Mielina | Struttura, Funzioni, Memoria | Come Aumentarla

In questo articolo parliamo della Mielina, della sua Struttura e delle sue Funzioni nell'organismo. Mielina, Facoltà Intellettive e Malattie Demielinizzanti. E' possibile aumentare la Mielina? Come Fare?

Mielina
Supervisione Scientifica a Cura del - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

La mielina è una sostanza lipo-proteica che riveste come una guaina le fibre nervose.

Si presenta come una struttura biancastra multilamellare, costituita prevalentemente da lipidi (70-80% sul peso secco) e proteine (20-30%).

La funzione della mielina è quella proteggere e isolare le fibre nervose, rendendo al tempo stesso più veloce ed efficiente la trasmissione degli impulsi nervosi.

La mielina risulta vitale per la normale funzione cognitiva e la salute del cervello. Le malattie che la compromettono (chiamate patologie demielinizzanti), come la sclerosi multipla, sono fortemente debilitanti, caratterizzandosi per paralisi lenta e progressiva, disturbi delle sensibilità, atassia e demenza.

La guaina mielinica è formata da strati concentrici di membrana plasmatica delle cellule della glia*, che avvolgono a mo' di manicotto il neurone.

La differenza rispetto alle altre membrane cellulari dell'organismo, riguarda la maggiore ricchezza in lipidi che caratterizza il plasmalemma mielinico.

La guaina mielenica non ricopre l'intero neurone ma avvolge soltanto gli assoni. Inoltre, li avvolge in modo discontinuo, interrompendosi a intervalli regolari per originare i cosiddetti "nodi di Ranvier".

I nodi di Ranvier sono delle strozzature in cui la membrana dell’assone può effettuare gli scambi ionici necessari a generare i potenziali d'azione. Ciò permette la cosiddetta trasmissione saltatoria degli impulsi nervosi, rendendola estremamente più veloce rispetto a quella che avviene lungo gli assoni delle cosiddette fibre amieliniche (prive di mielina).

Neurone

* Gli oligodendrociti e le cellule di Schwann sono i due tipi di cellule che producono, mantengono e riparano la mielina 1.

  • Le cellule di Schwann normalmente producono mielina nei nervi periferici.
  • D'altra parte, gli oligodendrociti si trovano esclusivamente nel cervello.

Gli assoni mielinizzati hanno un aspetto bianco, da cui il termine "sostanza bianca" del cervello.

Neurone Mielina

A Cosa Serve

La guaina mielinica avvolge una parte delle cellule nervose, consentendo loro di inviare segnali ad alta velocità.

La guaina mielinica inizia a svilupparsi durante la vita fetale, prosegue durante l'infanzia e continua a crescere più lentamente durante l'adolescenza fino ai primi anni di età adulta.

Alcuni studi di imaging del cervello suggeriscono addirittura che la mielinizzazione potrebbe continuare fino ai 55 anni e forse anche per tutta la vita 2.

Alla nascita, molti dei nervi mancano di guaine mieliniche mature. Di conseguenza, i movimenti dei neonati si svolgono a scatti e in maniera scoordinata.

Gli scienziati pensano che, man mano che le guaine mieliniche si sviluppano, i movimenti dei bambini diventino più fluidi e coordinati 3, 4. La mielinizzazione potrebbe svolgere un ruolo importante anche nel migliorare le prestazioni cognitive dei bambini durante la crescita 5.

La mielina:

  • migliora e accelera la conduzione dei segnali nervosi tra un neurone e l'altro 3;
  • ha funzioni isolanti: aiuta a prevenire che la corrente elettrica, quindi l'impulso nervoso, lasci l'assone.

9,99Spedizione PRIMETotale 9,99€

Acutil Fosforo Advance. 50 comprese, 12.50 gr

Mielina e Malattie

La cosiddetta demielinizzazione si riferisce al danno o alla perdita di mielina nelle fibre nervose.

Tale perdita interrompe i segnali tra i neuroni e può provocare una vasta gamma di sintomi neurologici. L'entità di questi sintomi dipende dalla sede (periferica o centrale) e dall'entità del danno.

I sintomi differiscono pertanto da paziente a paziente e si manifestano diversamente a seconda del disturbo demielinizzante specifico.

Il disturbo demielinizzante più comune che colpisce il sistema nervoso centrale è la sclerosi multipla 6.

Mielina Sclerosi Multipla

La causa esatta di molti disturbi demielinizzanti è spesso un enigma. Un'ipotesi è quella di un attacco autoimmune, quindi di un'aggressione anomala del sistema immunitario contro i neuroni.

La reazione autoimmune - che potrebbe essere causata da un'infezione virale o da una vaccinazione contro un'infezione virale - provoca infiammazione, che danneggia la guaina mielinica e la fibra nervosa sottostante 7, 8.

Anche la sclerosi multipla è una condizione autoimmune in cui il sistema immunitario della persona attacca la guaina mielinica o le cellule che la mantengono 9. La perdita di mielina può compromettere o arrestare la conduzione dei segnali lungo i nervi, causando sintomi come alterazione dell'equilibrio e della cognizione 10.

Aumentare la Mielina

La quantità di sostanza bianca, quindi di mielina, è stata associata ai seguenti aspetti dell'intelligenza in studi limitati e di piccole dimensioni 11:

  • Quoziente intellettivo
  • Memoria di lavoro
  • Attenzione
  • Capacità aritmetiche
  • Abilità verbale
  • Tempo di reazione
  • Controllo cognitivo
  • Abilità musicale

Sebbene plausibile su basi fisiologiche, non ci sono prove certe a sostegno di questa tesi.

Ad ogni modo, molte persone sono interessate a sostenere e promuovere la sintesi di mielina per migliorare le loro capacità intellettuali.

Alcune strategie potenzialmente utili per migliorare la mielinizzazione delle fibre nervose riguardano un riposo sufficiente, la pratica di esercizio fisico, l'esposizione adeguata alla luce solare e l'impegno in nuove attività complesse.

  • Sonno regolare: studi sui topi hanno osservato che durante il sonno aumenta significativamente la proliferazione delle cellule che sintetizzano la mielina (l'espressione dei geni e il tasso di formazione), specie nella fase REM. Al contrario, i geni coinvolti nella morte cellulare e nelle risposte allo stress sono stati iper-attivati ​​quando i topi sono stati costretti a rimanere svegli 12.
  • Esercizio fisico: studi su animali hanno messo in luce la capacità dell'esercizio fisico di aumentare la sintesi di mielina dopo una lesione e nei modelli di Alzheimer 13, 14.
    Anche l'aumento del testosterone, che si verifica grazie all'esercizio fisico, potrebbe avere un effetto protettivo sulla mielina 15. Leggi il nostro articolo sulle soluzioni più efficaci per aumentare il testosterone »
  • Esposizione alla luce solare: nei ratti con lesione al nervo facciale, la vitamina D3 ha aiutato il recupero funzionale e l'aumento della mielinizzazione 16
  • Ambiente ricco di stimoli (neonati e bambini): ambienti ricchi di stimoli hanno dimostrato, in studi su ratti e scimmie, di aumentare la mielinizzazione 17. Evidenze analoghe sono state osservate anche nei neonati umani.
  • Imparare nuove abilità complesse: suonare il piano ha dimostrato di aumentare la sostanza bianca nelle aree cerebrali coinvolte nell'esecuzione musicale 18. Tale aumento è risultato proporzionale al numero di ore dedicate all'attività.

Sul fronte dietetico, è importante che la dieta contenga quantità adeguate di grassi omega-3 (in particolare DHA), vitamine del gruppo B e colina.

  • DHA: contenuto in concentrazioni significative soltanto nel pesce grasso e nei prodotti della pesca, oltre che nelle microalghe marine, espleta un ruolo importante nello sviluppo cerebrale e cognitivo del feto e del neonato 19.
    il DHA può avere effetti positivi sulle funzioni cognitive e migliorare la memoria 20, 21.
  • Colina, Fosfatidilcolina e Lecitina: sono contenute in uova, fegato, carne di manzo, prodotti a base di soia, ma anche latte, cavoli, altri tipi di carne e pesce, olio di krill.
    • La citicolina (CDP-colina) ha migliorato la mielinizzazione nei modelli animali di sclerosi multipla 22.
      Una Revisione della ricerca del 2014 23 osserva che gli integratori di citicolina possono essere un aiuto nel trattamento coadiuvante di disturbi del cervello e del sistema nervoso, come alcuni tipi di demenza, i disturbi della memoria associati all'invecchiamento e il glaucoma.
    • La lecitina è un componente della mielina 24.
    • Le prime ricerche suggeriscono che la fosfatidilserina è necessaria per la salute delle membrane delle cellule nervose, quindi della mielina 25.
  • Dieta equilibrata: numerosi nutrienti sono necessari per un'adeguata sintesi di mielina, tra cui colesterolo, rame, zinco, iodio, selenio, tirosina, litio, vitamina C e vitamine del gruppo B.
    Persino i polifenoli possono essere importanti per proteggere la mielina dai danni indotti dall'infiammazione e dallo stress ossidativo 26.

Infine, è buona idea evitare abitudini malsane come il consumo eccessivo di alcolici e l'esposizione costante al telefono cellulare, che sembrano danneggiare la mielina negli studi sperimentali 27.

9,99Spedizione PRIMETotale 9,99€

Acutil Fosforo Advance. 50 comprese, 12.50 gr

18,97Totale 18,97€

ProMind - Il MIGLIORE Integratore nootropico per la MEMORIA e la CONCENTRAZIONE - 100% Naturale

15,99Spedizione PRIMETotale 15,99€

Brain Complex - 60 Capsule 100% Naturali - Integratore Nootropico per Memoria, Concentrazione, Focus - Vitamine e Minerali per Cervello e Funzioni Mentali - Vitamina B, Ginseng, Caffeina - WeightWorld
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Mielina

Votazione Media 4.8 / 5. Conteggio Voti 4.
×