Mirto | Proprietà, Usi, Benefici | Effetti Collaterali

In questo articolo analizziamo le Proprietà e i Benefici del Mirto, valutandone gli Usi in Cucina e contro Tosse, Bronchite e Inappetenza. Con Informazioni sui possibili Effetti Collaterali, Controindicazioni e Modo d'Uso Corretto

Mirto
Supervisione Scientifica a Cura del - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

Il mirto (Myrtus communis L.) è un arbusto sempreverde o un piccolo albero appartenente alla famiglia delle Myrtaceae.

Noto anche come mortella, è diffuso nella macchia mediterranea e coltivato in molti giardini. La pianta è particolarmente diffusa in Sardegna e Corsica.

Nell'antichità, il mirto fu pianta sacra a Venere, quindi simbolo della poesia amorosa e dell'amore; per questo motivo, era consuetudine cingere di corone di mirto il capo dei partecipanti ai conviti e dei poeti, soprattutto amorosi.

La cosiddetta acqua di mirto è un'essenza ricavata dalle foglie di mirto, usata in profumeria e come astringente.

A Cosa Serve

Mirto in Cucina

Le foglie e soprattutto le bacche di mirto sono sfruttate per la preparazione dell'omonimo liquore, tipico della Sardegna (Mirto di Sardegna).

In particolare, dall'infusione in alcol delle bacche si prepara il mirto rosso (più conosciuto e diffuso), mentre con le foglie dei giovani germogli si prepara il mirto bianco.

Secondo il disciplinare di produzione del Mirto di Sardegna, le bacche utilizzate per produrre il liquore devono essere raccolte in Sardegna, senza l'uso di pesticidi o fertilizzanti e senza aggiunta di agenti aromatizzanti, coloranti e conservanti.

10,90Spedizione PRIMETotale 10,90€

Mirto Bianco Zedda Piras 4015272 Liquore, 700 ml

In cucina, le bacche di mirto essiccate, ma anche i giovani rametti, sono usati anche per insaporire la carne e la selvaggina.

Il mirto è una pianta mellifera e si può ottenere un buon miele monoflorale (miele di mirto).

36,99Spedizione PRIMETotale 36,99€

Miele di Manuka 400+ MGO 250 gr. Prodotto in Nuova Zelanda, Attivo e Grezzo, Puro e Naturale al 100%. Metilgliossale Testato da Laboratori Accreditati.

Proprietà Nutrizionali

Le bacche di mirto hanno un elevato potere antiossidante, risultando ricche di composti fenolici, tra cui acidi fenolici (acido gallico, acido ellagico), flavonoli (miricetina glicosidi con piccole quantità di quercetina e gliceridi kaempferol), flavan-3-oli (epigallocatechina, epigallocatechina 3 -O- gallato (EGCG) ed epicatechina 3-O-gallato), antociani ed ellagitannini 1, 2.

Mirto in Erboristeria

Il mirto viene usato in fitoterapia e medicina popolare ad uso interno per le sue proprietà 3:

  • astringenti: favorisce la contrazione dei vasi sanguigni e l'arresto delle emorragie;
  • stomachiche: utili per favorire la digestione gastrica, stimolando la peristalsi dello stomaco e la secrezione dei succhi gastrici;
  • espettoranti e mucolitiche: favoriscono la fluidificazione del catarro bronchiale e la sua eliminazione dalle vie aeree;
  • tenifughe: utili per eliminare la la tenia (verme solitario) dall'intestino dell'ospite;
  • antisettiche.

Il mirto trova quindi impiego per uso interno nel trattamento:

  • delle affezioni acute delle vie aeree (tosse grassa, bronchiti, tracheiti, affezioni catarrali in genere);
  • delle turbe dispeptiche (problemi digestivi).

Per uso esterno, il mirto vanta proprietà astringenti, antinfiammatorie, cicatrizzanti e antisettiche, che lo rendono utile contro gengiviti, afte della bocca, emorroidi e leucorrea (perdita di abbondanti secrezioni vaginali, di colore biancastro od opalescente).

Sotto forma di suffumigi, il mirto viene consigliato per trattare la sinusite.

Droga e Principi Attivi

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono: le foglie e le bacche.

I principi caratterizzanti sono tannini (14%) e olio essenziale (0,20%)

  • Foglie e frutti sono considerati tonici, stimolanti, tenifughi e astringenti
  • L'olio essenziale ha un'azione mucolitica e antisettica.

Sia nelle foglie che nei fiori si trova un olio essenziale il cui profumo ricorda quello dell'eucalipto. Scopri di più sulle proprietà dell'olio essenziale di mirto »

Studi, Proprietà, Benefici

Contro le Afte della Bocca

Alcuni studi hanno dimostrato i benefici degli estratti di mirto (olio essenziale o decotto) per uso topico nel trattamento di stomatiti aftose ricorrenti ed erpetiformi 4.

  • Ad esempio, uno studio clinico controllato, randomizzato in doppio cieco, ha arruolato 45 pazienti con stomatite aftosa ricorrente (un disturbo comune, doloroso e ulcerativo della cavità orale dalle cause sconosciute). I soggetti sono stati trattati con pasta placebo e pasta orale di mirto in due episodi consecutivi. La pasta è stata applicata dai soggetti stessi quattro volte al giorno per 6 giorni.
    Questo studio ha dimostrato che il mirto è efficace nel ridurre la dimensione delle ulcere, la gravità del dolore e il livello di eritema ed essudazione e nel migliorare la qualità della vita nei pazienti che soffrono di stomatite aftosa ricorrente 5.

Contro la Forfora

Uno studio clinico randomizzato in doppio cieco su pazienti con forfora di età compresa tra 18 e 60 anni, ha suddiviso i soggetti in due gruppi uguali. Il gruppo di trattamento ha ricevuto la soluzione di mirto e uno shampoo placebo, mentre il gruppo di controllo ha ricevuto uno shampoo antiforfora a base di ketoconazolo e una soluzione placebo.

La durata totale dello studio è stata di un mese, durante il quale i soggetti di entrambi i gruppi hanno utilizzato i rispettivi interventi 8 volte.

Entrambi i gruppi hanno mostrato un miglioramento significativo in tutte le misure di esito, come prurito, eritema, gravità del ridimensionamento ed entità del coinvolgimento del cuoio capelluto.

Di conseguenza la soluzione di Myrtus è risultata efficace nel trattamento della forfora al pari di uno shampoo al ketoconazolo 6.

Contro le Emorroidi

Uno studio clinico controllato randomizzato in triplo cieco ha testato gli effetti di un unguento a base di mirto sulla qualità della vita nelle donne postpartum con emorroidi interne di grado I e II.

L'applicazione dell'unguento a base di mirto - per 4 settimane, due volte al giorno ogni 12 ± 2 ore - ha diminuito la gravità di tutti i sintomi delle emorroidi.

L'efficacia è risultata paragonabile a quella di un unguento tradizionale per le emorroidi, con il vantaggio che l'unguento a base di mirto ha ridotto in misura superiore il prurito anale a 4 e 8 settimane dopo l'intervento; gli Autori segnalano inoltre un maggiore gradimento rispetto al gruppo che aveva usato l'unguento standard 7.

Contro la Vaginosi Batterica

Uno studio ha confrontato gli effetti terapeutici sulla vaginosi batterica di un gel vaginale di Berberis vulgaris 5% (in base di metronidazolo) e Myrtus communis L 2% (in base di metronidazolo) con il solo gel vaginale di metronidazolo allo 0,75%.

I risultati dello studio hanno dimostrato che il trattamento con una combinazione di Myrtus communis o Berberis vulgaris migliora l'efficacia del metronidazolo topico della terapia della vaginosi batterica 8.

Altre Proprietà

Studi in vitro e su animali hanno evidenziato potenziali effetti antiossidanti, antitumorali, anti -diabetici, antivirali antibatterici, antimicotici, epatoprotettivi e neuroprotettivi 9, 10.

Modo d'uso

Nella moderna fitoterapia, il mirto viene utilizzato sottoforma di infusi, polvere, estratti e tintura madre. Le dosi di assunzione normalmente consigliate sono pari a:

  • Infuso: 30-50 grammi di foglie essiccate per litro d'acqua; infondere per 10 minuti e berne 2-3 tazze al giorno
  • Polvere: 1-2 grammi al giorno
  • Estratto Acquoso: secondo indicazioni del produttore (indicativamente da 0,2 a 0,6 grammi al giorno)
  • Tintura madre: 30 gocce tre volte al giorno.

Avvertenze

  • Non superare la dose consigliata dal medico o dal produttore
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
  • Se i sintomi si aggravano durante il trattamento oppure se non si risolvono entro 1 o 2 settimane, è importante consultare il medico o un operatore sanitario qualificato.

Controindicazioni

  • A scopo cautelativo, l'impiego del mirto è sconsigliato in gravidanza e durante l'allattamento.
  • Non assumere in caso di ipersensibilità accertata al mirto o ai suoi attivi
  • L'assunzione di integratori in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli

Effetti Collaterali

  • L'utilizzo di mirto può provocare fenomeni di sensibilizzazione e allergie cutanee
  • Dosi elevate di olio essenziale possono provocare nausea, cefalea e depressione

Prezzo e Offerte

Prezzo Mirto - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

13,47Spedizione PRIMETotale 13,47€

Mirtolo Al Limone Biologico Tisana - Bio Lemon Myrthle - Mirto 50g

7,50Totale 7,50€

Shoti Maa - Tisana Dopo Pasto con Camomilla, Mirto, Noce Moscata - 16 Filtri -

6,50Totale 6,50€

Infuso alla frutta Tisana sfusa SOGNO DI PESCA Pesca, ananas, tè verde, mirto 100 gr.
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Mirto

Votazione Media 4.2 / 5. Conteggio Voti 16.
×