Prebiotici - Proprietà e Uso per Dimagrire

In questo articolo ti parlo delle proprietà dei Prebiotici, fibre alimentari amiche della flora batterica simbionte, con ripercussioni positive sul benessere generale dell'organismo, incluso il controllo del peso corporeo.

Prebiotici - Proprietà e Uso per Dimagrire

Generalità

Con il termine prebiotico si intende generalmente un insieme eterogeneo di sostanze organiche indigeribili, in grado di raggiungere intatte l'ambiente intestinale e nutrire attivamente l'insieme di batteri intestinali noto come microbiota.

Oltre che per le numerosissime implicazioni cliniche, i prebiotici sono divenuti importanti anche in ambito dietologico, per la dimostrata attività dimagrante e anti-obesigena.

I principali costituenti dei prebiotici sono:

Indicazioni

Perché si usano i prebiotici? A cosa servono?

In quanto principale substrato nutrizionale per il microbiota, i prebiotici vengono attualmente impiegati per nutrire, ripristinare e sostenere la flora batterica intestinale eubiotica.

In ambito clinico, i prebiotici si sono dimostrati utili nel:

  • Contribuire al controllo dell'ipercolesterolemia;
  • Contribuire al miglioramento dei principali parametri glicemici;
  • Migliorare l'alvo;
  • Contribuire alla protezione della mucosa intestinale dall'azione lesiva di vari tossici;
  • Contribuire alla gestione del peso corporeo.

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici hanno dimostrato i prebiotici, nel dimagrimento, nel corso degli studi?

Negli ultimi cinque anni, lo studio del microbiota ha subìto una brusca impennata, permettendo una più attenta ed analitica caratterizzazione. Gut Microbiota as a Target in the Pathogenesis of Metabolic Disorders: A New Approach to Novel Therapeutic Agents. Ejtahed HS, Soroush AR, Angoorani P, Larijani B, Hasani-Ranjbar S. Horm Metab Res. 2016 Jun;48(6):349-58

Da alcuni di questi studi è emerso come in soggetti obesi o in sovrappeso la composizione del microbiota subisca variazioni ripetute e riproducibili, discostandosi sensibilmente da quello di soggetti sani. The Microbiome and Risk for Obesity and Diabetes. Komaroff AL. JAMA. 2017 Jan 24;317(4):355-356

In questo contesto, così interessante ma ancora da chiarire, i prebiotici sembrerebbero assumere un ruolo chiave nel:

In futuro, trials clinici più ampi, potranno meglio definire le reali potenzialità dei prebiotici nel trattamento dell'obesità e nella gestione delle principali complicanze. The effect of prebiotic supplementation with inulin on cardiometabolic health: Rationale, design, and methods of a controlled feeding efficacy trial in adults at risk of type 2 diabetes. Mitchell CM, Davy BM, Halliday TM, Hulver MW, Neilson AP, Ponder MA, Davy KP. Contemp Clin Trials. 2015 Nov;45(Pt B):328-37

Dosi e Modo d'uso

Come usare i prebiotici

Anche in questo caso non è possibile definire a priori un dosaggio standard e riproducibile.

Il range compreso tra 2 e 10 grammi giornalieri sembrerebbe tuttavia soddisfare le diverse esigenze cliniche.

Per sfruttare a pieno tutte le potenzialità dei prebiotici, comprese quelle metaboliche, sarebbe preferibile assumere queste fibre prima dei pasti principali con abbondante acqua.

Per ridurre invece i potenziali effetti collaterali, sarebbe preferibile iniziare con una dose bassa per aumentarla gradualmente.

Effetti Collaterali

L'uso di integratori di prebiotici, soprattutto nelle fasi iniziali dell'integrazione, potrebbe determinare l'insorgenza di gonfiore, meteorismo, dispepsia, stipsi o diarrea.

Controindicazioni

Quando non devono essere usati i prebiotici

Non esistono controindicazioni assolute all'utilizzo di prebiotici, eccezion fatta per i soggetti allergici.

Tuttavia il loro impiego dovrebbe avvenire con particolare cautela nei soggetti affetti da sindrome dell'intestino irritabile, patologie infiammatorie intestinali e dispepsia.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto dei prebiotici?

L'attività biologica di ripristino della flora intestinale dei prebiotici, potrebbe evidentemente essere potenziata dalla contestuale assunzione di probiotici.

I prebiotici, proprio per la loro natura chimico-fisica, potrebbero ridurre l'assorbimento intestinale, e quindi la biodisponibilità di principi attivi contestualmente assunti.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di assumere i prebiotici?

Gli integratori di prebiotici non sostituiscono in alcun modo una dieta adeguata ed uno stile di vita sano.

Consigli per l'Acquisto

Vendita Online Prebiotici

Polvere di inulina LINEAVI | probiotico | fibra prebiotica a basso contenuto calorico ottenuta da radici di cicoria | effetto positivo sulla flora intestinale | made in Germany | 500 gPrezzo:13,99€Offerta e Recensioni