SuperOssido Dismutasi 2019 - A Che Serve? Funziona? Uso e Benefici

In questo articolo ti parlo della SuperOssido Dismutasi e della sua Preziosa Attività Antiossidante e Antinfiammatoria, analizzandone Ruolo Biologico, Applicazioni Salutistiche, Efficacia, Prezzo, Uso, Effetti Collaterali e Controindicazioni

SuperOssido Dismutasi 2019 - A Che Serve? Funziona? Uso e Benefici
- Specialista in Scienze Motorie e del Benessere Zarrow s.r.l.

Che Cos'è

Cos'è la SuperOssido Dismutasi?

La SuperOssido Dismutasi (detta anche SOD od Orgoteina) è un enzima naturalmente prodotto dal corpo umano. Nello specifico, rappresenta uno dei principali enzimi di difesa antiossidante dell'organismo.

In virtù di questo suo ruolo biologico, la SuperOssidoDismutasi gioca un ruolo importante nella protezione delle cellule dal danno ossidativo. Espleta inoltre una potenziale attività antinfiammatoria.

Fonti Alimentari

La SOD è ottenuta commercialmente dal fitoplancton marino, dal fegato bovino, dal rafano, dal melone e da alcuni batteri. Buone fonti alimentari di superossido dismutasi sono rappresentate anche dai germogli di semi come grano, mais e soia.

Tuttavia, in virtù della sua natura proteica, quando la SOD viene ingerita subisce rapidamente l'azione inattivante degli acidi dello stomaco e degli enzimi intestinali.

Perché si Usa

La SuperOssido Dismutasi (SOD) è usata come integratore alimentare o farmaco per contrastare lo stress ossidativo e l'infiammazione.

Lo stress ossidativo deriva dalla rottura dell'equilibrio tra la produzione (eccessiva) e l'eliminazione (insufficiente) di radicali liberi.

Tra le cause più comuni dello stress ossidativo vi sono:

  • le infiammazioni,
  • il fumo di sigaretta (il tabacco è una potente tossina),
  • le radiazioni ultraviolette,
  • lo stress,
  • l'elevato consumo di alcolici,
  • l'esposizione ad ambienti inquinati,
  • l'attività fisica intensa,
  • alcuni trattamenti a base di farmaci.

Esempi di Integratori a base di SuperOssido Dismutasi

La SuperOssidoDismutasi è spesso presente all'interno di integratori antiossidanti, che si propongono di contrastare l'eccesso di radicali liberi (in genere attraverso l'associazione di più antiossidanti):

A Cosa Serve

Uso come Farmaco o "Integratore per la Salute"

Applicazioni Mediche

Come Farmaco, la SuperOssido Dismutasi è stata studiata per iniezione locale, allo scopo di sfruttarne la potente azione antiossidante e antinfiammatoria.

Tali caratteristiche rendono questa molecola potenzialmente utile nel trattamento di condizioni infiammatorie (come le malattie infiammatorie intestinali o in corso di infiammazioni articolari come l'artrite reumatoide, l'artrosi o traumi sportivi) e/o caratterizzate da un elevato stress ossidativo (ad es. durante trattamenti antitumorali, come chemioterapia o radioterapia).

Applicazioni Salutistiche

Fino a poco tempo fa, i tentativi di somministrare la SuperOssido Dismutasi per via orale si sono dimostrati fallimentari, poiché - essendo una molecola proteica - viene facilmente alterata dagli acidi e dagli enzimi del tratto digestivo.

Tali limiti sono stati superati associando la SOD a proteine (come la gliadina del grano → SOD-Gliadina), che ne preservano l'integrità strutturale e funzionale.

Le potenziali applicazioni salutistiche di un'integrazione di SuperOssido Dismutasi in forma biodisponibile sono piuttosto numerose, in quanto gli anioni superossido sono fortemente implicati nello sviluppo di numerose malattie degenerative, tra cui aterosclerosi, ictus, infarto, condizioni infiammatorie croniche e acute, e vari altri disturbi legati all'età.

Per questo motivo, la SOD è comunemente presente in varie tipologie di integratori (ad es. per il controllo dei normali livelli di colesterolo, per contrastare l'invecchiamento della pelle, per tentare di migliorare la fertilità maschile o femminile, per proteggere le strutture nervose dallo stresso ossidativo o per combattere l'infiammazione).

Come spesso accade in questi ambiti, non esistono sufficienti evidenze cliniche per supportare i benefici salutistici che vengono normalmente ascritti agli integratori di superossidodismutasi.

E' bene ricordare che gli integratori non hanno e non possono avere alcuna finalità di cura. Il loro ruolo può essere quello di favorire fisiologicamente le funzioni dell'organismo nell'intento di ottimizzarne il normale svolgimento. Funzioni alterate in senso patologico richiedono sempre il controllo e l'intervento del medico.

Uso come Integratore nello Sport

Un adeguato apporto di antiossidanti può contribuire a sostenere la performance atletica e a migliorare il recupero. Per questo, la superossido dismutasi può essere presente anche all'interno di integratori antiossidanti destinati allo sport.

Ricordiamo a tal proposito che il consumo elevato di ossigeno durante l'esercizio fisico, insieme all'elevato flusso di ossigeno a livello muscolare, tende ad aumentare notevolmente la produzione di radicali liberi.

In corso di attività fisiche particolarmente intense, come:

  • sport agonistici di lunga durata (alto flusso di ossigeno)
  • lavori anaerobici particolarmente intensi (alto flusso di idrogenioni che possono interagire con anioni superossido per produrre altri radicali liberi)

può generarsi una condizione di stress ossidativo, con danneggiamento delle proteine muscolari (infiammazione) e dei lipidi di membrana, calo della performance e insorgenza prematura della fatica.

Poiché i radicali liberi sono importanti per i processi di adattamento muscolare e fisico all'attività sportiva, un eventuale integrazione andrebbe considerata soltanto in caso di attività sportive particolarmente intense.

Ricorda che

Come raccomanda il ministero della salute, anche se fai sport, con una dieta varia ed equilibrata in linea generale puoi soddisfare le esigenze nutrizionali del tuo organismo. L'eventuale impiego di integratori alimentari deve tener conto del tipo di attività svolta, delle effettive esigenze individuali e delle indicazioni riportate in etichetta.

L'assunzione di integratori a dosi superiori a quelle consigliate, che squilibrino in eccesso l'apporto dietetico di nutrienti e di altre sostanze fisiologicamente attive, è irrazionale e può comportare conseguenze svantaggiose sulla condizione fisica, sul rendimento e, se prolungata, anche sulla tua salute.

Leppin – SOD forte, 60 capsule vegetali, Superossido dismutasi, antiossidante, lotta contro il superoxide, integratore alimentare naturalePrezzo:23,30€Offerta e Recensioni  

Proprietà ed Efficacia

Come Agisce la SuperOssido Dismutasi? Quali Effetti Benefici Produce?

Ruolo Biologico

L'enzima superossidismutasi catalizza la seguente reazione:

2O2·- + 2H+ ⇔ O2 + H2O2

O2·- è l'anione superossido, uno dei radicali liberi a maggior diffusione nell'organismo. Si tratta di una specie reattiva dell'ossigeno (ROS), capace di danneggiare lipidi di membrana, proteine e DNA.

La superossidodismutasi associa l'anione superossido con l'idrogenione (H+) e, catalizzando la reazione tramite il suo cofattore metallico (che può essere Fe, Mn, Cu, Zn o Ni), lo converte in ossigeno e acqua ossigenata (H2O2).

A sua volta, l'acqua ossigenata rappresenta un importante radicale libero, che necessita di essere neutralizzato da altri sistemi antiossidanti (come la catalasi e la glutatione perossidasi) per essere trasformato in  H2O (acqua) e O2 (ossigeno).

Approfondimento - Focus sui Radicali Liberi

Perché Fanno Male?

I radicali liberi sono "molecole aggressive" che si formano durante il normale metabolismo del corpo umano.

Se prendiamo l'esempio dell'anione superossido (O2·-), si tratta di una molecola instabile poiché contiene un elettrone spaiato nell'orbitale più esterno. Tale peculiarità rende il radicale libero estremamente instabile e reattivo, poiché è in grado di sottrarre un elettrone ad altre molecole vicine per "pareggiare" la propria carica elettromagnetica. Questo meccanismo dà origine a nuove molecole instabili, innescando una "reazione a catena" che, se non viene arrestata in tempo, finisce col danneggiare strutture cellulari come:

  • membrane cellulari (perossidazione dei lipidi di membrana), causando un'alterazione della loro fluidità;
  • acidi nucleici, determinando la comparsa di punti di rottura nella doppia elica del DNA con aumentato rischio di mutazioni;
  • proteine, con alterazioni strutturali e funzionali.

L'incapacità di fronteggiare l'eccesso di radicali liberi è stata additata di essere causa o concausa dell'invecchiamento e di svariate malattie e processi di danno cellulare.

Attenzione - Solo l'Eccesso è Dannoso!

Sebbene l'eccesso di radicali liberi sia dannoso, queste molecole non andrebbero considerate a prescindere come un pericolo per l'organismo. I radicali liberi, ad esempio, svolgono anche una funzione importante di messaggeri intracellulari, oltre a essere parte essenziale dei sistemi di difesa immunitaria.

I radicali liberi possono essere considerati benefici a dosi fisiologiche, in quanto agiscono da molecole segnale per incrementare le difese antiossidanti, e deleteri quando raggiungono concentrazioni elevate.

Più elevato è il metabolismo, più ossigeno consumiamo e maggiore è la quantità di radicali liberi prodotta. Gli sportivi, ad esempio, durante l'attività fisica producono moltissimi radicali liberi, ma non per questo l'attività fisica è sconsigliabile, anzi! Questo perché il nostro organismo, fortunatamente, possiede dei sistemi propri per difendersi dall'eccesso di radicali liberi, chiamati sistemi antiossidanti endogeni.

La SuperOssido Dismutasi è un esempio di antiossidante endogeno.

Ai sistemi antiossidanti endogeni, il corpo umano affianca l'importante contributo degli antiossidanti alimentari (contenuti prevalentemente in frutta e verdura fresche e di stagione). Ne sono esempi

  • pigmenti vegetali: polifenoli, bioflavonoidi, antocianine;
  • vitamine: vitamina C (acido ascorbico e relativi sali), vitamina E (tocoferoli), beta-carotene (detto anche provitamina A, in quanto è il precursore da cui si forma tale vitamina) e altri carotenoidi;
  • micronutrienti ed enzimi: selenio, rame, zinco, glutatione, coenzima Q10, melatonina, acido urico ecc.

In definitiva, occorre che vi sia un equilibrio tra la produzione di radicali liberi e la capacità di neutralizzarli da parte dell'organismo.

  • Lo sportivo ben alimentato, per esempio, è perfettamente in grado di gestire lo stress ossidativo perché tramite lo sport allena e sviluppa anche i propri sistemi di difesa antiossidante; non a caso presenta tipicamente un aspetto più giovanile rispetto alla reale età cronologica.
  • Viceversa, un soggetto sedentario esposto a un eccesso di stress ossidativo (ad es. perché fuma, si espone troppo al sole o segue una dieta carente di antiossidanti) presenta tipicamente una pelle più vecchia e grinzosa rispetto a quella che si aspetterebbe in base alla reale età cronologica

Per mantenere tale equilibrio, la dieta svolge un ruolo di primo piano.

Come sottolinea l'Organizzazione mondiale della sanità, per contrastare l'azione dei radicali liberi basta la quantità di antiossidanti contenuta in cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura. Tale apporto non andrebbe sostituito con gli integratori, perché si è visto che le sostanze di sintesi assunte singolarmente non hanno gli stessi effetti benefici di quelle assai più numerose e sinergicamente benefiche contenute nei vegetali freschi.

Dosi e Modo d'uso

Dosaggio e Modo di Somministrazione

Quanta SuperOssido Prendere al Giorno?

  • Come farmaco, la superossidodismutasi viene generalmente iniettata in dosi variabili da 8 a 32 mg
  • Come integratore, per via orale, la superossidodismutasi viene proposta a dosaggi variabili, anche in considerazione delle frequenti associazioni con altri antiossidanti.
    In alcuni studi pubblicati, la SOD è stata sperimentata in monoterapia per l'utilizzo orale a dosi di 500mg al giorno.

Tempo di Somministrazione

Per Quanto Tempo Prendere la SuperOssido Dismutasi?

  • L'assunzione di SuperOssido Dismutasi andrebbe continuata fino al persistere delle condizioni che ne hanno resa necessaria l'integrazione, o comunque per tutto il periodo consigliato dal medico o dal foglietto illustrativo del prodotto.
  • Se ritiene che l'azione del farmaco o dell'integratore sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Sovradosaggio

Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di SuperOssido Dismutasi

  • Non sono attesi effetti indesiderati acuti o cronici derivanti dall'ingestione di una dose eccessiva di SuperOssido Dismutasi. Tuttavia, a scopo precauzionale si consiglia di interrompere il trattamento e avvertire immediatamente il medico o il farmacista, portando con sé la confezione di prodotto impiegata.

Associazioni

SuperOssido Dismutasi e Altri Integratori

  • L'azione antiossidante e antinfiammatoria della SuperOssido Dismutasi può essere coadiuvata da altri principi attivi dotati di attività analogoa, come resveratrolo, acido alfa-lipoico, coenzima Q10, N-Acetilcisteina, glutatione, curcumina, bromelina, Vitamina C, Vitamina E, Selenio, Zinco e Rame, carotenoidi, antociani, estratti vegetali ricchi di polifenoli ( verde, melograno, agrumi, frutti di bosco, semi e buccia d'uva ecc.) e altri phyochemicals.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usata la SuperOssido Dismutasi?

  • Non sono ancora state identificate controindicazioni specifiche per l'uso di SuperOssido Dismutasi, salvo la presenza di reazioni di ipersensibilità individuale ai componenti del prodotto che la contiene.

Avvertenze e Precauzioni

SuperOssido Dismutasi: Cosa serve sapere prima di assumerla?

  • Prima dell'utilizzo è bene leggere attentamente le indicazioni riportate in confezione.

Leggi sempre per intero l'etichetta dell'integratore che stai per assumere. Presta particolare attenzione alle modalità d'uso e alle modalità di conservazione, agli ingredienti presenti in considerazione anche di eventuali allergie o intolleranze, alle proprietà indicate e a tutte le avvertenze

  • Non superare le dosi consigliate ed attenersi ad eventuale avvertenze riportate nella confezione. L'uso di integratori in quantità eccedente può provocare conseguenze svantaggiose per la tua salute, soprattutto se si prolunga nel tempo.
  • Tenere il prodotto lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
  • Per un uso ottimale dell'integratore, si consiglia di sentire il parere del proprio medico.
  • Più in generale, l'assunzione di Super Ossido Dismutasi in presenza di condizioni patologiche particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del paziente, saprà dare i migliori consigli in linea con le proprie esigenze e le proprie particolari condizioni..

La Superossido Dismutasi e gli integratori alimentari in genere non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di uno stile di vita sano. A tal proposito di seguito riportiamo i consigli estrapolati dal "Decalogo per corretto uso degli integratori alimentari" redatto dal Ministero della Salute

  • Ricorda che una dieta varia ed equilibrata fornisce in genere tutte le sostanze nutritive di cui l'organismo ha bisogno. Nel contesto di uno stile di vita sano e attivo, è fondamentale per tutelare e promuovere la tua salute e il tuo benessere. Per questo segui l'avvertenza, riportata nell'etichetta di tutti gli integratori, di non usarli come sostituti di una dieta varia ed equilibrata.
  • Ricorda che un integratore alimentare non può “compensare” i comportamenti scorretti. All'occorrenza invece può complementare una dieta varia ed equilibrata, quando gli effetti fisiologici riportati in etichetta rispondono alle tue specifiche esigenze di ottimizzazione della salute e del benessere.

Quando Consultare il Medico

Consulta sempre preventivamente il medico prima di assumere integratori di SuperOssido Dismutasi se:

  • non sei in buona salute o sei in trattamento con farmaci per essere sicuro che non ci siano controindicazioni o la possibilità di interazioni;
  • pensi di usare più integratori in associazione;
  • l'impiego è destinato a fasce di popolazione vulnerabili, come i bambini e le donne durante la gravidanza e l'allattamento.

Bambini e Adolescenti

La SuperOssido Dismutasi può essere somministrata a Bambini e Adolescenti?

  • Si ricorda che nel caso di bambini al di sotto dei due anni di età, qualunque integratore che non riporti specifiche indicazioni di uso in età pediatrica andrebbe utilizzato solo previo parere del pediatra curante. 

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

  • La somministrazione di superossido dismutasi non sembra interferire sulla capacità di guidare e sull'uso delle macchine

Gravidanza e Allattamento

In base alle esperienze fatte finora, non sono noti rischi per il bambino se la SuperOssido Dismutasi è usata correttamente. Tuttavia, non sono ancora state eseguite indagini scientifiche sistematiche.

Per prudenza, durante la gravidanza e il periodo d'allattamento, dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere farmaci o integratori che non siano stati specificamente prescritti dal medico.

Effetti Collaterali

Quali sono gli Effetti Collaterali della SuperOssido Dismutasi?

Raccomandazioni Generali

  • Il consumo di un integratore alimentare, soprattutto se concomitante con l'assunzione di altri prodotti o farmaci, può innescare nell'organismo una serie di reazioni e interazioni metaboliche passibili anche di sfociare in effetti inattesi e indesiderati
  • In caso di effetti indesiderati o inattesi sospendi l'assunzione dell'integratore. Anche gli integratori a volte possono provocare tali effetti per le sostanze fisiologicamente attive che contengono. In questi casi informa tempestivamente il medico o il farmacista (possibilmente portandogli la confezione impiegata).

Effetti Collaterali Specifici

  • Il dolore al sito di iniezione è l'effetto collaterale più comune quando la SOD viene somministrata come farmaco
  • L'uso di integratori a base di SOD è generalmente sicuro e ben tollerato.

Interazioni

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto della SuperOssido Dismutasi?

Prima di assumere un qualsiasi integratore a base di SuperOssido Dismutasi:

consulta sempre preventivamente il medico se sei in trattamento con farmaci, soprattutto se stai assumendo medicinali per patologie croniche (come per es. anticoagulanti, antipertensivi, diuretici, statine ecc.).

Non si segnalano interazioni farmacologiche ben documentate per l'uso di superossidodismutasi come farmaco o integratore.

Prezzo e Offerte

Quanto Costano gli Integratori di SuperOssido Dismutasi?

Prezzo Integratori di SuperOssido Dismutasi - Di seguito ti mostriamo le Migliori Offerte online selezionate per gli integratori a base di SuperOssido Dismutasi.

Leppin – SOD forte, 60 capsule vegetali, Superossido dismutasi, antiossidante, lotta contro il superoxide, integratore alimentare naturalePrezzo:23,30€Offerta e Recensioni  
farmaciaricciardiello - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SPA OLIGO MANGANESE PLUS 100TAV12,50€ + 5,90 Sped.
anticafarmaciaorlandi - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SpA SOLGAR Oligo Manganese Plus 100 tavolette12,94€ + 4,99 Sped.
farmaciaschiavo - PHOENIX - LONGLIFE Longlife S.O.D. 2000 U.i. da 60 Tavolette14,80€ + 5,90 Sped.
farmaciaroccocom - OLIGO Mangan.Plus 100 Tav.SOLG15,50€ + 5,59 Sped.
farmamia - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SpA OLIGO MANGANESE PLUS 100T SOLGAR15,55€ + 4,99 Sped.
farmaciadepasquale - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SpA Oligo Manganese Plus 100tav15,55€ + 6,50 Sped.
farmazeta - SODEX RETARD 15 COMPRESSE15,73€ + 5,50 Sped.
meafarma - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SpA OLIGO Manganese Plus 100 Tav. Solgar15,74€ + 5,40 Sped.
farmasave - SOLGAR IT. MULTINUTRIENT SpA Solgar Oligo Manganese Plus Integratore15,82€ + 5,89 Sped.
farmaself - Solgar It. Multinutrient spa Solgar Oligo Manganese Plus Integratore Alimentare 100 Tavolette15,92€ + 5,90 Sped.