Ginseng 2019 | Funziona? Tutte le Proprietà e gli Effetti Collaterali

In questo articolo analizziamo le Proprietà e i Benefici del Ginseng, valutandone l'Efficacia nel Combattere Raffreddore e Influenza, Stress e Stanchezza, nel Migliorare il Benessere Sessuale e le Funzioni Cognitive. Con Effetti Collaterali e Modo d'Uso

Ginseng 2019 | Funziona? Tutte le Proprietà e gli Effetti Collaterali

Che Cos'è

Il termine ginseng è piuttosto generico e può riferirsi a diverse piante utili per aumentare la resistenza dell'organismo a fattori stressanti (sia fisici che psichici).

Tuttavia, almeno dal punto di visto botanico, il ginseng "originale", propriamente detto, è il Panax ginseng (chiamato anche ginseng coreano, ginseng asiatico, ginseng cinese o ginseng vero).

Origine del Nome

Il nome Panax deriva dal greco pan (tutto) akèia (cura, rimedio), da cui deriva anche la parola italiana panacea, rimedio a tutti i mali, in riferimento alla vasta gamma di proprietà curative attribuite a questa pianta.
Il nome Ginseng deriva invece dalla trascrizione del nome cinese Rén Shēn (pianta-uomo), a sottolineare la forma antropomorfa (simile a un uomo) della sua radice.

Altri Tipi di "Ginseng"

Oltre al Panax ginseng, diverse altre piante appartenenti al genere Panax hanno ricevuto il nome di "Ginseng". E' il caso, ad esempio, del Ginseng Americano (Panax quinquefolius), del Ginseng vietnamita (Panax vietnamensis), del Ginseng Giapponese (Panax Japonicus) e dello Pseudoginseng (Panax Notoginseng).

Spesso, il termine ginseng viene attribuito anche a piante appartenenti a generi e famiglie diverse, per sottolinearne - anche per interesse commerciale - l'attività fitoterapica comune con il ginseng propriamente detto.

E' il caso ad esempio del Ginseng malese (Eurycoma Longifolia Jack), del Ginseng peruvino o Ginseng delle Ande (Lepidium Meyenii), del Ginseng meridionale (Gynostemma Pentaphyllum), del Ginseng Brasiliano (Pfaffia paniculata), del Ginseng siberiano o Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus), del Kerala Ginseng (Trichopus Zeylanicus), del Gingesng talilandese (Kaempferia Parviflora) e del Ginseng Indiano (Ashwagandha).

Ginseng Rosso e Bianco

Il ginseng rosso e il ginseng bianco non sono, come spesso si presume, prodotti di piante diverse.

Entrambi si ottengono dalle radici del ginseng asiatico (Panax ginseng), che vengono tuttavia conservate in due modi diversi.

Il ginseng rosso, in particolare, subisce un trattamento con un flusso di aria calda a 120-130°C, prima di essere essiccato. Questo processo inattiva alcuni enzimi e vira il colore della radice dal bianco al rosso.

La radice del ginseng asiatico - sia rosso che bianco - contiene composti chimici chiamati ginsenosidi (o panaxosidi), che si ritiene contribuiscano in maniera rilevante alle sue proprietà salutistiche.

Ginseng Rosso Fermentato

Il ginseng rosso può anche essere fermentato ad opera di specifici batteri (bifidobatteri); si ritiene che questo intervento sia utile per migliorare la biodisponibilità dei ginsenosidi, esaltandone le proprietà ipoglicemizzanti e ipolipidemizzanti 1, 2.

A Cosa Serve

Il ginseng asiatico è originario dell'Estremo Oriente, inclusa la Cina e la Corea, ed è usato nella medicina tradizionale cinese da oltre 4.000 anni.

Ancora oggi, il ginseng rappresenta uno dei rimedi più importanti della farmacologia cinese, mentre negli ultimi decenni ha acquisito una grande fama anche in occidente.

Il ginseng è sempre stato considerato una pianta medicinale dalle proprietà miracolose, in grado non solo di guarire molte malattie ma anche di fortificare lo spirito, rallegrare il cuore e prolungare la vita.

In base agli studi della moderna fitoterapia, il ginseng potrebbe risultare utile per:

  • ridurre lo stress, migliorando la risposta dell'organismo agli eventi stressanti;
  • combattere la disfunzione erettile;
  • prevenire la demenza e le malattie neurodegenerative;
  • rafforzare il sistema immunitario, con un'azione immunostimolante utile per prevenire il raffreddore, l'influenza e vari tipi di infezioni,
  • rallentare il processo di invecchiamento,
  • combattere lo stress ossidativo e l'infiammazione,
  • combattere ansietà e depressione,
  • alleviare i disturbi cardiovascolari,
  • alleviare alcuni disturbi della menopausa,
  • favorire la perdita di peso.

Cosa dicono gli studi?

Il ginseng è un integratore popolare in tutto il mondo e anche grazie a questa popolarità è stato oggetto di numerosi studi, alcuni dei quali ne mettono in risalto le potenziali proprietà terapuetiche.

Tuttavia, la solidità di queste prove scientifiche è da considerarsi complessivamente limitata, per cui non esistono - almeno per il momento - sufficienti evidenze per supportare gli innumerevoli benefici attribuiti al ginseng dalle campagne pubblicitarie 3.

Di seguito analizzeremo le proprietà meglio caratterizzate del ginseng, sempre tenendo presente che si tratta di evidenze preliminari, insufficienti per attribuire a questa pianta attività curative certe.

Di conseguenza, il ginseng non dovrebbe essere usato per trattare alcun tipo di malattia senza la preventiva approvazione medica.

Ginseng e Glicemia

Diversi studi suggeriscono che il ginseng può aiutare a ridurre la glicemia nelle persone con e senza diabete 4, 5.

I ginsenosidi sembrano influenzare la produzione di insulina nel pancreas e contrastare la resistenza all'insulina. Questo potrebbe avere ripercussioni utili nelle persone prediabetiche o con diabete di tipo 2 conclamato (condizioni che richiedono ovviamente uno stretto monitoraggio medico del trattamento).

Sia il ginseng americano che quello asiatico hanno dimostrato di 6:

  • migliorare la funzione delle cellule pancreatiche,
  • aumentare la produzione di insulina
  • migliorare l'assorbimento di zucchero nei tessuti.

Inoltre, gli studi dimostrano che gli estratti di ginseng aiutano a fornire una protezione antiossidante, che risulta particolarmente utile per combattere lo stress ossidativo implicato nelle complicanze del diabete 7.

  • Uno studio 7 ha valutato gli effetti di 6 grammi di ginseng rosso coreano, in aggiunta all'abituale terapia antidiabetica (dieta e/o farmaci), in 19 persone con diabete di tipo 2 ben controllato.
    Durante le 12 settimane dello studio, le persone sottoposte al trattamento con ginseng hanno conservato un buon controllo della glicemia (HbA1c = 6,5%). Hanno anche sperimentato una diminuzione dell'11% dei livelli glicemici al test di tolleranza al glucosio, una diminuzione del 38% dell'insulina a digiuno e un aumento del 33% della sensibilità all'insulina.
  • Un altro studio 8 su 10 persone sane, non diabetiche, ha dimostrato che 3, 6 o 9 grammi di ginseng americano - assunti 40, 80 o 120 minuti prima di un challenge test con una bevanda zuccherata - hanno contribuito a migliorare la tolleranza al glucosio.
  • Uno studio 9 ha dimostrato che l'assunzione giornaliera di 2,7 grammi di ginseng rosso fermentato era efficace nel ridurre lo zucchero nel sangue e aumentare i livelli di insulina dopo un pasto di prova, rispetto a un placebo.

Secondo questa revisione scientifica 10, il ginseng ha dimostrato di poter migliorare in maniera modesta ma significativa i livelli di glicemia a digiuno nelle persone con e senza diabete.
Gli Autori sottolineano che, al fine di affrontare l'incertezza delle stime sull'effetto ipoglicemizzante e fornire valutazioni migliori sull'efficacia antidiabetica del ginseng, sono richiesti studi randomizzati controllati più ampi e più lunghi, e che utilizzino preparazioni di ginseng standardizzate.

17,90Spedizione PRIMETotale 17,90€

GINSENG Vegavero® | 600 mg per capsula | con il 20% di Ginsenosidi | Energia, stanchezza e concentrazione | 120 capsule | Vegan

Ginseng e Disfunzione Erettile

Come analizzato nel nostro articolo di approfondimento, la ricerca scientifica ha dimostrato che il ginseng può essere un'alternativa utile per il trattamento della disfunzione erettile (DE) negli uomini 12, 13.

Sembra infatti che i composti in esso contenuti possano proteggere dallo stress ossidativo i vasi sanguigni che irrorano di sangue il pene, migliorando la normale funzionalità erettiva 14, 15.

Inoltre, gli studi hanno dimostrato che il ginseng può promuovere la produzione di ossido nitrico, un composto che migliora il rilassamento muscolare nel pene e aumenta la circolazione sanguigna alimentando l'erezione 16, 17.

  • Uno studio 18 su 90 pazienti ha rilevato che gli uomini trattati con ginseng rosso coreano hanno sperimentato un miglioramento del 60% nei sintomi della disfunzione erettile, rispetto a un miglioramento del 30% ottenuto con il farmaco trazodone o con placebo.
  • Un altro studio 19 condotto su 86 uomini con impotenza ha mostrato miglioramenti significativi nella funzione erettile e della soddisfazione sessuale generale dopo l'assunzione di 1.000 mg di estratto di ginseng di montagna (Panax ginseng), 2 volte al giorno per 8 settimane.

Tuttavia, sono necessari ulteriori studi e approfondimenti clinici per trarre conclusioni definitive sull'efficacia del ginseng nel trattamento della disfunzione erettile 20.

Ginseng e Testosterone

Il ginseng potrebbe contribuire ad aumentare il testosterone negli uomini infertili, probabilmente grazie a un effetto protettivo di natura antiossidante sui testicoli danneggiati.

In questo studio 21, il ginseng coreano si è dimostrato in grado di aumentare la salute degli spermatozoi, il testosterone e il DHT in persone con scarsa motilità degli spermatozoi.

Altri studi non hanno tuttavia rilevato variazioni nei livelli di testosterone nei soggetti trattati con ginseng per migliorare la disfunzione erettile 12.

In un altro studio 21, nei partecipanti maschi con sindrome metabolica, il ginseng rosso ha migliorato la funzione mitocondriale, aumentato i livelli di testosterone e IGF-1 e ridotto sia la pressione diastolica che il livello sierico di cortisolo rispetto ai risultati nel loro gruppo placebo.

Ginseng e Benessere Sessuale nelle Donne

Molte donne sperimentano un calo del desiderio e della funzione sessuale durante la menopausa.

Uno studio 22 ha esplorato gli effetti del ginseng rosso coreano sulle donne in menopausa. Nello studio, a 32 donne sono state somministrate tre capsule al giorno di ginseng o un placebo. Le donne che hanno assunto il supplemento hanno migliorato il loro benessere sessuale senza effetti collaterali.

Ginseng e Sistema Immunitario

Prevenzione dell'influenza

  • Sembra che l'estratto di ginseng possa indurre una risposta immunitaria più elevata nella vaccinazione contro l'influenza, riducendo in maniera statisticamente molto significativa l'incidenza di raffreddore e influenza rispetto ai soggetti che ricevono soltanto il vaccino 23.
  • La ricerca 24, 25 sugli effetti del ginseng sui topi suggerisce un possibile collegamento tra il ginseng e il trattamento e la prevenzione dell'influenza e dell'infezione da virus respiratorio sinciziale (RSV).

Ginseng e Cancro

Il ginseng potrebbe essere utile per ridurre il rischio di alcuni tumori 26.

I ginsenosidi hanno dimostrato di aiutare a ridurre l'infiammazione e di fornire una protezione antiossidante 27, 28.

  • Una revisione di diversi studi 29 ha concluso che le persone che assumono ginseng possono avere un rischio inferiore del 16% di sviluppare il cancro.
  • Inoltre, uno studio osservazionale 30 ha suggerito che le persone che assumono ginseng potrebbero avere meno probabilità di sviluppare alcuni tipi di cancro, come il cancro alle labbra, alla bocca, all'esofago, allo stomaco, al colon, al fegato e ai polmoni, rispetto a quelle che non la assumono.
  • Il ginseng può anche aiutare a migliorare la salute dei pazienti sottoposti a chemioterapia, ridurre gli effetti collaterali e migliorare l'effetto di alcuni farmaci per il trattamento dei tumori 31.

Mentre gli studi sul ruolo del ginseng nella prevenzione del cancro mostrano alcuni benefici, rimangono nel complesso inconcludenti e meritevoli di ulteriori approfondimenti 32.

Sostegno Immunitario nei pazienti affetti da Cancro

Alcuni studi si sono concentrati sugli effetti del ginseng sul sistema immunitario di pazienti affetti da cancro sottoposti a chirurgia o trattamento chemioterapico.

  • Uno studio 33 ha esaminato l'effetto dell'estratto di ginseng rosso sui marcatori del sistema immunitario nelle persone con cancro allo stomaco avanzato sottoposte a chemioterapia post-chirurgica. Dopo tre mesi, le persone che avevano assunto l'estratto di ginseng rosso mostravano migliori marcatori del sistema immunitario rispetto ai pazienti del gruppo controllo o placebo.
  • Uno studio 34 ha seguito 39 persone che si stavano riprendendo da un intervento chirurgico per cancro allo stomaco, trattandole con 5.400 mg di ginseng al giorno per due anni. I pazienti hanno sperimentato miglioramenti significativi nelle funzioni immunitarie e un tasso inferiore di recidive.
  • Uno studio 35 ha suggerito che le persone che assumono ginseng potrebbero avere fino al 35% in più di possibilità di vivere senza malattia per cinque anni dopo la chirurgia curativa contro il cancro al colon, e un tasso di sopravvivenza fino al 38% più alto rispetto a quelle che non lo assumono.

Anche se questi studi mostrano miglioramenti nei marcatori del sistema immunitario nelle persone con cancro, sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter consigliare il ginseng nei pazienti oncologici.

Ginseng e Stanchezza

Il ginseng può aiutare ad aumentare i livelli di energia e a stimolare l'attività fisica e mentale nelle persone che si sentono deboli e stanche.

  • Una revisione di oltre 155 studi ha suggerito che gli integratori di ginseng possono aiutare a ridurre l'affaticamento, sebbene siano necessari ulteriori studi RCT per confermare l'efficacia di questi prodotti 36.
  • Una più recente revisione 37 di 149 studi afferma che il ginseng è un trattamento promettente per la fatica. Sia il ginseng americano che quello asiatico possono essere trattamenti praticabili per combattere la fatica nelle persone con malattie croniche.
  • Vari studi sugli animali hanno collegato alcuni componenti del ginseng, come i polisaccaridi e gli oligopeptidi, a un minore stress ossidativo e a una maggiore produzione di energia nelle cellule; questo potrebbe aiutare a combattere la fatica 38, 39, 40.
  • Uno studio di quattro settimane ha esplorato gli effetti di 1 o 2 grammi di Panax ginseng su un gruppo di persone con affaticamento cronico.
    Rispetto al placebo, l'assunzione di Panax ginseng ha ridotto la fatica fisica e mentale percepita, oltre ad aver attenuato gli indici di stress ossidativo 41.
  • Un altro studio 42 ha testato gli effetti di 2.000 mg di ginseng americano somministrati a 364 sopravvissuti al cancro con affaticamento cronico.
    Dopo otto settimane, i soggetti mostravano livelli di affaticamento significativamente più bassi di quelli nel gruppo placebo.

17,90Spedizione PRIMETotale 17,90€

GINSENG Vegavero® | 600 mg per capsula | con il 20% di Ginsenosidi | Energia, stanchezza e concentrazione | 120 capsule | Vegan

Ginseng e Funzione Cognitiva

Il ginseng può migliorare i processi di pensiero e la cognizione, aiutando a sostenere le funzioni cerebrali come la memoria, il comportamento e l'umore 43, 44.

Alcuni studi su animali e sull'uomo mostrano che i principi attivi del ginseng potrebbero proteggere il cervello dai danni causati dai radicali liberi 45, 46, 47.

  • Una importante revisione Cochrane 48 afferma che il ginseng sembra migliorare di alcuni aspetti della funzione cognitiva, del comportamento e della qualità della vita.
    Tuttavia, a causa della bassa qualità degli studi, gli Autori sottolineano una mancanza di prove convincenti per mostrare un effetto di potenziamento cognitivo del Panax ginseng in soggetti sani, e nessuna prova di alta qualità sulla sua efficacia in pazienti con demenza.
  • Uno studio 49 ha seguito 30 persone sane che hanno assunto 200 mg di Panax ginseng al giorno per quattro settimane. Alla fine dello studio, i soggetti hanno mostrato un miglioramento della salute mentale, del funzionamento sociale e dell'umore.
    Tuttavia, questi benefici hanno smesso di essere significativi dopo 8 settimane, suggerendo che gli effetti ginseng potrebbero diminuire con l'uso prolungato.
  • Un altro studio 50 ha esaminato come singole dosi di 200 o 400 mg di Panax ginseng abbiano influenzato la prestazione mentale, l'affaticamento mentale e i livelli di zucchero nel sangue in 30 adulti sani prima e dopo un test mentale di 10 minuti.
    La dose da 200 mg, a differenza della dose da 400 mg, era più efficace nel migliorare le prestazioni mentali e l'affaticamento durante il test.
  • Un altro studio 51 ha rilevato che l'assunzione giornaliera di 400 mg di Panax ginseng per otto giorni ha migliorato la calma e le abilità matematiche.
  • Inoltre, altri studi 52, 53, 54 hanno riscontrato effetti positivi sulla funzione e sul comportamento cerebrale nelle persone con malattia di Alzheimer.

Azione Antiossidante

Il ginseng sembra esibire spiccate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie 55.

Alcuni studi in vitro hanno dimostrato che gli estratti di ginseng e i loro ginsenosidi possono inibire l'infiammazione e aumentare la capacità antiossidante nelle cellule 56, 57.

Ad esempio, uno studio in vitro ha scoperto che l'estratto di ginseng rosso coreano riduce l'infiammazione e migliora l'attività antiossidante delle cellule della pelle di persone con eczema 59.

  • Uno studio 58 ha esaminato gli effetti di 2 grammi di estratto di ginseng rosso coreano tre volte al giorno per sette giorni su 18 giovani atleti.
    Gli uomini sono stati quindi sottoposti a un test da sforzo, al termine del quale sono stati valutati i valori dei vari indici di infiammazione. Questi valori erano significativamente più bassi rispetto al gruppo placebo, e si mantenevano tali fino a 72 ore dopo il test.
  • Uno studio 59 ha seguito 71 donne in postmenopausa che assumevano 3 grammi di ginseng rosso o un placebo al giorno per 12 settimane. Sono stati quindi misurati l'attività antiossidante e i marcatori di stress ossidativo. I ricercatori hanno concluso che il ginseng rosso può aiutare a ridurre lo stress ossidativo aumentando le attività degli enzimi antiossidanti.

Fa Dimagrire?

Alcuni studi hanno suggerito che il ginseng potrebbe aiutare persino nella perdita di peso.

  • Un piccolo studio ha rilevato che l'assunzione di ginseng coreano due volte al giorno per otto settimane ha portato a riduzioni quantificabili del peso corporeo e a cambiamenti nella composizione del microbiota intestinale 60.
  • Allo stesso modo, uno studio su animali ha dimostrato che il ginseng ha combattuto l'obesità riducendo la sintesi di grassi e ritardando l'assorbimento intestinale dei lipidi 61.

Tuttavia, sono necessari ulteriori studi di alta qualità su larga scala per esaminare l'impatto del ginseng sulla perdita di peso negli esseri umani 62.

Modo d'uso

Il Panax Ginseng tende a essere assunto in dosi da 200 a 400 mg al giorno. Queste dosi si riferiscono all'estratto di ginseng "standard", che contiene circa il 2-3% di ginsenosidi totali.

Alcune ricerche scientifiche hanno utilizzato dosaggi di 2-3 grammi di estratto totale di ginseng rosso coreano al giorno.

Ci sono prove che suggeriscono che l'uso prolungato di ginseng potrebbe ridurre la sua efficacia nel tempo. Per massimizzare i benefici del ginseng, potrebbe quindi essere utile assumerlo in cicli di 2-3 settimane con una pausa di una o due settimane tra ogni ciclo 49.

Avvertenze e Controindicazioni

  • Non superare la dose giornaliera raccomandata dal medico o segnalata in etichetta.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età.
  • Il ginseng e gli altri integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.
  • A causa della mancanza di studi sulla sua sicurezza, il ginseng non è raccomandato per i bambini o le donne in gravidanza o che allattano al seno.
  • Se dopo un breve periodo di trattamento non si ottengono benefici apprezzabili nella risoluzione dei disturbi, o se i sintomi dovessero peggiorare, consultare il proprio medico.

Interazioni farmacologiche

In base alle segnalazioni delle ricerche scientifiche, è bene evitare di assumere il ginseng insieme a farmaci:

  • inibitori delle monoaminossidasi (IMAO): può causare episodi maniacali e tremori;
  • anticoagulanti, come warfarin o aspirina: può aumentare il rischio di sanguinamento;
  • stimolanti: può intensificare gli effetti della caffeina e di altri stimolanti, causando un battito cardiaco accelerato e possibile sudorazione o insonnia;
  • ipoglicemizanti orali: la glicemia potrebbe scendere troppo.

L'assunzione di Ginseng in presenza di condizioni patologiche particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata soltanto sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del paziente, saprà dare i migliori consigli.

Effetti Collaterali

Secondo la ricerca, il ginseng sembra essere sicuro e non dovrebbe produrre effetti collaterali di rilievo.

Sebbene il ginseng sia considerato sicuro da assumere, sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati, per lo più occasionali:

  • mal di testa;
  • problemi di sonno;
  • problemi digestivi;
  • cambiamenti nella pressione sanguigna e nella glicemia;
  • irritabilità;
  • nervosismo;
  • visione offuscata;
  • reazione cutanee anche gravi;
  • edema;
  • diarrea;
  • emorragia;
  • vertigini;
  • bocca secca;
  • riduzione della frequenza cardiaca;
  • convulsioni;
  • delirio;
  • seni gonfi e sanguinamento vaginale nelle donne.

Prezzo e Offerte

Prezzo Ginseng - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

17,90Spedizione PRIMETotale 17,90€

GINSENG Vegavero® | 600 mg per capsula | con il 20% di Ginsenosidi | Energia, stanchezza e concentrazione | 120 capsule | Vegan

30,40Spedizione PRIMETotale 30,40€

Estratto di ginseng rosso coreano, 80 mg/g, 30 giorni

18,45Spedizione PRIMETotale 18,45€

Ginseng capsule ? Afrodisiaco ? Integratore naturale aiuta a migliorare la concentrazione ? Effetto tonificante per combattere la stanchezza ? Rinforza le difese dell'organismo (difese immunitarie)
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Ginseng

Votazione Media 4.5 / 5. Conteggio Voti 2.
×