Sapone Neutro - Che Cos'è? - Proprietà e Benefici

Il sapone neutro sta conquistando sempre più consumatori, grazie alle sue caratteristiche di bassa aggressività e rispetto per il pH della Pelle. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche, le proprietà e i Vantaggi di questo tipo di Sapone

Sapone Neutro - Che Cos'è? - Proprietà e Benefici

Sul mercato possiamo trovare tantissimi detergenti che sull'etichetta riportano la scritta "sapone neutro", ma forse non tutti sono a conoscenza di cosa significa questa dicitura.
In quest'articolo cercherò di spiegarti cos'è un sapone neutro, cosa contiene e perché viene definito in questo modo.

Che cos'è

Che cos'è il Sapone Neutro?

Il sapone neutro è un tipo di sapone disponibile sia in forma solida che liquida, formulato con una serie di ingredienti che permettono di ottenere un prodotto finale che non secca la pelle e che non ne altera il normale equilibrio.

In altre parole, il sapone neutro è un prodotto detergente indicato per tutte quelle persone la cui pelle non è in grado di tollerare i classici saponi, solidi o liquidi che siano.

Prima di vedere più nel dettaglio le caratteristiche del sapone neutro, facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire, invece, quali sono le caratteristiche della nostra pelle e perché è importante che un sapone le rispetti.

SAPONE PER TATUAGGI (PH NEUTRO - 0% PARABENI E SLES)Prezzo:8,98€Offerta e Recensioni   PANTHENOL

La Pelle e il suo pH

La nostra pelle, al contrario di quanto si possa pensare, possiede un pH leggermente acido, ossia un pH inferiore a 7. Più precisamente, il pH della pelle è compreso indicativamente fra 4.2 e 5.6 circa, anche se, in alcune aree del corpo e in determinati periodi della vita, il pH può essere talvolta leggermente inferiore (intorno a 4 circa).

Oltre a questi fattori, il valore del pH cutaneo può sensibilmente variare da persona a persona, a maggior ragione se si soffre di particolari disturbi o malattie.

La Scala del pH

Spiegato in parole molto semplici, in chimica, il pH è un parametro che viene utilizzato per determinare se una sostanza è acida oppure basica.
La scala del pH va da 0 a 14: la neutralità (quindi un pH neutro) corrisponde al valore 7.
Valori inferiori al 7 sono considerati acidi, mentre valori superiori al 7 sono considerati basici.

Dal momento che la pelle ha un pH debolmente acido, l'uso di prodotti detergenti con pH basici può causare un'alterazione dello stesso pH cutaneo.

La maggior parte dei saponi tradizionali, ottenuti attraverso la reazione di saponificazione (per maggiori informazioni, leggi l'articolo generale "Sapone"), possiede un pH basico compreso fra 8 e 10. In linea generale, però, dal momento che il sapone viene usato per la detersione e non rimane per lungo tempo a contatto con la pelle perché immediatamente risciacquato, la maggior parte delle persone non riscontra problemi in seguito al lavaggio con questi saponi.

Tuttavia, vi sono persone che - nonostante il breve contatto del sapone con la propria pelle - non sono in grado di tollerare il pH basico di tali prodotti. Difatti, questi individui, dopo la normale detersione con saponi tradizionali, tendono a percepire la cosiddetta sensazione di pelle che tira, oltre ad andare incontro a secchezza, arrossamenti e irritazioni. In questi casi, perciò, è utile ricorrere all'uso del sapone neutro.

pH del Sapone Neutro

Avendo ben chiara la scala del pH e alla luce di quanto finora detto, sorge spontaneo pensare al sapone neutro come un sapone con pH pari a 7. Ebbene, in linea generale, questa definizione dovrebbe essere considerata NON corretta.

Difatti, esattamente al contrario di quanto si è normalmente portati a pensare, la maggior parte dei saponi che riportano la dicitura "sapone neutro" NON possiede un pH neutro, bensì possiede un pH simile a quello della pelle (generalmente 5.5). Grazie a questo pH leggermente acido, perciò, tali saponi non alterano il normale pH cutaneo.

In altre parole, in questi casi, la dicitura "sapone neutro" è intesa come "sapone neutro per la pelle", poiché possiede un pH uguale ad essa e non ne altera il normale equilibrio.

Secondo quanto finora detto, pertanto, possiamo definire il sapone neutro come un sapone avente un pH molto simile a quello della pelle e, per questo, in grado di esercitare un'azione detergente più delicata rispetto al sapone tradizionale con pH basico.

Purtroppo, però, su questa definizione esiste una grande confusione, anche perché molto spesso sono gli stessi produttori a non essere precisi in merito. Infatti, nonostante in linea generale la definizione di sapone neutro sia quella sopra riportata, di fatto, in commercio esistono prodotti riportanti la dicitura "sapone neutro" il cui pH non è simile a quello della pelle, ma è neutro nel vero e proprio senso della parola, ossia il cui pH ha un valore pari a 7.
Sorge quindi spontanea la domanda: come possiamo distinguere un sapone neutro con pH 5.5 da un sapone con pH neutro pari a 7?

La risposta a questa domanda è: leggere con attenzione le etichette e le informazioni presenti sulla scatola del prodotto. È proprio qui, infatti, che dovrebbero essere specificati i valori di pH del prodotto. Se non c'è scritto nulla, presta attenzione a quanto riportato sulla descrizione del prodotto:

  • Se trovi scritto "sapone neutro" e nient'altro, oppure "sapone neutro per la pelle", con molta probabilità si tratta di un sapone con pH affine a quello della pelle, quindi con pH intorno a 5.5.
  • Se trovi scritto "detergente a pH fisiologico", ti troverai ancora una volta in presenza di un sapone con pH 5.5, ossia con pH simile a quello della pelle.
  • Se trovi scritto "detergente o sapone a pH neutro", allora significa che il prodotto possiede un pH pari a 7, quindi un pH neutro nel vero e proprio senso della parola.

Formulazione

Cosa contiene il Sapone Neutro?

A differenza dei saponi tradizionali, il sapone neutro non si ottiene facendo avvenire la classica reazione di saponificazione che porta alla formazione di tensioattivi anionici. Difatti, questo prodotto si compone di una serie di tensioattivi, miscelati in maniera tale da ottenere un prodotto con pH simile a quello della pelle.

I tensioattivi contenuti in un sapone neutro possono essere di diversa natura: anionici (come quelli contenuti nel sapone tradizionale), cationici o non ionici. Oltre a questi ingredienti, nella composizione di un sapone neutro possono rientrare anche altre sostanze e additivi, come agenti schiumogeni, regolatori del pH e profumi.

Insomma, un sapone neutro non può definirsi un sapone 100% naturale, ma ciò non significa che esso non possa essere arricchito con ingredienti di origine naturale, come, ad esempio, tensioattivi anionici derivati da oli vegetali, estratti di piante o fiori o oli vegetali.

Ad ogni modo, nonostante la composizione e il pH simile a quello cutaneo, alcune persone la cui pelle è particolarmente sensibile e/o affetta da disturbi o malattie, spesso devono ricorrere all'uso di detergenti di diverso tipo, ancor più delicati e privi di qualsiasi tipo di acidità o basicità.

Sapone non Sapone

Facciamo un po' di chiarezza!

Spesso si sente parlare si sapone neutro e di sapone non sapone come prodotti identici e anche in questo caso la confusione che può nascere è notevole.

Per essere sinceri, il sapone neutro - in un certo senso - appartiene al grande gruppo dei saponi non saponi. Con questo nome, infatti, si vogliono indicare in maniera generica tutti quei prodotti detergenti diversi dal tradizionale sapone, non ottenuti mediante reazione di saponificazione e il cui pH non è basico, ma possiede valori che possono andare dal 7 al 3.5 circa.

Nota Bene

A supporto della suddetta definizione generale vi sono alcuni prodotti in commercio che si contraddistinguono con la dicitura "detergenti non saponi" seguita dal valore del pH posseduto dal prodotto.

Tuttavia, nel linguaggio comune di tutti i giorni, sono in molti a considerare il sapone neutro e il sapone non sapone come prodotti completamente differenti, poiché definiscono il primo come un sapone con pH affine alla pelle (quindi intorno a 5.5); mentre considerano il secondo come un sapone con pH intorno a 7.  Dando per corretta questa definizione e assumendo che il sapone non sapone sia del tutto neutro (anche se, come abbiamo visto, non sempre è così), si può capire il motivo per cui alcune persone che non sono in grado di tollerare nemmeno il sapone neutro, affermano, invece, di non avere alcun problema ad utilizzare il sapone non sapone. Insomma, in altre parole, è tutta una questione di pH del sapone, ma anche della propria pelle e della propria sensibilità nei confronti del sapone stesso.

Di contro, è pur vero che molti saponi neutri - soprattutto quelli più economici - contengono grandi quantità di additivi chimici, sostanze schiumogene e profumi. Talvolta, sono proprio queste sostanze a rendere difficoltoso per la pelle tollerare la detersione con questi prodotti.
Naturalmente, anche con questa definizione non esattamente corretta la confusione che si può generare è molta. Confusione che aumenta ulteriormente quando i valori di pH del sapone non sono specificati sulla confezione e sull'etichetta del prodotto.

Per questa ragione, se la tua pelle è particolarmente sensibile, irritata o infiammata, se non tolleri il sapone tradizionale o il sapone neutro, o se soffri di disturbi e/o patologie cutanee, ti consiglio di chiedere consiglio al tuo medico, o ancor meglio al tuo dermatologo. Queste figure professionali sapranno certamente indirizzarti verso i saponi e i detergenti che meglio si addicono al tuo tipo di pelle e alle tue esigenze.

Non Sapone biologico Viso Mani Aloe Vera 300 mlPrezzo:11,41€Offerta e Recensioni  

Costi e Dove Acquistare

Il sapone neutro lo puoi reperire ovunque, dal supermercato, alla farmacia, dall'erboristeria alla parafarmacia, fino ad arrivare ai numerosissimi negozi online. Ne esistono di moltissimi tipi: solidi, liquidi, profumati, arricchiti con estratti vegetali, anallergici, per pelli secche, per tutti i tipi di pelle, per le mani, per il viso, ecc.

Il prezzo di un sapone neutro varia di molto in funzione degli ingredienti che contiene, della quantità di prodotto presente nella confezione, della sua qualità (ad esempio, non possiamo pensare che un sapone economico comprato in un supermercato possieda la stessa qualità di un sapone neutro di fascia alta acquistato in farmacia), così come può variare a seconda del marchio e della ditta che lo produce.

Babygella Pasta Protettiva, Bimbo - 150 mlPrezzo:7,44€Offerta e Recensioni   Previene gli stati irritativi, localizzati soprattutto nell'area del pannolino e nelle pieghe cutanee, grazie all'effetto barriera proprio dell'ossido di zinco al 10%
Fissan - Detergente Delicato Baby, con Estratti di Camomilla - 300 mlPrezzo:3,00€Offerta e Recensioni   Formula delicata, a pH fisiologico