Serratio Peptidasi 2019 | Cos'è? Usi, Dosi | Proprietà, Benefici

In questo articolo parliamo della Serratio-Peptidasi e della sua Potente Azione Antinfiammatoria e Antiedemigena, analizzandone Meccanismi d'Azione, Applicazioni ed Efficacia Clinica, Dosaggio, Prezzo, Uso, Effetti Collaterali e Controindicazioni

Serratio Peptidasi 2019 | Cos'è? Usi, Dosi | Proprietà, Benefici
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

La serratio-peptidasi (conosciuta anche come Serrapeptasi o Serratia E-15 proteasi o Serralysin) è un enzima proteolitico ad attività antinfiammatoria, antiedemigena, mucolitica e fibrinolitica. Viene per questo usata soprattutto come integratore antinfiammatorio in diverse patologie di tipo ortopedico, ginecologico e odontoiatrico.

Il nome deriva dal genere di batteri Serratia, da cui viene ricavata. Tali microrganismi sono dei comuni enterobatteri (vivono nell'intestino) e furono isolati per la prima volta alla fine del 1960 dal baco da seta (Bombyx mori).

La presenza di serratio peptidasi nell'intestino della larva aiuta la falena a fuoriuscire dal bozzolo al termine della metamorfosi.

In effetti, come tutti gli enzimi proteolitici, anche la serratio-peptidasi ha la capacità di favorire la digestione delle proteine. L'applicazione salutistica più nota di questo enzima deriva tuttavia dalla sua spiccata azione antinfiammatoria e antiedemigena.

Di conseguenza, la serratio-peptidasi:

  • combatte l'infiammazione
  • favorisce il riassorbimento di edemi e infiltrati nei tessuti, formatisi a seguito di ferite o interventi chirurgici.

La serratio-peptidasi aiuta quindi a ridurre l'edema, a riassorbire l'ematoma e a risolvere il processo infiammatorio, velocizzando il ripristino delle condizioni fisiologiche e la ripresa della funzionalità della zona lesionata in seguito a traumi o interventi chirurgici.

La serratio peptidasi ricalca quindi le applicazioni cliniche di un altro noto enzima proteolitico, la bromelina (a cui spesso è associata), sebbene il meccanismo d'azione sia leggermente diverso.

A Cosa Serve

Grazie alla capacità di favorire la risoluzione degli accumuli di liquido e dei processi infiammatori locali, la serratio peptidasi trova spazio in diversi farmaci e integratori destinati al trattamento di traumi, ematomi e infiammazioni locali - acuti e cronici - conseguenti a:

  • traumi (distorsioni, stiramenti, fratture),
  • immobilizzazione (tutore, doccia gessata, gesso)
  • riabilitazione (post-traumatica, post-chirurgica, post-mastectomia, quindi per alleviare il gonfiore del seno dopo l'applicazione di protesi estetiche).

La serratio peptidasi si usa in caso di infiammazione dei tessuti con presenza di edema (gonfiore), sia in campo medico che chirurgico.

Possibili benefici della serratio peptidasi si segnalano anche in numerose altre condizioni di interesse medico, sempre associate a quadri infiammatori locali, come ad esempio:

  • nelle infiammazioni delle prime vie respiratorie (sinusiti, otiti, riniti, tracheiti, tonsilliti);
  • in flebologia, nel trattamento dei sintomi attribuiti a insufficienza venosa, varici ed emorroidi infiammate (in tal caso è spesso associata a principi attivi vaso-protettori, come gli estratti di mirtillo, rusco e centella);
  • in urologia, l'azione antinfiammatoria della serratio-peptidasi favorisce la risoluzione dei sintomi clinici correlati all'infiammazione di strutture dell'apparato uro-genitale (cistite acuta, uretroprostatite, orchiepididimite), quali arrossamento e disturbi della minzione;
  • in ginecologia ed ostetricia, nel trattamento della mastalgia e dell'ingorgo mammario, delle episiotomie e delle lacerazioni perineali dovute al parto, e di varie flogosi di pertinenza ginecologica (tra cui cisti ovariche, endometriosi, dismenorroea, flogosi da IUD o correlata alla sterilità).

Sotto controllo medico, la serratio-peptidasi può essere assunta anche in associazione ad antibiotici, non solo per la sua caratteristica attività antiflogistica, ma anche per la sua capacità di favorire la penetrazione degli antibiotici a livello dei focolai di infezione.

Esempi di Integratori a Base di Serratio Peptidasi

Caratteristiche

Attività Antinfiammatoria e Antiedemigena

La Serratiopeptidasi espleta un'intensa azione anti-bradichininica.

La bradichinina è un ormone che, a livello dei focolai flogistici, provoca vasodilatazione, aumento della permeabilità capillare, migrazione leuococitaria e dolore locale.

L'attività farmacologica della serratiopeptidasi è stata peraltro dimostrata impiegando, in vari modelli sperimentali, vari agenti flogogeni (carragenina, destrano, serotonina e iniezioni di antisiero specifico). Anche gli studi clinici in merito sono incoraggianti, con risultati in molti casi paragonabili se non addirittura superiori ai comuni farmaci antinfiammatori.

La potente attività proteolitica e fibrinolitica della serratiopeptidasi:

  • provoca la lisi di essudati fibrinosi e substrati proteici alterati,
  • facilita il riassorbimento di ematomi traumatici,
  • migliora la circolazione nel focolaio infiammatorio,
  • facilita la penetrazione di antibiotici e l'eliminazione di materiale colliquato,
  • fluidifica le secrezioni mucose e purulente.

Attività Mucolitica

La serratio-peptidasi agisce direttamente sulla struttura polimerica delle mucine, del DNA e di altre macromolecole proteiche presenti a livello bronchio-alveolare, frammentandole in porzioni a più basso peso molecolare. In tal modo normalizza i parametri reologici del muco (elasticità e viscosità), facilitandone il trasporto e l'eliminazione.

La serratio-peptidasi potrebbe essere utile per il trattamento di malattie delle vie respiratorie che provocano un'eccessiva produzione di muco, quali per es. raffreddore o influenza, associati a tosse e catarro (tosse grassa).

Modo d'uso

Le dosi di serratio-peptidasi normalmente utilizzate per via orale spaziano dai 5 ai 15 mg al giorno.

Tale dosaggio tende a essere suddiviso in due o tre dosi giornaliere (ad esempio una dose mattutina e una serale), preferibilmente dopo o lontano dai pasti.

Avvertenze

  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal medico o riportata in etichetta o nel foglio illustrativo.
  • Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
  • Gli integratori di serratio peptidasi non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
  • Se i sintomi peggiorano durante il trattamento, contattare il medico
  • Prenda la serratio-peptidasi con particolare cautela se soffre di gravi problemi a carico di fegato e reni.
  • Se manifesta reazioni allergiche di vario tipo e sede, è necessario interrompere il trattamento e ricorrere a una terapia idonea.
  • Nella primissima infanzia e nelle donne in stato di gravidanza, l'assunzione di serratio-peptidasi dovrebbe avvenire solo dopo aver contattato il medico
  • I pazienti con problemi di coagulazione del sangue dovrebbero assumere il prodotto con cautela. Più in generale, l'assunzione di integratori di serratio peptidasi in presenza di condizioni patologiche o situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata soltanto sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del paziente, saprà dare i migliori consigli.
  • Chi si sottopone ad operazioni chirurgiche, dovrebbe interrompere l'assunzione di serratio-peptidasi almeno due settimane prima dell'intervento, secondo quanto suggerito dallo Staff medico.

Controindicazioni

  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
  • Ulcera peptica.
  • Emofilia (una malattia ereditaria causata dalla mancanza dei fattori plasmatici che consentono la coagulazione del sangue).
  • Diatesi emorragiche (predisposizione costituzionale alle emorragie).
  • Non sono note interazioni con medicinali o alimenti che possano modificare l'effetto della serratio-peptidasi

Effetti Collaterali

Seppur raramente, sono stati riportati fenomeni di ipersensibilità di vario tipo e sede:

  • Rash (serie di macchioline rosse sulla pelle)
  • Prurito
  • Sindrome di Stevens-Johnson (eruzione, sbucciatura della pelle e ferite sulle membrane mucose)
  • Necrolisi epidermica tossica (eruzione di vescicole e desquamazione di vaste aree cutanee)
  • Shock
  • Sintomi da anafilassi (sintomi da reazione allergica).
  • Sono stati inoltre riportati rari casi di epatite (infiammazione del fegato) ed ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi) .

Questi effetti indesiderati sono generalmente transitori. Quando si presentano è tuttavia opportuno consultare il medico o il farmacista.

Prezzo e Offerte

Prezzo Serratio Peptidasi - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

11,78+3,00 Sped.Totale 14,78€

BIOVALE SRL Biovale Zen 20 cpr

13,97+5,90 Sped.Totale 19,87€

LANOVA FARMACEUTICI Srl IMMUNE 30 Capsule 500 mg

16,18+5,99 Sped.Totale 22,17€

Cro. Nav Nocox One 30 Compresse Gastroresistenti

Dai un voto a Serratio Peptidasi

Votazione Media 3.9 / 5. Conteggio Voti 34.
×