Latte di Mandorla 2019 | Fa Dimagrire? Fa Bene? Fa Male? | Proprietà

In questo articolo parliamo del Latte di Mandorle, delle sue Proprietà e delle Caratteristiche Nutrizionali. Con Evidenze Scientifiche e Considerazioni sul suo impatto nutrizionale e Video Ricetta per Autoprodurlo in Casa

Latte di Mandorla 2019 | Fa Dimagrire? Fa Bene? Fa Male? | Proprietà Ultima modifica dell'articolo: 06/09/2019

Che Cos'è

Il latte di mandorla è una bevanda vegetale alternativa al latte vaccino, di consistenza cremosa e sapore dolciastro e gradevole, con sentori di noci.

Dal punto di vista nutrizionale, il latte di mandorle:

  • è privo di lattosio, risultando adatto all'alimentazione dei soggetti intolleranti al lattosio;
  • è adatto all'alimentazione dei soggetti allergici alle proteine del latte, ma non a quella dei soggetti allergici alla frutta secca a guscio;
  • è adatto all'alimentazione dei vegani;
  • è privo di colesterolo e grassi saturi;
  • è una fonte naturale di vitamina E;
  • è povero di zuccheri e calorie.

Sebbene sia pubblicizzato come un'alternativa sana al latte di mucca, finora sono state fatte poche ricerche per comprendere le implicazioni nutrizionali del consumo di latte di mandorla, a breve e a lungo termine.

Non è quindi possibile dare un giudizio scientifico chiaro e definitivo su questo alimento, anche in virtù dell'ampia variabilità nutrizionale dei prodotti commerciali.

Ricetta e Ingredienti

Il latte di mandorla si ottiene:

  • a partire dalle mandorle fresche oppure da quelle secche; se si utilizzano le mandorle secche è necessaria una fase di ammollo preventivo in acqua per alcune ore;
  • tritando finemente le mandole con l'ausilio di un frullatore;
  • mettendo la poltiglia così ottenuta in un canovaccio, che andrà lasciato in infusione in acqua per 6-8 ore, in modo che le mandorle tritate rilascino le sostanze che "trasformeranno l'acqua in latte" ;
  • il canovaccio andrà quindi strizzato spremendo la poltiglia di mandorle per farne uscire tutto il succo.

La ricetta per preparare in casa il latte di mandorla è illustrata nel seguente video.

A Cosa Serve

Origine e Diffusione del Latte di Mandorle

Nel Medioevo, il latte di mandorla era già conosciuto sia nel mondo islamico che nella cristianità.

In Italia, il latte di mandorla zuccherato è una bevanda tipicamente siciliana, che si è diffusa anche in Calabria, in Basilicata, in Campania e in Puglia.

In queste regioni, il latte di mandorle viene tipicamente servito come bevanda dissetante, ben fredda o ghiacciata come granita, spesso accompagnata dalla brioscia (un tipico dolce al forno siciliano).

La conquista della grande distribuzione italiana da parte del latte di mandorle è tuttavia legata più alle caratteristiche nutrizionali di questo alimento che non a quelle organolettiche e gustative.

A causa di problemi come l'intolleranza al lattosio e l'allergia al latte, derivanti dal consumo di latte vaccino, si è infatti creata una crescente domanda di latti alternativi a base vegetale.

  • Secondo gli ultimi rapporti, il 2,2-3,5% dei bambini è allergico al latte vaccino 1
  • L'intolleranza al lattosio è dovuta all'assenza o alla carenza dell'enzima lattasi nell'apparato digerente ed è ampiamente osservata nel 15-75% degli adulti; pochi studi hanno dimostrato che l'80% delle persone di origine africana e il 100% di quelle di origine asiatica e americana indiana sono intolleranti al lattosio 1.

L'industria alimentare ha affrontato queste richieste introducendo varie bevande a base di latte vegetale, che vengono promosse come alternative salutari al latte vaccino.

Negli ultimi anni, il latte di mandorla è diventato uno dei più diffusi latti alternativi a base vegetale in Nord America, Europa e Australia.

Il latte di mandorla può infatti essere utilizzato come sostituto del latte vaccino:

  • dai vegani;
  • dai soggetti intolleranti al lattosio;
  • dai soggetti allergici alle proteine del latte;
  • dai soggetti allergici alle proteine della soia;
  • dai soggetti a cui è consigliabile limitare l'apporto alimentare di grassi saturi e colesterolo.

Con le mandorle si può anche preparare una sorta di formaggio vegetale, la cui ricetta - facile e veloce - è riportata nel seguente video.

Proprietà Nutrizionali

Differenze con il latte vaccino

In confronto al latte vaccino (di mucca), il latte di mandorle è una bevanda globalmente più povera di nutrienti.

Una tazza (240 ml) di latte di mandorle non zuccherato contiene indicativamente:

  • 30-35 calorie;
  • 2,5 grammi di grassi;
  • 1 grammo di proteine;
  • 1-2 grammi di carboidrati (le varietà zuccherate ne contengono di più).

Rispetto al latte vaccino intero, il latte di mandorle:

  • contiene meno di un quarto delle calorie e meno della metà dei lipidi;
  • è significativamente più povero di proteine e carboidrati;
  • è più ricco di vitamina E;
  • è privo di lattoferrina, immunoglobuline e altri peptidi utili per la difesa immunitaria, che sono invece presenti nel latte vaccino;
  • è carente di calcio, a meno che non sia arricchito artificialmente con questo minerale;
  • non contiene vitamina D, a meno che non sia arricchito artificialmente.

ATTENZIONE: I latti di mandorla prodotti a livello industriale possono contenere:

  • amidi e addensanti per migliorarne la consistenza e la durata;
  • eventuali edulcoranti (zucchero, miele, dolcificanti artificiali ecc.) e aromatizzanti per migliorarne il sapore (ad esempio cacao, vaniglia);
  • agenti fortificanti per aumentare il contenuto nutrizionale del prodotto, come calcio e vitamina D

Questa estrema variabilità del profilo nutrizionale dei latti di mandorla commerciali rende difficile una valutazione generica delle qualità salutistiche di questo alimento.

Inoltre, nella lavorazione commerciale, il liquido bianco lattiginoso ottenuto dall'infusione delle mandorle viene generalmente omogeneizzato usando alta pressione e successivamente pastorizzato per aumentare la stabilità e la durata di conservazione.

Questi interventi impattano sicuramente sul valore nutrizionale dell'alimento, in misura variabile in base alle tecniche adottate.

Calorie del Latte di Mandorle

Anzitutto, il latte di mandorle contiene poche calorie, risultando un alimento potenzialmente utile per le persone che vogliono perdere peso.

  • Una tazza (240 ml) di latte di mandorle non zuccherato contiene circa 30-50 calorie, mentre la stessa quantità di latte intero contiene 146 calorie. Ciò significa che il latte di mandorle contiene tra il 65 e l'80% di calorie in meno

Pertanto, per le persone abituate a bere latte, la semplice sostituzione di due o tre porzioni giornaliere di latte vaccino intero con latte di mandorle comporterebbe una riduzione dell'apporto calorico quotidiano fino a 348 calorie.

Quando si parla di calorie del latte di mandorle occorre tuttavia considerare che:

  • il contenuto calorico - nutrizionale dei prodotti commerciali varia notevolmente da un latte di mandorle all'altro, in base agli eventuali ingredienti aggiunti (amido, zuccheri ecc) e alla percentuale di mandorle utilizzate nel processo produttivo;
  • le versioni casalinghe non filtrate possono contenere una quantità maggiore di mandorle, quindi possono anche essere più ricche di calorie

Pertanto, è importante controllare sempre l'etichetta nutrizionale e l'elenco degli ingredienti dei latti di mandorla commerciali.

Zuccheri e Fibre

Il latte di mandorle "al naturale" (senza dolcificanti aggiunti) presenta un contenuto di zuccheri molto basso.

  • Una tazza (240 ml) di latte di mandorla contiene solo 1-2 grammi di carboidrati, la maggior parte dei quali è data da fibre alimentari
  • In confronto, 1 tazza (240 ml) di latte contiene 13 grammi di carboidrati, la maggior parte dei quali è zucchero (lattosio).

È importante notare che molte varietà commerciali di latte di mandorle sono addolcite e aromatizzate con zuccheri aggiunti. Queste varietà possono contenere circa 5-17 grammi di zucchero per tazza (240 ml).

Vitamina E

Le mandorle sono una delle fonti alimentari più ricche di vitamina E, di cui è invece privo il latte vaccino.

La vitamina E è un potente antiossidante che combatte l'infiammazione e lo stress ossidativo nell'organismo.

Quella naturalmente contenuta negli alimenti aiuta a proteggere dalle malattie cardiache e dal cancro e può anche avere effetti benefici sulla salute dell'osso, degli occhi e del cervello.

Fa Dimagrire?

La seguente tabella mette in confronto l'apporto di energia e macronutrienti per 225 ml di varie tipologie di latte, animale e vegetale.

Calorie (kcal) Carboidrati (totali) Zuccheri Grassi (totali) Proteine
Latte Vaccino (intero) 150 12 g 12 g 8 g 8 g
Latte Vaccino (1% di grassi) 110 12 g 12 g 2 g 8 g
Latte Vaccino (scremato) 80 12 g 12 g 0 g 8 g
Latte di Mandorle (non zuccherato) 40 1 g 0 g 3 g 2 g
Latte di Soia (non zuccherato) 80 4 g 1 g 4 g 7 g
Latte di Riso (non zuccherato) 120 22 g 10 g 2 g 0 g
Latte di Cocco (non zuccherato) 50 2 g 0 g 5 g 0 g

Dalla tabella si nota chiaramente come il latte di mandorla sia più povero in termini di calorie rispetto ad altri tipi di latte, purché non zuccherato. Inoltre, è privo di grassi saturi ed è naturalmente privo di lattosio.

Pertanto, il latte di mandorle non zuccherato potrebbe aiutare coloro che cercano di limitare l'assunzione di zucchero e calorie.

Ad esempio, le persone con diabete spesso devono limitare l'assunzione giornaliera di carboidrati semplici e sostituire il latte vaccino con il latte di mandorle potrebbe essere un buon modo per ottenere questo risultato.

Ad oggi, non sono stati effettuati studi clinici per chiarire se il latte di mandorla possa avere una certa utilità a fini dimagranti, mentre sono numerosi i benefici ascritti al consumo di mandorle intere.

Le mandorle intere sono considerate utili per favorire il senso di sazietà e controllare il peso corporeo, favorendo la riduzione del peso corporeo e del grasso di riserva, soprattutto di quello più pericoloso, il cosiddetto grasso viscerale (o grasso addominale) 2, 3, 4, 5, 6, 7.

Questo nonostante le mandorle intere siano un alimento ricco di calorie.

Viceversa, il latte di mandorle, pur essendo povero di calorie, potrebbe non essere una buona scelta per dimagrire, soprattutto se si utilizza un prodotto industriale ricco di zuccheri aggiunti.

Nella produzione casalinga del latte di mandorle andrebbe preferito l'utilizzo di mandorle con buccia, in quanto nella "pellicina" che avvolge il seme si concentrano molte sostanze benefiche, come fibre e antiossidanti polifenolici 8, 9. Queste sostanze, a differenza degli zuccheri, hanno anche un effetto positivo nel controllo del peso.

Il latte di Mucca fa Male?

Checché se ne dica, il latte vaccino non fa male, anzi!

In accordo con le conclusioni di questa revisione 10:

  • le prove più recenti hanno suggerito che l'assunzione di latte e prodotti caseari è associata a un ridotto rischio di obesità infantile.
  • Negli adulti, l'assunzione di prodotti caseari ha dimostrato di migliorare la composizione corporea e facilitare la perdita di peso nelle fasi di limitazione calorica.
  • L'assunzione di latte e prodotti caseari è stata associata a un rischio neutro o ridotto di diabete di tipo 2 e a un rischio ridotto di malattie cardiovascolari, in particolare di ictus.
  • Le prove hanno suggerito un effetto benefico del latte e dell'apporto di latticini sulla densità minerale ossea, ma nessuna associazione con il rischio di frattura ossea.
  • Tra i tumori, l'assunzione di latte e latticini si associa a una minore incidenza di tumore del colon-retto, cancro alla vescica, cancro gastrico e carcinoma mammario, mentre non sembra influire sul rischio di cancro al pancreas, carcinoma ovarico o cancro ai polmoni; in merito al possibile aumento del rischio di cancro alla prostata, l'evidenza è stata giudicata incoerente.

Naturalmente, il tutto dev'essere contestualizzato, per cui il controllo delle porzioni di latticini e la composizione globale della dieta risultano imprescindibili per il dimagrimento e gli altri benefici per la salute.

Inoltre, è opportuno consumare preferibilmente latte e latticini magri, come:

  • latte scremato o parzialmente scremato, che comunque mantiene il suo contenuto in calcio;
  • yogurt;
  • yogurt greco;
  • ricotta;
  • fiocchi di latte.
  • NOTA: i formaggi contengono quantità elevate di grassi: scegli comunque quelli più "magri" (come ad es. la mozzarella), oppure consumane porzioni più piccole.

Avvertenze

  • Le persone allergiche alle mandorle o alle noci dovrebbero evitare il latte di mandorle
  • Il latte vaccino è ricco di calcio, che è vitale per il mantenimento di ossa sane e utile per prevenire l'osteoporosi.
    Il latte di mandorle è naturalmente povero di calcio, che viene tuttavia addizionato in alcuni prodotti commerciali.
    Pertanto, se il latte di mandorla viene consumato nel contesto di un'alimentazione povera di latte vaccino e derivati, sarebbe opportuno orientarsi verso l'acquisto di prodotti fortificati in calcio, in accordo con i consigli forniti dal medico dietologo o dal nutrizionista.

Dai un voto a Latte di Mandorla

Votazione Media 4.0 / 5. Conteggio Voti 24.
×