Maschere Viso Idratanti 2018: Funzioni, Benefici e Prodotti Migliori

In questo articolo ti parlo delle maschere idratanti per il viso, spiegandoti i segreti di questo straordinario alleato della nostra bellezza! Scoprirai gli ingredienti ad azione idratante, i loro benefici e come usare al meglio le maschere viso

Maschere Viso Idratanti 2018: Funzioni, Benefici e Prodotti Migliori
- Specialista in Scienze Motorie e del Benessere Zarrow s.r.l.

Cosa sono

Le maschere idratanti viso non sono un rimedio utile solo per le pelli secche. Come sappiamo, infatti, la nostra pelle è composta in gran parte da acqua che purtroppo tende a diminuire ed evaporare quotidianamente come risultato del mantenimento della temperatura corporea. Ecco perché un buon prodotto idratante è indispensabile per qualunque tipo di pelle.

Sono molteplici, infatti, i fattori che concorrono a diminuire il contenuto d'acqua della pelle, dal clima all'inquinamento alle abitudini di vita. La maschera viso idratante ha precisamente la funzione di ripristinare l'idratazione persa e contribuire a mantenere la pelle giovane e sana.

La mancanza di idratazione, infatti, è la principale responsabile di una serie di odiati inestetismi cutanei, primi fra tutti le rughe. Non a caso, ad esempio, le creme antirughe contengono sempre al loro interno una o più sostanze idratanti ad accompagnare il pool di agenti antiossidanti.

Gli ingredienti usati nella formulazione delle maschere idratanti, quindi, hanno un duplice scopo. Da un lato si tratta di rifornire d'acqua i tessuti; dall'altra si cerca di impedire la cosiddetta perspiratio insensibilis, che altro non è che l'inevitabile perdita d'acqua attraverso i pori cutanei.

Eau Thermale Masque Apaisant Hydratant - Maschera Lenitiva Idratante Viso 50 mlPrezzo:10,37€Offerta e Recensioni  

Approfondimento - Acqua e Idratazione della Pelle

Idratazione cutanea

L'idratazione cutanea è il risultato di una serie di processi biologici che partono dal microcircolo sanguigno, arrivano al derma e da lì proseguono fino all'epidermide. La scorta d'acqua della nostra pelle, quindi, comincia in profondità per poi raggiungere la superficie, dove crea una sorta di barriera protettiva. Potremmo schematizzare dicendo che il percorso affrontato dall'acqua prevede sostanzialmente tre tappe:

  • Glicosaminoglicani: si occupano di trattenere l'acqua a livello del derma affinché funga da riserva idrica. Tra queste sostanze la più nota è sicuramente l'acido ialuronico, prodotto dai fibroblasti e in grado di legare fino a 10.000 molecole d'acqua.
  • Acquaporine o acqua carrier: proteine cheservonoa regolare il flusso idrico cutaneo. Il loro scopo è proprio quello di trasportare dal derma alla superficie l'acqua e le altre sostanze idrosolubili importanti a mantenere un corretto livello di umidità.
    Le acquaporine inoltre rivestono questo ruolo fondamentale non soltanto per la pelle ma anche per gli altri tessuti.
  • Mantello acido: questo strato acquoso, che riveste l'epidermide, funge da barriera ed è formato da numerose sostanze, quali sebo, sudore, lipidi e altre secrezioni dello stato corneo. In particolare, esso riunisce lo strato lipidico superficiale e il Natural Moisturizing Factor o NMF (letteralmente fattore di umidificazione naturale) che riunisce tutti gli elementi non lipidici.
    Le sue funzioni sono molteplici. Da un lato protegge la cute impedendo l'ingresso alle sostanze nocive; dall'altro serve anche a impedire la fuoriuscita delle sostanze benefiche, prima fra tutte proprio l'acqua; infine, la sua presenza serve a mantenere la pelle morbida, resistente ed elastica.
    Si tratta quindi di una barriera molto importante che non va alterata con lavaggi troppo frequenti a base di prodotti aggressivi o non adatti al proprio tipo di pelle.

Disidratazione Cutanea

L'alterazione del processo di idratazione cutanea può provocare secchezza, la quale a sua volta è responsabile di numerosi inestetismi.

Cause della mancanza di idratazione

Non ci stupirà trovare tra le principali cause di disidratazione:

  • Età;
  • Predisposizione genetica;
  • Esposizione solare;
  • Detergenti aggressivi (ad esempio contenenti tensioattivi);
  • Fattori climatici (freddo, vento, sbalzi di temperatura);
  • Fumo;
  • Abuso di alcool;
  • Assunzione di farmaci particolari;
  • Dieta povera di frutta e verdura.

Effetti della disidratazione cutanea

La mancanza di umidità si riflette immediatamente sull'aspetto della cute:

  • Pelle secca, ruvida e screpolata;
  • Infiammazioni causate dalla penetrazione di sostanze nocive attraverso la barriera epidermica;
  • Fotoinvecchiamento accompagnato da rughe e macchie cutanee;
  • Dermatite atopica ed eczemi;
  • Prurito;
  • Opacità;
  • Cedimenti strutturali;
  • Rossori e aree eritematose.

Rimedi alla disidratazione

Sebbene non sia ancora possibile fermare il trascorrere del tempo, esistono alcuni accorgimenti che possiamo adottare sia in ottica preventiva che come rimedi efficaci contro la perdita di idratazione.

  • In primis ovviamente è importante evitare comportamenti errati, come fumare, bere troppi alcolici, condurre una vita sedentaria.
  • L'alimentazione, lo sappiamo, gioca un ruolo fondamentale per il benessere della pelle; meglio quindi dire no ai cibi troppo pesanti, fritti o ricchi di zuccheri aggiunti. Favoriscono invece il benessere cutaneo la frutta e la verdura, le proteine vegetali, il pesce azzurro e la frutta secca. Ricordiamoci, inoltre, di bere i famosi due litri di acqua al giorno.
  • Nel caso in cui una vita frenetica e gli impegni lavorativi ci impediscano di seguire una dieta varia ed equilibrata, potrebbe essere utile assumere integratori a base di vitamine, soprattutto A, C ed E, aminoacidi, sali minerali e acidi grassi polinsaturi. In questo caso è preferibile evitare il fai da te e affidarsi invece al consiglio del proprio medico curante e di un dermatologo di fiducia.
  •  Proteggere la pelle dai raggi solari è un altro passaggio fondamentale per evitare di incorrere nella disidratazione. Come fare? Ma con la protezione solare naturalmente. Applicata non solo in vacanza, ma anche nelle giornate nuvolose e come base al trucco; aiuterà a mantenere la cute morbida e sana.
  • Ultima ma non ultima è la scelta dei cosmetici più adatti al nostro tipo di pelle e alle sue esigenze. Una beauty routine inadeguata, infatti, può essere responsabile di un'alterazione della barriera lipidica cutanea e dunque causare secchezza e disidratazione. Fortunatamente, esistono in commercio numerosi prodotti pensati appositamente per ripristinare una corretta umidità della cute, tra questi creme, sieri e, naturalmente, maschere idratanti viso.

Curiosità

Per quanto possa sembrare paradossale, una corretta idratazione dello strato corneo favorisce la naturale esfoliazione, o ricambio cellulare, che assicura una pelle morbida e luminosa.

Garnier Maschera Viso con Carbone Vegetale e Acido Ialuronico, in Tessuto Nero Pure Charcoal, per Pelli Normali o Miste, Confezione da 4 PezziPrezzo:10,00€Offerta e Recensioni  

Proprietà e Benefici

Le maschere idratanti viso, così come gli altri prodotti topici dello stesso tipo, hanno proprio lo scopo di prevenire ed evitare la disidratazione cutanea, o comunque di mantenere un corretto grado di umidità della pelle.
Sebbene arrivi più in profondità di altri cosmetici, grazie al suo effetto intensivo, anche la maschera viso idratante agisce prevalentemente a livello dello strato corneo, il più esterno.
La sua funzione, quindi, è quella di sostenere, riparare e riattivare la barriera cutanea lavorando sulle sostanze di cui è composta. In particolare, la maschera idratante viso potrà:

  • Regolare i costituenti idrici della cute.
  • Reintegrare le sostanze lipidiche perse.

A ogni tipo di pelle la sua idratazione

Non è sempre facile riconoscere di avere bisogno di prodotti cosmetici idratanti.
Le pelli secche, com'è ovvio, avranno bisogno di una maggiore riserva d'acqua e la maschera idratante è sicuramente un prodotto efficace, poiché pensato per svolgere un'azione intensiva. Tuttavia, vi sono occasioni particolari durante le quali anche le pelli normali necessitano di maggiore idratazione, come dopo l'esposizione solare o nel rigido clima invernale.
Va poi tenuto in considerazione che anche le pelli miste o grasse, sebbene all'apparenza lucide, hanno bisogno di mantenere il corretto livello di umidità per evitare di peggiorare la loro condizione. Non solo. Spesso si tende a confondere la patina oleosa che si viene a creare sulla superficie cutanea con pelle grassa o impura, mentre a volte è semplicemente una reazione difensiva della pelle secca o sensibile.
Le pelli giovani, inoltre, potranno godere delle proprietà di queste maschere così come quelle mature. L'idratazione, infatti, è un'ottima prevenzione contro i segni dell'invecchiamento, nonché una valida tecnica per minimizzare e attenuare la visibilità delle rughe.
Ecco che allora l'importanza delle maschere idratanti nella nostra beauty routine quotidiana diventa evidente.


Curiosità

È stato provato che una cute già idratata è molto più incline ad assorbire altra preziosa acqua.

Ingredienti

Al fine di scegliere tra le maschere idratanti la più adeguata alle proprie esigenze, è importante saper distinguere tra i suoi ingredienti quelli che potranno fare al caso nostro. Nello specifico occorre distinguere tra umettanti ed emollienti.

Ingredienti umettanti

Gli umettanti, grazie alla loro particolare conformazione chimica, sono sostanze in grado di richiamare e legare l'acqua presente nei cosmetici, nell'umidità esterna e negli strati cutanei più superficiali. La loro azione prolunga l'effetto idratante delle maschere viso, sebbene non agiscano direttamente sulle proprietà della pelle di ritenere i liquidi.
Tra di essi troviamo

  • la glicerina,
  • il sorbitolo,
  • il rinomato acido ialuronico,
  • il collagene idrolizzato,
  • il pantenolo o provitamina B5,
  • gli estratti vegetali ricchi di mucillagini (malva e tiglio),
  • l'urea.

L'urea è una sostanza capace di aumentare addirittura del 100% il grado di idratazione della cute, tuttavia un uso prolungato può provocare alterazioni dello strato corneo.

Ingredienti emollienti

Gli emollienti servono a trattenere l'acqua già presente nella cute favorendo il contenuto lipidico della barriera protettiva. Hanno quindi un effetto che potremmo definire occlusivo, per quanto spesso si ritenga questa proprietà dannosa per la pelle.
A differenza degli umettanti, la loro azione benefica è transitoria oltre che puramente contenitiva, in quanto si limitano ad impedire la perdita dei liquidi per evaporazione. Tra di essi i più diffusi nelle formulazioni dei cosmetici, e quindi anche delle maschere idratanti viso, sono la vasellina, le ceramidi (vegetali o sintetiche) e gli oli o grassi vegetali, tra i quali

  • olio d'oliva,
  • olio di mandorle dolci,
  • burro di karité,
  • germe di grano,
  • olio di borragine,
  • olio di jojoba,
  • olio di enotera.

Curiosità

Quando si sente dire che la pelle “deve respirare”, attenzione! La pelle non è un organo respiratorio, tanto che se dovessimo coprirla completamente, ad esempio con la pellicola trasparente, non rischieremmo di soffocare. Traspirare e respirare sono concetti molto diversi.

Altri ingredienti

Generalmente, tra gli ingredienti delle maschere viso idratanti troveremo soprattutto un mix di umettanti ed emollienti, ma è possibile incontrare anche altre sostanze. Tra di esse, ad esempio, non possiamo non citare l'aloe vera gel, l'estratto di iperico, di avocado o quello di betulla.
Inoltre, molto utili possono essere le sostanze pensate per favorire il microcircolo, responsabile del trasporto dell'acqua al derma. Ecco che allora sono da preferire le maschere idratanti che contengono anche

  • centella asiatica,
  • resveratrolo,
  • ippocastano,
  • ginkgo biloba.

Come si Usano

Come sappiamo, le maschere viso vanno applicate sulla pelle pulita e asciutta di viso e collo.
Le maschere idratanti in commercio sono disponibili sia in formulazione cremosa che in tessuto, entrambe molto richieste sebbene la seconda tipologia risulti un po' scomoda per chi ha il viso più piccolo o più grande della media; questo tipo di maschera, infatti, per quanto molto semplice da posizionare presenta buchi precostituiti per naso, occhi e labbra.

Vanno tenute in posa circa 15-20 minuti e in seguito può essere necessario rimuovere l'eccesso con acqua tiepida o massaggiarlo fino a completo assorbimento. Come sempre ci raccomandiamo di seguire le indicazioni presenti sulla confezione per evitare reazioni indesiderate.

Per aumentarne l'efficacia e prolungare i risultati, si consiglia di usare le maschere idratanti regolarmente e di abbinarle a creme viso specifiche per ripristinare l'idratazione cutanea.

Eau Thermale Masque Apaisant Hydratant - Maschera Lenitiva Idratante Viso 50 mlPrezzo:10,37€Offerta e Recensioni  
Idratante Notte Maschera con avocado per la pelle sensibile di bebarefaced – Nutriente hypoallergene Trattamento Viso Per Pelle Secca e disidratata – Maschera con caolino della TerraPrezzo:16,99€Offerta e Recensioni  
Integratore Antirughe X115® +Plus - Con OMAGGIO 4ml X115® New Generation Cream Woman - COLLAGENE Marino (Collagene di Pesce Idrolizzato), Acido IALURONICO, Echinacea, Centella, Resveratrolo - ANTIOSSIDANTI e Polifenoli - Vitamina D, Coenzima Q10 + Acido lPrezzo:66,00€Offerta e Recensioni