Papaya 2019 | Tutte le Proprietà e i Benefici - Dosi, Uso e Consigli

In questo articolo analizziamo le proprietà nutrizionali e salutistiche della papaya, valutandone la composizione nutrizionale, l'uso di estratti fermentati e papaina, i presunti benefici per la salute, gli effetti collaterali e il modo d'uso corretto

Papaya 2019 | Tutte le Proprietà e i Benefici - Dosi, Uso e Consigli

Che Cos'è

La papaya (o papaia) è una pianta arborea tropicale, appartenente alla famiglia delle Caricaceae e nota in botanica come Carica papaya L.

L'interesse per questa pianta, dall'aspetto simile a una palma, deriva soprattutto dai frutti che produce.

Il frutto della papaya è una grossa bacca carnosa di forma allungata, simile a una pera, di peso variabile da qualche centinaio di grammi finanche a diversi kg, in relazione alla varietà. La buccia è liscia e sottile, di colore verde quando il frutto è acerbo e giallo-arancione a completa maturazione.

Anche la polpa del frutto maturo è arancione, di consistenza succosa e morbida, con un sapore simile a quello del melone e ricca di piccoli semi neri ricoperti da una pellicola gelatinosa.

Dal punto di vista nutrizionale, il frutto della papaya non brilla particolarmente. Si tratta di un frutto zuccherino, contenente quantità trascurabili di grassi e proteine; buono il contenuto di vitamina C, acido folico e carotenoidi, mentre il patrimonio minerale è complessivamente modesto. Per la ricchezza di acqua e acidi organici, il consumo di papaya può produrre una blanda azione lassativa.

Sottoposta a un lungo processo di fermentazione microbica (operato da lieviti selezionati), la papaya arricchisce il suo naturale patrimonio antiossidante e guadagna potenziali proprietà immunomodulanti e antinfiammatorie.
Per questo motivo, la papaya fermentata è venduta come integratore e studiata per le potenziali applicazioni nel trattamento di patologie associate a un elevato stress ossidativo (soprattutto quelle neurodegenerative come il morbo di Alzheimer).

A Cosa Serve

Papaya in Cucina

Il frutto maturo della papaia viene solitamente consumato crudo, senza pelle o semi. Il frutto verde acerbo può invece essere consumato cotto e utilizzato come ingrediente per insalate e stufati.

In cucina, la papaya è ottima consumata al naturale, essendo un frutto succoso e dissetante, dal sapore dolce e aromatico, a metà strada tra quello del melone e quello dell'albicocca; per questo motivo, la papaya si presta egregiamente per insalate di frutta, in aggiunta alle macedonie, o per accompagnare il prosciutto crudo o ricette estive.

I semi neri della papaia sono commestibili e hanno un gusto piccante, per cui a volte sono macinati e usati come sostituti del pepe nero.

23,90Spedizione PRIMETotale 23,90€

Tagliati di Papaya disidratata - 1kg

Nella Medicina Tradizionale

Nella medicina tradizionale, la papaya è stata utilizzata dai guaritori delle tribù amazzoniche come vermifugo, antimicotico e vulnerario. In particolare, contro gli ascaridi e gli altri parassiti intestinali, se ne utilizza la polvere ottenuta dai semi secchi o l'infuso della radice.

L'infuso di foglie di papaya viene utilizzato nel controllo della dissenteria amebica e si usa anche esternamente per disinfettare le ferite.

Anche il lattice, al pari delle foglie o del frutto acerbo, grazie al contenuto di papaina, può essere usato esternamente per le proprietà cheratolitiche, per estirpare le verruche, ammorbidire i calli, combattere le lentiggini, i nidi di nigua (piccola pulce che depone le uova sotto la pelle o le unghie) e qualunque altro parassita sottocutaneo.

La radice di papaya bollita si impiega come sapone per sgrassare i capelli e i tessuti, mentre l'acqua di macerazione si introduce nel dotto uditivo per curare l'otite.

La papaina può essere usata dai chirurghi per pulire le piaghe e le ferite necrotiche, nelle operazioni di debridement (rimozione del tessuto necrotico).

Papaya come Integratore

Secondo il Ministero della Salute, gli integratori a base di Papaya (Carica papaya) possono vantare proprietà:

  • antiossidanti;
  • di sostegno alle naturali difese dell'organismo;
  • digestive, legate alla presenza di papaina, un enzima proteolitico dotato anche di un elevato potere antinfiammatorio e antiedemigeno.

La papaya, soprattutto quella fermentata, sarebbe quindi genericamente indicata in condizioni che possono aumentare lo stress ossidativo (eccesso di radicali liberi) e/o indebolire le difese immunitarie dell'organismo, come ad esempio:

  • periodi di intenso stress psicofisico;
  • inquinamento;
  • fumo di sigaretta (tabagismo);
  • alimentazione poco equilibrata e ricca di cibi spazzatura e/o povera di vegetali freschi;
  • abuso di alcolici;
  • stress psicofisico elevato;
  • over-training sportivo;
  • forte esposizione solare;
  • cambi di stagione e periodo invernale.

Considerando che lo stress ossidativo gioca un ruolo importante come concausa e/o conseguenza di svariate patologie, sotto controllo medico la papaya fermentata potrebbe essere utilizzata anche come trattamento coadiuvante (come supporto nutrizionale, non certo come cura) nella terapia di alcune patologie degenerative associate a stress ossidativo (ad esempio morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, artrite reumatoide, malattie cardiovascolari, diabete mellito ecc.).

Dal momento che lo stress ossidativo è stato più volte chiamato in causa anche nelle teorie che spiegano l'invecchiamento cellulare, la papaya fermentata viene genericamente consigliata anche come supporto nutrizionale utile per ritardare l'invecchiamento della pelle.

15,16Spedizione PRIMETotale 15,16€

Zuccari Papaya Pura, 45 Bustine da 3 grammi

Usi della Papaina

La papaina è un enzima proteolitico (catalizza l'idrolisi delle proteine, con la rottura dei legami peptidici tra gli amminoacidi), dotato anche di un elevato potere antinfiammatorio e antiedemigeno. Si ricava tipicamente dal lattice del frutto, a sua volta ottenuto con incisioni sul frutto immaturo.

Grazie alla sua capacità di digerire le proteine, la papaina può quindi essere usata:

  • nella cura delle forme dispeptiche dovute a insufficiente secrezione di acido cloridrico (ipocloridria, acloridria), assumendola in concomitanza dei pasti;
  • nella preparazione della carne da conservare (carne in scatola) o cuocere (i nativi messicani erano soliti avvolgere le carni da consumare in foglie di papaya). per renderla più morbida e digeribile;
  • per chiarificare la birra;
  • per la preparazione di particolari formaggi (sebbene il suo impiego nell'industria casearia sia limitato dal sapore amaro che rilascia);
  • nella ricerca scientifica e nell'industria cosmetica.

Caratteristiche

La papaya (Carica papaya L.) è una pianta appartenente alla famiglia delle Caricaceae, probabilmente originaria dell'America centrale, delle Antille o dell'Amazzonia.

Nel XVI° secolo gli spagnoli e i portoghesi prelevarono la Papaya dai territori di origine e la introdussero in Asia e in Africa, facendone una coltura cosmopolita.

Oggi, il maggior produttore al mondo è il Brasile, ma anche nelle zone tropicali e subtropicali asiatiche la produzione di papaya è rilevante. In Italia si è cercato di introdurla in Sicilia, ma va tenuto presente che la pianta soffre molto le basse temperature e muore facilmente quando la temperatura si avvicina a 0°C.

La papaya è un piccolo albero poco ramificato, alto fino a 5-10 metri, di forma simile a quella della palma, e dotato di foglie ampie, palmate, grandi fino a 50-70 cm, disposte a rosetta all'apice del tronco.

I fiori si sviluppano alla base delle foglie.

Il frutto è una bacca carnosa, rotonda o cilindrica, di dimensione variabile a seconda della varietà (da 5 a 40 cm) e rivestita da una buccia sottile, inizialmente verde, poi giallo-arancione a maturazione. Il frutto della papaya è molto simile al melone (viene infatti chiamata anche melone arboreo) e può pesare fino a 9 kg, ma spesso per motivi commerciali si coltivano forme nane della pianta che producono frutti più piccoli.

Quando il frutto della papaya raggiunge la giusta maturazione, è caratterizzato da una polpa succosa dal sapore dolce e aromatico; al centro del frutto si trova una cavità vuota, le cui pareti sono ricoperte da numerosi semi neri, con un diametro di 5-7 mm a superficie rugosa, avvolta da una mucillaggine lucida.

Papaya e Salute

Il frutto della papaya è molto apprezzato per il suo sapore e le proprietà nutrizionali; inoltre, contiene numerose sostanze biologicamente attive, tra cui enzimi proteolitici (in primis papaina), vitamine e aminoacidi.

La polpa di papaia cruda contiene l'88% di acqua, l'11% di carboidrati e quantità trascurabili di grassi e proteine. Per una quantità di 100 grammi, fornisce 43 chilocalorie ed è una fonte significativa di vitamina C (75% del valore giornaliero, DV) e una fonte moderata di folati (10% di DV), mentre il contenuto di altre sostanze nutritive è relativamente basso.

A differanza di altri frutti, la papaya non sembra possedere virtù salutistiche degne di nota. Le sue proprietà antiossidanti sono generalmente presenti in tutta la frutta e la verdura, e in virtù del contenuto di vitamine e flavonoidi la sua attività contro i radicali liberi non sembra particolarmente spiccata rispetto ad altri frutti (come ad esempio mango, melograno, bacche di goji o mirtillo).

Papaina

Similmente alla bromelina estratta dal gambo d'ananas, la papaina viene utilizzata per combattere il dolore e il gonfiore (infiammazione) e la ritenzione idrica (edema) dopo traumi e interventi chirurgici.

È anche usata come un aiuto digestivo e, nella medicina tradizionale, per il trattamento di vermi parassiti, infiammazioni della gola e della faringe (mal di gola), ma anche contro la diarrea e i sintomi dell'herpes zoster.

Alcuni prodotti topici a base di papaina vengono applicati direttamente sulla pelle per curare ferite infette, piaghe e ulcere.

Papaya Fermentata

La papaia fermentata viene ottenuta attraverso un particolare processo di fermentazione del frutto acerbo intero, comprensivo di buccia e semi.

I frutti vengono lavati, sminuzzati e posti in una vasca contenente miceti, glucosio ed eventuali altri microrganismi, per almeno tre mesi.

Grazie a questo processo produttivo, la papaia fermentata presenta caratteristiche differenti rispetto all'estratto di papaia tradizionale, poiché si arricchisce in oligosaccaridi, amminoacidi (derivanti dall'idrolisi proteica) e altre sostanze dotate di proprietà antiossidanti e potenzialmente immunostimolanti.

La papaia fermentata si presenta come una sostanza granulare in polvere, che ben si presta alla formulazione di specifici integratori alimentari.

Proprietà Salutistiche della Papaya Fermentata

L'assunzione di papaya fermentata viene generalmente proposta per sostenere l'organismo nei momenti più faticosi, contribuendo a rafforzare le difese fisiologiche sul piano antiossidante e immunitario.

Benché l'utilizzo della papaya fermentata non sia stato ufficialmente autorizzato per il trattamento di condizioni patologiche, il suo utilizzo è stato oggetto di vari studi preliminari, anche con esito positivo, in cui ne sono stati analizzati gli effetti positivi per le patologie associate a forte stress ossidativo (Alzheimer, Parkinson, epatiti, malattie cardiovascolari, Aids, diabete).

E' comunque importante ribadire che si tratta di studi preliminari, non confermati e/o con limiti metodologici e/o scientifici; pertanto - allo stato attuale delle conoscenze - l'assunzione di papaya fermentata non possiede alcuna attività terapeutica confermata.

15,16Spedizione PRIMETotale 15,16€

Zuccari Papaya Pura, 45 Bustine da 3 grammi

Valori Nutrizionali

Papaya cruda NON fermentata
Valore nutrizionale per 100 g (3,5 once)
Energia 179 kJ (43 kcal)
Carboidrati 10,82 g
Zuccheri 7,82 g
Fibra alimentare 1,7 g
Lipidi 0,26 g
Proteine 0,47 g
Sali minerali Quantità (%RDA)*
Vitamina A equiv. beta carotene 47 μg (6%)
  luteina 274 μg (3%)
  zeaxantina 89 μg
Tiamina  (B1) 0,023 mg (2%)
Riboflavina (B2) 0,027 mg (2%)
Niacina (B3) 0,357 mg (2%)
Acido pantotenico (B5) 0,191 mg (4%)
Folato (B9) 38 μg (10%)
Vitamina C 62 mg (75%)
Vitamina E 0,3 mg (2%)
Vitamina K 2,6 μg (2%)
Sali minerali Quantità (%RDA)*
Calcio 20 mg (2%)
Ferro 0,25 mg (2%)
Magnesio 21 mg (6%)
Manganese 0,04 mg (2%)
Fosforo 10 mg (1%)
Potassio 182 mg (4%)
Sodio 8 mg (1%)
Zinco 0,08 mg (1%)
Altri costituenti Quantità (%RDA)*
Acqua 88 g
Licopene 1828 μg

* Le percentuali sono state calcolate approssimativamente usando le raccomandazioni statunitensi per gli adulti (DRI).
Fonte: Database di nutrienti dell'USDA

Modo d'uso

Come Alimento

Come sottolineato dall'OMS, bastano cinque porzioni al giorno di frutta e verdura per garantire l'apporto di tutte le sostanze antiossidanti indispensabili per contrastare i radicali liberi. Anche il consumo di papaya - quando inserito in un regime alimentare equilibrato - contribuisce all'apporto di antiossidanti alimentari, promuovendo e proteggendo la salute.

Come Integratore - Papaya Fermentata

  • La papaya fermentata possiede un'azione antiossidante e può contribuire a sostenere le difese immunitarie
  • Le dosi di papaya fermentata normalmente suggerite variano dai 3 ai 9 grammi al giorno;
  • Mancano tuttavia studi scientifici che siano in grado di stabilire la dose più adeguata per l'integrazione.

Come Integratore - Papaina

  • La papaina possiede un'azione proteolitica e digestiva di tipo pancreatico, antiedemigena e antinfiammatoria, e può produrre benefici effetti post-traumatici;
  • Le dosi giornaliere normalmente consigliate per uso interno contro dolore, edema e infiammazione si attestano intorno ai 1500mg al giorno.

Avvertenze

  • Tenere gli integratori di papaya fermentata e papaina lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età.
  • Non eccedere la dose giornaliera consigliata dal medico, dal farmacista o riportata in etichetta
  • Si sconsiglia l'uso del prodotto in gravidanza e durante l'allattamento.
  • Gli integratori di papaya non sostituiscono una dieta variata, equilibrata e uno stile di vita sano.

Controindicazioni ed Effetti Collaterali

  • Non esistono controindicazioni all'uso di integratori di Papaya fermentata e papaina in soggetti adulti in buono stato di salute, salvo la presenza di reazioni di ipersensibilità individuale.
  • Se compaiono sintomi di una reazione allergica, come rash cutanei, con nausea e vomito, contattare il medico.
  • L'assunzione di questi prodotti in n presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.
  • In soggetti sensibili, l'assunzione di Papaya fermentata può dare origini a disturbi gastrointestinali (crampi addominali, mal di stomaco, diarrea)
  • Gravidanza e Allattamento al seno: non ci sono sufficienti studi scientifici a disposizione per stabilire la sicurezza dell'assunzione di Papaya fermentata o papaina durante la gravidanza e l'allattamento al seno. Pertanto, le donne incinte o che allattano dovrebbero usare il prodotto con cautela e solo sotto controllo medico.

Prezzo e Offerte

Prezzo Papaya fermentata e Papaina - Scopri le Migliori Offerte Online

15,16Spedizione PRIMETotale 15,16€

Zuccari Papaya Pura, 45 Bustine da 3 grammi

62,79Spedizione PRIMETotale 62,79€

Named Immun Age Integratore Alimentare Antiossidante - 60 Bustine Orosolubili

14,99Spedizione PRIMETotale 14,99€

Bromelina 500mg 1200 F.I.P, enzimi naturali all'ananas, alta dose - 100 capsule Vegan
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Papaya

Votazione Media 4.2 / 5. Conteggio Voti 18.
×