Cicoria 2020 | Proprietà, Usi, Benefici | Erboristeria

In questo articolo analizziamo le Proprietà e i Benefici della Cicoria, valutandone l'Efficacia come Rimedio Ipoglicemizzante, Digestivo e Lassativo. Con Studi, Effetti Collaterali, Controindicazioni e Modo d'Uso

Cicoria
Supervisione Scientifica a Cura del - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

La Cicoria (Cichorium intybus L.) è una pianta erbacea fiorita, appartenente alla famiglia delle Asteraceae (Compositae).

Originaria dell'Eurasia e dell'America del nord, cresce spontanea in campi incolti e ai margini dei sentieri.

Varietà di Cicoria

La cicoria selvatica si riconosce per i suoi fiori di colore azzurro intenso. Può essere raccolta per le foglie, che si mangiano sia crude, sia cotte, e per le radici, che torrefatte danno un surrogato del caffè (vedi caffè di cicoria).

Le radici e le foglie, fresche o in infuso o decotto, si usano anche come tonico depurativo e lassativo.

Numerose e ben conosciute sono le varietà orticole della cicoria, che a loro volta si differenziano in ulteriori sottovarietà, come:

  • il radicchio, a foglie rosse o variegate, e a forma sferica o allungata;
  • l'insalata belga (indivia belga o Witlof);
  • la catalogna (o cicoria asparago);
  • la cicoria da radice.

A Cosa Serve

La cicoria viene usata in fitoterapia ad uso interno per le proprietà 1:

  • stomachiche: utili per favorire la digestione gastrica, stimolando la peristalsi dello stomaco e la secrezione dei succhi gastrici;
  • amaro-toniche: stimolano l'appetito e facilitano la digestione, con un effetto rinvigorente e corroborante sull'organismo;
  • diuretiche: favoriscono l'eliminazione dei fluidi in eccesso attraverso la stimolazione della diuresi;
  • depurative: favoriscono l'eliminazione delle sostanze tossiche presenti nell'organismo;
  • coleretiche: promuovono l'efflusso della bile, con conseguente effetto benefico nei ristagni del flusso biliare;
  • lassative: stimolano la peristalsi intestinale, favorendo di conseguenza l'evacuazione delle feci.

La Cicoria trova quindi impiego per uso interno nel trattamento di:

  • dispepsia (cattiva digestione);
  • disappetenza;
  • sovrappeso;
  • stitichezza;
  • colon irritabile;
  • flatulenza;
  • meteorismo.

La monografia dell'EMA (European Medicine Agency)2 segnala l'utilizzo tradizionale della cicoria (radice) come prodotto erboristico tradizionale per il sollievo di sintomi correlati a lievi disturbi digestivi (come sensazione di pienezza addominale, flatulenza e digestione lenta) e perdita temporanea di appetito.

Per uso esterno, la cicoria vanta proprietà depuranti e cicatrizzanti.

La Cicoria viene quindi indicata per i foruncoli, per cataplasmi, come depurante cutaneo e per la cicatrizzazione di piccole ferite.

40,00Totale 40,00€

Cicoria radice taglio tisana 1 kg

Droga e Principi Attivi

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono le radici e le foglie.

  • Le radici di Cicoria rappresentano da sempre un ottimo succedaneo del caffè. L'uso delle radici per un periodo prolungato può esitare in un blando effetto lassativo.
  • Le foglie, nella medicina popolare, sono utilizzate per risolvere piccoli problemi legati agli inestetismi cutanei.

I principi attivi caratterizzanti sono: inulina, lattoni sesquiterpenici (lattucina e lattucopicrina), acido dicaffeiltartarico, sali minerali e polifenoli.

Studi, Proprietà, Benefici

Cicoria contro i Disturbi Digestivi

La radice di Cichorum intybus ha una lunga tradizione di impiego nella medicina popolare europea.

L'uso tradizionale contro i disturbi digestivi e la perdita di appetito è ben documentato in numerosi manuali ed è considerato plausibile sulla base della composizione chimica e dei dati farmacologici.

Le radici di Cichorum intybus contengono sesquiterpeni amari che potrebbero stimolare l'appetito; inoltre, l'attività coleretica osservata negli studi sugli animali supporta l'uso nei disturbi digestivi.

Proprietà Prebiotiche

La radice di cicoria è composta per il 68% da inulina (peso a secco) 2.

L'inulina è un polimero a base di monomeri di fruttosio, vincolati fra loro da legami β 2-1 glicosidici, non digeribili per l'intestino umano.

Si tratta di una fibra solubile fermentescibile. Agisce infatti come un prebiotico, nel senso che nutre i batteri benefici nell'intestino.

Questi batteri utili svolgono un ruolo nel ridurre l'infiammazione, combattere i batteri nocivi e migliorare l'assorbimento dei minerali 3, 4, 5, 6.

Proprietà Lassative

Gli studi suggeriscono che l'inulina può alleviare la stitichezza con il suo effetto lassativo.

  • Uno studio di 4 settimane su 44 adulti affetti da stipsi ha scoperto che l'assunzione di 4 grammi di inulina di cicoria 3 volte al giorno ha contribuito ad ammorbidire le feci e ha aumentato significativamente la frequenza di evacuazione, rispetto all'assunzione di un placebo 7.
  • In uno studio su 16 persone con bassa frequenza di evacuazione, l'assunzione di una dose giornaliera di 10 grammi di inulina di cicoria ha aumentato in media il numero di movimenti intestinali da 4 a 5 alla settimana 8.
  • In un altro studio, il consumo di 15 grammi di inulina di cicoria ha ridotto le difficoltà di defecazione in 25 partecipanti anziani 9.

Proprietà Ipoglicemizzanti

La fibra di radice di cicoria può migliorare il controllo della glicemia, specialmente nelle persone con diabete.

  • In uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, 47 adulti sono stati divisi in un gruppo di test che ha bevuto un infuso di radice di cicoria (300ml al giorno per 4 settimane) e un gruppo placebo (a cui è stato somministrato caffè d'orzo) 11.
    Dopo 4 settimane NON sono state osservate differenze significative nella glicemia a digiuno o nell'insulina, ma sono scesi i livelli di emoglobina A1c (che riflettono il controllo glicemico medio nel lungo periodo). Inoltre, i pazienti trattati con caffè di cicoria hanno riferito una migliore evacuazione delle feci.
    Questi risultati suggeriscono che il caffè di cicoria potrebbe ritardare o prevenire l'insorgenza precoce del diabete mellito e migliorare la frequenza di evacuazione.

A questo studio si sommano i potenziali benefici dell'inulina.

  • In un piccolo studio, l'inulina ha ridotto la resistenza all'insulina in 40 persone con prediabete 12.
  • In un altro studio, l'integrazione con 10 grammi di inulina al giorno ha contribuito a ridurre i livelli di glicemia a digiuno di quasi l'8,5% tra 49 donne con diabete 13.

Allo stesso modo, la radice di cicoria contiene composti come gli acidi chicorico e clorogenico, che hanno dimostrato di aumentare la sensibilità muscolare all'insulina negli studi sui roditori 14, 15.

Proprietà Antitrombotiche

Schumacher et al. (2011) hanno studiato l'effetto del caffè di cicoria sulla viscosità del sangue e del plasma e sull'aggregazione piastrinica. Hanno osservato che l'assunzione giornaliera di 0,3 litri di caffè di cicoria per una settimana ha prodotto effetti variabili sull'aggregazione piastrinica, a seconda dell'induttore utilizzato per il test di aggregazione. La viscosità del sangue intero e del plasma erano entrambe significativamente diminuite, dopo una settimana di consumo di caffè di cicoria. Inoltre, sono stati osservati miglioramenti significativi nella deformabilità dei globuli rossi 16.

Proprietà Anti-Artrosiche

Olsen et al. hanno indagato gli effetti dell'estratto di radice di cicoria (non ulteriormente specificato) in pazienti con osteoartrosi dell'anca o del ginocchio. Un totale di 40 pazienti sono stati arruolati in 3 coorti e sono stati trattati con dosi crescenti di cicoria di 600 mg/die, 1200 mg/die e 1800 mg/die per 1 mese 17.

Nella coorte a più alta dose, 9 pazienti su 10 trattati con cicoria (contro i 4 su 8 del gruppo placebo) hanno mostrato un miglioramento di almeno il 20% in termini di dolore, rigidità e valutazione globale.

In generale, il trattamento è stato ben tollerato. Solo un paziente trattato con la più alta dose di cicoria ha dovuto interrompere il trattamento a causa di un evento avverso.

Gli autori concludono che i risultati di questo studio pilota suggeriscono che un estratto di radice di cicoria potrebbe avere un ruolo nella gestione dell'artrosi.

Modo d'uso

Nella moderna fitoterapia, la cicoria viene utilizzata sottoforma di estratti secchi titolati, tisane, decotti, estratti fluidi e tintura madre.

Le dosi di assunzione normalmente consigliate sono pari a:

  • 6 grammi di cicoria in 200 ml di acqua bollente (tisana); l'EMA consiglia dosi di 2-4 grammi di droga (radice essiccata in taglio tisana) per 250 ml di acqua, come infuso o decotto;
  • 2-6 gocce di estratto fluido di cicoria (1g = 32 gocce),
  • 40 gocce di cicoria tintura madre tre volte al giorno.

Le foglie e le radici in tintura, estratto fluido, sciroppo e tisana sono state soppiantate dall'impiego dell'estratto standardizzato in inulina come regolatore intestinale.

Infatti, le preparazioni erboristiche tradizionali come tisane, infusi, succhi e decotti, non permettono di stabilire con esattezza la quantità di principi attivi somministrata al paziente, il che aumenta il rischio di insuccesso terapeutico. In una tisana, per esempio, le quantità di principi attivi estratti possono essere eccessive o più comunemente insufficienti, oltre al rischio di estrarre anche componenti indesiderate.

Avvertenze

  • Non superare la dose consigliata.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.

Controindicazioni

  • A scopo precauzionale, l'uso della cicoria è da evitare in gravidanza e durante l'allattamento, oltre che nei casi di ipersensibilità accertata alla pianta.
  • Per l'uso in età pediatrica, consultare il medico.
  • L'inulina può ostacolare l'assorbimento di farmaci, per cui andrebbe assunta a distanza di almeno 1-2 ore dai medicinali.
  • In caso di abbondanti fermentazioni intestinali, la cicoria è sconsigliata vista la generosa presenza di inulina, che tende ad aggravare il disturbo
  • Più in generale, l'assunzione di integratori in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli

Effetti Collaterali

  • La Cicoria può produrre effetti collaterali in caso di ipersensibilità individuale accertata alle Asteraceae o ai componenti della droga.
    Anche le persone con allergie all'ambrosia o al polline di betulla dovrebbero evitare la cicoria, poiché potrebbe scatenare reazioni simili 18.
  • La fibra di cicoria può causare gas e gonfiore, specie se consumata in eccesso o da soggetti sensibili.
    Questi sintomi possono essere minimizzati o evitati aumentando gradualmente l'assunzione di cicoria e portando l'assunzione di liquidi ad almeno 2 litri al giorno.
  • La Cicoria è comunque ben tollerata e grazie alla sua attività non irritante può essere utilizzata in età pediatrica e geriatrica.

Prezzo e Offerte

Prezzo Cicoria - Scopri le Migliori Offerte Online

40,00Totale 40,00€

Cicoria radice taglio tisana 1 kg

28,00Totale 28,00€

Cicoria radice taglio tisana 500 grammi

35,56Spedizione PRIMETotale 35,56€

Probios Cicoria Tostata e Macinata Bio - 1 kg
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Cicoria

Votazione Media 3.7 / 5. Conteggio Voti 13.
×