Acerola 2019 | Vitamina C Naturale | Proprietà, Benefici, Salute

In questo articolo parliamo dell'Acerola e dei Potenziali Benefici per la Salute e il Benessere derivanti dal suo Altissimo Contenuto di Vitamina C. Con Studi Scientifici Anti-Bufala, Dosi, Effetti Collaterali e Possibili Controindicazioni

Acerola 2019 | Vitamina C Naturale | Proprietà, Benefici, Salute
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

L'acerola è un frutto tropicale simile a una ciliegia, caratterizzato da un altissimo contenuto di vitamina C.

Basti pensare che 100 grammi di acerola apportano all'organismo un quantitativo di vitamina C 1:

  • circa 40 volte superiore a quello offerto da un'analoga quantità di arance;
  • circa 20 volte superiore al fabbisogno quotidiano di un adulto.

Si tratta chiaramente di dati indicativi, che possono variare in base alle condizioni ambientali e colturali, alla varietà, al grado di maturazione e alla durata di conservazione del frutto.

Ad esempio, secondo uno studio brasiliano, il contenuto di vitamina C era significativamente più alto nell'acerola biologica (4023,39 mg/100g) rispetto all'acerola coltivata in maniera convenzionale (2294,53 mg/100g) 2. Inoltre, è stato notato che il contenuto di Vitamina C del frutto diminuisce con la sua maturazione.

Il frutto di acerola contiene una quantità esorbitante di vitamina C, compresa nell'intervallo 1.500-4.500 mg/100 g 3.

Grazie all'alto contenuto di Vitamina C, l'acerola è un ingrediente comune di varie tipologie di integratori naturali, destinati soprattutto alla bellezza della pelle, al contrasto dell'affaticamento fisico e alla prevenzione dei malanni invernali.

Oltre alla vitamina C, l'acerola contiene anche pro-vitamina A e diverse vitamine del gruppo B, nonché fitonutrienti come composti fenolici, carotenoidi, antociani e flavonoidi.

CURIOSITÀ: pur essendo straordinariamente ricca di acido ascorbico, l'acerola non è l'alimento in assoluto più ricco di vitamina C.
Il primato spetta infatti al frutto (prugna kakadu) della pianta Terminalia ferdinandiana, che contiene mediamente 2.300 - 3.150 mg e fino a 5.300 mg di acido ascorbico per 100 grammi di peso fresco.
Segue il camu-camu, frutto della Myrciaria dubia, arbusto nativo dell'Amazzonia Peruviana, con un contenuto di vitamina C pari a 2.800 mg per 100g.

L'acerola viene prodotta da piccole piante erbacee a portamento arbustivo, appartenenti al genere Malpighia e alla famiglia delle Malpighiaceae; la specie più diffusa è la Malpighia emarginata DC., conosciuta anche come Malpighia glabra L. o Malpighia punicifolia L.

Queste specie crescono spontanee in America centrale e meridionale, soprattutto in Brasile e Porto Rico, e sono coltivate nei tropici e nelle zone subtropicali di tutto il mondo, comprese Isole Canarie, Ghana, Etiopia, Madagascar, Zanzibar, Sri Lanka, Taiwan, India, Giava, Hawaii e Australia 4; probabilmente sono originarie del sud del Messico e dei Caraibi.

Il termine acerola può riferirsi sia al frutto che alla pianta, spesso identificati anche dai sinonimi ciliegia delle Indie occidentali e ciliegia delle Barbados.

19,90Spedizione PRIMETotale 19,90€

Vitamina C 1000 mg BIO Vegavero® | da Acerola | NATURALE, NON SINTETICA e BIOLOGICA | 180 capsule | SENZA ADDITIVI | Vegan

A Cosa Serve

Come si Mangia

L'acerola è un frutto commestibile, ampiamente consumato nelle zone native di produzione.

L'acerola fresca è morbida e succosa, con un gusto asprigno legato all'alto contenuto di vitamina C e acidi organici. Ne esistono comunque varietà con un sapore più dolce di altre.

L'acerola può quindi essere mangiata come un comune frutto, ma al suo interno presenta degli spicchi, come il mandarino. In particolare, si riconoscono tre lobi, contenenti 1 seme ciascuno.

Il frutto dell'acerola può essere utilizzato per produrre succhi e polpe, eventualmente congelati o liofilizzati.

L'acerola può anche essere trasformata e sfruttata per la produzione di marmellate, gelati, gelatine, dolci o liquori.

Usi dell'Acerola in Erboristeria

L'acerola è un frutto apprezzato in erboristeria e fitoterapia per l'alto contenuto di acido ascorbico (vitamina C).

Grazie all'alto contenuto di vitamina C, l'estratto di Acerola può essere considerato un rimedio naturale per supportare il sistema immunitario e prevenire le infezioni virali tipiche del periodo autunno-invernale.

Gli studi su animali alimentati con estratti di acerola hanno dimostrato che può avere proprietà antitumorali, aiutare a prevenire i danni alla pelle causate dai raggi UVB e persino ridurre i danni al DNA causati da una cattiva alimentazione 5, 6 , 7.

La vitamina C e gli antiossidanti dell'acerola aiutano a sostenere e stimolare l'efficienza del sistema immunitario, rendendolo un integratore potenzialmente utile nei mesi autunnali-invernali, quando le basse temperature e il trascorrere più tempo in ambienti chiusi ed affollati, come scuole, asili e mezzi pubblici, aumentano la suscettibilità dell'organismo all'attacco da parte di agenti patogeni esterni.

Proprietà Nutrizionali

La ciliegia acerola si caratterizza per un elevato contenuto di vitamina C; contiene inoltre quantità modeste di varie vitamine del gruppo B, vitamina A, flavonoidi e minerali, come calcio, ferro, fosforo, potassio e magnesio.

Il consumo di tre frutti di acerola al giorno potrebbe soddisfare il fabbisogno quotidiano di vitamina C di un adulto.

Il contenuto fenolico della polpa di acerola e dei relativi succhi è superiore a frutti come caqui, ananas, mango, guayaba, ecc. Tuttavia, il contenuto di antociani è inferiore rispetto ad altri succhi di frutta ricchi di antociani come fragole o arance rosse 3.

Valori Nutrizionali

Valore nutrizionale per 100 g di Acerola (ciliegio delle Indie occidentali), cruda 1
Energia (Calorie) 134 kJ (32 kcal)
Carboidrati 7,69 g
Fibra alimentare 1,1 g
Grassi 0,3 g
Proteine 0,4 g
Vitamine Quantità (%RDA)*
Vitamina A equiv. 38 μg (5%)
Tiamina (B1) 0,02 mg (2%)
Riboflavina (B2) 0,06 mg (5%)
Niacina (B3) 0,4 mg (3%)
Acido pantotenico (B5) 0,309 mg (6%)
Vitamina B 6 0,009 mg (1%)
Folato (B9) 14 μg (4%)
Vitamina C 1677,6 mg (2021%)
Sali minerali Quantità (%RDA)*
Calcio 12 mg (1%)
Ferro 0,2 mg (2%)
Magnesio 18 mg (5%)
Manganese 0,6 mg (29%)
Fosforo 11 mg (2%)
Potassio 146 mg (3%)
Sodio 7 mg (0%)
Zinco 0,1 (1%)

* Le percentuali sono state calcolate approssimativamente usando le raccomandazioni statunitensi per gli adulti (DRI). Fonte: Database di nutrienti dell'USDA.

19,90Spedizione PRIMETotale 19,90€

Vitamina C 1000 mg BIO Vegavero® | da Acerola | NATURALE, NON SINTETICA e BIOLOGICA | 180 capsule | SENZA ADDITIVI | Vegan

Vitamina C Naturale

Migliore della Vitamina C Sintetica?

Oggi, la stragrande maggioranza della vitamina C utilizzata dall'industria alimentare e farmaceutica si ottiene tramite fermentazione del glucosio, grazie all'azione controllata di ceppi batterici ottenuti mediante tecniche di ricombinazione genetica.

Nei prodotti più attenti al concetto di "naturale", la vitamina C di sintesi viene sostituita da estratti vegetali naturalmente ricchi di acido ascorbico. Particolarmente diffuso è l'impiego degli estratti di acerola e rosa canina.

In questo caso, oltre alla vitamina C, è possibile beneficiare dell'apporto additivo di antiossidanti e sostanze fitochimiche presenti nel frutto.

È stato riferito che la vitamina C dell'acerola è meglio assorbita e ritenuta dagli esseri umani rispetto a un'analoga quantità di acido ascorbico sintetico 8.

Il consumo di cibi e bevande ricchi di antiossidanti può proteggere da patologie croniche come malattie cardiache, cancro e diabete di tipo 2 9.

L'integrazione di vitamina C mediante l'uso di integratori di acerola può essere indicata per:

  • le persone che fumano e quelle che sono esposte al fumo passivo, considerando che il fumo aumenta la quantità di vitamina C di cui il corpo ha bisogno per riparare i danni causati dai radicali liberi;
  • le persone che mangiano una varietà molto limitata di cibi, escludendo i vegetali freschi;
  • gli sportivi e altre condizioni che richiedono un aumentato apporto di vitamina C;
  • soggetti anemici, che dovranno assumere l'acerola in concomitanza con pasti ricchi di ferro.

Principali Benefici della Vitamina C

La vitamina C risulta importante:

  • per una corretta funzionalità del sistema immunitario;
  • per la salute dei vasi sanguigni;
  • per favorire l'assorbimento del ferro;
  • per l'azione antiossidante;
  • per ridurre l'azione nociva di additivi come i nitrati, i nitriti e altre sostanze chimiche prodotte nella preparazione degli alimenti e durante la digestione;
  • per sostenere la salute dei tessuti ricchi di connettivo, come pelle, cartilagini e gengive, e vasi sanguigni (la vitamina C è importante per la sintesi di collagene).

Previene l'Influenza?

L'Acerola è nota per essere estremamente ricca di vitamina C. Per questo motivo, è spesso usata per aiutare a prevenire raffreddori e influenza.

Sappiamo infatti che la vitamina C è coinvolta nella salute del sistema immunitario.

  • Innanzitutto, sostiene la produzione di globuli bianchi noti come linfociti e fagociti, che aiutano a proteggere il corpo dalle infezioni 10.
  • In secondo luogo, aiuta questi globuli bianchi a funzionare più efficacemente proteggendoli dai danni di molecole potenzialmente dannose, come i radicali liberi.
  • In terzo luogo, la vitamina C è una parte essenziale del sistema di difesa della pelle.
    Viene attivamente trasportata sulla pelle, dove può agire come antiossidante e contribuire a rafforzare le barriere cutanee 11.
Nel complesso, l'uso regolare di integratori di vitamina C sembra ridurre la durata del raffreddore comune, ma non il rischio di ammalarsi (non ha efficacia preventiva).
  • Secondo una importante metanalisi, l'uso regolare di integratori di vitamina C sembra ridurre la durata del raffreddore comune dell'8% negli adulti e del 14% nei bambini, riducendo anche la severità del raffreddore; per contro, non sembra ridurre il rischio di ammalarsi 12.
  • Una precedente revisione di 12 studi condotti su persone ad alto rischio di contagio (militari, studenti in alloggi affollati e corridori di maratona) ha osservato che l'integrazione di vitamina C ha ridotto l'incidenza del raffreddore comune dal 45 al 91%, e l'incidenza della polmonite dall'80% al 100% 13.

L'efficacia specifica dell'acerola nella prevenzione di influenza e raffreddore non è stata adeguatamente indagata da studi clinici. Si attendono pertanto ulteriori ricerche in merito.

19,90Spedizione PRIMETotale 19,90€

Vitamina C 1000 mg BIO Vegavero® | da Acerola | NATURALE, NON SINTETICA e BIOLOGICA | 180 capsule | SENZA ADDITIVI | Vegan

Protezione Antiossidante

Gli antiossidanti sono composti che prevengono il danno cellulare causato da molecole chiamate radicali liberi 14.

I radicali liberi sono composti altamente reattivi e carichi di energia che si formano quotidianamente nell'organismo durante i processi metabolici.

Se presenti eccesso, i radicali liberi possono danneggiare le cellule, contribuire all'invecchiamento e facilitare l'insorgenza di varie malattie, come patologie cardiache, cancro, diabete di tipo 2 e morbo di Alzheimer 15, 16.

Oltre all'elevato contenuto di Vitamina C, l'acerola apporta livelli superiori di altri fitonutrienti - come composti fenolici e carotenoidi - dal forte potere antiossidante.

Mezadri et al. hanno riferito che i valori di attività antiossidante ottenuti dal succo di acerola erano superiori a quelli riportati per altri succhi di frutta particolarmente ricchi di polifenoli, come i succhi di fragola, uva e mela 17.

Proprietà Antinfiammatorie

Le proprietà antiossidanti e quelle antinfiammatorie sono intimamente connesse.

Mentre l'infiammazione a breve termine è una risposta immunitaria naturale e desiderabile (quando necessaria), l'infiammazione cronica è un fattore di rischio per diverse malattie 18, 19.

Molti ricercatori ritengono che l'infiammazione cronica di basso livello svolga un ruolo importante nell'insorgenza di malattie cardiache, cancro, sindrome metabolica, obesità, morbo di Alzheimer e varie condizioni degenerative 20, 21, 22, 23.

A livello generale, i frutti ricchi di antiossidanti polifenolici, le spezie, il cacao, il tè verde e le verdure crucifere (cavoli, broccoli, cavoletti di Bruxelles ecc.) godono di importanti proprietà antinfiammatorie.

In uno studio sui topi, la somministrazione di succo di acerola in associazione a una dieta obesigena ricca di grassi ha dimostrato di prevenire l'aumento di peso (misurato in termini di peso corporeo e indice di adiposità) e la dislipidemia (misurata usando i livelli di trigliceridi), oltre ad aver espletato una potente azione antinfiammatoria 24.

Dosi e Modo d'Uso

In Italia, la reperibilità dell'acerola fresca è molto scarsa.

In erboristeria, una dose standard di acerola varia mediamente da 3 a 5 grammi al giorno di polvere di frutto essiccato, suddivisa in due dosi. Se ne consiglia l'assunzione prima o durante i pasti.

Avvertenze

  • Non superare le dosi consigliate in etichetta, o raccomandate dal medico o dal farmacista.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • L'acerola e gli altri integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.
  • Poiché alte dosi di vitamina C interferiscono anche con l'interpretazione di alcuni test di laboratorio (ad es. Bilirubina sierica, creatinina sierica e ricerca del sangue occulto nelle feci), è importante informare il proprio medico di eventuali recenti usi di supplementi di acerola.

Controindicazioni

  • L'integrazione di acerola è da considerarsi generalmente controindicata nei casi di ipersensibilità (allergia) al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti del prodotto.
  • L'assunzione di acerola in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata sotto controllo del medico che, conoscendo approfonditamente il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.
  • L'assunzione di integratori di acerola potrebbe essere controindicata nei soggetti con emocromatosi (malattia da eccesso di ferro), considerata la capacità dell'acido ascorbico di aumentare l'assorbimento intestinale di ferro.

Effetti Collaterali

L'Acerola Fa Male?

  • In soggetti sani non sussistono particolari pericoli di effetti collaterali e l'acerola si è rivelata generalmente sicura e ben tollerata, caratterizzandosi per l'ottimo profilo di sicurezza anche a dosi elevate.
  • Soggetti sensibili potrebbero comunque sperimentare reazioni avverse a livello gastro-enterico, quali nausea, dolori addominali crampiformi e diarrea, oltre a mal di testa, soprattutto in caso di dosi elevate.
  • Ricorda che non esistono alimenti o integratori magici: la dieta nel suo complesso è più importante dei singoli alimenti nella prevenzione delle malattie e nel raggiungimento di una buona salute.
  • Pertanto, è bene non sopravvalutare i potenziali benefici per la salute associati al consumo di acerola. Mentre esistono alcune basi scientifiche, mancano studi adeguati sulla salute umana.

Prezzo e Offerte

Prezzo Acerola - Scopri le Migliori Offerte Online selezionate per Te

19,90Spedizione PRIMETotale 19,90€

Vitamina C 1000 mg BIO Vegavero® | da Acerola | NATURALE, NON SINTETICA e BIOLOGICA | 180 capsule | SENZA ADDITIVI | Vegan

28,99Spedizione PRIMETotale 28,99€

Sevenhills Wholefoods Polvere Di Acerola Cruda Bio 250g

9,54Spedizione PRIMETotale 9,54€

Acerola 1000 Goût Fruits Rouges 30 comprimés à croquer Arkopaharma
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Acerola

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 5.
×