SympaTex

Principio di funzionamento della membrana Sympatex: la traspirazione è garantita da catene idrofiliche capaci di condurre il vapore acqueo all'esterno sfruttando i gradienti di temperatura e umidità SympaTex

Cos'è il Sympatex?

Sympatex è il marchio con cui vengono commercializzati alcuni tessuti laminati, caratterizzati da eccellenti capacità impermeabilizzanti e antivento, e da un'ottima traspirabilità.

Queste caratteristiche si devono alla presenza della membrana Sympatex, che consente il passaggio del vapore acqueo corporeo opponendo allo stesso tempo un'elevata resistenza all'ingresso di liquidi dall'esterno.

A differenza delle classiche membrane microporose (es. Gore-Tex, WindStopper e simili), l'azienda SympaTex Technologies GmbH ha sviluppato al meglio il concetto di membrana continua idrofilica.

Mentre le membrane microporose assicurano l'impermeabilità attraverso le ridotte dimensioni dei pori (inferiori a quelle di una goccia d'acqua, ma superiori a quelle del vapore acqueo), le membrane continue idrofiliche sono del tutto prive di pori.

Grazie alla continuità della lamina l'effetto impermeabilizzante e antivento è facilmente intuibile, mentre più ostico è capire come avviene il passaggio di sudore attraverso una membrana continua.

Come funziona?

Sympatex è una membrana idrofilica continua estremamente sottile (nell'ordine di pochi µm), realizzata al 70% da poliestere e al 30% da  polietere.

Il termine idrofilia (o idrofilicità) deriva dal greco hydros, "acqua", e philia, "amicizia". Pertanto, un materiale idrofilo ha la capacità di assorbire o trattenere acqua al suo interno o sulla sua superficie.

La membrana Sympatex possiede uno scheletro molecolare idrofilo (polietere), capace di assorbire il vapore acqueo e trasportarlo in superficie, dove evapora. 

Grazie a una serie di catene molecolari idrofile, la membrana Sympatex lavora come un "trasportatore di umidità" dalla pelle verso la superficie, dove il sudore può evaporare.

Limiti del Sympatex

Le membrane idrofiliche continue funzionano tanto meglio quanto maggiore è la differenza di temperatura e umidità tra i due lati della membrana. In particolare, la capacità di allontanare il sudore è massima quando si suda molto in un ambiente freddo e asciutto.

Infatti, per il secondo principio della termodinamica, l'aria calda e umida si sposta verso l'aria fredda e secca in cerca di un equilibrio. Tra i due ambienti si cra quindi un gradiente di pressione che trascina all'esterno il calore e l'umidità presenti a contatto con la pelle.

Viceversa, in condizioni di forte umidità ed elevata temperatura esterna le membrane Sympatex risultano poco traspiranti (il vapore, infatti, tende a migrare da ambienti ad elevata temperatura verso quelli più freddi).

Quale membrana scegliere?

In genere le membrane microporose sono più traspiranti delle idrofiliche ma meno durature. Inoltre quelle idrofiliche svolgono una migliore protezione dal vento.

Vantaggi

La membrana Sympatex risulta:

  • ultra-sottile (nell'ordine di 5-10 µm);
  • leggerissima (circa 30 grammi per un giubbotto medio);
  • impermeabile: grazie all'assenza di pori è dichiarata 100% waterproof;
  • antivento: grazie all'assenza di pori è dichiarata 100% windproof;
  • traspirante: grazie all'idrofilia delle catene molecolari;
  • resistente all'usura;
  • estensibile nelle quattro direzioni (in media fino al 300%) e con un buon recupero elastico;
  • durevole nel tempo: poiché non vi sono pori che potrebbero occludersi, non vi è sporco, sudore, grasso o qualsiasi agente esterno che possa impedirne il funzionamento;
  • eco-compatibile, riciclabile e biodegradabile: a differenza delle membrane microporose prodotte con politetrafluoroetilene, che nelle fasi di produzione e smaltimento (incenerimento) producono PFC (fluorocarburi, potenti gas serra soggetti a bioaccumulo).

Come e dove si usa

La membrana Sympatex è offerta in diverse tipologie, le cui caratteristiche variano in base ai tessuti di accoppiamento scelti.

Come tutti i laminati, infatti, anche la membrana Sympatex viene interposta tra due o più tessuti, ai quali viene saldata. Avremo quindi un materiale esterno saldato a un lato della membrana e una fodera interna (o membrana protettiva) abbinata all'altro lato.

Ovviamente, le caratteristiche dei tessuti di accoppiamento influenzano le caratteristiche del prodotto finito, per realizzare un'infinità di prodotti: dai guanti alle scarpe, dall'abbigliamento a una vasta gamma di accessori.

Anche per quanto riguarda la stessa tipologia di indumento vi possono essere notevoli variabilità in merito a peso drappeggio, tenacità, resistenza all'abrasione, termostabilità e riflessione.

Le applicazioni del Sympatex variano quindi dall'utilizzo professionale (abbigliamento protettivo da lavoro) allo sportswear.

Marchi del calibro di Northland o di Vaude ne fanno uso per i prodotti della loro dotazione sportiva.