Macchie della Pelle | Tipi, Cause | Trattamenti Efficaci

In questo articolo parliamo di Macchie della Pelle, Analizzando i vari Tipi di Iperpigmentazione Cutanea, le Cause del Photoaging e le Soluzioni al Problema: dai Cosmetici Migliori ai Trattamenti di Medicina Estetica più Efficaci

Macchie della Pelle
Supervisione Scientifica a Cura del - Ultima revisione dell'articolo:

Panoramica

Conseguenza del Photoaging

Le macchie scure della pelle sono un inestetismo cutaneo causato da un accumulo di melanina, il pigmento che conferisce il naturale colore alla pelle di ogni individuo.

In medicina, la presenza di macchie della pelle richiama una condizione nota precisamente come "iperpigmentazione cutanea".

Proprio come le rughe, le borse e le occhiaie, anche le macchie della pelle costituiscono spesso una conseguenza del photoaging, ovvero dell'invecchiamento cutaneo correlato all'esposizione solare e alle radiazioni UV in generale.

Melanina e Discromie Cutanee

Le macchie della pelle rientrano tra le cosiddette discromie cutanee, ovvero alterazioni del colore della pelle dovute ad un difetto nella produzione di melanina.

Melanina: che cos'è?

Melanina e Colore della pelle

"Melanina" è il termine utilizzato per descrivere un gruppo di pigmenti coinvolti nella determinazione del colore della pelle.

Terminologia

I pigmenti di melanina sono prodotti da speciali cellule chiamate melanociti, responsabili della colorazione della pelle, dei capelli e delle iridi degli occhi.

I melanosomi, invece, sono degli organelli presenti all'interno dei melanociti, e sono gli addetti alla sintesi di melanina.

Il processo che porta alla produzione di melanina si chiama melanogenesi.

Melanina e Protezione dai Raggi UV

Oltre a determinare la colorazione della pelle, la melanina è un pigmento fondamentale per proteggere la pelle degli insulti ultravioletti del sole.

Infatti, la melanina:

  • protegge il DNA dai raggi UV del sole;
  • previene il photoaging (invecchiamento cutaneo);
  • combatte i processi degenerativi legati allo stress indotto dalla luce del sole a livello della pelle.

Tipi di Discromie

Le discromie cutanee possono classificarsi in due macro-gruppi, ognuno dei quali costituito da condizioni cutanee più specifiche:

  • IPERCROMIE: si manifestano quando la melanina viene prodotta in eccesso. Le ipercromie più comuni sono:
    • efelidi: sono macchie iperpigmentate di colore rosso-ambrato, tipiche delle persone con carnagione chiara e capelli rossi. Tendono a comparire sul volto, sul collo e sul torace, e vengono accentuate dal sole;
    • lentiggini: si presentano come dei piccoli spot ipercromici, e sono tipiche dei soggetti con pelle chiara. La loro formazione è legata all’iperproduzione locale di melanina, dovuta a un incremento del numero di melanociti;
    • lentigo solari: sono macchie irregolari di dimensione variabile, sensibili alle radiazioni UV e particolarmente comuni nei soggetti over 50, causate dalla progressiva perdita del turn-over cellulare;
    • lentigo senili: è una forma di iperpigmentazione della pelle strettamente legata al photoaging, correlata sia dall’esposizione cronica alle radiazioni UV, sia alle ridotte capacità rigenerative e riparative della cute invecchiata;
    • cheratosi attinica: è conseguenza di un’iperplasia dello strato corneo (infiammatoria o meno), data dall’insorgenza di una lesione che appare rialzata sul piano cutaneo e ruvida al tatto. La formazione della cheratosi attinica è correlata alle radiazioni ultraviolette;
    • melasma: è una forma di iperpigmentazione indotta da cambiamenti ormonali, tipica del periodo della gravidanza;
    • iperpigmentazione post-infiammatoria: è il risultato di lesioni o infiammazioni della pelle, quali ad esempio le cicatrici provocate dall'acne o lasciate da interventi chirurgici.
  • IPOCROMIE: si manifestano quando il pigmento melanico è assente o la sua produzione è rallentata. Alcuni esempi di ipocromie sono:
    • vitiligine: una condizione caratterizzata dalla distruzione dei melanociti;
    • albinismo: una malattia genetica caratterizzata dall'assenza del pigmento melanico. L'albinismo è la forma di ipopigmentazione generalizzata più grave.

Curiosità

Con l'invecchiamento, i melanociti si riducono numericamente: per questo, i capelli degli anziani tendono a perdere gradatamente il proprio colore naturale.

Come si Forma la Melanina?

Melanina ed Esposizione al Sole

L’esposizione alle radiazioni UV (ultraviolette) stimola la produzione endogena di melanina, importante sistema di filtro e difesa, determinando un imbrunimento della cute.

Talvolta, tuttavia, questa attività può essere disomogenea, portando all’iperproduzione di melanina in specifiche regioni, e alla conseguente comparsa di macchie cutanee.

L'azione dell'Enzima Tirosinasi

A livello cutaneo, la sintesi dei pigmenti di melanina è subordinata all'azione dell'enzima tirosinasi, adibito a trasformare l’aminoacido tirosina nei vari intermedi metabolici, fino a dare origine alle melanine.

I pigmenti di melanina sono differenti in base alla razza:

  • le persone di pelle più scura avranno una predominanza di pigmenti scuri (chiamati eumelanina);
  • le persone di pelle chiara, avranno invece una predominanza di pigmenti melanici color rosso o giallo, chiamati feomelanina. Le persone di pelle chiara sviluppano una maggior tendenda alla degradazione del pigmento.

Photoaging

Invecchiamento della Pelle Causato dai Raggi UV

Le macchie della pelle più comuni sono legate all'eccessiva esposizione ai raggi UV e all'età: non a caso, le zone corporee più soggette alle iperpigmentazioni sono proprio quelle più esposte al sole (viso, collo, mani, petto).

I danni prodotti dall'esposizione frequente al sole sono subdoli perché non compaiono immediatamente; le macchie della pelle costituiscono il frutto del danno degenerativo cronico indotto dalle radiazioni UV assorbite nell'arco degli anni.

Le macchie sulla pelle non provocano sintomi: gli unici segni visibili sono dati dall'alterazione della cromia della pelle.

Altre Conseguenze dell'Invecchiamento Cutaneo

La comparsa delle macchie scure sulla pelle non costituisce l'unica conseguenza al foto-invecchimento: con l'età, la pelle va incontro a una serie di condizioni, responsabili dell'alterazione della bellezza naturale.

Infatti, con l'invecchiamento, ne risentono anche l'impalcatura di sostegno dei tessuti, che diviene sempre più debole e fragile a causa di una progressiva degradazione delle fibre di collagene.

Il foto-invecchiamento, provoca dunque:

  • minor idratazione e maggiore secchezza della pelle;
  • pelle meno elastica, più sottile e meno tonica;
  • aumento delle rughe 1.

Cosmetici contro le Macchie

Sostanze Schiarenti

L'applicazione topica (locale) di alcune sostanze dalle proprietà schiarenti attraverso creme, unguenti, gel o pomate è un efficace rimedio per rendere le macchie della pelle meno visibili, levigandone la superficie e stimolando il rinnovo cellulare.

Le sostanze schiarenti/leviganti più utilizzate sono:

Tuttavia, alcune delle sostanze elencate possono generare effetti collaterali irritanti; pertanto, certe molecole non possono essere utilizzate per la formulazione di cosmetici, quanto piuttosto di prodotti vendibili esclusivamente previa prescrizione medica.

Altre Sostanze contro l'Invecchiamento della Pelle

Proprio per far fronte all'inesorabile avanzamento dell'orologio biologico, sul mercato sono disponibili dei cosmetici in grado di agire a 360 gradi contro i più comuni segni dell'invecchiamento cutaneo, ovvero macchie della pelle, rughe, occhiaie e perdita di tono della pelle.

I cosmetici indicati per migliorare l'aspetto della pelle possono essere formulati con:

  • acido ialuronico e collagene, per contrastare le rughe e assicurare un'adeguata idratazione alla pelle;
  • vitamina C: potente antiossidante, in grado di agire anche a livello delle macchie della pelle e combattere i radicali liberi (ROS) prodotti sulla pelle in caso di esposizione ai raggi UVA e UVB (coinvolti nell'alterazione della sintesi del collagene);
  • vitamina A (retinolo): efficace vitamina schiarente, utilizzata per illuminare la pelle e schiarire le macchie, comprese quelle indotte dalle cicatrici dell'acne. Inoltre, la vitamina A stimola l'attività dei fibroblasti (cellule coinvolte nella sintesi del collagene) poiché promuove la produzione di nuovo collagene e di fibre elastiche 2, 3, 4, favorendo anche la neutralizzazione dei radicali liberi sulla pelle, responsabili di creare danni al collagene e macchie sulla pelle;
  • resveratrolo, acido lipoico, estratto di melograno: arricchiscono il prodotto di ulteriori funzionalità benefiche per la pelle, grazie alle proprietà antiossidanti e protettive;
  • glicerina: regala alla pelle un aspetto più giovane e, associata alla vitamina C, aiuta a ridurre i segni dell'invecchiamento;
  • oli essenziali: sono aggiunti alle formule dei sieri in piccole dosi, per migliorare la profumazione o per arricchire il prodotto cosmetico di ulteriori proprietà.

Consigli per gli Acquisti

X115 ACE è il Siero Viso di Nuova Generazione che Rivoluziona l'Uso delle Vitamine della Bellezza A | C | E |. Ogni confezione contiene 3 Formule Mono-Concentrate a Utilizzo Ciclico | Altamente Biodisponibili | In flaconcini monodose bifasici

Grazie all'impiego di vitamine in forma pura, la pelle è radiosa, più fresca e luminosa. L'intensità delle macchie cutanee è visibilmente attenuata, l'incarnato è uniforme, levigato e risplende: la pelle ha un aspetto più giovane.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale x115.it

94,00Totale 94,00€

SIERO VISO | X115® ACE ? Siero VITAMINA C + Siero VITAMINA A + Siero Vitamina E | Vitamine PURE | Antirughe Antimacchie | ILLUMINANTE - Polvere di Perla e Diamante | CREMA FLUIDA 5+5+5 Flaconi da 5ml

Effetti Collaterali

Tra gli effetti collaterali più comuni derivati dall'applicazione topica delle sostanze depigmentanti, si annoverano:

  • sensazione di bruciore/prurito sulla zona cutanea d'applicazione;
  • lieve e temporanea alterazione della cromia della pelle, che risulta più rosea o più arrossata rispetto a una zona non trattata;
  • insolita secchezza della pelle;
  • arrossamento localizzato sulla pelle/sensazione di pelle calda;
  • ipersensibilità della pelle, causata principalmente dall'effetto esfoliante indotto dal farmaco;
  • sensazione di pelle che tira.

Trattamenti

Trattamenti Efficaci contro l'Iperpigmentazione della Pelle

Quando le macchie iperpigmentate iniziano ad assumere un significato particolarmente sgradevole per chi ne soffre, sono diponibili dei trattamenti dermatologici.

I vari protocolli terapeutici a cui ci si può affidare possono essere svariati: la scelta di un trattamento piuttosto che un altro va discussa con il proprio medico, per analizzare rischi e benefici di ogni percorso terapeutico.

I più comuni trattamenti terapeutici, con relative caratteristiche e possibili effetti collaterali, sono riportati in tabella.

Tipologia di trattamento contro le macchie

Caratteristiche

Effetti collaterali

Luce pulsata

  • Agisce rimuovendo le macchie solari attraverso un riscaldamento e una distruzione della melanina tramite impulsi di energia luminosa.
  • Stimolando la produzione di collagene, favorisce il turn-over cellulare, portando così a un evidente ringiovanimento della pelle e a una riduzione dell'iperpigmentazione.

Non richiede anestesia.
Gli effetti collaterali lievi regrediscono in poche ore.

Crioterapia

  • È una procedura veloce che consiste nell’applicazione di una soluzione di azoto liquido o protossido di azoto direttamente sulla macchia, che subisce un congelamento.
  • L'azoto liquido applicato sulla macchia provoca una potente esfoliazione degli strati superficiali dell'epidermide da quelli sottostanti, provocando così il letterale distacco della chiazza.
  • Può provocare edema o eritema temporanei.

Laser terapia

  • La pratica prevede l'emissione di fasci di luce diretti sulla zona di pelle colpita dalle macchie: così facendo, viene favorita l’eliminazione delle macchie e stimolata la rigenerazione cellulare.
  • Essendo una pratica molto precisa, la laser terapia agisce esclusivamente sulla macchia senza generare rischi per la pelle circostante.

Microdermoabrasione

  • Mediante questa pratica, viene rimosso delicatamente lo strato più esterno della macchia, grazie all'utilizzo di una punta abrasiva. Segue una fase di aspirazione per l’eliminazione delle cellule morte abrase.
  • Trattandosi di una metodica delicata, il dolore percepito da paziente è molto basso o nullo.
  • Dopo la procedura, la pelle appare arrossata e si avverte una sensazione di oppressione.

Peeling chimico

  • La tecnica prevede l’applicazione di una soluzione acida, per permettere alla pelle di esfoliarsi, stimolando il turnover cellulare.
  • Può provocare bruciore per alcuni minuti, per alcuni soggetti il bruciore viene percepito come dolore.
  • Per alleviare gli effetti collaterali, gli antidolorifici ad azione topica e gli impacchi freddi possono rappresentare validi palliativi.

Diagnosi

Diagnosi Differenziale

Nella maggior parte dei casi, le iperpigmentazioni della pelle sono innocue: principalmente, si tratta quindi di inestetismi di natura estetica.

Tuttavia, la diagnosi di iperpigmentazione della pelle dev'essere stabilita da un dermatologo perché alcune macchie possono essere associate a condizioni patologiche più gravi.

Prevenzione

L'arma più efficace per proteggere la pelle dal photoaging è la prevenzione dai raggi UV.

Per prevenire la comparsa delle macchie della pelle, è importante iniziare fin da giovani a prendersi cura della propria pelle adottando semplici strategie comportamentali:

  • applicare una crema solare prima di esporsi al sole;
  • evitare l'esposizione al sole durante le ore più calde;
  • evitare di fumare: il fumo è una sostanza pro-ossidante;
  • seguire un'alimentazione ricca di antiossidanti;
  • assumere integratori antiossidanti (es. formulati con vitamina C, vitamina A, vitamina E, resveratrolo, zinco, selenio o con altre sostanze in graddo di proteggere la pelle dalle radiazioni UV);
  • indossare cappelli o indumenti che riescano ad ostacolare la luce solare, proteggendo la pelle;
  • se possibile, evitare l'assunzione dei farmaci stimolanti della melanina.

Rimedi Casalinghi

Trattamenti Naturali contro le Macchie della Pelle

Le macchie della pelle di scarsa entità possono essere schiarite anche con l'applicazione topica di alcuni alimenti o estratti vegetali.

Alcuni rimedi naturali - la cui azione benefica schiarente è peraltro supportata da dimostrazioni schientifiche - si trasformano in fedeli alleati della bellezza della pelle.

Di seguito, un elenco di sostanze efficaci come depigmentanti naturali e delicati:

  • estratto di radice di liquirizia: agisce inibendo l'attività dell'enzima tirosinasi 5, dunque può essere efficace per alleggerire la discromia provocata sulla pelle dai danni del sole;
  • aloina e aloesina dell'aloe: agiscono come efficaci depigmentanti;
  • tè nero e tè verde: entrambi i tipi di agiscono sulla pelle con un effetto schiarente/depigmentante 6,7;
  • acido acetico contenuto nell'aceto di mele: agisce come sostanze depigmentante 8;
  • acido lattico contenuto nel latte e latticello: è un rimedio naturale efficace per ridurre l'iperpigmentazione della pelle, comprese macchie solari e melasma 9.

Prezzo e Offerte

Prezzo Cosmetici contro le Macchie - Scopri le Migliori Offerte Online selezionate per Te

94,00Totale 94,00€

SIERO VISO | X115® ACE ? Siero VITAMINA C + Siero VITAMINA A + Siero Vitamina E | Vitamine PURE | Antirughe Antimacchie | ILLUMINANTE - Polvere di Perla e Diamante | CREMA FLUIDA 5+5+5 Flaconi da 5ml

29,99Spedizione PRIMETotale 29,99€

NUOVA 100 ML?Bio Crema 61% Bava di Lumaca con Acido Ialuronico PURO 100% e Vitamina C+E?Con Ingredienti Antietà, Antirughe e Antimacchie?Crema biologica per Viso, Collo e Contorno Occhi?MADE IN ITALY

35,98Spedizione PRIMETotale 35,98€

Crema Depigmentante Antimacchie FORMULA POTENZIATA - Crema Schiarente per Macchie Scure da iperproduzione di Melanina di qualunque Natura ed Origine. Contiene filtri UVA-UVB. Professionale - 50ml
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Macchie della Pelle

Votazione Media 4.8 / 5. Conteggio Voti 10.
×