Coenzima Q10 - A Cosa Serve? Funziona? Fa Male? Dosi e Consigli

In questo articolo ti parlo del Coenzima Q10, delle sue Funzioni e delle sue Proprietà Antiossidanti e Anti-Invecchiamento, analizzando Vantaggi e Svantaggi, Evidenze Scientifiche, Dosaggi, Modo d'Uso e possibili Controindicazioni

Coenzima Q10 - A Cosa Serve? Funziona? Fa Male? Dosi e Consigli
- Specialista in Scienze Motorie e del Benessere Zarrow s.r.l.

Che Cos'è

Il coenzima Q10 (conosciuto anche come ubiquinone od ubiquinolo) è una molecola dalla spiccata azione antiossidante, prodotta dall'organismo e presente negli alimenti.

Il principale ruolo biologico del coenzima Q10 consiste nel supportare i sistemi di produzione energetica, che avvengono nelle cellule all'interno dei mitocondri.

Inoltre è assodato un suo coinvolgimento nella rigenerazione della Vitamina E e nella protezione dallo stress ossidativo (eccesso di radicali liberi).

Il coenzima Q10 viene sintetizzato in tutti i tessuti a partire dall'aminoacido tirosina (o dalla fenilalanina). Tuttavia, il corpo umano può ricavare il coenzima Q10 anche dagli alimenti, soprattutto dalla carne e dal pesce (in particolare dal cuore e dal fegato dell'animale), mentre quantità inferiori si ritrovano nelle uova e nei latticini.
Per quanto riguarda le fonti vegetali, modeste quantità sono presenti nella frutta secca, nelle noci, negli olii vegetali e nel germe di grano.

Grazie alla potente azione antiossidante della sua forma ridotta (ubiquinolo), il coenzima Q10 viene frequentemente inserito all'interno di formulazioni antiossidanti per il benessere generale dell'organismo.

Non mancano, inoltre, le potenziali applicazioni mediche, dal monento che carenze di Q10 sono associate a numerose malattie. Una sua integrazione potrebbe essere prescritta dal medico per persone affette da fibromialgia, per chi è in terapia con statine e nei pazienti affetti da malattie coronariche o che hanno avuto un precedente attacco cardiaco.

A Cosa Serve

Premessa

Occorre considerare che, allo stato attuale delle conoscienze scientifiche, non sembrano esservi ragioni per suggerire un'integrazione di Q10 in persone sane, così come mancano solide evidenze scientifiche relative all'utilità del coenzima Q10 nel trattamento delle condizioni patologiche di seguito elencate.

Uso del Coenzima Q10 come Integratore

Un'integrazione di coenzima Q10 può essere prescritta dal medico a:

  • pazienti con cardiopatia ischemica e coronaropatie: il coenzima Q10 espleta effetti benefici a livello cardiovascolare agendo a molteplici livelli.
    Può ad esempio aumentare il flusso sanguigno in persone con un flusso ematico altrimenti ostacolato, prevenire l'ossidazione lipidica e proteggere l'endotelio dall'azione lesiva delle LDL ossidate.
    Iinoltre, in condizioni di forte stress metabolico del miocardio (cardiopatia ischemica, infarto), il coenzima Q10 è fondamentale per conservare la fosforilazione ossidativa, con diminuzione dei danni e miglioramento nel rispristino della funzione contrattile post-stress.
  • Pazienti con colesterolo alto o ad elevato rischio cardiovascolare: il coenzima Q10 riduce l'ossidazione del colesterolo cattivo LDL e i danni che la prossidazione lipidica può provocare all'endotelio vasale (aterosclerosi).
  • Pazienti in terapia con statine: l'assunzione di statine o di monacoline da riso rosso fermentato può ridurre i livelli di coenzima Q10.
    Di conseguenza, ritroviamo il coenzima Q10 in molti integratori per il controllo del colesterolo a base di riso rosso fermentato (es. Cardiolipid, Normolip 5, Ezimega Plus, Liposcudil, Armolipid e Armolipid Plus, Cardionam, Eufortyn Colesterolo, Kilocal Colesterolo, Lactoflorene Colesterolo).
  • Uomini con problemi di ipo-fertilità (difficoltà di ottenere un concepimento con la propria compagna): il coenzima Q10, grazie alla sua azione antiossidante, inibisce la formazione di idroperossido nel fluido seminale e può di riflesso migliorare la conta spermatica, la motilità e la morfologia degli spermatozoi 1, 2, 3, 4.
    Lo ritroviamo ad esempio in integratori come Spergin Q10, Spergin Forte e Genadi.
  • Pazienti con fibromialgia: studi preliminari indicano come una somministrazione di coenzima Q10 risulti piuttosto efficace nel ridurre i sintomi associati alla fibromialgia.
    Sebbene le prove scientifiche siano promettenti 5, 6, 7, 8, 9, si attendono comunque studi su più larga scala.
  • Pazienti con morbo di Peyronie: uno studio ha dimostrato una sensibile riduzione della progressione dello stato della malattia di Peyronie e un conseguente miglioramento delle proprietà erettili 10.
  • Pazienti con malattie neurodegenerative, come il morbo di Parkinson, anche se l'utilità del coenzima Q10 in queste situazioni non è dimostrata da solide evidenze scientifiche 11, 12
  • Pazienti con emicrania, studi preliminari indicano come il coenzima Q10 potrebbe rappresentare un'opzione di trattamento nella prevenzione dell'emicrania 13
CoQ10 da 100 mg | 120 Capsule di Coenzima Q10 | Integratori alimentari Nu U NutritionPrezzo:17,97€Offerta e Recensioni  

Coenzima Q10 e integratori Anti-Invecchiamento

Il coenzima Q10 viene spesso inserito nella formulazione di integratori antiossidanti e antiaging, anche in virtù della sensibile diminuzione dei livelli di Q10 con l'invecchiamento, soprattutto a livello mitocondriale.

Questi prodotti, vengono generalmente consigliati:

  • in condizioni di aumentato stress ossidativo, ovvero quando l'organismo si trova esposto a un eccesso di radicali liberi e/o quando la dieta non riesce ad apportare un quantitativo sufficiente di antiossidanti
  • in caso di aumentata produzione di radicali liberi, ad esempio in seguito a: abitudine al fumo, abuso di alcool, inquinamento, dieta carente di antiossidanti e - sotto consiglio medico - in caso di malattie degenerative o eccessivo uso di farmaci
  • per ritardare l'invecchiamento della pelle

Tuttavia, l'utilità di questi supplementi rimane dibattuta, con l'organizzazione mondiale della Sanità pronta a ricordarci come sia sufficiente la quantità di antiossidanti contenuta in cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura. Tale apporto non andrebbe sostituito con gli integratori, perché si è visto che le sostanze di sintesi assunte singolarmente non hanno gli stessi effetti benefici di quelle assai più numerose e sinergicamente benefiche contenute nei vegetali freschi.

Uso del Coenzima Q10 per la Pelle

L'uso del coenzima Q10 per migliorare l'aspetto della pelle (azione antirughe), viene proposto sia dall'interno (come integratore), che dall'esterno (applicazione topica di cosmetici specifici).

L'uso topico del coenzima Q10 può rivelarsi efficace per rallentare la formazione di pieghe e rughe, grazie all'effetto esercitato sul mantenimento della struttura proteica (collagene ed elastina). In tal senso, il Q10 potrebbe rivelarsi efficace contro i perossidi che danneggiano la matrice extracellulare dermica.

In questo modo, il coenzima Q10 sarebbe in grado di contrastare la perdita di tono ed elasticità della pelle 14, 15 e proteggere dagli effetti dannosi dei raggi UV 16.

X115® | Set Bellezza - Cofanetto Regalo Donna | Crema Viso Donna 15ml + Integratore per la Pelle X115®+Plus | Trattamento Anti-età Completo"In & OUT" - Collagene + Acido IaluronicoPrezzo:78,60€Offerta e Recensioni  

Caratteristiche

Ubiquinoni e Coenzima Q10

Il coenzima Q10 è stato scoperto nel 1957 da Fredrick Crane, che lo isolò nei mitocondri di cellule cardiache bovine (che non a caso rappresentano la fonte nutrizionale più ricca di questo elemento).

Dal punto di vista chimico, si tratta di una molecola organica con la tipica struttura “head and tail”, formato dal benzochinone (testa) unito a una lunga catena laterale isoprenica (coda).

Il coenzima Q10 appartiene a una più vasta famiglia biochimica, quelle degli ubichinoni, che si differenziano tra loro per il numero di unità isopreniche nella catena laterale. Nei mitocondri umani, il tipo di CoQ più abbondante rimane comunque il Q10.

Il coenzima Q10 deve il suo nome al fatto di contere 10 unità isopreniche, mentre il termine ubiquinone indica la sua presenza ubiquitaria nell'organismo (cioè diffusa in tutti i tessuti, dove si concentra nelle membrane biologiche, soprattutto quelle mitocondriali).

Il coenzima Q10 esiste in tre forme:

  • Totalmente ossidato (ubiquinone)
  • Totalmente ridotto (ubiquinolo)
  • Intermedio radicalico

Nella biologia cellulare, il coenzima Q10:

  • svolge un ruolo fondamentale nella fosforilazione ossidativa, quindi nella produzione di ATP
  • nella sua forma ridotta (ubiquinolo), è un potente antiossidante e protettivo dalla perossidazione lipidica; aiuta infatti a neutralizzare l'eccesso di radicali liberi, donando elettroni e trasformandosi nella forma ossidata (ubiquinone).
    Questa sua capacità di trasferire elettroni viene anche sfruttata nella catena di trasporto degli elettroni per la produzione di ATP (fosforilazione ossidativa).
ubiquinone - ubiquinolo

Sintesi e Alimenti Apportatori

Il Q10 viene sintetizzato in tutti i tessuti e la via biosintetica rappresenta la principale fonte di tale molecola.

Il processo parte dalla tirosina, ricordando che questa può essere sintetizzata a partire dalla fenlanina, ma che in ogni caso l'anello aromatico del benzoquinone è sempre di origine alimentare (tenuto conto che la fenilalanina è un aminoacido essenziale).

Segue una lista degli alimenti più ricchi di Q10.

Livelli di CoQ 10 in alimenti selezionati 17
Alimento Concentrazione di CoQ10 (mg/kg)
Manzo cuore 113
fegato 39-50
muscolo 26-40
Maiale cuore 12-128
fegato 23-54
muscolo 14-45
pollo Seno 8-17
coscia 24-25
ala 11
Pesce sardina 5-64
sgombro:
- carne rossa 43-67
- carne bianca 11-16
salmone 4-8
tonno 5
oli soia 54-280
oliva 4-160
semi d'uva 64-73
girasole 4-15
canola 64-73
Noccioline arachide 27
noce 19
seme di sesamo 18-23
pistacchio 20
nocciola 17
mandorla 5-14
Verdure prezzemolo 8-26
broccoli 6-9
cavolfiore 2-7
spinaci fino a 10
cavolo cinese 2-5
Frutta avocado 10
ribes nero 3
uva 6-7
fragola 1
arancia 1-2
pompelmo 1
Mela 1
Banana 1

Carenza di Coenzima Q10

Sebbene il CoQ10 sia sintetizzato autonomamente nelle cellule, i suoi livelli diminuiscono con l'invecchiamento, la malnutrizione, in presenza di alcune malattie croniche e nell'uso di certi farmaci.

La fisiologica concentrazione di coenzima Q10 tende a diminuire ad esempio in presenza di problemi cardiaci, morbo di Parkinson, distrofia muscolare, fibromialgia, diabete, cancro e AIDS.

Tuttavia, sulla base delle attuali prove scientifiche, l'utilità del coenzima Q10 nel trattamento di queste malattie non è stata dimostrata in maniera inconvertibile.

Coenzima Q10 e Statine

La diminuzione media del livello plasmatico di Coenzima Q10 associata all'utilizzo di statine varia dal 16% al 54%.

Tale riduzione è stata messa in relazione alla comparsa di mialgie e crampi muscolari, che colpiscono frequentemente i pazienti in terapia con questi principi attivi.

Anche il trattamento con farmaci beta-bloccanti può determinare una riduzione del coenzima Q10 a livello plasmatico.

Modo d'uso

La dose di Coenzima Q10 normalmente suggerita varia dai 90 ai 200mg al giorno.

Se ne consiglia l'assunzione una volta al giorno in concomitanza del pasto principale; considerata la natura lipofila, il coenzima Q10 viene infatti assorbito meglio in presenza di grassi alimentari.

Avvertenze

  • Non superare le dosi consigliate.
  • Non assumere in gravidanza.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • Il coenzima Q10 e gli altri integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata.
  • L'assunzione in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.

Controindicazioni

  • L'integrazione di coenzima Q10 è da considerarsi generalmente controindicata nei casi di ipersensibilità (allergia) al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti del prodotto.

Effetti Collaterali

Il coenzima Q10 Fa Male?

  • In soggetti sani non sussistono particolari pericoli di effetti collaterali e il coenzima Q10 si è rivelato generalmente sicuro e ben tollerato, caratterizzandosi per l'ottimo profilo di sicurezza anche a dosi elevate (che potrebbero dar luogo a disordini gastrointestinali nei soggetti più sensibili)

Prezzo e Offerte

Prezzo Coenzima Q10 - Scopri le Migliori Offerte Online

CoQ10 da 100 mg | 120 Capsule di Coenzima Q10 | Integratori alimentari Nu U NutritionPrezzo:17,97€Offerta e Recensioni  
Capsule di Coenzima Q10 Alparella Elements - 120 Capsule - 200 mg altamente dosate - Made in GermanyPrezzo:19,95€Offerta e Recensioni  
Coenzima Q10 con 200mg per capsula. Quantità sufficiente per quattro mesi. Qualità premium: vegetale, prodotto tramite fermentazione. Vegano, alto dosaggio, prodotto in Germania.Prezzo:14,99€Offerta e Recensioni