachidi, tostate 0,16
Rana 0,16
Agnello, coscio crudo [tessuto muscolare privato del grasso visibile] 0,16
Salame Napoli 0,16
Wurstel crudo 0,15
Uova di anatra, intero 0,15
Vitello, filetto crudo 0,15
Carne bovina in gelatina, in scatola 0,15
Agnello [tessuto muscolare privato del grasso visibile] 0,15
Salame Fabriano 0,15
Aragosta fresca 0,15
Uova di tacchina, intero 0,15
Castagne, secche 0,15
Anguilla di fiume 0,15
Bovino adulto o vitellone - fesa - [tessuto muscolare privato del grasso visibile] 0,15
Speck 0,14
Wurstel, cotto [saltato in padella senza aggiunta di grassi e di sale] 0,14
Fichi, secchi 0,14
Aglio 0,14
Faraona, petto, senza pelle, crudo 0,14
Trippa di bovino 0,14
Melù o pesce molo, stoccafisso secco 0,14
Carne bovina pressata, in scatola 0,14
Pasta all'uovo secca cruda 0,14
Coppa Parma 0,14
Agnello, costoletta, cotta [tessuto muscolare privato del grasso visibile, cotta in forno senza aggiunta di grassi e di sale] 0,14
Lingua di bovino cruda 0,13
Asparagi di bosco 0,13

Carenza di Tiamina

Cause

L'abuso cronico di alcol è la causa principale della carenza di tiamina nei paesi industrializzati.

La carenza di tiamina può derivare da una cattiva assunzione con la dieta, da un'alimentazione inadeguata nella nutrizione parenterale, dalla riduzione dell'assorbimento gastrointestinale, dall'aumento del fabbisogno metabolico o dall'eccessiva perdita con le urine.

  • La carenza di tiamina è comune nelle popolazioni a basso reddito, la cui dieta è ricca di carboidrati raffinati e povera di tiamina (ad es. basata sul consumo pressoché esclusivo di riso brillato).
  • L'abuso cronico di alcol compromette l'assorbimento intestinale e l'utilizzo della tiamina; quindi, gli alcolisti hanno un fabbisogno aumentato di tiamina.
  • Le condizioni non alcoliche associate a carenza di vitamina B1 comprendono l'anoressia, la chirurgia bariatrica (chirurgia per la perdita di peso), le neoplasie gastrointestinali, le sindromi da malassorbimento e la nutrizione parenterale priva di integrazione vitaminica.
  • Le condizioni che determinano un aumento del fabbisogno di tiamina includono uno sforzo fisico intenso, febbre, gravidanza, allattamento e crescita degli adolescenti.
  • Aumentando il flusso urinario, i diuretici possono ridurre il riassorbimento della tiamina da parte dei reni e aumentare la sua escrezione nelle urine. Il rischio di carenza di tiamina è quindi aumentato nei pazienti trattati con diuretici con assunzione marginale di tiamina e in soggetti sottoposti a terapia diuretica a lungo termine .
  • L'istituzionalizzazione e la povertà aumentano la probabilità di un'insufficiente assunzione di tiamina negli anziani. Fino al 20% -30% degli anziani avrebbe indicatori di laboratorio che suggeriscono un certo grado di carenza di tiamina 3.

Sintomi e Conseguenze

Nella sua fase iniziale, la carenza di tiamina può causare:

  • perdita di peso e mancanza di appetito,
  • confusione,
  • perdita di memoria,
  • debolezza muscolare,
  • problemi cardiaci (come un cuore ingrossato).

Una grave carenza di tiamina conduce al beriberi, una malattia che può colpire più sistemi di organi, incluso il sistema nervoso centrale e quello periferico.

Il Beriberi, che non è comune in Italia e in altri Paesi sviluppati, si caratterizza per la presenza di formicolio e intorpidimento ai piedi e alle mani, perdita di muscoli e scarsi riflessi. La somministrazione di tiamina supplementare, spesso per via parenterale, cura rapidamente il beriberi.

Un esempio più comune di carenza di tiamina nei Paesi industrializzati è la sindrome di Wernicke-Korsakoff, che colpisce principalmente le persone con alcolismo.

La sindrome di Wernicke-Korsakoff provoca formicolio e intorpidimento delle mani e dei piedi, grave perdita di memoria, disorientamento e confusione.

Proprietà e Benefici

Sebbene sia stata isolata per la prima volta nel lontano 1926, gli scienziati stanno ancora studiando la tiamina per capire meglio come influisce sulla salute.

Può Migliorare il Controllo della Glicemia e Ridurre le Complicanze del Diabete

Le persone con diabete hanno spesso bassi livelli di tiamina nel sangue.

  • In uno studio condotto su 76 pazienti con diabete di tipo 1 o di tipo 2, l'8% presentava una lieve carenza di tiamina, mentre il 32% aveva una carenza moderata 35.

Gli scienziati stanno quindi studiando se gli integratori di tiamina possano migliorare i livelli di zucchero nel sangue e la tolleranza al glucosio nelle persone con diabete di tipo 2.

  • In uno studio pilota randomizzato, in doppio cieco, sono stati somministrati integratori di tiamina ad alte dosi (300 mg/die) per sei settimane a soggetti iperglicemici (intolleranti al glucosio o con recente diagnosi di diabete di tipo 2). La supplementazione di tiamina ha impedito qualsiasi ulteriore aumento dei livelli di glucosio e insulina a digiuno rispetto al trattamento con placebo, ma non ha ridotto l'iperglicemia 36.
  • Un altro studio ha suggerito che l'integrazione di tiamina potrebbe migliorare i livelli di glucosio a digiuno nei diabetici di tipo 2 nelle prime fasi della malattia (cioè pre-diabete o diabete precoce) 37.

15,95Spedizione PRIMETotale 15,95€

Vitamina B1 100mg - 180 compresse - Per 6 mesi - Vegan - Tiamina ad alto dosaggio

I ricercatori stanno anche studiando se gli integratori di benfotiamina (una forma sintetica liposolubile di tiamina) possano aiutare con i danni ai nervi e ai reni causati dal diabete.

  • La somministrazione di tiamina o benfotiamina ha impedito lo sviluppo di complicanze renali nei ratti diabetici indotti chimicamente 41.
  • Tre studi hanno scoperto che, rispetto al placebo, 120-900 mg/die di benfotiamina, con o senza altre vitamine del gruppo B, hanno ridotto la gravità dei sintomi della neuropatia e ridotto l'escrezione di albumina urinaria (un marker di nefropatia diabetica in stadio iniziale) 45, 46, 47.
  • Tuttavia, un altro studio non ha riscontrato alcun effetto di 900 mg/die di benfotiamina sull'escrezione urinaria di albumina o di molecola-1 di danno renale (KIM-1) 48.

25,69Spedizione PRIMETotale 25,69€

Life Extension Mega Benfotiamine 250mg (120 Vegetarian Capsules)

Può essere utile nei pazienti con insufficienza cardiaca

Molte persone con insufficienza cardiaca hanno bassi livelli di tiamina.

Pertanto, gli scienziati stanno cercando di capire se gli integratori di tiamina possano aiutare le persone con insufficienza cardiaca.

  • Gli Autori di uno studio hanno riferito che il 33% di 100 pazienti con insufficienza cardiaca cronica presentava una carenza di tiamina rispetto al 12% di 50 volontari sani 51.
  • Gli Autori di una revisione sistematica della letteratura e di una meta-analisi hanno trovato due studi randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo sulla supplementazione di tiamina in persone con insufficienza cardiaca che soddisfacevano i loro criteri di ammissibilità 52. In questi studi, gli integratori di tiamina hanno migliorato significativamente la variazione netta della frazione di eiezione ventricolare sinistra; tuttavia, gli Autori non hanno valutato il significato clinico di questo risultato.

Le conclusioni degli studi pubblicati fino ad oggi sono limitate e sono quindi necessari ulteriori studi più ampi e ben progettati.

Può contrastare il morbo di Alzheimer

Gli scienziati stanno studiando la possibilità che la carenza di tiamina possa influenzare la demenza associata al morbo di Alzheimer.

  • Attualmente, ci sono solo prove lievi e incoerenti che i supplementi di tiamina siano di beneficio per le persone con morbo di Alzheimer.
  • Uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, su 15 pazienti (10 hanno completato lo studio) non ha riportato effetti benefici in seguito alla somministrazione di 3 grammi di tiamina al giorno sul declino cognitivo per un periodo di 12 mesi 60.
  • Un rapporto preliminare di un altro studio ha affermato un lieve beneficio da 3 a 8 grammi di tiamina al giorno in persone con demenza di tipo Alzheimer, ma non sono disponibili dati aggiuntivi da quello studio 61.
  • Un lieve effetto benefico nei pazienti con morbo di Alzheimer è stato riportato dopo 12 settimane di trattamento con 100 mg/die di un derivato della tiamina (tiamina tetraidrofurfuril disolfuro), ma questo studio non era controllato con placebo 62.
  • Una revisione sistematica di studi randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, non ha trovato prove che la tiamina sia un trattamento utile per i sintomi del morbo di Alzheimer 63.

Può Prevenire la Cataratta

Uno studio trasversale su 2.900 uomini e donne australiani, di età pari o superiore a 49 anni, ha scoperto che quelli nel quintile più alto di assunzione di tiamina avevano il 40% in meno di probabilità di sviluppare cataratta nucleare rispetto a quelli nel quintile più basso 30.

Inoltre, un recente studio condotto su 408 donne statunitensi ha scoperto che l'assunzione di tiamina più elevata con la dieta era inversamente associata a un cambiamento di cinque anni nell'opacizzazione del cristallino 31 .

Tuttavia, queste osservazioni devono ancora essere chiarite da studi caso-controllo.

Avvertenze

  • Se ritieni di essere a rischio di una carenza di Vitamina B1, esponi le tue preoccupazioni al medico per valutare l'opportunità di sottoporti a un dosaggio urinario che ne valuti lo stato nutrizionale.

Nel caso tu stia già assumendo un integratore o un farmaco a base di tiamina, ricorda di:

  • non superare la dose giornaliera consigliata dal medico o riportata in etichetta e/o nel foglio illustrativo.
  • Tenere il medicinale o l'integratore lontano dalla vista e dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
  • Gli integratori di Vitamina B1 non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.

Interazioni Farmacologiche

Alcuni medicinali possono abbassare i livelli di tiamina nel corpo:

  • Furosemide (Lasix®), che viene utilizzato per trattare la pressione alta e il gonfiore causati dall'eccesso di liquidi nel corpo.
  • Fluorouracile (5-fluorouracile), utilizzato nei trattamenti chemioterapici per alcuni tipi di tumore.
  • Fenitoina, un farmaco anticonvulsivante.

Effetti Collaterali

  • Le assunzioni alimentari di tiamina ad alte dosi non hanno tossicità osservabile, probabilmente perché la solubilità e la capacità della tiamina di essere assorbita nel tratto gastrointestinale sono limitate.
  • Poiché non sono stati segnalati effetti avversi correlati ad alte assunzioni di tiamina da alimenti o integratori (fino a 200 mg/die), il Food and Nutrition Board non ha stabilito un livello di assunzione superiore tollerabile (UL) per la vitamina B1.
  • I dati limitati disponibili sugli effetti avversi della tiamina non significano, tuttavia, che l'assunzione elevata non abbia effetti avversi.
  • Un piccolo numero di reazioni anafilattiche pericolose per la vita sono state osservate con la somministrazione di grandi dosi endovenose di tiamina.

Prezzo e Offerte

Prezzo Integratori di Vitamina B1 - Scopri le Migliori Offerte Online selezionate per Te

15,95Spedizione PRIMETotale 15,95€

Vitamina B1 100mg - 180 compresse - Per 6 mesi - Vegan - Tiamina ad alto dosaggio

8,01Spedizione PRIMETotale 8,01€

Vitamina B1 100mg /100 tavolette

22,70Spedizione PRIMETotale 22,70€

Pure Science Vitamina B1 tiamina 100mg - 50 capsule vegetariane
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Tiamina

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 3.
×