Aerosol - Tipi, Benefici e Modo d'Uso - Consigli per l'Acquisto

L'Aerosolterapia è un vero e proprio trattamento terapeutico, efficace contro numerose malattie e disturbi respiratori. Vediamo quindi come agisce, quanti tipi di apparecchi per aerosol esistono e come scegliere i prodotti migliori e più adatti a Noi

Aerosol - Tipi, Benefici e Modo d'Uso - Consigli per l'Acquisto

Cos'è l'aerosol?

L'aerosol, o nebulizzatore, è un dispositivo medico che - mediante la vaporizzazione di soluzioni farmacologiche o fisiologiche - permette di liberare le vie aeree da muco e catarro, risultando particolarmente utile quando sono in corso non solo le classiche malattie da raffreddamento, quali raffreddore, tonsillite, faringite ecc., ma anche malattie respiratorie più serie, come per esempio la polmonite, la broncopolmonite, la pertosse ecc.

L'aerosol è uno strumento molto efficace, di cui possono beneficiare individui di ogni età, quindi dai neonati agli adulti. Ovviamente, per sfruttare appieno le sue potenzialità, è fondamentale utilizzarlo in modo corretto.

Questo articolo si propone come guida alla conoscenza e all'acquisto di un apparecchio per l'aerosol, chiarendo aspetti molto importanti per il consumatore, quali indicazioni, principio di funzionamento, tipi di apparecchiature presenti in commercio, modalità d'uso, valore di mercato, vantaggi, svantaggi ecc.

Laica NE2003 Aerosol a PistonePrezzo:29,99€Offerta e Recensioni   Ideale per il trattamento di disturbi polmonari, tracheiti, bronchiti, sinusiti, allergie e raffreddori

Indicazioni

Aerosol: Per cosa si Usa?

L'aerosol rappresenta un ottimo rimedio ogniqualvolta c'è necessità di:

  • umidificare le vie respiratorie;
  • sciogliere il muco e il catarro in eccesso, allo scopo di facilitarne l'eliminazione;
  • eseguire una terapia antibiotica o antiallergica; ecc.

La particolarità dell'aerosol è quella di agire soprattutto sulle basse vie respiratorie, quindi trachea, bronchi, bronchioli e polmoni; da questo punto di vista, la pratica dell'aerosol è notevolmente diversa dalle cosiddette docce nasali, le quali invece hanno un'azione locale a livello delle cavità nasali e delle primissime vie aeree (seni paranasali, bocca, faringe, nasofaringe e laringe).

Venendo al concreto, le circostanze nelle quali il ricorso all'aerosol può essere di beneficio sono:

  • Raffreddore;
  • Faringite;
  • Laringite;
  • Tosse;
  • Rinite, sia nella forma infettiva che in quella allergica;
  • Sinusite;
  • Tonsillite;
  • Bronchite;
  • Polmonite;
  • Broncopolmonite;
  • Tracheite;
  • Pertosse.

Inoltre, l'aerosol può alleviare un aspetto della sintomatologia (nello specifico, l'aspetto che riguarda la pervietà delle vie aeree), in tutti coloro che soffrono di gravi malattie croniche come la fibrosi cistica, la BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) e l'asma bronchiale.

Mentre le docce nasali igienizzano le primissime vie respiratorie, l'aerosol agisce prevalentemente sulle vie respiratorie inferiori, ossia su quelle che hanno inizio a partire dalla trachea.

Funzionamento

A prescindere dalla tecnologia con cui opera, qualsiasi dispositivo per l'aerosol provvede:

  • a trasformare una soluzione farmacologica o fisiologica in piccole goccioline (nebulizzazione)
  • a veicolare queste goccioline mediante un apposito diffusore (mascherina, boccaglio ecc.), all'interno delle vie respiratorie del paziente in cura;

A seguire, tali goccioline entreranno in contatto con le mucose delle vie respiratorie appena menzionate e saranno oggetto di assorbimento.

L'aerosol, quindi, agisce in maniera locale e non sistemica; il prodotto a cui dà origine, infatti, va ad agire direttamente laddove c'è bisogno.

Il tipo di soluzione impiegata, se farmacologica oppure fisiologica, dipende dalla condizione da curare.

NEBULA Sistema integrato per aerosolterapia con Rinowash doccia nasalePrezzo:80,52€Offerta e Recensioni   Sistema modulare per aerosolterapia con Rinowash e Nebula Spacer

Importanza della dimensione delle goccioline

Più le goccioline prodotte dall'aerosol sono piccole e più elevata è la loro capacità di raggiungere le vie respiratorie più profonde (es: bronchioli e polmoni).

Poiché per certe patologie respiratorie la possibilità che le goccioline raggiungano i bronchioli e i polmoni è fondamentale dal punto di vista terapeutico, la capacità di un aerosol di nebulizzare una soluzione in goccioline di piccolissime dimensioni è una caratteristica molto importante, apprezzata e ricercata.

Questo aspetto risulterà molto importante anche quando si parlerà delle varie tipologie di aerosol presenti in commercio e dei loro vantaggi e svantaggi.

In base a quanto detto poc'anzi, un aerosol che produce goccioline di grandezza non troppo piccola ha un potere terapeutico limitato, in quanto è incapace di agire sulle vie aeree più profonde.

Caratteristiche

Un generico dispositivo per l'aerosol comprende:

  • Il macchinario per la nebulizzazione della soluzione farmacologica/fisiologica.
    Costituisce l'elemento più importante dell'intero dispositivo.
    Al suo interno, ci sono il congegno tecnologico, da cui dipende la nebulizzazione, e il recipiente, chiamato solitamente ampolla, per racchiudere la soluzione farmacologica/fisiologica da nebulizzare.
  • Il diffusore per l'inalazione del prodotto della nebulizzazione.
    Esistono vari diffusori; tra questi, i principali sono il boccaglio, la mascherina e le forcelle nasali.

Tipi di Aerosol

Esistono almeno tre diverse tipologie di aerosol; distinte in base alla tecnologia di funzionamento, queste tre tipologie sono:

  • L'aerosol pneumatico o aerosol a pistone o aerosol ad aria compressa;
  • L'aerosol a ultrasuoni;
  • L'aerosol a membrana vibrante o aerosol con tecnologia MESH.

Proprio perché operano con tecnologie diverse, queste tre tipologie di aerosol differiscono per quanto concerne: la durata della nebulizzazione, la dimensione delle goccioline risultanti dalla nebulizzazione, la resistenza, il valore di mercato, la trasportabilità, la rumorosità ecc.
Le prossime sezioni di questo capitolo raccolgono tutti gli aspetti più importanti di ciascuna delle tipologie di aerosol presenti attualmente in commercio.

Aerosol a pistone o ad aria compressa

L'aerosol a pistone sfrutta l'aria compressa, generata da un compressore (o pistone) al proprio interno, per nebulizzare la soluzione farmacologica/fisiologica, contenuta nell'ampolla.
Chiaramente, nell'aerosol pneumatico c'è un sistema di comunicazione, che permette il veicolazione dell'aria compressa verso l'ampolla, in maniera tale da ottenere la nebulizzazione della soluzione da inalare.

Purtroppo, per quanto potente sia il compressore, la capacità dell'aerosol ad aria compressa di generare goccioline di dimensioni molto piccole è limitata; questo aspetto, per quanto detto in precedenza, restringe in modo non trascurabile i campi d'impiego di questa tipologia di nebulizzatore.

Funzionante sia con una presa di corrente sia con una batteria ricaricabile, l'aerosol a pistone costituisce, nonostante il limite sopraccitato, l'apparecchio per l'aerosolterapia (cioè la terapia a base di aerosol) più diffuso e conosciuto.

Per vantaggi e svantaggi dell'aerosol a pistone, si veda la seguente tabella:

Vantaggi

Svantaggi

Funziona con ogni farmaco
È resistente e robusto
È economico

Ha tempi di nebulizzazione lunghi
È ingombrante
È rumoroso, quindi poco adatto ai bambini
Produce goccioline limitatamente piccole, quindi non è adatto quando bisogna agire sulle vie aeree più basse.

Laica NE2003 Aerosol a PistonePrezzo:29,99€Offerta e Recensioni   Ideale per il trattamento di disturbi polmonari, tracheiti, bronchiti, sinusiti, allergie e raffreddori

Aerosol a ultrasuoni

L'aerosol a ultrasuoni provvede alla nebulizzazione della soluzione farmacologica/fisiologica, attraverso le vibrazioni, generate da un trasduttore a ultrasuoni, di una speciale membrana situata a ridosso dell'ampolla; per chi non ne fosse a conoscenza, il trasduttore a ultrasuoni è un particolare congegno che converte l'energia elettrica in ultrasuoni.

Questa tipologia di aerosol è in grado di generare goccioline anche molto piccole, ma non in modo omogeneo; infatti, il processo di nebulizzazione di cui è protagonista dà origine a goccioline molto piccole miste a goccioline di grandi dimensioni.

Funzionanti sia con una presa di corrente sia con una batteria ricaricabile, gli apparecchi per l'aerosol a ultrasuoni sono strumenti di recente realizzazione, sicuramente meno diffusi e meno conosciuti dei precedenti aerosol ad aria compressa.

Per vantaggi e svantaggi, si veda la tabella sottostante:

Vantaggi

Svantaggi

È silenzioso
Ha tempi di nebulizzazione rapidi
È poco pesante, quindi più facilmente trasportabile

Non è idoneo a tutti i farmaci (es: non posso usarsi con i corticosteroidi)
È costoso
È fragile
Produce goccioline di dimensione non omogenee

Laica MD6026 Aerosol ad ultrasuoniPrezzo:37,89€Offerta e Recensioni   Alimentazione:INPUT: 100-240V ~ 50-60Hz, 0.15A;OUTPUT: 13,5V, 1A

Aerosol a membrana vibrante

L'aerosol a membrana vibrante effettua la nebulizzazione della soluzione farmacologica/fisiologica, attraverso le vibrazioni, generate da un trasduttore piezoelettrico, di una speciale membrana porosa situata a ridosso dell'ampolla.

Grazie alla sua tecnologia di funzionamento, questo tipo di aerosol è in grado di produrre goccioline omogeneamente molto piccole, pertanto possiede un ampio campo d'utilizzo.

Funzionanti sia con una presa di corrente sia con una batteria ricaricabile, gli aerosol a membrana vibrante rappresentano gli apparecchi per l'aerosol di ultimissima generazione.

Vantaggi

Svantaggi

È silenzioso
Ha tempi di nebulizzazione rapidi
È poco pesante e poco ingombrante, ideale per chi viaggia
Produce goccioline tutte omogeneamente piccole

È costoso

Beurer IH 50 Inalatore a Membrana OscillantePrezzo:57,91€Offerta e Recensioni   Tecnologia a membrana oscillante, adatto per portarlo in viaggio, silenzioso e di utilizzo molto semplice

Guida all'acquisto

Al momento di acquistare un apparecchio per l'aerosol, i principali fattori da considerare sono:

  • La facilità d'uso e la praticità. Un aerosol facile da usare e pratico è uno strumento che chiunque è in grado di utilizzare, anche la persona con meno attitudine verso la tecnologia o con meno manualità.
  • L'affidabilità e la notorietà dell'azienda produttrice. Di norma, puntare su un aerosol appartenente a un marchio affidabile e noto rappresenta una scelta vincente, in quanto garantisce l'acquisto di un prodotto di qualità, efficiente, longevo e per il quale è garantito un efficiente servizio post-vendita (es: garanzia pluriennale in caso di guasto non dovuto all'utente).   
    Chiaramente, tutte queste caratteristiche hanno un prezzo, che incide sull'esborso economico finale, talvolta in modo non trascurabile.
  • I materiali di realizzazione. Per poter utilizzare un aerosol su chiunque, anche sui soggetti con le pelli più sensibili, è fondamentale che i materiali di realizzazione dei diffusori siano anallergici e biocompatibili.
    Puntare, quindi, alla qualità del materiale di fattura è molto importante; chiaramente, un aerosol realizzato con buoni materiali costa di più di un aerosol realizzato con materiali più “scadenti”.
  • La facilità di pulizia. Gli aerosol necessitano di pulizia accurata, al termine di ogni loro impiego. Un aerosol che si pulisce in velocità è uno strumento decisamente più comodo di un aerosol per il quale la pulitura prevede diversi minuti e svariate operazioni.
  • La presenza di più diffusori e altri accessori. Alcuni modelli di aerosol sono venduti assieme a diverse tipologie di diffusore e ad accessori come la doccia nasale.
    Se da un lato la presenza di questi elementi comporta una maggiore spesa in termini economici, dall'altro permette di impiegare l'aerosol su chiunque e in tantissime circostanze.
  • La rumorosità dello strumento. Gli aerosol rumorosi, come i modelli a pistone, sono scomodi da utilizzare sui bambini, perché quest'ultimi mal sopportano il suono emesso dall'apparecchio in funzionamento.
    Quindi, alle famiglie con bambini piccoli, si tende a consigliare l'acquisto di un aerosol a ultrasuoni o a membrana vibrante.
  • Nuvita 5020 Aerosol portatile per bambini ed adulti. Estremamente silenziosoPrezzo:35,50€Offerta e Recensioni   UNIVERSALE E MULTIFUNZIONE - L'aerosol Nuvita 5020 ha un'ampolla universale a due velocità con tecnologia anti-rovesciamento. Può anche essere utilizzato per la nebulizzazione di farmaci oleosi
  • La velocità di nebulizzazione. Se si è alla ricerca di un aerosol veloce nella nebulizzazione, allora è meglio puntare sui modelli a ultrasuoni o a membrana vibrante, perché la tipologia a pistone non spicca certo per la sua velocità di azione.
    Una maggiore velocità di nebulizzazione accorcia i tempi della terapia, il che è un vantaggio non da poco se si ha poco tempo o se il paziente è un bambino piccolo, che è difficile tenere fermo durante il trattamento.

Prezzo

Il valore di mercato di un apparecchio per l'aerosol varia in base alla tipologia.
L'aerosol a pistone è la tipologia più economica e il suo prezzo può oscillare tra i 20 e i 50 euro, a seconda della capacità di nebulizzazione del compressore.

L'aerosol a ultrasuoni si colloca a metà, per quanto concerne l'esborso economico che comporta, e il suo prezzo parte da 60 euro e, in generale, non supera gli 80 euro.

L'aerosol a membrana vibrante, infine, è la tipologia più costosa e il suo prezzo può oscillare tra gli 80 e i 110 euro.

Aerosol Pic Air Family EvolutionPrezzo:37,00€Offerta e Recensioni  

Modo d'uso

Come Usare Correttamente l'Aerosol

Gli attuali modelli di aerosol sono tutti abbastanza facili da usare; l'utente, infatti, deve soltanto:

  • Riempire l'ampolla con la soluzione farmacologica o fisiologica. Questa operazione è molto semplice, perché l'ampolla è un elemento estraibile;
  • Collegare il dispositivo a una presa di corrente oppure assicurarsi che la batteria sia carica;
  • Infilare un capo del tubicino di collegamento nell'apposito terminale presente sul macchinario per la nebulizzazione; infilare l'altro capo del medesimo tubicino nel terminale presente sul diffusore in uso;
  • Applicare il diffusore sul paziente;
  • Avviare, mediante il pulsante apposito, il processo di nebulizzazione;
  • Continuare con la nebulizzazione, fintanto che la soluzione farmacologica/fisiologica non è terminata (a segnalare la conclusione di quest'ultima è un segnale acustico o luminoso);
  • Interrompere il funzionamento del dispositivo mediante l'apposito pulsante di arresto della nebulizzazione;
  • Scollegare l'aerosol dalla presa di corrente (se è stata questa la fonte di energia utilizzata per far funzionare il dispositivo).

È importante ricordare che, al primo utilizzo di un dispositivo per l'aerosol, l'utente è tenuto a consultare attentamente il foglietto delle istruzioni, per evitare errori d'impiego e/o danneggiare involontariamente il dispositivo in possesso.

È altresì importante ricordare che, affinché un aerosol sia sempre efficiente e duri più a lungo, occorre pulirlo periodicamente e con cura.

Aerosol a Pistone, SIMBR Nebulizzatore Atomizzatore USB Elettronico Portatile Per i Bambini e Adulti, Silenzioso e BiancoPrezzo:39,99€Offerta e Recensioni   ?Avanzato ed Efficace:Il dispositivo utilizza la tecnologia avanzata della maglia vibrante.la dimensione delle particelle nebulizzate è di 1-5 ?m, in modo da poter entrare facilmente nei polmoni e nei bronchi.