Alchemilla 2020 | Proprietà, Usi, Benefici | Effetti Collaterali

In questo articolo analizziamo le Proprietà e i Benefici dell'Alchemilla, valutandone gli usi tradizionali e l'Efficacia contro Diarrea, Coliti e Afte della Bocca. Con Dosi, Modo d'Uso corretto, Possibili Effetti Collaterali e Controindicazioni

Alchemilla 2020 | Proprietà, Usi, Benefici | Effetti Collaterali
Supervisione Scientifica a Cura del

Che Cos'è

L'Alchemilla (Alchemilla vulgaris L.) è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Rosaceae.

Comune anche in Italia, soprattutto nei pascoli montani, l'alchemilla è nota anche come erba stella. La pianta ha la caratteristica di essere inodore e di avere un sapore astringente, dovuto all'alto contenuto di tannini.

Curiosamente, il suo nome deriva dalla credenza secondo la quale gli alchimisti ritenevano che la rugiada trovata sulle foglie di alchemilla trasformasse i metalli in oro. H. Leclerc narra anche di come fosse credenza comune che l'alchemilla potesse far ritornare la verginità e il turgore dei seni.

A Cosa Serve

Nella medicina popolare, l'alchemilla viene usata essenzialmente per le proprietà:

  • astringenti: favorisce la contrazione dei vasi sanguigni e l'arresto delle emorragie;
  • spasmolitiche: utile per rilassare la muscolatura involontaria e placare i dolori associati (coliche);
  • antinfiammatorie;
  • antisettiche;
  • sedative.

L'alchemilla trova quindi impiego per uso interno nel trattamento di:

L'alchemilla è raccomandata dalla Commissione E tedesca per il trattamento non specifico della diarrea lieve. La monografia ESCOP ne segnala li utilizzi come coadiuvante nel trattamento di diarrea non specifica, disturbi gastrointestinali e dismenorrea.

Alchemilla per Uso Esterno

Per uso esterno, l'alchemilla esibisce proprietà astringenti, antisettiche, cicatrizzanti e antinfiammatorie, legate al generoso contenuto di tannini.

In passato, l'alchemilla ha conosciuto un largo impiego per uso esterno come antiemorragico e vasocostrittore, per frenare le emorragie e detergere le ferite.

Da segnalare anche l'impiego tradizionale dell'alchemilla per uso esterno nel trattamento della leucorrea (perdita di abbondanti secrezioni vaginali, di colore biancastro od opalescente) e del prurito vulvare.

I risciacqui orali con alchemilla sono indicati nelle infiammazioni nel cavo oro-faringeo (gengivite, afte, mal di gola).

Droga e Principi Attivi

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono le parti aeree raccolte durante la fioritura.

I principi attivi caratterizzanti sono: 6-8% di tannini (ellagitannini), principi amari, olio essenziale, fitosteroli, flavonoidi e tracce di acido silicico.

La droga dovrebbe contenere, secondo la monografia ESCOP, almeno il 6% di tannini, espressi
come pirogallolo

Studi, Proprietà, Benefici

Sebbene l'alchemilla abbia un'ampia e consolidata tradizione d'impiego in ambito fitoterapico, solo pochi studi sono stati condotti per confermarne le proprietà.

  • In uno studio in aperto su pazienti con ulcere aftose lievi ricorrenti, le applicazioni topiche di un gel a base di estratto di alchemilla e glicerina ha portato a una più rapida guarigione auto-riferita delle afte della bocca 1.
    L'applicazione topica tre volte al giorno di questo gel sulle ulcere della bocca ha alleviato il disagio e ha prodotto una guarigione completa nella maggior parte dei pazienti (60,4%) entro 2 giorni e nel 75% entro 3 giorni, rispetto al 10,4% e 33,3% rispettivamente registrato nei pazienti senza trattamento. e al 15% e 40% rispettivamente registrato nei pazienti sottoposti ai trattamenti comunemente disponibili.
  • In uno studio, un estratto fluido di Alchemilla (3% in glicerolo) è stato applicato su ferite di ratti, dimostrando di accelerare significativamente la guarigione delle lesioni 2.
  • L'alchemilla somministrata come parte di una miscela di 4 piante è stata studiata per le sue potenziali proprietà di favorire la perdita di peso nell'uomo 3
    Riduzioni di peso significative e progressive sono state osservate per 3 mesi, con livelli più elevati di perdita di peso rilevati in soggetti con indice di massa corporea (BMI) da 25 a 30 kg/m2 rispetto a quelli con BMI maggiore di 30.

Modo d'uso

Nella moderna fitoterapia, l'alchemilla viene utilizzata sottoforma di infusi, macerati, decotti, polvere, estratto secco, estratto fluido, tintura madre.

Le relative dosi di assunzione normalmente consigliate sono pari a 4:

  • 2-4 grammi di pianta per 150ml d'acqua bollente (infuso); lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare e bere fino a 3 volte al giorno lontano dai pasti; se si preferisce un macerato freddo, lasciare macerare la droga in acqua a temperatura ambiente per qualche ora; la dose giornaliera totale consigliata è paria 5-10 grammi di droga grezza 5;
  • 1 grammo per tazza (decotto), preparato portando a bollore l'acqua fredda con immersa la droga; berne due tazze al giorno;
  • 200 mg di estratto secco per capsula, assumerne 1 o 2 capsule tre volte al giorno;
  • 2-3 grammi di estratto fluido al giorno;
  • 30 gocce di tintura madre di alchemilla 2-3 volte al giorno.

Avvertenze

  • Non superare la dose consigliata.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • L'impiego di Alchemilla è sconsigliato ai bambini e alle donne in gravidanza.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
  • Se i sintomi si aggravano durante il trattamento o persistono per più di qualche giorno, è bene consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Controindicazioni

  • In conformità con la pratica medica generale, l'alchemilla non dev'essere usato durante la gravidanza e l'allattamento senza consultare un medico
  • L'impiego dell'alchemilla è controindicato in persone la cui mucosa gastrica può irritarsi facilmente (soggette a gastriti, bruciori di stomaco ed episodi di reflusso).
  • Più in generale, l'assunzione di integratori in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli

Effetti Collaterali

  • L'Alchemilla può raramente produrre effetti collaterali come dermatite da contatto (prurito, eruzione cutanea) e reazioni di ipersensibilità verso i componenti della droga.
  • L'ingestione di grandi quantità può causare irritazione allo stomaco e vomito.
  • La commissione E tedesca non riporta effetti collaterali né controindicazioni; tuttavia consiglia di consultare il medico se la diarrea dovesse durare per più di tre giorni

Prezzo e Offerte

Prezzo Alchemilla - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

8,90Spedizione PRIMETotale 8,90€

Alchemilla BIO - 70g - qualità massima biologica - Tè bio di alchemilla - lat. alchemilla vulgäres - raccomandato da ostetriche - confezionato e controllato in Germania (DE-ÖKO-005)

24,90Spedizione PRIMETotale 24,90€

FEMALE BALANCE Vegavero® | Squilibrio Ormonale, PMS, Estrogeni | con Agnocasto, Alchemilla, Flavonoidi, Maca rossa, Minerali e Vitamine B | 180 capsule | Vegan

12,85Spedizione PRIMETotale 12,85€

alchemilla biologica erba per infuso - 100g
+Mostra Altre Offerte

8,90Spedizione PRIMETotale 8,90€

Alchemilla BIO - 70g - qualità massima biologica - Tè bio di alchemilla - lat. alchemilla vulgäres - raccomandato da ostetriche - confezionato e controllato in Germania (DE-ÖKO-005)

Dai un voto a Alchemilla

Votazione Media 3.5 / 5. Conteggio Voti 4.
×