Carcadè 2019 | Dosi, Ricetta, Proprietà | Tè all'Ibisco

In questo articolo parliamo del Karkadè e delle sue Proprietà, spiegando come si prepara e quali Principi Attivi Contiene. Fa Dimagrire? Studi sui Benefici del Carcadè contro Ipertensione, Colesterolo Alto, Malattie Epatiche e Stress Ossidativo

Carcadè 2019 | Dosi, Ricetta, Proprietà | Tè all'Ibisco
Supervisione Scientifica a Cura del -

Che Cos'è

Il carcadè - detto anche all'ibisco o karkadè - è una bevanda dissetante e molto salutare.

Si ottiene lasciando in infusione per qualche minuto in acqua bollente i fiori (calici) di ibisco (specie Hibiscus sabdariffa).

Il carcadè ha un colore rosa-rosso e un sapore aspro, simile a quello dei mirtilli rossi; può essere gustato sia caldo che freddo in qualsiasi momento della giornata.

Oltre ad essere una delizia per il palato, il karkadè rappresenta un vero e proprio toccasana.

Diversi studi hanno indicato che gli estratti acquosi di ibisco possono:

  • migliorare la salute del cuore e del fegato,
  • abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi,
  • abbassare la pressione arteriosa,
  • favorire il controllo della glicemia,
  • favorire la perdita di peso,
  • stimolare la diuresi, con un effetto drenante e detossinante.

La lunga consuetudine dell'uso alimentare è abbastanza indicativa dell'elevata sicurezza del karkadè, che in base ai dati di letteratura risulta essere molto ben tollerato. Tuttavia, alcuni studi hanno rivelato che il consumo di estratti di ibisco ad alte dosi può avere effetti negativi

Le piante di ibisco sono famose per i loro fiori grandi e colorati. Ne esistono diverse centinaia di specie, che variano in base alla posizione e al clima in cui crescono, ma i calici della specie Hibiscus sabdariffa vengono comunemente usati per preparare il karkadè.

A Cosa Serve

Oltre al colore audace e al sapore unico, il carcadè offre importanti benefici per la salute.

Innanzitutto si tratta di una bevanda ricca di antiossidanti, in particolare di flavonoidi antociani. Numerose ricerche attribuiscono agli antociani un effetto potenzialmente protettivo per la salute umana.

  • Studi osservazionali hanno scoperto che le persone che consumano maggiori quantità di alimenti ricchi di antociani hanno un rischio ridotto di malattie cardiache.
  • Ad esempio, uno studio condotto su 43.880 uomini ha dimostrato che l'assunzione abituale di antociani pari a 613 mg al giorno era correlata a un rischio inferiore del 14% di infarti non fatali 27.
  • Allo stesso modo, uno studio su 93.600 donne ha osservato che quelle con il più alto apporto di cibi ricchi di antociani avevano il 32% in meno di probabilità di subire un infarto rispetto alle donne con il più basso apporto 28.
  • Inoltre, è stato scoperto che gli antociani aiutano a proteggere da alcuni tipi di cancro e diabete 29, 30.

Diversi studi hanno indagato specificamente gli effetti del tè all'ibisco sui livelli di colesterolo e altri lipidi nel sangue. La maggior parte di questi studi testimonia l'efficacia ipocolesterolemizzante del karkadè, sebbene un ampio studio di revisione abbia scoperto che non ha avuto un effetto significativo sui livelli di colesterolo e trigliceridi 1.

Il carcadè ha anche un effetto positivo sull'ipertensione. Molti studi hanno scoperto che il tè all'ibisco riduce la pressione alta, sebbene la maggior parte degli studi sia di bassa qualità scientifica 2, 3.

Proprietà e Benefici

Principi Attivi

I componenti principali del karkadè (estratto acquoso di H. sabdariffa) sono composti bioattivi come flavonoidi (quercetina, luteolina e suo glicoside), acido clorogenico, gossipetina, ibiscetina, fenoli, alcuni acidi fenolici e antociani come la delfinidin-3-sambubioside e la cianidina-3-sambubioside 4.

Questi composti bioattivi - insieme o da soli - sono stati segnalati in molti studi per i potenti effetti antiossidanti, antinfiammatori, anti-cancerogeni e possono anche aiutare a controllare il diabete, prevenire le malattie cardiovascolari e l'obesità 5.

Benefici Antiossidanti

I radicali liberi sono sottoprodotti comuni del metabolismo cellulare e dell'esposizione agli xenobiotici.

Si tratta di molecole altamente reattive e potenzialmente pericolose per l'organismo, che tuttavia hanno anche funzioni utili.

In quantità elevate, i radicali liberi possono danneggiare le cellule; tale danno è stato collegato a condizioni croniche come malattie cardiache, diabete e molti tipi di cancro 6.

Il tè all'ibisco è ricco di potenti antiossidanti e può quindi aiutare a prevenire danni e malattie causati dall'accumulo di radicali liberi.

  • L'assunzione di un estratto di ibisco (450 mg/die) per sei settimane ha ridotto significativamente lo stress ossidativo nei calciatori maschi 7, pur non riuscendo a ridurre i livelli sierici degli indici di danno muscolare.
  • In uno studio su ratti, l'estratto di ibisco ha aumentato il numero di enzimi antiossidanti e ridotto gli effetti dannosi dei radicali liberi fino al 92% 8.
  • Un altro studio sui ratti ha ottenuto risultati simili, dimostrando che parti della pianta di ibisco, come le foglie, possiedono potenti proprietà antiossidanti 9.

Può Abbassare la Pressione Sanguigna

Diversi studi hanno scoperto che il karkadè può abbassare la pressione sanguigna nelle persone con ipertensione. Tale effetto può essere dovuto al potenziale ACE-inibitorio, all'effetto diuretico e al rilassamento endoteliale mediato dall'ossido nitrico.

  • Una revisione del 2015 di cinque studi ha concluso che il tè all'ibisco ha ridotto la pressione sia sistolica che diastolica rispettivamente, in media, di 7,58 mmHg e 3,53 mmHg 10.
  • In uno studio, a 65 persone con ipertensione sono stati somministrati tè all'ibisco (3 porzioni da 240 ml al giorno) o un placebo. Dopo sei settimane di assunzione, coloro che hanno bevuto il tè all'ibisco hanno beneficiato di una riduzione significativa della pressione arteriosa sistolica, rispetto al placebo 11.
  • Il consumo di karkadè per 30 giorni (240 ml di tè 3 volte al giorno) ha ridotto significativamente la pressione arteriosa sistolica (-7,2 ± 11,4mm Hg), ma non diastolica, nei diabetici di tipo II 12.
  • In uno studio, l'assunzione quotidiana di un karkadè preparato con 10g di calici di ibisco a colazione per 4 settimane, è risultato efficace quanto il farmaco Captopril (50 mg/die) nel ridurre la pressione sanguigna 13.
  • In uno studio, un estratto secco di Iboisco contenente 250 mg di antociani, somministrato per 4 settimane, ha ridotto la pressione sanguigna del 12,21% in un mese in pazienti con ipertensione, ma ha sottoperformato l'efficacia del farmaco Lisinopril assunto in dosi di 10mg al giorno 14.
  • In uno studio, l'assunzione di 250 ml di carcadè a colazione in uomini con rischio cardiovascolare dall'1% al 10% (determinato da QRISK ®2), ha indotto modificazioni acute favorevoli della funzione vascolare postprandiale; gli Autori concludono che il carcadè può essere un'utile strategia dietetica per ridurre la disfunzione endoteliale e il rischio di malattie cardiovascolari, sebbene ciò richieda una conferma 15.

24,99Spedizione PRIMETotale 24,99€

Fiori d'Ibisco Bio essiccati Bissap Karkadé 1kg

Può Ridurre Colesterolo e Trigliceridi

Alcuni studi hanno scoperto che il karkadè può ridurre i livelli lipidici nel sangue, che insieme al diabete e all'ipertensione rappresentano un importante fattore di rischio per le malattie cardiache.

  • In uno studio, 60 persone con diabete sono state divise in un "gruppo karkadè" e in un "gruppo tè nero" 16. Dopo un mese, coloro che hanno bevuto il tè all'ibisco (2 g di fiori infusi per 25-30 minuti e bevuti due volte al giorno per un mese) hanno sperimentato:
  • In uno studio su soggetti con sindrome metabolica, l'assunzione giornaliera di 100 mg di estratto di ibisco (titolato al 19% in antocianine) ha ridotto il colesterolo totale e aumentato il colesterolo HDL "buono" 17.
  • In uno studio su soggetti ipercolesterolemici, l'integrazione con un estratto idroalcolico di foglie di ibisco per 90 giorni ha ridotto i parametri sierici misurati (colesterolo LDL, trigliceridi e peso corporeo), ma in misura NON superiore rispetto al placebo (maltodestrine) 18.
  • In un altro studio su persone ipercolesterolemiche (220 mg/dl o più), 12 settimane di assunzione di un estratto di ibisco standardizzato a 10 mg (capsule) o 20 mg (via tè) di antociani totali, sono state in grado di ridurre i trigliceridi sierici 19.
  • Una revisione di sei studi su un totale di 474 partecipanti conclude che il carcadè non ha ridotto significativamente i livelli di colesterolo nel sangue o di trigliceridi, se confrontato con placebo, tè nero o dieta 1.

Può Favorire la Perdita di Peso

Diversi studi, soprattutto su animali, suggeriscono che il karkadè può essere associato alla perdita di peso e proteggere dall'obesità. Questi studi evidenziano un meccanismo di soppressione dell'appetito, che porta a una riduzione dell'assunzione di cibo.

  • In uno studio su 36 partecipanti in sovrappeso, l'estratto di ibisco assunto per 12 settimane ha ridotto il peso corporeo, il grasso corporeo, l'indice di massa corporea e il rapporto vita-fianchi 20.
  • Uno studio sugli animali ha ottenuto risultati simili: 120 mg/kg di estratto acquoso di ibisco (28% di antocianine) per 60 giorni in due dosi giornaliere di 60 mg/kg hanno prodotto una soppressione dell'aumento di peso corporeo nei topi obesi, con significatività a 7 settimane, mentre nei topi di peso normale è stata osservata una tendenza verso la soppressione del peso corporeo (che tuttavia non ha raggiunto la significatività statistica) 21.

La ricerca attuale è limitata agli studi che utilizzano dosi concentrate di estratto di ibisco. È noto che l'ibisco è tossico a dosi molto alte e che la perdita di peso molto spesso precede la tossicità cronica.

Sono quindi necessari ulteriori studi per determinare in che modo il karkadè può influenzare la perdita di peso nell'uomo.

Può Proteggere la Salute del Fegato

Gli studi hanno dimostrato che il karkadè promuove la salute del fegato, aiutandolo a funzionare in modo efficiente.

  • Uno studio sui criceti ha messo in luce le proprietà epatoprotettive del carcadè, dimostrando che il trattamento con l'estratto di ibisco ha ridotto i marker di danno epatico 22.
  • Un altro studio sugli animali ha riferito che l'estratto di ibisco ha aumentato la concentrazione di numerosi enzimi disintossicanti nel fegato dei ratti, fino al 65% 8.
  • Uno studio condotto su persone con sindrome metabolica ha rilevato che l'assunzione per 31 giorni di un estratto di ibisco, in dosi da 100 mg/die, è stata in grado di ridurre i livelli di transaminasi sieriche (AST e ALT), suggerendo che l'ibisco attenua il danno epatico 17.
  • Uno studio su 19 persone in sovrappeso ha scoperto che l'assunzione di estratto di ibisco per 12 settimane ha migliorato la steatosi epatica. Questa condizione è caratterizzata dall'accumulo di grasso nel fegato, che può portare a insufficienza epatica 20.

Può Proteggere Dalle Infezioni Urinarie

Gli estratti di Ibisco sono comuni in diversi integratori utili per favorire la fisiologica funzionalità dell'ambiente urinario, creando condizioni sfavorevoli allo sviluppo e alla proliferazione batterica. 

L'osservazione clinica ha mostrato che l'assunzione di bevande a base di ibisco nei residenti con cateteri urinari riduceva l'incidenza delle infenzioni del tratto urinario nelle strutture di assistenza a lungo termine 31.

Uno studio in provetta ha scoperto che l'estratto di ibisco ha inibito l'attività dell'Escherichia coli, che rappresenta uno dei patogeni più frequentemente coinvolti nelle infezioni del tratto urinario 31.

Modo d'uso

La dose raccomandata dipende dal prodotto acquistato e dalle finalità per cui lo si utilizza.

Ricetta, Come si Prepara

In genere, per preparare una porzione di karkadé si infondono 1,5 grammi di fiori (calici) essiccati di ibisco in 250ml di acqua bollente per 5-10 minuti, anche se alcuni studi hanno utilizzato fino a 10 grammi di calici essiccati.

Sottoforma di integratore, l'ibisco viene assunto in base al contenuto di antociani; 10 mg/die di antociani derivati da Hibiscus sabradiffa sembrano essere efficaci, anche se sono state indagate dosi fino a 250 milligrammi/die.

Dosi elevate di ibisco sono associate a tossicità nei ratti e sarebbe prudente non superare inutilmente le suddette dosi o quelle indicate in etichetta dal produttore.

24,99Spedizione PRIMETotale 24,99€

Fiori d'Ibisco Bio essiccati Bissap Karkadé 1kg

Avvertenze

  • Ricorda che non esistono alimenti magici: la dieta nel suo complesso è più importante nella prevenzione delle malattie e nel raggiungimento di una buona salute rispetto ai singoli alimenti.
    È quindi meglio seguire una dieta variata piuttosto che concentrarsi sui singoli cibi come chiave per una buona salute.
  • La ricerca sui potenziali benefici del carcadè è ancora preliminare. Sono necessari ulteriori studi per confermare le proprietà illustrate nell'articolo e determinare in che modo questa bevanda possa influenzare la salute dell'uomo.
  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal medico o dal produttore.
  • Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
  • Il carcadè e gli altri integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di uno stile di vita sano.

Controindicazioni

  • L'assunzione di karkadè è controindicata alle persone in terapia con idroclorotiazide, un farmaco diuretico. Il tè all'ibisco può anche ridurre gli effetti dell'aspirina, quindi è meglio assumerli a distanza di 3-4 ore 2.
  • Più in generale, l'assunzione di carcadè in presenza di condizioni patologiche particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.

Gravidanza, Fertilità e Allattamento

  • Il carcadè, specie ad alte dosi, potrebbe avere effetti anti-fertilità negli uomini, inducendo una morfologia anormale degli spermatozoi 23, 24.
  • Una serie di studi sui ratti suggerisce che il carcadè potrebbe causare pesi più alti del normale nella prole, con un ritardo di insorgenza puberale; questi effetti sono attribuiti alla soppressione dell'appetito indotta dall'ibisco, che causa malnutrizione materna, senza meccanismi di per sé dannosi per il cucciolo (attraverso l'allattamento) attualmente noti 25, 26.
  • A causa della mancanza di prove, non è possibile dire in modo definitivo se l'assunzione di karkadè sia o meno sicura durante la gravidanza e l'allattamento. Vale quindi il principio prudenziale secondo cui è meglio astenersi dall'assunzione di integratori alimentari, a meno che il medico non ritenga che i benefici siano superiori agli ipotetici rischi.

Effetti Collaterali

  • Gli effetti collaterali dell'estratto di ibisco sono rari e comunque lievi.
  • Dagli studi sugli animali emerge tuttavia una certa preoccupazione per la tossicità di dosi elevate di karkadè; a scopo cautelativo, si consiglia di non superare i 2 grammi di calici al giorno (utilizzati per l'infusione) nell'adulto.

Prezzo e Offerte

Prezzo Karkadè - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

24,99Spedizione PRIMETotale 24,99€

Fiori d'Ibisco Bio essiccati Bissap Karkadé 1kg

9,99Spedizione PRIMETotale 9,99€

Fiori d'Ibisco essiccati Bissap Karkadé Bio 200g

15,89Spedizione PRIMETotale 15,89€

? Fiori d'Ibisco Essiccati (300 GR) Non Tagliati Bio - Hibiscus, Bissap, Karkade - Origine Senegal | 100g o 200g o 300g | (300g)
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Carcadè

Votazione Media 4.7 / 5. Conteggio Voti 3.
×