Maltitolo 2019 | Cos'è? Fa Male? È Sicuro? Vantaggi, Usi, Proprietà

In questo articolo parliamo del Maltitolo (E965), delle sue Proprietà Dolcificanti e dei Potenziali Benefici per la Salute dei Diabetici in sostituzione dello Zucchero. Con Studi scientifici, Dosaggi, Rischi, Effetti Collaterali e Controindicazioni

Maltitolo 2019 | Cos'è? Fa Male? È Sicuro? Vantaggi, Usi, Proprietà
Supervisione Scientifica a Cura del - - Ultima revisione dell'articolo:

Che Cos'è

Il maltitolo è un dolcificante appartenente alla categoria dei polioli (o polialcoli).

In natura, il maltitolo è abbastanza raro ed è stato rilevato in piccole quantità nelle foglie di cicoria e nel malto tostato. Per questo, viene talvolta descritto come un dolcificante naturale.

In realtà, il maltitolo disponibile in commercio è un prodotto di derivazione naturale, ottenuto artificialmente dal maltosio ricavato dall'amido di mais.

Nel campo alimentare, il maltitolo viene utilizzato come dolcificante ipocalorico, umettante, addensante e testurizzante nella produzione di chewing gum, caramelle, dessert, marmellate, cioccolatini, gelati e bevande, oltre che in alcuni prodotti farmaceutici e cosmetici.

Non provoca la carie dentale, ma un consumo elevato di maltitolo può portare a un'accelerazione del transito intestinale fino ad effetti lassativi, con dolori di stomaco, produzione di gas intestinali e forte motilità intestinale.

Il maltitolo può essere segnalato in etichetta con la sigla E965; tuttavia, trattandosi di un dolcificante con una buona reputazione e dal forte richiamo per il consumatore, nella maggior parte dei casi si preferisce riportarlo per esteso tra gli ingredienti.
Chimicamente, il maltitolo è anche noto come O-alfa-D-glucopiranosil-1-4-beta-D-glucitolo.

Caratteristiche del Maltitolo

  • Potere dolcificante pari al 75-90% di quello dello zucchero (saccarosio);
  • Fornisce tra le 2 e le 3 calorie (kcal) per grammo, contro le 4 dello zucchero;
  • Impatto sulla glicemia inferiore del 50% rispetto allo zucchero;
  • Acariogeno (non causa la carie);
  • Abbastanza igroscopico (attira acqua);
  • Ad alte dosi, è scarsamente tollerato a livello gastrointestinale (dà effetto lassativo a dosi >40g).

Sciroppo di Maltitolo

La forma liquida (sciroppo di maltitolo) è una miscela di carboidrati prodotta dall'idrolisi dell'amido; questo prodotto contiene tra il 50% e l'80% di maltitolo in peso. Il resto è principalmente sorbitolo, con una piccola quantità di altre sostanze correlate allo zucchero 1.

Lo sciroppo di maltitolo apporta circa 3 kCal/g.

17,00Spedizione PRIMETotale 17,00€

MALTITOLO - Zucchero alternativo a basso indice glicemico - 1Kg - Poche calorie per porzione

A Cosa Serve

Come tutti i dolcificanti, il maltitolo può essere utilizzato per conferire un sapore più dolce a cibi e bevande, ma anche a:

  • alimenti dietetici, alimenti per diabetici e integratori;
  • farmaci;
  • prodotti che entrano in contatto con la bocca e il cavo orale (come collutori e dentifrici).

Tra i vari dolcificanti alternativi, il maltitolo è quello che presenta caratteristiche più simili al tradizionale zucchero da cucina (saccarosio); questo sia in termini di sapore che in termini di "effetto massa".

Il maltitolo è adatto a dolcificare tutti i tipi di dolci, anche cotti nel forno, perché è termostabile.

In pasticceria rende bene come potere d'impasto, capacità di assorbire liquidi e caramellizzazione.

Il maltitolo non ha il retrogusto che accompagna molti dolcificanti artificiali intensivi (come l'acesulfame K, l'aspartame, i ciclamati, la saccarina, la taumatina, la neoesperidina D) o naturali, come ad esempio la stevia; è anche quasi privo del tipico "effetto rinfrescante" che gli altri polioli (come il sorbitolo e lo xilitolo) producono a livello orale.

L'alta dolcezza del maltitolo ne consente l'uso senza essere miscelato con altri dolcificanti.

La sua somiglianza con il saccarosio ne consente l'uso anche negli sciroppi, con il vantaggio che la cristallizzazione (che potrebbe causare l'appiccicamento dei tappi) è meno probabile.

La forma cristallizzata del maltitolo si scioglie facilmente in liquidi caldi (48,9°C e oltre). La forma in polvere è invece preferibile se viene incorporato in ricette a temperatura ambiente o liquidi freddi.

Caratteristiche

Metabolismo e Glicemia

Il maltitolo (O-α-d-glucopiranosil-1,4-d-glucitolo) è un alcol-zucchero disaccaride, derivato dal maltosio mediante deidrogenazione.

Dopo l'ingestione, a causa della scissione idrolitica del maltitolo da parte degli enzimi intestinali, si formano glucosio libero e d-glucitolo libero.

Le molecole di glucosio vengono assorbite completamente, mentre il d-glucitolo viene assorbito in modo incompleto, contribuisce alla diarrea osmotica e alla fine è soggetto a fermentazione microbica nell'intestino.

Il maltitolo viene quindi assorbito un po' più lentamente rispetto allo zucchero e tale caratteristica lo rende un po' più adatto alle persone con diabete rispetto al saccarosio.

Per il maltitolo è stato calcolato un indice glicemico pari a 53, quindi dopo l'ingestione provoca picchi glicemici inferiori di quasi il 50% rispetto allo zucchero da cucina 2.

Tuttavia, il maltitolo non sembra essere particolarmente vantaggioso in questi termini 3, soprattutto se paragonato ad altri dolficanti, naturali o di sintesi (come la stevia, l'eritritolo, l'acesulfame ecc.), molto più adatti per il controllo della glicemia in persone diabetiche e non.

A seconda delle fonti consulate, il valore energetico del maltitolo è di 2,1-2,4 calorie (kcal) per grammo, contro le 3,9 Cal/g del saccarosio.

Potenziali Benefici

Il maltitolo non viene metabolizzato dai batteri orali, quindi non promuove la formazione della placca dentale e il conseguente rischio di carie.

Il maltitolo ha dimostrato di proteggere contro i tumori indotti da dimetilidrazina nel cieco e nel colon prossimale dei ratti 4. Ciò può derivare dalla formazione di acido butirrico che si origina dalla fermentazione colica del d-glucitolo.

Un altro possibile beneficio è la promozione dell'assorbimento di calcio e degli effetti ossei vantaggiosi osservati nei modelli animali 5, 6.

Fa Male?

Effetti Collaterali del Maltitolo

Mentre il maltitolo è generalmente considerato un dolcificante sicuro, a dosi di 40 grammi può iniziare ad agire come lassativo.

Secondo questo studio 7, il maltitolo:

  • a dosi di 40 grammi può creare disagi intestinali lievi (gas, flatulenza, borborigmi);
  • a dosi di 90 grammi può causare gravi disturbi intestinali (crampi addominali, diarrea).

In un altro esperimento 8, una dose di 45 g di maltitolo ha causato diarrea osmotica transitoria in 29 su 34 soggetti (85,3%).

Il consumo di elevate quantità di maltitolo può causare problemi digestivi come gonfiore, gas, mal di stomaco, crampi e diarrea.

Anche se 40 grammi di maltitolo possono sembrare molti, nei prodotti alimentari viene spesso inserito in grandi quantità.

Inoltre, la tolleranza gastrointestinale al maltitolo è comunque individuale e dipende anche dalla frequenza con cui viene assunto. Ad esempio, una dose compresa tra i 50 e i 70 grammi diluiti durante la giornata tende a essere meglio tollerata rispetto a una dose di 40 grammi assunta in un'unica soluzione.

I sintomi possono essere soppressi con l'ingestione simultanea di gomma di guar parzialmente idrolizzata, che consiste nell'endosperma macinato di semi di guar (un legume). La gomma guar, infatti, si gonfia e si disperde nell'acqua bilanciando l'effetto osmotico del maltitolo.

Prezzo e Offerte

Prezzo Maltitolo - Scopri le Migliori Offerte Online Selezionate per Te

17,00Spedizione PRIMETotale 17,00€

MALTITOLO - Zucchero alternativo a basso indice glicemico - 1Kg - Poche calorie per porzione

6,72Totale 6,72€

Maltitolo in polvere - 500 g

3,59Spedizione PRIMETotale 3,59€

Sz - Senza Zucchero Maltitolo Dolcificante Sostituto dello Zucchero - 300 G
+Mostra Altre Offerte

Dai un voto a Maltitolo

Votazione Media 4.2 / 5. Conteggio Voti 31.
×