Pulisci lingua - Come si Usa, Benefici e Consigli Acquisto

Usato quotidianamente, il pulisci lingua completa l'igiene orale e garantisce una protezione ottimale contro l'alitosi. Nel corso dell'articolo ti spiegheremo come usarlo al meglio e quale modello scegliere

Pulisci lingua - Come si Usa, Benefici e Consigli Acquisto

Generalità

Il pulisci lingua è uno strumento utile per completare l'igiene quotidiana della cavità orale, concepito per pulire la superficie (dorsale) della lingua.

Il pulisci lingua è costituito da una o più lamelle, che possono essere munite di setole, in grado di rimuovere batteri e risidui di cibo dalla superficie linguale.

Oltre a contribuire a mantenere la bocca in salute, l'uso regolare del pulisci lingua contrasta l'alito cattivo, problema che affligge moltissime persone. Sulla superficie ruvida della lingua si depositano, infatti, molti batteri, che si nutrono dei residui maleodoranti della decomposizione dei cibi originando molecole volatili di cattivo odore. La causa principale dell'alitosi è da ricercare proprio in questa patina che si forma sulla lingua. Pertanto, l'utilizzo corretto del pulisci lingua andrebbe incluso nell'igiene orale quotidiana, soprattutto dalle persone più soggette ad alitosi.

Nettalingua in rame - Arista pulisci lingua rame - della medicina Ayurveda testate scientificamente (2)Prezzo:9,49€Offerta e Recensioni   * 100% RAME -L'UNICO materiale con il quale un raschietto per la lingua dovrebbe essere prodotto.

Cos'è

Il pulisci lingua è un dispositivo sviluppato specificatamente per la pulizia quotidiana della superficie linguale, un'operazione di efficacia dimostrata contro l'alito cattivo.

In genere, questo strumento presenta una conformazione simile a uno spazzolino da denti, ma, al posto della testina, si trova un archetto o una superficie piatta dotata di solchi e sporgenze. Queste zigrinature funzionano come una sorta di raschietto: al movimento del pulisci lingua, infatti, penetrano nei minuscoli solchi della superficie linguale, asportando la placca batterica. I pulisci lingua possono essere costituiti anche da un'alternanza di lamelle, per raschiare lo sporco superficiale, e setole che puliscono le papille gustative.

La “testa” del pulisci lingua è solitamente incurvata, per facilitare il raggiungimento della porzione di superficie linguale più profonda, prossima alla gola. Grazie alla forma ergonomica, il riflesso del vomito è ridotto. Il materiale con cui è realizzato il “corpo” del pulisci lingua è vario e comprende plastica, acciaio inox o argento; se presenti, le setole sono sintetiche o naturali.

Clinodent Alito Sicuro Kit Puliscilingua e DentiPrezzo:6,90€Offerta e Recensioni   Puliscilingua di elevata qualità, non abrasivo, che permette la rimozione meccanica della placca batterica linguale

Aspetto e caratteristiche

I pulisci lingua devono pulire la superficie dorsale della lingua con la massima delicatezza, senza traumatizzate o danneggiare le mucose e gli altri tessuti della cavità orale. Per questo motivo, questi dispositivi devono essere pratici e comodi da utilizzare.

Nel pulisci lingua è possibile distinguere due parti:

  • Impugnatura: il manico del pulisci lingua è simile a quello di un comune spazzolino da denti, sia per lunghezza, sia per conformazione. L'impugnatura è realizzata con materiali ad elevata resistenza, come plastica, acciaio inox o argento. Il manico del pulisci lingua è, inoltre, sagomato e presenta una forma ergonomica e confortevole, che aiuta a controllare i movimenti durante la pulizia della lingua.   
  • Testina: questa parte del pulisci lingua serve a sollevare la patina tra le papille gustative e tutte le rughe linguali. La testina può presentare una conformazione ad arco, in cui si alternano due o più lamelle o setole inclinate. In altri casi, il pulisci lingua termina con una superficie piatta, simile a una paletta, dove sono presenti rilievi e zigrinature ravvicinate, che consentono di raggiungere i minuscoli solchi sulla superficie della lingua per eliminare la placca batterica. La forma leggermente incurvata dell'estremità del pulisci lingua permette di raggiungere la zona posteriore della bocca. La testina stretta riduce il riflesso faringeo del vomito.

A cosa serve

Il pulisci lingua è uno strumento di igiene orale che supporta e completa l'azione quotidiana di spazzolino, dentifricio, collutorio e filo interdentale. Si può dire che questo strumento rappresenta la soluzione più efficace per combattere l'alitosi, poiché elimina i batteri responsabili del cattivo odore.

Lo sapevate che…

La maggior parte dei batteri che causano l'alito cattivo non si trova sui denti, ma sulla lingua. Per questo motivo, l'alitosi può manifestarsi anche in presenza di una corretta igiene orale.

Il pulisci lingua dona un alito sano, offrendo una protezione mirata contro i batteri presenti sulla lingua, che causano cattivo odore.

ESI Prodotto spray per rinfrescare l'alito, linea: Aloe FreshPrezzo:3,60€Offerta e Recensioni   Aloe fresh alito fresco spr 15

L'uso corretto del pulisci lingua consente di ottenere un'efficace pulizia della superficie linguale, rimuovendo meccanicamente la patina che vi si forma e i batteri disgregati dalle altre operazioni di igiene orale (spazzolamento, uso del filo interdentale ecc.).

Quest'abitudine contribuisce, inoltre, a prevenire il rischio di infiammazioni gengivali e carie, in quanto limita la proliferazione dei batteri che si accumulano progressivamente nel cavo orale.   

Perché sceglierlo

Il pulisci lingua è un valido alleato per l'igiene orale: un'accurata pulizia dei denti non è, infatti, sufficiente per prevenire l'alitosi, in quanto i batteri responsabili del cattivo odore si annidano principalmente sulla superficie linguale.

Usato quotidianamente, questo dispositivo:

  • Rimuove l'accumulo eccessivo di batteri sulla lingua;
  • Aiuta a neutralizzare i composti responsabili degli odori cattivi e rende l'alito fresco;
  • Contrasta efficacemente la produzione dell'alito cattivo.

Modo d'uso

Il pulisci lingua deve essere fatto scorrere delicatamente sulla lingua: così facendo, la placca ed i batteri vengono rimossi da questa superficie, contribuendo, al contempo, alla prevenzione della carie e delle parodontopatie.

Lo sapevate che…

Nella maggior parte dei casi, la fonte del cattivo odore è proprio la bocca. L'alitosi è sintomo di un'insufficiente igiene orale, poiché i batteri, che si depositano sulla lingua, continuano a riprodursi e ad alimentarsi con i residui di cibo, emettendo scorie sulfuree (soprattutto idrogeno solforato e metilmercaptano).

Per questo motivo, il semplice spazzolamento dei denti non basta a combattere l'alito cattivo; occorre prestare attenzione anche ai siti che vengono trascutati con le comuni pratiche di igiene orale, come appunto la superficie della lingua.

Nettalingua - per Alitosi - Puliscilingua in Rame - della Medicina Ayurvedica - Dispositivo Medico (1 pz)Prezzo:6,50€Offerta e Recensioni   COSA È? : Metodo ayurvedico in rame per pulire la lingua eliminando le tossine che i nostri organi interni rilasciano durante la notte; favorisce l'igiene orale e la salute dell'organismo completo

Come sceglierlo

Quanto costa e dove comprarlo

Il pulisci lingua si può acquistare in farmacia, siti di e-commerce, erboristeria e supermercati.

Il prezzo è variabile e dipende principalmente della marca, dal modello e dal materiale con cui questo strumento è realizzato. Indicativamente, un pulisci lingua in plastica costa dai 2 ai 6 euro, mentre le varianti in acciaio o argento possono valere dai 5 ai 10 euro.

  • Sul mercato, sono disponibili diverse tipologie di pulisci lingua. Questi differiscono essenzialmente per la forma e il materiale con cui sono realizzati.
  • Al momento dell'acquisto, è importante tenere in considerazione le proprie esigenze di igiene orale. Il pulisci lingua può essere utilizzato con gel o paste specifiche.
  • Per ulteriori informazioni e dubbi sull'utilizzo del pulisci lingua, si consiglia comunque di richiedere il parere del proprio dentista di fiducia.
Meridol Pulitore lingua, confezione da 2 pezziPrezzo:13,17€Offerta e Recensioni   Pulisce la lingua in modo efficace.

Modo d'uso

Come usare correttamente il pulisci lingua

Il pulisci lingua va utilizzato dopo aver passato lo scovolino e/o il filo interdentale (o eventualmente la flossette) e dopo aver spazzolato i denti. La tecnica da applicare è semplice, e sono sufficienti pochissimi giorni per acquisire la gestualità corretta.

Per il corretto impiego di questo valido strumento occorre impugnare l'estremità e posizionare la testina sulla superficie linguale, il più indietro possibile. Le lamelle del pulisci lingua devono essere rivolte verso la punta della lingua e devono essere inclinate in modo che riescano a scivolare in avanti, sollevando la patina biancastra sopra le papille.

Per essere sicuri di rimuovere tutti i batteri, bisogna effettuare almeno 2-3 passaggi, dall'interno verso l'esterno. Nel corso di quest'operazione, si consiglia di respirare con il naso, per limitare il riflesso del vomito, mentre si scorre sulla lingua. Va ricordato, poi, che i movimenti devono essere sempre delicati e non bisogna mai applicare troppa forza, per evitare lesioni alla superficie linguale.

Il pulisci lingua andrebbe utilizzato almeno una volta al giorno, possibilmente prima di coricarsi. Al termine dell'uso, si consiglia di conservare il dispositivo in modo igienico, in un ambiente asciutto e pulito.

Per concludere le operazioni di igiene orale, si raccomanda di sciacquare energicamente la bocca con il collutorio. Ciò contribuisce a rinfrescare l'alito e favorisce nel contempo l'eliminazione dei frammenti di placca precedentemente rimossi con altri dispositivi (flossette, scovolini o filo interdentale). E' anche possibile preparare un colluttorio in casa seguendo questi semplici consigli.

GUM HALICONTROL COLLUTORIO 300Prezzo:4,86€Offerta e Recensioni   assicura un alito puro e sano

Benefici

L'uso quotidiano del pulisci lingua contrasta le cause dell'alitosi, ovvero le sostanze responsabili del cattivo odore che si nascondono nella cavità orale.

Inoltre, in combinazione con lo spazzolino da denti, il filo interdentale e il collutorio, l'uso corretto del pulisci lingua può aiutare a prevenire gengivite, parodontite e carie. Se l'igiene orale è limitata al solo sfregamento delle superfici esposte dei denti, infatti, si rischia di trascurare la salute dei denti e delle gengive.

Svantaggi e controindicazioni

  • L'errore comune che si fa usando il pulisci lingua riguarda la gestualità: quando viene utilizzato sulla lingua, infatti, si devono eseguire movimenti singoli che vanno dal fondo della lingua in avanti, mai il contrario.
  • Per evitare il senso di vomito che lo scorrimento del pulisci lingua potrebbe creare, è bene non esercitare troppa pressione. Va ricordato, inoltre, che ogni “forzatura” può irritare o lesionare i tessuti del cavo orale.
  • Come altri dispositivi destinati all'igiene orale quotidiana, anche il pulisci lingua può rivelarsi inutile ai fini dell'igiene orale, se non viene usato correttamente. Se non vengono fatte scorrere delicatamente, inoltre, le setole di questo strumento possono irritare la superficie linguale.
Nettalingua in rame - Arista pulisci lingua rame - della medicina Ayurveda testate scientificamente (2)Prezzo:9,49€Offerta e Recensioni   * 100% RAME -L'UNICO materiale con il quale un raschietto per la lingua dovrebbe essere prodotto.
Pulisci lingua | in acciaio INOX, 2 pezzi, in acciaio INOX chirurgico lingua raschiettoPrezzo:7,13€Offerta e Recensioni   Realizzato in acciaio INOX di grado chirurgico
Nettalingua in rame - Arista pulisci lingua rame - della medicina Ayurveda testate scientificamente (2)Prezzo:9,49€Offerta e Recensioni   * 100% RAME -L'UNICO materiale con il quale un raschietto per la lingua dovrebbe essere prodotto.