Chitosano | Proprietà, Dosi, Benefici | Fa Dimagrire?

In questo articolo parliamo del Chitosano e dei suoi Benefici nell'Abbassare il Colesterolo e Favorire il Controllo del Peso Corporeo e della Pressione Arteriosa. Dosi Efficaci, Modo d'Uso ed Effetti Collaterali

Chitosano
Supervisione Scientifica a Cura del Dottor Gilles Ferraresi - Ultima revisione dell'articolo:

Generalità

Il chitosano è una fibra alimentare estratta dai gusci di crostacei, come gamberetti, granchi e aragoste.

Le sue particolari proprietà chimico-fisiche, lo rendono un rimedio utile nel trattamento delle dislipidemie e del sovrappeso.

Questi benefici derivano dalla capacità del chitosano di legare i grassi nel lume intestinale, riducendone l'assorbimento.

Le persone usano il chitosano principalmente per migliorare la perdita di peso e abbassare il colesterolo, ma può anche formare pellicole protettive sulla pelle danneggiata e aiutare la guarigione delle ferite.

Che cos'è

Dal punto di vista chimico, il chitosano è un polisaccaride lineare formato da unità di glucosamina e N-acetilglucosamina.

Si ottiene dalla chitina, una fibra biodegradabile contenuta nella "corazza protettiva" di insetti, gamberetti e altri crostacei.

La chitina è una fibra dura, resistente e insolubile, al punto da essere stata definita "l'armatura della natura" per la sua estrema resilienza e robustezza 1.

Trattando i gusci di gamberetti e altri crostacei con una sostanza alcalina, come l'idrossido di sodio, si ottiene il chitosano.

Rispetto alla chitina, il chitosano 2, 3:

  • è più solubile;
  • risulta per lo più costituito da catene di glucosamina;
  • è privo di proprietà irritanti o allergiche ed è altamente compatibile con la pelle umana.

Il chitosano può anche essere idrolizzato in catene più piccole, ottenendo un prodotto (chiamato chitosano oligosaccaride) più solubile, meno viscoso e con maggiore biodisponibilità e benefici nutrizionali.

Come Funziona

Assunzione Orale

Il chitosano è una fibra alimentare non digeribile.

Quando viene ingerito, è in grado di intrappolare nelle maglie della sua struttura chimica tossine, grassi e colesterolo presenti nell'intestino (di origine alimentare e biliare).

Queste sostanze verranno quindi portate fuori dall'intestino ed espulse con le feci.

Applicazione Topica

Quando il chitosano viene applicato sulla pelle, libera composti attivi che riducono l'infiammazione e migliorano la guarigione delle lesioni.

Negli studi cellulari, il chitosano ha abbassato l'azione di diversi composti infiammatori (come IL-1b); ha anche aumentato l'azione delle citochine antinfiammatorie, come la IL-10, che risulta essenziale per la rigenerazione della pelle e la guarigione delle ferite 4, 5.

Indicazioni

Perché si usa il chitosano? A cosa serve?

In virtù delle suddette proprietà biologiche, il chitosano viene utilizzato in diversi ambiti clinici.

Più precisamente, il chitosano trova largo impiego:

  • nel trattamento dell'ipercolesterolemia e dell'ipertrigliceridemia;
  • nel trattamento del sovrappeso;
  • nel trattamento, per applicazione topica, delle patologie parodontali e delle ustioni.

Fa Dimagrire?

Il beneficio maggiormente pubblicizzato del chitosano riguarda la presunta capacità di aumentare la perdita di grasso e favorire il dimagrimento.

In uno studio clinico, gli integratori di chitosano hanno ridotto il peso dei partecipanti mediamente di 3,1kg dopo 90 giorni di integrazione (5 capsule da 500mg al giorno).

Occorre tuttavia notare che il placebo ha portato a una riduzione del peso corporeo di 1,78kg. Di conseguenza, il contributo realistico del chitosano alla perdita di peso è stato di 1,32 kg 6.

Una revisione del database Cochrane del 2008 ha esaminato 15 studi clinici (con un totale di 1.219 partecipanti) che avevano indagato gli effetti del chitosano su adulti in sovrappeso od obesi 7.

Rispetto ai partecipanti a cui è stato somministrato un placebo, l'integrazione di chitosano ha leggermente migliorato la perdita di peso (-1,7 kg in media). Ha inoltre prodotto cambiamenti positivi nei livelli di colesterolo e pressione sanguigna.

Discutendone i risultati, gli Autori della revisione hanno sottolineato che molti degli studi analizzati erano di scarsa qualità e che "l'effetto del chitosano sul peso corporeo è minimo ed è improbabile che abbia rilevanza clinica ".

Un rapporto precedente suggeriva che il chitosano potrebbe non essere utile per la perdita di peso. Analizzando cinque revisioni e meta-analisi precedentemente pubblicate (oltre a 25 ulteriori studi clinici), gli Autori del rapporto non hanno trovato "alcuna prova oltre ogni ragionevole dubbio che il chitosano sia efficace per ridurre il peso corporeo" 8.

Ulteriori studi clinici dovranno quindi valutare la sicurezza e l'efficacia a lungo termine degli integratori di chitosano per la perdita di peso.

Benefici per la Salute

Chitosano e Colesterolo

In uno studio su 84 donne (età 34-70 anni) con ipercolesterolemia da lieve a moderata, il chitosano (1,2 g al giorno per 28-56 giorni) ha abbassato i livelli di colesterolo totale meglio del placebo. Inoltre, in un sottogruppo di donne di età superiore a 60 anni, ha anche ridotto il colesterolo LDL e totale 9.

Secondo una revisione di studi sull'uomo, l'aggiunta di chitosano a una dieta regolare può abbassare i livelli di colesterolo totale nel sangue del 6-40% e i livelli di colesterolo LDL del 15-35% 10.

Nella già citata revisione Cochraine. il beneficio osservato in termini di riduzione del colesterolo totale è stato di -0,2 mmol/l (7,73 mg/dl) 7.

Chitosano e Ipertensione

In due studi clinici su un totale di 81 pazienti con preipertensione o ipertensione moderata, l'assunzione di un sale da cucina arricchito con il 3% di chitosano per 8 settimane ha ridotto la pressione sanguigna sistolica, rispetto all'uso del sale da cucina tradizionale 11, 12.

Guarigione dalle Ferite

In uno studio, il chitosano topico ha stimolato la produzione di collagene, aumentato la risposta immunitaria locale, incoraggiato la rigenerazione dei tessuti lesi e prevenuto la formazione di cicatrici 13.

In 25 pazienti, un gel di chitosano arricchito con clorexidina allo 0,2%, allantoina e dexpantenolo ha migliorato la guarigione della ferita dopo l'estrazione del dente del giudizio. Tuttavia, non ha alleviato il disagio postoperatorio 14.

Una meta-analisi di tre studi clinici suggerisce che le medicazioni per ferite a base di gel di chitosano sono efficaci per ridurre l'edema e arrestare il sanguinamento dopo l'intervento chirurgico endoscopico al seno, mentre non hanno avuto effetto su granulazioni, edema della mucosa, formazione di croste e infezioni 15.

Le bende di chitosano possono essere usate nella cura dei traumi e come medicazioni per le ferite 16, 17.

Dosi e Modo d'uso

Come usare il chitosano

Le diverse evidenze sperimentali e alcuni trials clinici supportano l'utilizzo del chitosano a dosi di 700-1.800 mg prima di ogni pasto principale, da assumere con un bicchiere d'acqua.

Il dosaggio di chitosano più comune per abbassare il colesterolo e sostenere la perdita di peso è di 2,4 g al giorno 10, 18.

Effetti Collaterali

L'uso del chitosano si è generalmente rivelato sicuro e ben tollerato.

Le uniche reazioni avverse lamentate, tutte transitorie e di modesta rilevanza clinica, sono state quelle a carico dell'apparato gastro-intestinale.

Gonfiore addominale, dispepsia, diarrea e stipsi sono stati gli effetti collaterali più frequentemente descritti.

Considerato il suo meccanismo d'azione, il chitosano potrebbe ridurre l'assorbimento di vitamine liposolubili come la vitamina D, la vitamina E e la vitamina A 19.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usato il chitosano

L'uso del chitosano è controindicato in caso di ipersensibilità ai crostacei.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto del chitosano?

Il chitosano potrebbe ridurre l'assorbimento intestinale e la conseguente biodisponibilità di principi attivi assunti contestualmente, soprattutto se di natura lipidica (comprese le pillole anticoncezionali).

Alcuni studi, inoltre, sembrerebbero confermare l'ipotesi secondo la quale il chitosano aumenterebbe l'effetto anticoagulante del Warfarin, inducendo pertanto un incremento del rischio emorragico 20.

E' stato anche segnalato un ridotto assorbimento del farmaco antivirale aciclovir 21.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di assumere il chitosano?

L'uso di integratori di chitosano dovrebbe necessariamente essere supervisionato dal proprio medico, soprattutto in presenza di patologie o eventuali terapie farmacologiche in atto.

Prezzo e Offerte

Prezzo Chitosano - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

24,90Spedizione PRIMETotale 24,90€

Ketosan® 120 Compresse | PILLOLE DIMAGRANTI | Brucia Grassi Potenti Veloci | Ketosan, l’autentico integratore per la chetogenica | 100% Vegan

9,00Spedizione PRIMETotale 9,00€

Chitosano + Forte - 60 Compresse

7,99Spedizione PRIMETotale 7,99€

Equilibra Integratore Linea e Dimagrimento, Chitosano 1000-40 Capsule

Dai un voto a Chitosano

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 77.

Chitosano - Migliori Offerte

24,90Ketosan® 120 Compresse | PILLOLE DIMAGRANTI |chitosano
14,02Doc generici srl TEGRADOC 30CPRchitosano
33,94MEDIBASE SRL LESSTAT FORTE 60chitosano
6,35EQUILIBRA Srl Chitosano 1000 Integratorechitosano
×